Tag: frigo

Il tonno di coniglio

E’ un coniglio, ma sembra tonno, da qui il nome. La carne resta tenerissima ed è una ricetta furbissima perché può rimanere in frigo per più giorni.  Si può conservare in un barattolo  o in una ciotola condito con aglio, pepe in grani, salvia e olio. Un piatto pratico, buono e raffinato. Da provare!

INGREDIENTI
– 1 sedano
– 1 porro
– 1 cipolla
– chiodi di garofano qb
– 1 carota
– prezzemolo qb
– alloro qb
– sale
– 1 coniglio
– aglio qb
– salvia qb
– olio
Procedimento:
Preparare un brodo concentrato con sedano, porro, cipolla steccata con i chiodi di garofano,carota prezzemolo odori vari e poco sale. Quando il brodo e’ un po’ consumato mettere il coniglio e  quando il coniglio è ben cotto, tirarlo fuori dall’acqua e farlo raffreddare , quindi staccare la carne dalle ossa, spezzettarla e adagiarla sulla carta assorbente, in modo che perda l’acqua. Disporre in una terrina , o in un barattolo, uno strato di coniglio, 2- 3 spicchi di aglio e la salvia , olio e continuare  fino a chiudere con olio.  Lasciare una notte in frigo. Prima di servire, se serve, aggiungere altro olio.

Baci di dama-

Ingredienti per 25 biscotti:
150 g di burro
150 g di mandorle pelate
100 g di zucchero eridania
150 g di farina
un pizzico di fior sale gemma di mare
alcune gocce di aroma all’arancia
70 g di cioccolato fondente
Procedimento:
Con il mixer tritate le mandorle e lo zucchero fino ad ottenere un composto molto fine. Lo zucchero assorbirà l’olio emesso dalle mandorle e questo vi permetterà di ottenere un ottimo risultato.
Aggiungete il burro tagliato a pezzetti e gli altri ingredienti, amalgamate fino ad ottenere una palla di impasto liscio e omogeneo.
Fatelo riposare in frigo un paio di ore avvolto da pellicola, volendo, potete fare questo impasto anche il giorno prima.
Trascorso il tempo di riposo, togliete dal frigo e cominciate a preparare delle palline della dimensione di una piccola noce, deponetele su di una teglia da forno, foderata di carta forno, ben distanziate tra loro.
Infornate a 160 gradi per 25/30  minuti circa. (forno a gas)
Nel frattempo sciogliete al microonde il cioccolato fondente per qualche minuto a media potenza, andate di minuto in minuto mescolando, per evitare di abbrustolirlo.
Quando avrete cotto tutte le palline, fatele raffreddare e cominciate a farcirle con una piccola quantità di cioccolato, depositata al centro di una pallina soltanto e dalla parte piatta, quella che appoggiava alla teglia. Coprite ora con una pallina vuota, sempre con la parte piatta, comprimendola leggermente sul cioccolato in modo da distenderlo un po’ ma senza farlo debordare dal biscotto. Procedete fino alla fine degli ingredienti, lasciate solidificare il cioccolato e servite.
Grazie a questo blog, ho rispolverato una vecchia ricetta uguale a questa, nei passaggi di base, che ho proposto molto tempo fa…. poi elaborata diversamente per ottenere un risultato più colorato.

Germogli di lenticchie…i miei…continua…

Continua l’autoproduzione di germogli.
Questi sono di lenticchie…riescono bene e sono di pochissimo impegno.
Dopo i soliti 4/5 giorni di germogliatore e lavaggi serali, li ho messi in una ciotola di vetro con coperchio e sistemati in frigo. Durano così diverse settimane, anzi, continuano a crescere anche dal frigo.
Quando li uso prelevo il quantitativo che mi serve e il resto lo richiudo e ripongo nel frigo fino al nuovo utilizzo.
Il sapore è amarognolo, rispetto alle varietà che ho provato fino ad ora e non mi dispiace affatto.
Ho voluto provare con le lenticchie Melandri Gaudenzio bio…questa è stata la prova del nove, se non fossero germogliati non sarebbero state bio.
Qui trovate i germogli di rucola.

Proudly powered by WordPress