Tag: fondo

Le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 6 ottobre 2022 |

Ricettepercucinare.com


E' sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Antonella Clerici in compagnia del suo braccio destro Alfio – che sostituisce il giovane vecchio in fase d’allenamento a Ballando con le stelle –  ci presenta le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 6 ottobre 2022 con la prima cuoca ospite della puntata del giorno, Barbara De Nigris.

Strudel del contadino di Barbara De Nigris

INGREDIENTI

  • 130 g di farina 00
  • 110 g di burro congelato
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 110 g di formaggio spalmabile
  • sale

Per il ripieno:

  • 200 g di funghi champignon e porcini
  • 80 g di speck a fette
  • 2 patate
  • 1 spicchio d’aglio
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • pangrattato
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo tritato
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 30 ml di latte
  • sale e pepe
  • olio evo

PREPARAZIONE

  • Congelare una parte di burro e formaggio spalmabile e frullare
  • Impastare la farina con il formaggio spalmabile congelato e mescolare;
  • Unire anche il burro, zucchero e ottenere un panetto da far riposare almeno 1 ora;
  • Preparare il ripieno: grattugiare le patate e tagliuzzare le patate;
  • In padella, mettere un goccio di olio extravergine di oliva e rosolare con uno spicchio d’aglio i funghi;
  • Aggiungere il prezzemolo triturato e condire con sale e pepe;
  • Unire le patate una volta stufati i funghi, condire con il sale e far andare per 10 minuti (se necessario mettere un goccio di acqua);
  • Poi togliere il coperchio e far andare con fiamma alzata per 5 minuti;
  • Stendere con il mattarello la pasta per fare lo strudel;
  • Adagiare sulla carta da forno e sulla placca la pasta stesa;
  • Fare dei tagli esterno sulla pasta per poi intrecciare;
  • Mettere del panegrattugiato nel centro con lo speck e il composto di funghi raffreddato;
  • Chiudere lo strudel e spennellare con tuorlo e latte;
  • Aggiungere sopra sale grosso e rosmarino;
  • Cuocere a 180°C per 25-30 minuti;

Pan brioche di castagne  di Fulvio Marino

INGREDIENTI

  • 800 g di farina 0
  • 200 g di farina di castagne
  • 250 g di marroni lessati
  • 40 g di miele di castagno
  • 25 g di lievito fresco
  • 300 g uova
  • 200 g burro
  • 200 g di latte
  • sale

inoltre:

PREPARAZIONE

  • Preparare in una scodella l’impasto mettendo la farina 0, farina di castagne e lievito di birra sbriciolato;
  • Mescolare e aggiungere il miele con le uova sbattute da parte e la maggior parte del latte;
  • Mescolare con un cucchiaio e aggiungere il sale e il latte avanzati;
  • Lavorare fino a quando l’impasto non sarà liscio e omogeneo;
  • Aggiungere le castagne già lessate e tagliate a pezzettoni;
  • Impastare fino ad inglobare per bene il composto;
  • Coprire e lasciare lievitare per 8 ore in frigo;
  • Dividere in tre parti l’impasto e poi coprire e far lievitare per 30 minuti a temperatura ambiente;
  • Ottenere dei serpentelli da 50 centimetri di lunghezza circa e intrecciarli tra di loro formando una sola treccia;
  • Disporre la treccia in uno stampo da plumcake già imburrato lungo 40 centimetri circa;
  • far raddoppiare di volume a temperatura ambiente;
  • Spennellare con l’uovo sbattuto e cuocere in forno a 180°C per 40 minuti;

Fagottini di vitella con funghi e Brie di Giampiero Fava

INGREDIENTI

Per i fagottini:

  • 4 fettine di fesa di vitello
  • 50 g di pecorino grattugiato
  • 150 g di brie
  • 300 g di funghi porcini
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino
  • 1 mazzetto di timo
  • 100 g di farina
  • 3 uova

Per la polenta croccante:

  • 250 g di farina fioretto
  • 250 g di farina bramata
  • 2 l di acqua
  • 1 mazzetto di timo
  • alloro

Per la cicoria:

  • 1 kg di cicoria
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino
  • 50 g di pecorino grattugiato
  • olio evo
  • fondo bruno

PREPARAZIONE

  • Sbollentare la cicoria e poi ripassarla in padella con olio, aglio e peperoncino;
  • Preparare la polenta mettendo acqua, olio e sale in un pentolino unendo la ramata e fioretto e mescolare con la frusta;
  • Tagliare i funghi puliti sottilmente e poi metterli a cuocere in padella con un po’ di olio extravergine di oliva e l’aglio;
  • Mettere le fette di carne sul piano di lavoro e condire con pecorino, vitello, pepe, Brie e funghi raffreddati;
  • Tagliare con un coppapasta quadrato la polenta e ripassarla in padella;
  • Chiudere e arrotolare i fagottini;
  • Rompere due uova in una scodella e sbatterle;
  • Passare i fagottini nella farina e poi nell’uovo;
  • Cuocere la carne in padella con un goccio d’olio;
  • Tagliare sottili i funghi avanzati e condire con olio, sale e pepe;
  • Adagiare la polenta sul fondo del piatto e  mettere sopra la cicoria e qualche fungo crudo;
  • Aggiungere il fagottino di carne tagliato;
  • Chiudere il piatto con il fondo bruno;

Spinaci alla fiorentina dei Gemelli Billi

INGREDIENTI

  • 500 g spinaci
  • 4 uova, 60 g burro
  • 3 cucchiai di aceto
  • 500 ml latte
  • 50 g burro
  • 80 g farina 00
  • noce moscata
  • 80 g asiago stagionato
  • 2 tuorli
  • 35 ml panna
  • 30 g pan carrè senza crosta
  • 30 g burro
  • sale

PREPARAZIONE

  • Sciogliere il burro in un pentolino e preparare la besciamella;
  • A parte, portare a bollore il latte e poi unirlo al mix di burro e farina fino a quando si otterrà la giusta consistenza della besciamella;
  • Profumare il tutto con la noce moscata e poi aggiungere i tuorli d’uovo, l’Asiago grattugiato e la panna;
  • Mescolare il composto e tenerlo da parte;
  • Lavare gli spinaci e farli saltare in padella con una noce di burro;
  • In una scodella sbriciolare grossolanamente il pan carré;
  • In un’altra padella mettere a soffriggere il burro e poi farlo diventare di un colore nocciola;
  • Aggiungere il pane sbriciolato e farlo dorare;
  • In una pirofila sistemare gli spinaci sul fondo e aggiungere sopra le uova pochette, senza la pellicola;
  • Coprire con la salsa e aggiungere del pane tostato e sbriciolato sopra;
  • Cuocere in forno a 180°C per 15 minuti;

Strozzapreti con porri, zucca e guanciale di zia Cri

INGREDIENTI

Per la pasta:

  • 250 g farina 00
  • 150 g semola
  • 200 ml acqua

 

  • 100 g guanciale
  • 1 spicchio d’aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 2 porri
  • 200 g zucca
  • 200 ml brodo vegetale
  • 200 g formaggio canestrato
  • sale
  • pepe
  • olio

PREPARAZIONE

  • Preparare la pasta fresca con la farina, semola e acqua in planetaria oppure in una scodella;
  • In alternativa, puoi usare anche la pasta secca;
  • In una padella mettere a scaldare l’olio con lo spicchio d’aglio;
  • Aggiungere il guanciale tagliato a listarelle e farlo dorare;
  • Toglierlo e nello stesso grasso lasciare appassire il porro tagliato sottile e il porro tagliato a dadini piccoli;
  • Sfumare con il vino e una volta evaporato l’alcool aggiungere sale, pepe;
  • Continuare la cottura per 10 minuti;
  • A cottura ultimata aggiungere il guancia rosolato e poi scolare la pasta e condirla direttamente in padella;
  • Aggiungere anche il formaggio Canestrato grattugiato e poi un po’ di acqua di cottura della pasta;

Se hai perso le ricette di È Sempre Mezzogiorno dei giorni scorsi, consultale sul nostro sito!



Ricerche frequenti:

Le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 30 settembre 2022

Ricettepercucinare.com


E' sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Andiamo a preparare le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 30 settembre 2022 con Federico Fusca. Il cuoco toscano ci propone un gustoso sformato con ingredienti autunnali.

Sformato di patate, zucca e pancetta di Federico Fusca

INGREDIENTI

  • 1,5 kg di patate
  • 200 g di zucca
  • 1 cipolla
  • 10 fette di scamorza affumicata
  • 2 uova
  • 200 g di formaggio grattugiato
  • 500 g di pan grattato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 mazzetti di nepitella
  • burro
  • 2 cucchiaio di olio evo

PREPARAZIONE

  • Sbollentare e schiacciare le patate in una scodella;
  • Unire le uova, il formaggio grattugiato, sale, pepe e olio extravergine di oliva;
  • Sciogliere in un pentolino il burro e versarlo poi nella teglia da forno;
  • Aggiungere dentro il pangrattato per impanare;
  • Tagliare a cubetti la zucca e metterla a cuocere con la cipolla e un goccio di olio evo;
  • Far cuocere la zucca condendo con sale, pepe, aglio e nepitella;
  • Cuocere con coperchio;
  • Adagiare sul fondo della teglia le patate schiacciate e preparare il fondo;
  • Aggiungere anche le fette di scamorza e aggiungere le fettine di pancetta;
  • Aggiungere la zucca ammorbidita in padella, eliminando l’aglio;
  • Condire con le erbette e poi chiudere lo sformato con il resto delle patate;
  • Spolverare con pangrattato e fiocchetti di burro;
  • Cuocere a 180°C per 45 minuti;

Pizza all’arrabbiata di Fulvio Marino

INGREDIENTI

  • 1 kg di semola di grano duro
  • 700. cdi acqua
  • 7 g di lievito fresco di birra
  • 22 g di sale
  • 50 g di olio evo

per condire:

  • 300 g di passata di pomodoro
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 50 g di capperi
  • peperino fresco
  • perocino
  • olio evo

PREPARAZIONE

  • Mettere nella scodella la semola con l’acqua;
  • Far riposare e poi aggiungere l’acqua;
  • Unire il sale e terminare l’acqua, continuando a impastare;
  • Solo alla fine quando l’impasto ha la giusta consistenza unire l’olio;
  • Far riposare per 12 ore in frigo;
  • Dividere in due parti l’impasto e metterli in due teglie con olio rigirando l’impasto;
  • Lievitare per 2 ore a temperatura ambiente;
  • Allargare leggermente l’impasto con le punta delle dita;
  • Se necessario fare una pausa di 10 minuti e stenderla a più riprese;
  • Aggiungere la passata di pomodoro sulla pizza e stendere con le mani per non rovinare la pasta;
  • Cuocere in forno a 250°C per 25 minuti;
  • Terminare con il battuto di prezzemolo, aglio e capperi e pecorino romano;

Pasta du pecural di Davide Nanni

INGREDIENTI

per le pappardelle:

  • 250 g di farina 00
  • 100 g di farina 0
  • 3 uova
  • pepe nero

per la salsa:

  • 200 g di patate
  • 2 salsicce
  • 150 g di funghi porcini
  • 3 spicchi d’aglio
  • 100 g di pecorino
  • olio

per decorare:

PREPARAZIONE

  • Tagliare la patata a tocchetti e sbollentare in acqua bollente;
  • Tagliare i funghi porcini puliti;
  • Mettere in padella un goccio di olio evo con aglio e rosolare la salsiccia privata del budello;
  • Preparare la pasta fresca mescolando farina, uova e pepe;
  • Tagliare le pappardelle e cuocere in acqua bollente e salata per 3 minuti;
  • Scolare la pasta e condire con il sughetto;
  • Condire con un po’ di pecorino e rosmarino;

Torta sogno divino di Sal De Riso

INGREDIENTI

  • 1 cake al cioccolato e prugne

Per il vin brûlé:

  • 1,5 l di vino sangiovese
  • 120 g di zucchero
  • 2 stecche di cannella
  • scorza di arancia
  • scorza di 2 limoni
  • 10 chiodi di garofano
  • anice stellato
  • vaniglia
  • 1 mela

Per la composta:

  • 150 g di prugne
  • 150 g di mele cotte nel vino
  • 300 ml di vin brûlé
  • 10 g di gelatina
  • 40 ml di acqua

Per la mousse:

  • 500 ml di panna
  • 40 g di tuorli
  • 30 g di cioccolato al latte
  • 6,5 g di gelatina
  • 26 ml di acqua
  • sale
  • vaniglia

Per la glassa di vino:

  • 250 ml di vin brûlé
  • 85 g di zucchero
  • 5 g di pectina
  • 165 g di glucosio
  • 1 g di acido citrico
  • 15 g di destrosio

PREPARAZIONE

  • Mettere in pentola il vino con zucchero, scorza di agrumi, mela a spicchi, cannella, anice stellato, chiodi di garofano e far bollire il tutto fino a ridurre della metà il vino;
  • Successivamente filtrare e prenderne 300 g e metterlo in un pentolino con le prugne;
  • Lasciamo cuocere e poi spegnere e aggiungere le mele cotte in precedenza e frullare con il mixer a immersione;
  • Aggiungere poi la gelatina idratata in acqua fredda e mescolare;
  • Versare negli stampi per ghiaccio e congelare;
  • Preparare la crema sbattendo i tuorli con le uova;
  • Scaldare la panna con la vaniglia e poi unire i tuorli e lo zucchero e mescolare ancora;
  • portare il tutto a 82°C;
  • Versare la crema sul cioccolato al latte fuso e poi aggiungere la gelatina reidratata in acqua e mescolare;
  • Coprire con la pellicola messa a contatto e lasciare raffreddare in frigo;
  • Quando sarà freddo montare il tutto aiutandosi con le fruste;
  • All’interno di una tortiera sistemare il cake di cioccolato e formare uno strato di crema al cioccolato, aggiungendo i cubetti di composta di prugna e mele;
  • Coprire con altra crema e livellare;
  • Congelare ancora una volta e poi sformare la torta e decorare con spuntoni di crema e gocce di gelatina;

Tortelli al brasato di maiale di Gemelli Maronna

INGREDIENTI

per l’impasto:

  • 500 g di farina 00
  • 5 uova
  • semola da spolvero

Per il ripieno:

  • 500 g di pompa di maiale
  • 2 carote
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla bianca
  • 1/2 limone
  • 200 g di mascarpone
  • sale
  • olio evo

per le cipolle in agrodolce:

  • 3 cipolla rosse
  • 50 g di zucchero
  • 1/2 bicchiere di aceto

Per terminare:

  • 100 g di tartufo scamone
  • 100 g di burro
  • 150 g di lardo

PREPARAZIONE

  • Preparare la pasta fresca in planetaria e far riposare il panetto;
  • Stendere la pasta per fare i tortelli;
  • Preparare il ripieno tagliando sedano, carota e cipolla;
  • Mettere in padella con un goccio di olio evo le verdure;
  • Tagliare la carne di maiale a tocchetti e metterlo in padella a cuocere;
  • Far andare per un paio di ore e poi tritare e unire con mascarpone e scorza di limone;
  • Sistemare un po’ di questo composto frullato e passato al tritacarne sui dischi di pasta e chiudere i tortelli;
  • Cuocere i tortelli in acqua bollente e salata;
  • In un’altra padella mettere le cipolle con lo zucchero;
  • Far andare e poi aggiungere l’aceto quando è arrivato a cottura;
  • Mettere in un’altra padella il burro e aggiungere il tartufo;
  • Poi ripassarci i tortelli;
  • Impiattare aggiungendo sopra il lardo, la cipolla cotta e tartufo grattugiato;



Ricetta della frisa del Salento

condire la frisa - Ricettepercucinare.com


condire la frisa - Ricettepercucinare.com

La frisa del Salento era un piatto poco noto al di fuori del Salento e della Puglia sino a pochi anni fa. Con l’avvento del turismo di massa, delle compagnie aeree low cost e con la nascita di alcune località turistiche modaiole, anche il Salento è uscito alla ribalta. Ed è diventato meta glam per l’estate di giovani e meno giovani.

Con la scoperta delle bellissime mete salentine, gli italiani hanno anche scoperto i prodotti tipici pugliesi e la gastronomia locale. Cibi da strada, sapori autentici dal piglio verace e tradizionale hanno ingolosito e conquistato anche i palati più esigenti.

pomodorini pugliesi - Ricettepercucinare.com Preparare i pomodori tagliuzzati

Diventando vere e proprie prelibatezze gourmet. Tra queste, dunque la frisa del Salento: un semplicissimo panetto di pane particolarmente duro e secco (fatto apposta in questo modo) che, una volta fatto rinvenire in acqua, si può condire secondo fantasia.

Condimento tradizionale della frisa del Salento

La frisa tradizionale si condisce con pomodoro fresco e maturo, semplicemente strofinato energicamente sulla sua superficie, olio e sale. Questa è la base. Vi so possono poi aggiungere erbe del mediterraneo, come origano, basilico, caroselle (le infiorescenze del finocchio, messe sott’aceto), o molto di più.

condire la frisa - Ricettepercucinare.com

Tutto ciò dopo aver messo in acqua la frisa. Immergetela totalmente in acqua e lasciatela lì per alcuni istanti. Dai 30 secondi al minuto sarà sufficiente. Con il tempo e con l’esperienza, imparerete voi stessi a giudicare quanto la preferite ammorbidita o meno.

L’immersione della frisa in acqua si fa tramite un semplicissimo piatto fondo colmo d’acqua. Ma se vi sentite abbastanza modaioli e salentini, potete anche procurarvi uno sponza frise, ovvero un recipiente fatto apposta per questo scopo.

Come condire la frisa del Salento

La frisa del Salento oggi è diventata un vero e proprio piatto gourmet. Dunque, oltre al classico, gustosissimo e semplicissimo pomodoro, potete condirla generosamente e secondo fantasia. Per esempio potete usare degli affettati, verdure sott’olio grigliate, verdure fresche grigliate, giardiniera, capperi, olive, dadini di feta (o primo sale, più pugliese), altri formaggi, tonno e chi più ne ha più ne metta.

condire la frisa - Ricettepercucinare.com

Quando si mangia la frisa in Salento

La frisa in Salento si mangia tutto l’anno ma specialmente in estate quando la stagione è calda. Non v’è cena migliore di una bella frisa, leggera e salutare. Ed è anche molto conviviale: potete consumarla in compagnia, assieme a chi volete voi, mettendo semplicemente a centro tavola i condimenti e consentendo ad ogni commensale di gestirsi la sua cena come meglio crede.

frise del Salento - Ricettepercucinare.com

Vediamo ora una piccola galleria di immagini relativamente ad un’idea di farcitura molto semplice della frisa. Una volta tagliati i pomodorini a dadini, conditeli con olio e sale. Il sale consentirà ai pomodorini di rilasciare un po’ della loro acqua, che andrà a bagnare ancor di più la frisa, insaporendola.

Grazie alla Sissachef per questa buonissima ricetta

Detto questo, vediamo subito come si prepara la frisa del Salento



Proudly powered by WordPress