Tag: menù di benedetta

La treccia danese

 Adoro la treccia danese. E’ un dolce golosissimo che mi piace da impazzire. E’ una versione danese dello strudel. L’ho scoperta per fare un menu del Grande Nord in trasmissione e me ne sono innamorata. E’ fantastica a colazione o a merenda grazie alla sua pasta simile a una brioche. E’ ricca di marmellata di lamponi e di mandorle a lamelle. Una vera delizia!  

INGREDIENTI
– ½ panetto di lievito
– 125 ml di latte
– 60 gr di burro
– 50 gr di zucchero
– ½ uovo
– scorza di arancia qb
– 325 gr di farina
Per completare
– 1 vasetto di marmellata di lamponi
– mandorle a lamelle qb
– ½ uovo
– zucchero di canna qb

Procedimento:

Stemperare il lievito nel latte, unire il burro e lo zucchero bianco, il mezzo uovo e la scorza di arancia, la farina. Impastare per 10’ e far lievitate coperto per un’ora. stendere l’impasto con il mattarello. Con l’aiuto di uno stampo da plumcake, dare alla pasta una forma rettangolare. Praticare quindi dei tagli obliqui e paralleli sui lati lunghi del rettangolo. Farcire con la marmellata di lamponi e le mandorle. Ripiegare i tagli di pasta verso l’interno, formando appunto una treccia. Spennellare con l’altro mezzo uovo la torta e spolverizzarla con lo zucchero di canna, cuocere mezz’ora a 180°

Le melanzane imbottite

Melanzane….pomodori rossi succosi……che bello si avvicina l’estate!!!!

 

Ingredienti:

Due melanzane

due uova

pangrattato

olio si semi

pomodoro rosso grosso e carnoso

formaggio primo sale

sale q.b.

 

Tagliare a fette spesse le melanzane e metterle a bagno in acqua e sale (per perdere l’amaro). 

Dopo circa trenta minuti sgocciolarle ed asciugarle bene.

Tagliare ogni fetta a metà ( come un libro aperto) con un coltello appuntito in modo da creare una tasca dove va messo il ripieno.

All’interno di ogni fetta di melanzana mettere una fetta di pomodoro rosso ben sodo,un pizzico di sale sul pomodoro ed una fetta di formaggio primo sale ( oppure caciocavallo fresco).

Passare le fette prima nelle uova sbattute e poi nel pangrattato.

Friggerle in olio.

 

 

 

L’insalata estiva di carne ed un bicchiere di rosso Rujari

E’ un’insalata che si consuma fredda di frigorifero,è leggera ( ogni tanto anch’io faccio qualcosa di leggero!!!!)ed è anche gustosa…..

L’ho preparata in occasione della seconda settimana del  “ Week in color “,l’iniziativa online dedicata agli abbinamenti colorati e promossa dalle Cantine Rallo di Marsala.

 

Rujari è il termine con cui gli arabi erano soliti chiamare il re normanno Ruggero II della dinastia degli Altavilla.

 

Ingredienti:

carne lessa

olio extravergine d’oliva

una spruzzata di aceto

sale e pepe

una manciata di capperi

pomodorini

scagliette di parmigiano reggiano

carotine lessate

origano

insalata mista

Per il brodo di carne:

1 kg di carne per bollito

acqua

una cipolla

due carote( che vanno poi messe nell’insalata)

un po’ di sedano

due chiodi di garofano

un pezzettino di cannella

sale

Inoltre:

vino rosso Rujari Cantine Rallo di Marsala

 

Iniziare con il preparare il brodo di carne mettendo in pentola l’acqua,la carne salata,le carote,il sedano,i pomodorini,la cipolla steccata dai chiodi di garofano e la cannella. Cuocere fino a cottura della carne.

Toglierla dal brodo ed attendere il raffreddamento.

Tagliare la carne a pezzi e condirla con olio,una bella macinata di pepe nero,un pugnetto di capperi,una spruzzata di aceto,alcuni pomodorini tagliati a metà,un pizzico di sale,origano e due carote lessate a fettine.

Mescolare e deporre l’insalata di carne su un letto di insalata mista.Mettere in frigorifero la ciotola coperta da pellicola.Prima di servire finire il piatto con scagliette di parmigiano.

Godersi l’insalata con un bel bicchiere di vino rosso “ Rujari” delle Cantine Rallo di Marsala.

Nota: se il brodo di carne non si vuole utilizzare subito basta congelarlo per poterlo,poi,consumare per un risottino o una semplice stracciatella.

 

 

 

 

 

Proudly powered by WordPress