Tag: latte

Whoopie Pies

Le whoopie pies sono dei piccoli dolcetti al cacao con farcia burrosa al formaggio spalmabile tipici americani. Benedetta questa sera li preparati sostituendo il latticello per l’impasto della ricetta originale con un mix di latte e yogurt. Davvero una delizia e un’ottima idea per la merenda dei bambini.

Puntata I Menu di Benedetta: 12 febbraio 2013 (Menu Al Posto di…[1])
Tempo preparazione e cottura: 100 min. ca.

Ingredienti Whoopie Pies:

  • 1 uovo
  • 200 gr di zucchero
  • 115 gr di burro
  • 160 gr di yogurt al miele
  • 90 ml di latte
  • 1 cucchiaino e 1/2 di bicarbonato
  • sale
  • 260 gr di farina
  • 50 gr di cacao amaro
  • 225 gr di formaggio spalmabile
  • 50 gr di burro
  • 100 gr di zucchero a velo

Procedimento ricetta Whoopie Pies di Benedetta Parodi

  1. Sbattere l’uovo con lo zucchero, poi unire il burro fuso.
  2. A parte unire yogurt e latte, poi versare questo composto nell’uovo.
  3. Unire a parte anche le polveri: farina, sale e bicarbonato e versarli nell’impasto.
  4. Aggiungere anche il cacao amaro e mescolare. Aggiungere latte al bisogno per rendere morbido l’impasto.
  5. In una placca foderata di carta forno, stendere l’impasto a cucchiaiate, modellando bene i dischetti come si fa per i biscotti.
  6. Cuocere in forno a 180 gradi per 12 minuti.
  7. Nel frattempo preparare la farcia mescolando il formaggio spalmabile con il burro ammorbidito, poi unire lo zucchero a velo e amalgamare.
  8. Accoppiare i dischetti al cacao farcendoli con la crema di formaggio.

References

  1. ^ Menu Al Posto di…

È Made in Italy il gelato 3D

gelato 3D Italia


Una stampante 3D per cibi liquidi in Italia crea il gelato

gelato 3D Italia

In Italia, per la prima volta, è stato stampato in 3D un alimento liquido: stiamo parlando di un gelato tridimensionale.

Gustando il gelato 3D stampanto per la prima volta in Italia

Oggigiorno è assai comune parlare di stampante tridimensionale, ma sino ad ora non si era mai vista la stampa in 3D per un cibo liquido, come nel caso del gelato. Così, dopo aver stampato tanti elementi nel nostro paese, ora è il turno del gelato in 3D, realizzato grazie all’idea partita da Selene Biffi. La giovane monzese di 38 anni é l’ideatrice insieme a Paolo Aliverti che con il suo team ha sviluppato una grande idea. L’alimento preparato in questi mesi è un ottimo gelato fior di latte! Al momento la macchina 3D è in grado di preparare un solo gusto alla volta: quindi, si parla di un gelato alla fragola oppure di uno al limone e non entrambi. Il brevettatore, però, è fiducioso e spera ben presto di poter arrivare alla produzione di entrambi i gusti contemporaneamente. Ad ogni modo, si spera nell’arrivo di una startup, così da poter avere dei sostenitori solidi alle spalle per la realizzazione di prodotti liquidi in 3D.

Come funziona la stampante 3D per il gelato tridimensionale

Se vi state chiedendo come funziona questo tipo di stampante, è semplice: praticamente, è necessario inserire nella stampante la panna e latte – di qualunque tipo – e dopodiché si potrà iniziare la procedura di lavorazione. Il latte, quindi, é lavorato a temperature diverse, grazie all’estrusore ottenuto anch’esso con la stampante 3D; successivamente si passa alla refrigerazione del cibo. In questo ambiente si può procedere alla realizzazione del gelato della forma che si desidera – dalla pallina ad un stella, per esempio – e la stampante modella così in 3D il prodotto. Al momento, la stampante  si presenta come un prototipo, dalle dimensioni piuttosto generose: pensate che è grande quanto una lavatrice! Ad ogni modo, si sta già pensando di poter sviluppare un modello di stampante 3D dalle dimensioni più ridotte, così da rendere migliore anche il collocamento della macchina in una cucina.

Dolcetti di verdura

 Volete far mangiare carote e zucchine ai vostri bambini? Ecco la soluzione: i dolcetti di verdura. I più piccoli ne vanno matti perché golosi e colorati e noi mamme siamo felici che li mangino perché ricchi di verdure. Insomma, una ricettina che accontenta tutti. Confesso che pure io ne vado matta!

INGREDIENTI
– 120 ml di olio di girasole
– 230 gr di zucchero di canna
– 3 uova
– 80 ml di latte
– 350 gr di farina
– 1 bustina di lievito
– 150 gr di zucchine
– 150 gr di carote
Per la Glassa
– 500 gr di formaggio spalmabile
– 250 gr di zucchero a velo
– succo di limone qb

Procedimento:
Setacciare la farina con il lievito, la cannella, il sale e lo zenzero. Sbattere in una larga terrina il latte con l’olio, lo zucchero e le uova. Preparare la frutta o la verdura scelte: assicurarsi che siano ben asciutte per evitare di ottenere dolcetti troppo umidi. Mescolare il mix di farina con gli ingredienti umidi, quindi incorporare anche la frutta o la verdura. Distribuire l’impasto a cucchiaiate negli stampini e fare cuocere in forno a 170° (ventilato) per 8-10’ o fino a quando la superficie non risulterà elastica.

Montare lo zucchero a velo con il formaggio spalmabile, aggiungendo poco per volta il succo di limone, dividere il composto e colorare ognuna con un colore diverso.

Spalmare su ogni muffin una glassa di un colore diverso

Proudly powered by WordPress