Tag: ricette benedetta parodi

Tartine e spiedini di trota salmonata,zucchine e melone

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

La
trota salmonata deve il suo caratteristico colore al tipo d’alimentazione a
base di gamberetti con cui viene nutrita. Lavorata fresca, ben pulita,
filettata e diliscata è sottoposta  a  salatura  manuale 
ed  asciugata.  La  successiva affumicatura, leggera, è
effettuata in modo del tutto naturale, in ambienti specifici, attraverso il
fumo di legna. Questo delizioso pesce, così trattato, nulla ha da invidiare al
più famoso e costoso salmone.
E’
poco calorica, infatti, 100 gr di prodotto contengono circa 86 calorie e un
buon apporto di proteine, l’unico neo è il sale, utilizzato in quantità
discreta e che potrebbe creare dei disagi a chi soffre d’ipertensione, problemi
vascolari e cardiaci o renali.

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

Ingredienti
per 4 persone ( 8 tartine e 4 spiedini)
200
gr di trota salmonata affumicata
2
zucchine chiare
4
fette di melone
4
fette di pane nero ai cereali
1
limone
Olio
extravergine d’oliva
Procedimento
Spremete
il limone e mettete il succo in un bicchiere, aggiungete 4 cucchiai d’olio e
mischiate bene. Mettete le fette di salmone in un piatto e irroratele con
l’emulsione di limone e olio, lasciatele macerare. Nel frattempo lavate e
spuntate le zucchine, asciugatele e tagliatele a fette sottili con un
pelapatate nel senso della lunghezza ( se non vi piacciono crude, potete
grigliarle leggermente).
Dalle
fette di pane ricavate 8 dischetti aiutandovi con un coppapasta o, se non
l’avete, con un coltellino affilato.
Tagliate
le fette di melone a dadini non troppo piccoli.
Tagliate
la trota salmonata in strisce larghe come le fette delle zucchine.
Prendete
una striscia di trota, sovrapponete una fetta di zucchina e un’altra striscia
di trota. Assemblate il tutto infilzandolo in uno stecchino e puntatelo sul
pane .

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

Prendete
lo stecchino lungo da spiedini e infilate un pezzo di salmone, una fettina
ripiegata di zucchina e un pezzo di melone. Continuate così fino alla fine
degli ingredienti.
Servite
fresco.
E
buon appetito!
Consiglio:
come avete notato non ho aggiunto il sale perchè la trota salmonata affumicata
è molto sapida, ma se volete, potete aggiungere un po’ di sale.

Pane alla salvia cotto nel fornetto Versilia

Il fornetto Versilia, un’ottima alternativa al forno. In estate non si scalda troppo la casa e si posso cucinare avendo buoni risultati, pane e ciambelle. Bisogna farci la mano e conoscerlo bene, ma credo capiti con ogni nuovo utensile in cucina.

Un occhio di attenzione e pazienza nella cottura, che è più lunga rispetto al forno a gas o elettrico. Se siete interessate, qui troverete un ricettario con consigli per utilizzarlo al meglio. Scaricabile gratuitamente.

Ingredienti:

  • 500 g di farina “0”
  • 300 g di acqua tiepida
  • 20 g di olio extravergine di oliva Dante
  • 20 g di salvia fresca (10 foglie circa)
  • Sale qb
  • 1 bustina di lievito di birra secco
Procedimento:
Dal foro del boccale del bimby, lasciate cadere le foglie di
salvia con le lame in movimento. Spegnete, unite i liquidi e la farina
miscelata al lievito, azionate a velocità 8 per 20 secondi. Unite il sale e
lavorate ancora  a velocità 8 per 8
secondi. Togliete la pasta ottenuta dal boccale e dividetela in 3 pari uguali,
lavoratele fino a renderle tonde. Ungete il fornetto Versilia in modo perfetto
e appoggiate all’interno le tre porzioni di pasta, distanziate tra loro.

Fate lievitare
per 2 ore in luogo tiepido. Mettete sul fornello più piccolo, quello del caffè,
lo spargi fiamma, riscaldatelo qualche minuto e appoggiateci sopra il fornetto
Versilia con il suo coperchio. Fate cuocere a fiamma bassa per almeno 1 ora.

  • Tempo di preparazione: 30 secondi
  • Tempo di lievitazione: 120 minuti
  • Tempo di cottura: 60 minuti
  • Difficoltà: bassa
 Servito tiepido con un filo di olio extravergine di oliva Dante

Torta di more

Ecco un dolce davvero goloso: la torta di more. E’ buona e bella da vedere. Sembra una di quelle torte che sfornava Nonna Papera. Alta, soffice e piena di succose more dentro. Una delizia. Ideale da mangiare a merenda con una tazza di te. Perfetta per queste prime giornate fredde: per un pomeriggio di coccole!

INGREDIENTI per 6 persone

300 gr di farina
700 gr di more
150 gr di burro
200 gr di zucchero
1 uovo
1 tuorlo
150 gr di biscotti secchi
1 limone
1\2 cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di noce moscata
Zucchero a velo
Sale
Procedimento
Riunire nel mixer la farina con un pizzico di sale, il burro a dadini e la metà dello zucchero e azionare l’apparecchio finchè si forma un composto a briciole. Unire l’uovo e il tuorlo, frullare ancora per qualche secondo fino a ottenere una palla di impasto, avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigo per mezz’ora.

Lavare e asciugare le more, mescolare con lo zucchero rimasto, le spezie e la scorza del limone grattugiata. Tritare finemente i biscotti.

Dividere la pasta frolla in 2 parti, stenderne una e rivestire il fondo e i bordi di uno stampo del diametro di 20 cm, foderato con carta forno. Bucherellare il fondo con una forchetta , cospargerlo con i biscotti, versarvi sopra le more e chiudere il timballo con il secondo disco di pasta. Sigillare i bordi, bucherellare la superficie in più punti e cuocere il dolce nella parte bassa del forno caldo a 200° per circa 45’. Sformare la torta, cospargerla di zucchero a velo e servire.

Proudly powered by WordPress