Tag: della

I dolcini di sfoglia alla marmellata con il mirto di Sardegna

 

Meno male che mi impongo di non fare spesso dolcini con la pasta sfoglia perchè ne vado matta e,normalmente,li faccio fuori tutti nel giro di 30 minuti (pochi o tanti che siano…)

Mangiati tiepidi,croccanti……mmmmmmmmmmmmm……….

E cosa incredibile….sono piaciuti follemente anche alla mia Trilly che,dopo averne assaggiato uno,abbaiava come non l’avevo mai sentita per averne ancora.

La signorina ha gli stessi gusti della sua padrona………………..

 

Questi li ho volutamente fatti sottili e molto croccantini…….buoni!!!!

Naturalmente la bontà è anche data da un’ottima confettura.

 

 

Ingredienti:

due rotoli di pasta sfoglia (dal banco frigo)

un vasetto di confettura extra di albicocche del Vesuvio  Casa Barone

un vasetto di confettura extra di ciliegie del monte Somma Casa Barone

un vasetto di confettura extra  di fichi e limoni di Sorrento Casa Barone

zucchero al velo

zucchero in granelli

Inoltre:

carta da forno

un rullo tagliapasta

 

Per gustarli al meglio accompagnarli con un bicchierino di

liquore Ruju mirto di Sardegna Stella Maris

 

 

 

Aprire il primo rotolo di pasta sfoglia e tagliare, con un coltello,il tondino a metà.

Cospargere di marmellata mezzo tondino di pasta (si possono usare più tipi di marmellata) e tagliare con un rullo tagliapasta l’altro mezzo tondino di pasta.

Aiutandosi con la carta forno che è in dotazione nella confezione della pasta sfoglia coprire la parte ripiena di marmellata con la mezza sfoglia tagliuzzata;

fare aderire bene i bordi e,con un coltello,tagliare grossi pezzettoni ( rettangolari o quadrati fa lo stesso).

Metterli in teglia su carta forno e continuare con l’altro rotolo di sfoglia ripetendo la stessa operazione.

Cospargere i dolci con granella di zucchero ed infornare a 200° fino a cottura.

Servire i dolci con sopra zucchero al velo.

 

 

 

 

Come eliminare l’odore dei broccoli in casa

come eliminare l


come eliminare l'odore dei broccoli - Myitalian.recipes

Sei di quelli che non friggono, non fanno il pesce nè i broccoli perchè poi la casa ha un odore poco gradito? Oggi ti raccontiamo come eliminare l’odore dei broccoli. Tra le verdure buone e ricche di sostanze nutrienti per il nostro organismo vi è il broccolo: molti, però, non lo preparano perché odiano l’odore che si diffonde per la casa.

Perché é importante mangiare i broccoli e come eliminare l’odore dei broccoli

Prima di svelarti il nostro segreto circa come eliminare l’odore dei broccoli, vogliamo darti qualche motivo in più – dal punto di vista nutrizionale – per convincerti a consumare questo cibo. I broccoli, se mangiati regolarmente, possono aiutarti ad assumere una grande quantità di vitamine: infatti, contengono vitamina A, C, E, K e B, oltre che acido folico. Delle ricerche effettuate di recente, peraltro, dicono che i broccoli sono un ottimo anti-tumorale! Questa verdura, inoltre, è perfetta per tantissime preparazione: ad esempio, li potrai usare come un semplice contorno da condire con olio e sale, ma anche per un buon condimento della pasta o, perché no, sopra alla pizza.

Come eliminare l’odore dei broccoli in modo intelligente: i trucchetti della nonna

Le soluzioni che ti daremo oggi ti consentiranno di eliminare l’odore dei broccoli che si diffonde per casa durante la loro preparazione! Iniziamo parlando di un rimedio assai semplice: nell’acqua in cui dovrai bollire i tuoi broccoli, potrai inserire all’interno degli spicchi di limone o, in alternativa, 3 foglie di alloro, un po’ di mollica di pane bagnata con succo di limone o aceto. Alcune persone, poi, suggeriscono di prendere una patata imbevuta di succo di limone e aceto e di metterla nell’acqua di cottura delle verdure. Potrai sfruttare questi piccoli escamotage sia per la cottura classica nella pentola che con la pentola a pressione. Da evitare, invece, è l’inserimento di mollica nella valvola di sfogo della pentola a pressione: è un’idea decisamente pericolosa che potrebbe causare danni seri alla tua cucina e alla tua persona se sarai poco distante da essa. Infine, l’ultimo suggerimento che ci sentiamo di darti riguarda l’uso dell’aceto: potrai collocare una tazza di aceto vicino al piano cottura oppure metter a bollire di fianco un pentolino con un po’ di aceto, in contemporanea con i broccoli. In questo modo, riuscirai sicuramente a diminuire o eliminare l’odore dei broccoli che si diffonde per le stanze della casa!

Ricetta Zucchine ripiene di mortadella all?emiliana

Pubblicata 02/10/2012 Scritto da
Benedetta in Secondi a base di carne uova e verdura[1]

La ricetta delle zucchine ripiene all’emiliana l’ho tratta dal libro “Cucina emiliana ricettario ed. Giunti Demetra[2]“… l’ho realizzata a maggio con la mortadella di Bologna vinta al concorso Avionblu[3]… ed è una delle molte ricette che, purtroppo, mi è rimasta nell’hard disk senza essere pubblicata! Anche se il periodo delle zucchine di stagione è passato… ve la propongo lo stesso, tanto le zucchine si trovano tutto l’anno e almeno così vengono insaporite dalla mortadella e dalla carne macinata!

Ingredienti per 2/3 persone:

– 4 zucchine lunghe
– 100 gr di carne macinata (maiale,vitello o mista)
– 70 ml di passata di pomodoro
– parmigiano grattugiato
– 1 fetta di mortadella spessa (io avevo la mortadella di Bologna Pasquini[4])
– 1 uovo
– 1/2 cipolla
– 1/2 spicchio d’aglio
– prezzemolo
– olio extravergine di oliva
– briciole d’oro alimentare (opzionali)

Preparazione: 

Preparate gli ingredienti

 Lavate e spuntate le zucchine quindi sbollentatele rapidamente

Nel frattempo fate un trito grossolano con la mortadella e l’aglio sbucciato

Nel frattempo in una ciotola mettete la carne macinata ed il prezzemolo tritato

Aggiungere mortadella e aglio tritati

Nel frattempo scolate le zucchine, asciugatele e fatele un po’ raffreddare

Tagliatele a metà nel senso della lunghezza

Aiutandovi con un cucchiaino togliete delicatamente la polpa dopo averla incisa lateralmente con un coltellino

Tritate grossolanamente la polpa delle zucchine

Aggiungete la polpa di zucchine tritata nella ciotola con carne macinata e mortadella tritata

Iniziate a mescolare il composto

Nel frattempo tritate la mezza cipolla

e mettetela a soffriggere delicatamente in padella con olio extravergine di oliva

aggiungere un filino di acqua per farla appassire senza bruciare

Versate la passata di pomodoro

lasciate cuocere il pomodoro alcuni minuti

Nel frattempo aggiungete nella ciotola il parmigiano grattugiato, sale pepe e l’uovo

Amalgamate bene l’impasto

Preparate le zucchine svuotate

Riempitele le zucchine con l’impasto

Disponete le zucchine in padella (noi l’abbiamo cambiata in itinere perché non avevamo valutato l’ampiezza adeguata)

Versate un po’ di pomodoro anche sopra le zucchine, spolverizzatele con altro parmigiano quindi copritele (carino vero il mio  coperchio/girafrittata Hop-là[5]?)

e proseguite la cottura per circa 20-25 minuti aggiungendo, se necessario, un po’ di acqua calda

Io le ho servite in questo bellissimo piatto rettagolare della IVV[6]

Io ho dato un tocco di raffinatezza al piatto decorando con qualche briciola d’oro alimentare Giusto Manetti[7]

Buon appetito!

References

  1. ^ Visualizza tutti gli articoli in Secondi a base di carne uova e verdura (www.imenùdibenedetta.com)
  2. ^ Cucina emiliana ricettario ed. Giunti Demetra (www.giuntistore.it)
  3. ^ concorso Avionblu (www.avionblu.com)
  4. ^ mortadella di Bologna Pasquini (www.avionblu.com)
  5. ^ coperchio/girafrittata Hop-là (www.ilsa-italy.it)
  6. ^ piatto rettagolare della IVV (www.ivvnet.it)
  7. ^ Giusto Manetti (www.manetti.it)

Proudly powered by WordPress