Tag: zucchero

Semifreddo ai Pistacchi e Fragole

La stagione estiva ci porta anche nella stagione dei gelati e dei semifreddi. Benedetta ce ne propone uno a base di ricotta e croccante di pistacchi molto goloso, da servire con una salsina di fragole che rende questo dessert davvero fantastico.

Puntata I Menu di Benedetta: 6 maggio 2013 (Menu In Forma[1])
Tempo preparazione e cottura:  ca.

Ingredienti Semifreddo ai Pistacchi e Fragole per 4 persone:

  • 100 gr di pistacchi
  • 120 gr di zucchero
  • 2 cucchiai di acqua
    • per la salsa alle fragole
  • 40 gr di zucchero
  • 125 gr di fragole
  • succo di limone qb
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 2 tuorli
  • 250 gr di ricotta

Procedimento ricetta Semifreddo ai Pistacchi e Fragole di Benedetta Parodi

  1. Tritare i pistacchi al mixer.
  2. Sciogliere lo zucchero in un pentolino con 2 cucchiai d’acqua e lasciare caramellare.
  3. Aggiungere i pistacchi al caramello, mescolare un po’ poi stenderlo su un foglio di carta forno
  4. Per la salsa, mettere in un pentolino le fragole tagliate a pezzetti con zucchero e succo di limone e far cuocere per qualche minuti a fiamma dolce.
  5. Per la base della crema sbattere i tuorli con lo zucchero a velo, poi aggiungere la ricotta e amalgamare.
  6. Una volta raffreddato, tritare metà del croccante e unirlo alla crema, amalgamando il tutto.
  7. Riempire le coppette con questa crema e metterla a raffreddare in freezer per almeno mezzora.
  8. Servire completando con la salsa di fragole frullata e croccante di pistacchi tagliato a pezzetti.

References

  1. ^ Menu In Forma

Torta Di Rose Rosa per Festeggiare 60 Anni

Una torta tutta rosa, con rose di panna, per festeggiare i 60 anni di una cara signora.

Pan di spagna classico, farcito con crema diplomatica e amarene, bagna sciroppo con acqua, zucchero e bucce di limone e decorata con panna montata rosa.

Le rose sono realizzate con la sac-à-poche, una tecnica bellissima, nemmeno tanto difficile ma di sicuro effetto, provate!

Spero vi piaccia.
Vi auguro una buona settimana.

Scusate per le foto, per vederle più grandi cliccatele.

Le rose di pasta martorana con le perle

Quest’anno la mia martorana l’ho voluta fare a forma di rosa.

Assaggiamo la rosa bianca…assaggiamo quella rossa….vediamo quella verde che sapore ha….( come se il sapore cambiasse!!!!!)….insomma in serata metà della mia martorana era finita.

Finalmente ho usato le tanto desiderate perle commestibili comprate ad Amsterdam…certo una cake design ci farebbe qualcosa d’altro con queste belle perle ma io mi accontento…..

Ho preparato la martorana con il mio amato apparecchio bimby ma si può fare benissimo in tegame.

 

Ingredienti per la pasta martorana:

250 g di mandorle bianche

250 g di zucchero

50 ml di acqua

4 gocce di olio di cannella

2 gocce di olio di mandorla amara

4 gocce di aroma vanilla bourbon Flavourart

Inoltre:

coloranti alimentari (rosso e verde)

pearl-beads

stampino in silicone a forma di rosa (indicato per i cioccolatini)

apparecchio bimby

 

Inserire nel boccale bimby le mandorle bianche e tritarle per 15 secondi a velocità turbo; metterle da parte ( il risultato è una bella farina di mandorle).

Inserire nel boccale lo zucchero e farlo in polvere,30 secondi velocità turbo.

Aggiungere l’acqua e fare cuocere per 10 minuti 90° velocità 1.

Aggiungere la farina di mandorle precedentemente preparata,le gocce di cannella,di aroma vaniglia e di mandorle amare e fare cuocere per 3 minuti 90° velocità 3.

Infine fare andare per 1 minuto a velocità turbo.

La pasta martorana è pronta….

Porre la pasta in un piatto e farla intiepidire.

Dividerla in tre parti lasciandone una bianca,al naturale,e colorando le altre due con i colori desiderati.

Modellare la pasta con le mani per renderla ancora più fine e,prelevando dei piccoli pezzetti,fare le rose.

Usando i morbidi stampini in silicone non c’è bisogno di porre della pellicola trasparente sotto in quanto le formine escono senza problemi ( quando,invece,uso gli stampi in gesso metto la pellicola sotto oppure li cospargo di amido).

Fatte le rose,non resta che porre al loro interno una bianca e preziosa perla.

Tenerle tutta la notte all’aria ( per fare asciugare bene la pasta)e poi conservarle dentro scatole.

Si conservano a lungo……tranne le mie……..

 

 

 

 

 

 

Proudly powered by WordPress