Tag: anche

Torta salata simil pasqualina

In cucina anche l’ingrediente più povero può essere il protagonista di un piatto veramente superbo e le torte salate sono sicuramente capaci di questo trasformismo e più l’ingrediente è semplice più ne risulterà esaltato dalla preparazione. 

La torta Pasqualina proposta da Vitto per Mtc di settembre è proprio una splendida torta salata avvolta in una splendida pasta che rende il piatto ancor più sontuoso. 


Unico problema il tempo, sempre tiranno e anche questa volta sono arrivata sul filo di lana, però non potevo assolutamente mancare. 
Se mi conoscete un po’, sapete che per cucinare uso principalmente i prodotti dell’orto, avrei preferito farla con i porri, però quest’anno sono stati il pranzo preferito di una talpa e così ho usato le bellissime biete foglie e coste comprese, che con quest’estate pazza sono veramente splendide. 
Per la ricetta vi consiglio di guardare il bellissimo post di Vitto 
Pasta 
300gr farina 0 
30gr olio 
75gr vino bianco secco 
75gr acqua 
Ripieno 
biete 
200gr ricotta 
grana grattugiato 
2 uova 
Sale e pepe 
Noce moscata 
Amalgamare tutti gli ingredienti della pasta fino ad avere un impasto morbido ma non appiccicoso, poi mettere a riposare coperto per circa 2 ore. 
Prima di stenderla dividere l’impasto in 5 porzioni. 
Mentre la pasta riposa cuocere le biete, separando le foglie dalle coste (cuocendole separatamente manterranno integro il loro colore) e poi saltarle in padella con un po’ d’olio per farle asciugare, quindi aggiungere un po’ di noce moscata, una bella manciata di grana grattugiato, regolare di sale e pepe e mettere a raffreddare. 
Ungere una teglia da 24cm e poi foderarla con una sfoglia sottile ottenuta stendendo una pallina di pasta. 
La pasta si stende in maniera meravigliosa con il mattarello e poi si assottiglia con le mani leggermente infarinate …………….da Vitto vedete anche le foto ………….. per questa volta credetemi sulla parola (durante la preparazione non avevo la macchina fotografica disponibile) però è un po’ come tirare la pasta dello strudel 
Una volta foderata la teglia con una sfoglia, ungetela con un filo d’olio e poi stendere sopra un’altra sfoglia. 
Versate dentro il composto di biete e poi sopra la ricotta che avremmo mescolato con le uova e un pizzico di sale e noce moscata. 
Adesso bisogna stendere le ultime tre sfoglie con cui copriremo la nostra torta salata facendole debordare un po’, quindi prima di aggiungere la seconda spennellare con un filo d’olio, poi appoggiare la seconda sfoglia e ungere bene, appoggiare al bordo una cannuccia per soffiare aria tra uno strato e l’altro, quindi appoggiare l’ultima sfoglia e ungerla. 
Chiudere bene i bordi a cordoncino soffiare l’aria e quando è bella gonfia a palloncino togliere rapidamente la cannuccia e sigillare l’apertura. 
Infornare a 180° per circa 40-45 minuti. 
Appena tolta dal forno spennellarla delicatamente (ecco questo passaggio io l’ho proprio dimenticato), però posso assicurarvi che è favolosa. 
Lasciarla raffreddare prima di tagliarla
Io l’ho mangiata oggi con delle fettuccine degli ultimi peperoni dell’orto.
Veramente ottima scelta come sempre e geniale il trucco della cannuccia
grazie Ale, Dani e Vitto a voi spetta adesso l’ardua scelta 

Dolce di savoiardi FAQ | Ricettepercucinare.com

Dolce di savoiardi FAQ | Ricettepercucinare.com


dolce di savoiardi - Ricettepercucinare.com

Dolce di savoiardi: risposte alle domande più frequenti

Il dolce di Savoiardi, conosciuto anche come tiramisù, è un dessert classico italiano amato in tutto il mondo per la sua combinazione di sapori delicati e cremosi. Questo dolce è diventato un’icona della cucina italiana e un must nelle trattorie e ristoranti di tutto il mondo. Tuttavia, nonostante la sua popolarità, molte persone potrebbero avere domande su di esso. Ecco quindi una lista di domande frequenti e relative risposte riguardanti il dolce di Savoiardi:

Che cosa sono i savoiardi?

I Savoiardi, noti anche come “dita di signora” o “ladyfingers” in inglese, sono biscotti leggeri e croccanti a forma di dito. Sono fatti con ingredienti semplici come farina, zucchero, uova e lievito. Sono biscotti molto semplici, ottimi per preparare dolci ma anche da gustare così come sono.

Da dove viene il dolce di savoiardi?

Il dolce di Savoiardi ha origini italiane e la sua storia è oggetto di dibattito tra diverse regioni del paese. Tuttavia, è generalmente accettato che il tiramisù moderno abbia avuto origine nella regione del Veneto, e in particolare nella città di Treviso o nella zona circostante. Il dolce di savoiardi è una variante del tiramisù coi savoiardi, dunque si presume che anche questo provenga dalle medesime zone.

Quali sono gli ingredienti principali del dolce di Savoiardi?

Gli ingredienti principali del dolce di Savoiardi includono i Savoiardi stessi, caffè espresso, mascarpone, zucchero, uova e cacao in polvere.

Posso preparare il dolce di savoiardi senza uova?

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

Si, esistono ricette alternative per il dolce di Savoiardi che non richiedono l’uso di uova. Tuttavia, la consistenza e il sapore potrebbero variare leggermente rispetto alla versione tradizionale.

È possibile sostituire il mascarpone con un altro tipo di formaggio?

In teoria, è possibile sostituire il mascarpone con altri tipi di formaggio cremoso come lo cream cheese. Tuttavia, ciò influirà sul sapore finale del dolce e potrebbe non avere lo stesso gusto autentico.

Il dolce di savoiardi contiene alcool?

La ricetta tradizionale non prevede l’uso di alcolici. Tuttavia, alcune varianti possono includere l’aggiunta di liquori come il Marsala o il brandy per aggiungere profondità di sapore.

Posso preparare il dolce di savoiardi in anticipo?

Si, il dolce di Savoiardi è perfetto per essere preparato in anticipo, poiché il riposo in frigorifero permette ai sapori di fondersi ancora di più. Inoltre, questo dessert è spesso migliore il giorno dopo la preparazione.

Il dolce di savoiardi è adatto ai bambini?

La ricetta tradizionale del dolce di Savoiardi contiene caffè e un potenziale contenuto di alcool, quindi potrebbe non essere adatto ai bambini. Tuttavia, è possibile creare una versione senza caffeina e senza alcol adatta ai più piccoli.

Posso congelare il dolce di savoiardi?

Non è consigliabile congelare il dolce di Savoiardi, poiché la consistenza dei Savoiardi e la cremosità del mascarpone potrebbero essere compromesse una volta scongelati.

Qual è il modo corretto di conservare il dolce di savoiardi?

Il dolce di Savoiardi dovrebbe essere conservato in frigorifero, idealmente coperto con pellicola trasparente o un coperchio per evitare che si asciughi. Consumare entro 2-3 giorni dalla preparazione per garantire la freschezza e la sicurezza alimentare.

Il dolce di savoiardi è un dessert versatile e delizioso che può essere apprezzato in molte occasioni diverse, dalla fine di un pasto a una festa o un’occasione speciale. Con le giuste informazioni e ricette, è possibile preparare questo classico dolce italiano con successo, soddisfacendo i palati di amici e familiari.



Pollo al vapore ricette per bambini

pollo al vapore per bambini - Ricettepercucinare.com


pollo al vapore per bambini - Ricettepercucinare.com

Il pollo al vapore: un viaggio delizioso per piccoli esploratori

Il pollo al vapore è una gustosa avventura culinaria che farà felici le papille gustative dei nostri piccoli esploratori. Questa pietanza leggera e sana è perfetta per i bambini che vogliono scoprire nuovi sapori in modo divertente e nutriente.

Il mondo del pollo al vapore

Immagina un viaggio culinario in un mondo dove il pollo è cotto delicatamente al vapore. Questa tecnica di cottura mantiene intatti i sapori naturali e le proprietà nutritive del pollo, rendendolo un’opzione salutare per i nostri piccoli amici.

Piccoli chef in azione

Coinvolgere i bambini nella preparazione del pollo al vapore è un modo divertente per insegnare loro abilità culinarie di base. Dalla scelta degli ingredienti alla sistemazione del cestello per la cottura a vapore, i piccoli chef possono sentirsi fieri di essere coinvolti nella creazione di un pasto delizioso.

Colori e sapori vari

Il pollo al vapore offre un’ampia tela culinaria per esplorare la varietà di colori e sapori che la natura ci regala. L’aggiunta di verdure vibranti come carote dolci, piselli freschi e peperoni colorati non solo impreziosisce visivamente il piatto, ma introduce anche una ricchezza di nutrienti essenziali. Queste verdure non solo contribuiscono a rendere il pasto più attraente per i piccoli, ma offrono anche una preziosa opportunità per educarli sulla diversità di cibi salutari disponibili. Inoltre, incoraggiare i bambini a sperimentare con la presentazione creativa non solo stimola la loro immaginazione, ma li rende parte attiva del processo culinario, suscitando un interesse duraturo per la cucina sana e creativa. Dalla disposizione artistica delle verdure sulla piastra alla scelta di combinazioni di colori accattivanti, i bambini possono davvero esprimere la propria creatività attraverso il cibo, rendendo il pasto un’esperienza divertente e coinvolgente.

Una festa di salse per il pollo a vapore ricette per bambini

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

Accompagnare il pollo al vapore con salse leggere e gustose trasforma l’esperienza culinaria in un viaggio pieno di sapori avvincenti. Le salse, realizzate con ingredienti come yogurt fresco, senape dolce o salsa di soia leggera, non solo aggiungono un tocco di vivacità al piatto, ma offrono anche una dimensione gustativa extra che stimola i palati curiosi dei bambini. L’uso creativo delle salse non solo permette ai piccoli chef di personalizzare ulteriormente il loro pasto, ma introduce anche il concetto di equilibrio e complementarietà dei sapori. Un leggero tocco di yogurt può aggiungere cremosità al pollo, la senape dolce può regalare un accenno di piccantezza delicata, mentre la salsa di soia leggera offre una nota umami sottolineando la delicatezza del pollo al vapore. Invitare i bambini a sperimentare con queste salse non solo li avvicina a nuovi gusti, ma li avvia anche alla scoperta di come gli ingredienti possono interagire per creare combinazioni di sapori uniche e deliziose. In questo modo, la tavola diventa un laboratorio culinario in cui la creatività si fonde armoniosamente con la sperimentazione gastronomica.

Benefici per la salute

Il pollo al vapore, oltre a conquistare i palati dei bambini con il suo sapore delicato, si presenta come una scelta alimentare sana e altamente nutritiva. Questa pietanza offre una preziosa fonte di proteine essenziali, fondamentali per sostenere la crescita e lo sviluppo fisico dei piccoli. La cottura a vapore, metodica impiegata per preparare questo piatto, gioca un ruolo cruciale nel preservare le preziose proprietà nutritive degli ingredienti. Contrariamente a metodi di cottura più invasivi, il vapore mantiene intatte le vitamine e i minerali presenti nel pollo, garantendo che ogni boccone sia un concentrato di benefici per la salute. Questo non solo conferisce al pollo al vapore il titolo di opzione nutriente, ma lo rende anche un alleato ideale nella promozione di uno stile di vita sano per i più giovani. Incorporare il pollo al vapore nei pasti dei bambini non solo soddisferà i loro gusti, ma contribuirà anche a fornire loro l’energia e i nutrienti necessari per affrontare le sfide quotidiane con vitalità e benessere. In definitiva, il pollo al vapore non è solo una delizia per il palato, ma anche un alleato prezioso nella promozione di una dieta equilibrata e salutare per i nostri piccoli.

Il pollo al vapore è un viaggio culinario che invita i bambini a esplorare nuovi sapori in modo divertente e sano. Coinvolgere i piccoli chef nella preparazione li aiuta a sviluppare una consapevolezza del cibo e una passione per la cucina. Con il pollo al vapore, ogni pasto diventa un’avventura deliziosa e nutriente per i nostri piccoli esploratori.



Proudly powered by WordPress