Tag: formaggio

Giovedì 25 giugno 2020 a La Prova del Cuoco

La Prova del Cuoco puntata di oggi - RicettePerCucinare.com


La Prova del Cuoco puntata di oggi - RicettePerCucinare.com

Giovedì 25 giugno a La Prova del Cuoco vediamo proporre tantissimi piatti golosi da replicare durante la nostra estate. Anche oggi un nuovo derby, Sardegna contro Sicilia con la pasta al pesto!

Pasticcio carlofortino al pesto di Luigi Pomata

INGREDIENTI

Per il pesto:

  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 g di pinoli
  • 80 g di basilico
  • 80 g di pecorino romano
  • 100 ml di olio evo
  • 20 g di sale grosso

Per la salsa:

Per arricchire (opzionale):

  • 100 g di tonno sott’olio

Per i casulli:

  • 250 g di semola rimacinata di grano duro
  • 130 g di acqua
  • 20 g di olio evo
  • 5 g di sale

PREPARAZIONE

  • Mettere nel freezer il barattolo del frullatore ed aggiungere spicchio d’aglio privo dell’anima;
  • Mettere le foglie di basilico in acqua fredda;
  • Aggiungere il sale, olio e pinoli;
  • Frullare e poi aggiungere anche il basilico;
  • Fare una base di pomodoro, stufando la cipolla;
  • Fare andare per 5-6 minuti;
  • Mettere nel pesto scolato in una scolata del pecorino;
  • Preparare la pasta fresca con semola, acqua e sale come gnocchetti sardi rigati;
  • Cuocere in acqua bollente e salata;
  • Sbriciolare il tonno nel pesto;
  • Terminare il piatto condito con il pesto ed una grattugiata di pecorino;

Fusilloni con pesto alla trapanese di Natale Giunta

INGREDIENTI

Per il resto:

  • 300 g di pomodori
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • 30 g di mandorle
  • 50 g di basilico
  • pecorino, aglio, olio evo, sale qb

PREPARAZIONE

  • Sbianchire i pomodori in acqua calda e poi passarli in acqua fredda;
  • Schiacciare con il mortaio di marmo il sale con l’aglio;
  • Aggiungere le mandorle e continuare a schiacciare;
  • Unire il basilico fresco, pomodoro e continuare a schiacciare;
  • Trasferire il pesto in un contenitore e poi aggiungere il pomodoro sbianchito;
  • Cuocere in acqua bollente e salata la pasta;
  • Condire con un goccio di olio evo il pesto e poi scolare la pasta;
  • Condire la pasta;

Vince Natale Giunta!

Montanare fritta dolci e salata di Gino Sorbillo

INGREDIENTI

Per 12 montanare medie:

  • 500 g di acqua
  • 2 g di lievito
  • 25 g di sale
  • 750 g di farina 00
  • olio per friggere

Per le montanarine salate:

  • 300 g di passata di pomodoro
  • 300 g di burrata
  • 200 g di pomodorini rossi
  • 200 g di pomodorini gialli
  • salumi a piacere: salame, crudo, cotto…
  • basilico, olio e sale

Per le montanarine dolci:

  • 250 g di pure di fragole
  • 60 g di zucchero
  • 3 g di pectina
  • succo di 1/2 limone

Per la crema pasticcera al cocco:

  • 50o g di latte
  • 50 g di cocco rapé
  • 120 g di tuorli
  • 20 g di amido di riso
  • 25 g di farina 0
  • 2 g di sale
  • 1/2 bacca di vaniglia

Per decorare:

  • frutta di stagione
  • cocco rapé

PREPARAZIONE

Per la montanare salata:

  • Impastare l’acqua con farina, sale e lievito e far lievitare;
  • Dopo otto ore stenderla con le mani ed ottenere un disco;
  • Friggere in olio caldo e girarla quasi immediatamente bagnandola anche sopra con l’olio;
  • Su un piatto con carta assorbente adagiare la pizza cotta;
  • Mettere uno strato di pomodoro, fior di latte, foglie di basilico, altro pomodoro e fior di latte;
  • Aggiungere un po’ di buccia di limone grattugiata;

Per la versione dolce:

  • Unire tuorlo, zucchero, amido e farina e miscelare insieme;
  • Unire nella crema del cocco rapé;
  • Versare poi il latte e riportare in cottura la crema pasticcera al cocco, fino a quando non avrà la consistenza desiderata;
  • Unire zucchero con pectina e versare nella pure di fragole fresca messa sul fornello;
  • Far bollire per 1 minuto, aggiungendo il succo di limone;
  • Versarla in un contenitore appena pronta e far freddare;
  • Sulla pizza fritta fredda mettere la salsa di fragole, crema al cocco a spunto;
  • Aggiungere la frutta di stagione a spicchi e cocco rapé a piacere;
Continua la lettura » 1 2

Vellutata di spinaci-

Ingredienti  per 2 persone:
500 ml di brodo vegetale 
( fatto con un cucchiaino di dado vegetale fatto in casa)
50 g di formaggio light spalmabile 
250 g di spinaci cotti al vapore oro dell’orto
6 fili di erba cipollina
olio evo qb antico frantoio muraglia
pepe qb
sale iodato qb gemma di mare
Preparazione: 
Mettete nel mixer gli spinaci con un mestolo di brodo vegetale, il sale e frullate fino ad ottenere un composto cremoso e fluido.
Mettete il composto in un tegame con il resto del brodo, l’erba cipollina tagliuzzata e lasciare cuocere per 15 minuti circa. Aggiungete ora il formaggio e dopo aver amalgamato bene il tutto, unite il sale ed un pizzico di pepe.
spegnere il fornello preparate i piatti ed aggiungete un filo di evo a crudo.
A piacere decorate con una fetta di pomodoro crudo ed aggiungete crostini di pane abbrustoliti.

Cheesecake FAQ | Ricettepercucinare.com

cheesecake FAQ - RicetteperCucinare.com


cheesecake FAQ - RicetteperCucinare.com

Cheesecake FAQ: risposte alle domande più comuni sulla cheesecake

La cheesecake, con la sua cremosa consistenza e il suo delizioso sapore, è uno dei dessert più amati al mondo. Ma nonostante la sua popolarità, ci sono ancora molte domande che circolano intorno a questa prelibatezza. Ecco quindi una guida completa alle domande più frequenti sulla cheesecake, con tutte le risposte che ti servono per diventare un esperto di questo dolce decadente.

Da dove viene la cheesecake?

La prima tra le domande frequenti sulla cheesecake ha a che fare con la storia. La cheesecake ha origini antiche, risalendo addirittura all’antica Grecia. Tuttavia, la versione moderna della cheesecake, con crosta di biscotti e ripieno cremoso, è stata sviluppata negli Stati Uniti nel XIX secolo.

Qual è l’ingrediente principale della cheesecake?

L’ingrediente principale della cheesecake è il formaggio cremoso, di solito formaggio fresco spesso chiamato “cream cheese”. Questo formaggio dona alla cheesecake la sua consistenza densa e cremosa.

Posso usare altri tipi di formaggio per fare una cheesecake?

Sì, è possibile utilizzare altri tipi di formaggio per fare una cheesecake, come il formaggio ricotta o il formaggio mascarpone. Tuttavia, il formaggio cremoso è quello più comunemente utilizzato perché conferisce alla cheesecake una consistenza particolarmente morbida e cremosa.

Che tipo di biscotti posso usare per fare la crosta della cheesecake?

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

I biscotti più comunemente usati per fare la crosta della cheesecake sono i biscotti secchi al burro, come i biscotti digestive o i biscotti al graham cracker. Possono anche essere utilizzati biscotti al cioccolato o biscotti al cocco per aggiungere un tocco extra di sapore.

Devo cuocere la crosta della cheesecake prima di versare il ripieno?

Un’altra tra le domande frequenti sulla cheesecake è molto tecnica. Rispondiamo subito. In genere, la crosta della cheesecake non ha bisogno di essere cotta prima di aggiungere il ripieno. Tuttavia, alcuni chef preferiscono cuocere leggermente la crosta prima di aggiungere il ripieno per renderla più croccante.

Posso congelare una cheesecake?

Sì, è possibile congelare una cheesecake. Prima di congelarla, assicurati di avvolgerla bene con della pellicola trasparente per evitare che si asciughi o assorba odori dal congelatore. Quando sei pronto per consumarla, lascia la cheesecake scongelare lentamente in frigorifero durante la notte.

Per quanto tempo posso conservare una cheesecake in frigorifero?

Una cheesecake può essere conservata in frigorifero per circa 5-7 giorni. Assicurati di coprirla bene con della pellicola trasparente o metterla in un contenitore ermetico per mantenere la freschezza.

Posso aggiungere frutta alla cheesecake?

Sì, la frutta è un’aggiunta deliziosa alla cheesecake! Puoi aggiungere frutta fresca come fragole, lamponi, mirtilli o pesche sulla parte superiore della cheesecake, o puoi mescolare la frutta direttamente nel ripieno per un sapore extra fruttato.

Posso fare una cheesecake senza cottura?

Sì, esistono ricette per cheesecake senza cottura che richiedono solo l’assemblaggio degli ingredienti e il tempo di raffreddamento in frigorifero per ottenere una consistenza cremosa. Queste cheesecake senza cottura spesso utilizzano gelatina o panna montata per ottenere la consistenza desiderata.

Qual è il modo migliore per servire una cheesecake?

La cheesecake è deliziosa da sola, ma puoi renderla ancora più speciale servendola con una salsa di frutta fresca, una spolverata di cioccolato grattugiato o una montagna di panna montata fresca. Tagliala in piccole fette e servila con un caffè o un tè per un dessert memorabile.

Con queste risposte alle domande più comuni sulla cheesecake, sei pronto per affrontare qualsiasi sfida culinaria che questa delizia ti possa presentare. Che tu sia un principiante o un esperto in cucina, la cheesecake è un dolce che sicuramente ti farà venire l’acquolina in bocca e ti renderà il beniamino di ogni festa.



Proudly powered by WordPress