Tag: acqua calda

La ricetta della torta paradiso

La ricetta della torta paradiso


La classica torta paradiso da provare a fare in casa

La torta paradiso è uno di quei dolci semplici, ma gustosi, che tutti dovrebbero preparare per poter gustare farcito come meglio si crede. E’ un dolce che solitamente mette d’accordo tutta la famiglia e che ben si presta ad essere gustato:

  1. a colazione con il latte;
  2. a merenda con un buon thè;
  3. oppure a fine pasto come dessert, specie se guarnito o farcito in modo goloso.

Scopriamo come si può ottenere un dolce perfetto!

La versione alleggerita della torta paradiso senza burro

Il dolce di cui desideriamo parlarvi oggi è uno dei più apprezzati di sempre: si tratta della torta paradiso, dolce che si presenta con un morbido pan di Spagna che potrete farcire in mille modi, ad esempio:

  • con la crema che preferite, chantilly, pasticcera, al cioccolato, al caffè, al pistacchio
  • con della frutta fresca mista oppure con un solo tipo di frutta
  • con una crema di ricotta e scaglie di cioccolato o pezzettini di frutta
  • con una crema al mascarpone e scaglie di cioccolato
  • con una lemon curd
  • oppure ricoprire con una glassa al limone o al cioccolato
  • o decorare la superficie con zucchero a velo, granella di zucchero o codette di cioccolato.

Farciture a parte, la torta paradiso è di facile preparazione e potrà essere il dolce da fare anche all’ultimo minuto, visto la sua estrema facilità nella preparazione.

A voi ingredienti e procedura della torta paradiso senza burro

INGREDIENTI

  • 4 uova
  • 200 grammi di zucchero
  • 200 gr di farina
  • 100 gr di fecola o frumina
  • 125 ml di olio di semi
  • 125 ml di acqua calda
  • una bustina di lievito per dolci (16 grammi)
  • una bustina di vanillina

PREPARAZIONE

  • separare tuorli ed albumi
  • montare gli albumi a neve ed aggiungere progressivamente e lentamente metà zucchero. Dovremo avere un composto molto sodo.
  • lavorare i tuorli con l’altra metà dello zucchero fino ad ottenere un composto molto spumoso
  • continuare a lavorare, versando l’olio a filo
  • versare l’acqua a filo senza fermare le fruste
  • aggiungere poi farina e fecola ben setacciate, lavorando sempre
  • infine è la volta di vanillina e lievito
  • concludere incorporando a mano gli albumi a neve usando solamente un cucchiaio e mescolando dal basso verso l’alto delicatamente.
  • versare il composto in una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata oppure rivestita di carta forno bagnata leggermente e ben strizzata.
  • infornare a 180 gradi per 40 minuti circa
  • al termine della cottura, lasciar raffreddare prima di estrarre dalla tortiera e di spolverizzare con zucchero a velo.

REGOLA GENERALE

Se la ricetta sopra proposta non vi convince, sappiate che la torta paradiso senza burro si può fare a partire dalle indicazioni di qualunque ricetta che contenga il burro. Sarà semplicemente necessario sostituire la quantità di burro con olio di semi. In tal caso, per capire quant’è la quantità di olio da mettere nella ricetta della torta paradiso, dovrete seguire queste indicazioni: la proporzione è all’80% ovvero per 100 grammi di burro si utilizzano 80 grammi di olio di semi.

Come fare la torta paradiso Bimby

Dopo avervi svelato come sostituire il burro con l’olio, ora è tempo di passare alla preparazione della torta paradiso Bimby. Questo dolce tradizionale si può preparare velocemente ache con questo apparecchio!

Ecco la ricetta della torta paradiso Bimby :

INGREDIENTI

  • 150 grammi di burro morbido
  • 150 grammi di zucchero
  • 75 grammi di farina 00
  • 75 grammi di amido di mais
  • 4 tuorli
  • 2 albumi
  • 8 grammi di lievito per dolci in polvere
  • buccia di limone grattugiata non trattata qb

PREPARAZIONE

  • Mettere nel boccale lo zucchero con la scorza del limone grattugiato ed impostare velocità Turbo per 10 secondi;
  • Mettere il composto da parte e pulire il boccale;
  • Montare per 3 minuti a vel. 4 gli albumi, impostando 37°;
  • Trasferire il composto in una ciotola;
  • Togliere la farfalla e mettere nel boccare il burro morbido con tuorli, zucchero, farina e amido setacciati;
  • Amalgamare a vel. 4 per 30 secondi;
  • Aggiungere anche il lievito setacciato e mescolare per altri 30 secondi alla stessa velocità;
  • Mettere il composto in una scodella ed incorporare gli albumi con una spatola, mescolando dal basso verso l’alto;
  • Imburrare e mettere la carta da forno nello stampo da 20 cm e cuocere a 180°C per 4o minuti;
  • Spolverizzare con zucchero a velo quando la torta sarà fredda.

Naturalmente chi ha il robot da cucina Bimby si troverà molto più comodo in quanto dovrà sporcare molti meno utensili e l’esito sarà ugualmente ottimo.

Il risotto baldo con curry

 

Un primo pronto da cuocere per chi,come me oggi,non ha molta voglia ( o tempo a disposizione) di cucinare.

 

Ingredienti:

Risotto baldo “ indiana” con curry Tiberino

5 cucchiai di olio extravergine d’oliva

600 ml di acqua calda

sale q.b.

Inoltre:

un tegame a due manici linea  “ Terracotta “ Domo

 

Versare in un tegame l’olio,aggiungere il contenuto della confezione e mescolare per qualche secondo su fiamma bassa.

Versare l’acqua calda ed il sale.

Coprire e portare a cottura fino al totale assorbimento dell’acqua.

 

 

Tegame due manici linea  “ Terracotta “ Domo

Arrabbiatella di Gragnano con Polipo, Funghi e Pomodorini per il 1° Rallo Blog-Friend Day delle Cantine Rallo

Arrabbiatella di Gragnano con Polipo, Funghi e Pomodorini

Ingredienti per 4 persone:
500 gr di penne all’arrabbiata di Gragnano,
polipo surgelato (ma potete usare anche il fresco),
30 gr di funghi secchi
10 pomodorini maturi,
aglio,
olio,
sale,
pepe bianco,
carota,
sedano,
cipolla.
Per prima cosa scongelare il polipo la sera prima (circa 12 ore in frigo).
La mattina mettete a rinvenire i funghi secchi per circa 6 ore in una ciotola con dell’acqua calda (circa 40°).
In una pentola capiente preparare un brodo vegetale mettendo a bollire la carota, il sedano e la cipolla, una volta giunta a bollore calarvi il polipo scongelato e lavato per bene e lasciar cuocere fino a che non sia tenero  infilzandolo con una forchetta.
Lasciare nell’acqua di bollitura per una mezz’ora, scolare e passare in acqua fredda.
In una padella mettere a rosolare dell’olio con uno spicchio d’aglio, unire i funghi lavati e ben strizzati e portare a cottura aiutandovi con qualche mestolo di acqua calda.
Unire il polipo tagliato a pezzetti e lasciar insaporire, salare e pepare.
Unire i pomodorini tagliati a spicchi e privati dei semi, saltare e spegnere tenendo il tutto coperto.
Cuocere la pasta al dente e versare nella padella con i funghi e il polipo.
Saltare ancora qualche minuto e servire caldo.


Abbiamo accompagnato il piatto con un buon bicchiere di vino bianco offertoci gentilmente dalle Cantine Rallo.
La varietà dell’uva è Grillo e il nostro bicchiere è un Bianco Maggiore.
Vino aromatico, dal gusto deciso ma “dolce” al gusto, lo vedrei bene anche con un dolce rustico tipo una torta di mele, si sposa bene.
Ne abbiamo approfittato e visto che ce ne hanno inviate due bottiglie, oltre ad accompagnare il piatto, l’abbiamo servito anche come aperitivo accompagnato da una bruschetta di pane casereccio con pancetta e formaggio.
Ringrazio le Cantine Rallo per questo vino squisito.

Proudly powered by WordPress