Tag: ripieno

Fiori di zucca alla bottarga

Ecco un ripieno  davvero insolito e sfizioso per i fiori di zucca.  Ricotta e bottarga: un mix insolito che si sposa alla perfezione. Il gusto sapido e deciso della bottarga, trova il suo giusto equilibrio con la cremosità e la delicatezza della ricotta. Ad ogni morso proverete una sensazione unica. Una sola accortezza: sono talmente buoni che uno tira l’altro, ma ricordate. Sono fritti. Quindi non esagerate!


INGREDIENTI
70g di bottarga di muggine
20 fiori di zucca
300g di ricotta

120g di farina
1 tuorlo
250 ml di acqua ghiacciata

maggiorana qb
olio di semi d’arachide
sale
pepe

Procedimento:
Privare i fiori di zucca di una parte del gambo e del pistillo.
In una ciotola mescolare bene la ricotta, 30 g di bottarga grattugiata, qualche fogliolina di maggiorana, sale e pepe.
Aprire delicatamente i fiori di zucca e riempirli con un cucchiaino di crema di ricotta, quindi richiuderli bene avvicinando i petali tra loro.
Sbattere il tuorlo con 2,5 dl di acqua ghiacciata, unire il sale e la farina sempre mescolando.
(non usare il frullatore e non lavorare troppo la pastella che, come caratteristica, avrà piccoli grumi di farina)
Immergere i fiori di zucca nella pastella e friggerli in abbondante olio ben caldo. Scolarli su della carta da cucina e servirli accompagnati con il resto della bottarga tagliata a fettine.

Treccia ripiena o simil "Treccia Mochena" …… in ogni caso una delizia

Il caldo qui ormai se né andato, certo ci saranno sicuramente delle belle giornate settembrine, ma non più quelle giornate afose qui in questi giorni la massima si aggira attorno ai 20° il e questo spiega ogni cosa 

L’occasione giusta per preparare un bel dolcetto per i nostri cari, per me lo sapete i dolci che mi affascinano di più sono i lievitati. 


Questa treccia farcita nasce grazie a Viviana, che mi aveva chiesto come poteva fare la Treccia Mochena ………….. tengo a precisare di questa treccia non ho trovato riscontro sui miei numerosi libri trentini, quindi non so spiegarvi la sua provenienza posso però assicurarvi che il risultato è veramente delizioso. 
Essendo il ripieno molto ricco si sposa a meraviglia con un impasto simile alla treccia russa 
Base 
250ml latte 
7gr lievito (o più fino a 20gr se volete una lievitazione più veloce) 
550gr farina 00 (proteine 13%) 
3 cucchiai di zucchero 
1 pizzico di sale 
50gr burro

Ripieno 

3-4 cucchiai crema pasticcera (a piacere) 
Marmellata mirtilli o frutti di bosco 
Preparare un lievitino con il latte a temperatura ambiente, il lievito e tanta farina (presa dal totale) quanto basta per ottenere una pastella densa coprire e far lievitare per circa 30 minuti 
Appena il nostro lievitino sarà maturato (per foto vedere post treccia russa) aggiungere gli altri ingredienti ed impastare molto bene fino ad avere un impasto bello liscio ed elastico 
Coprire e mettere a lievitare a temperatura ambiente per almeno 60-90 minuti (meno se avete messo più lievito) o potete mettere l’impasto in frigorifero e lasciarlo lievitare per 5-6 ore o fino al mattino dopo secondo le vostre esigenze 
Quando il nostro impasto sarà bello lievitato non ci resta che stenderlo e farcirlo. 
Attenzione se avete scelto di far lievitare in frigorifero, l’impasto deve rimanere un’ora a temperatura ambiente prima di essere steso. 
Stenderlo in un rettangolo regolare non troppo sottile ed uniforme, con il semplice pressione delle dita dividere il rettangolo in tre parti uniformi. 
Nella parte centrale lasciando libero 1cm in cima e in fondo stendere la crema pasticcera (non ho messo la ricetta perché potete usare quella che preferite) ne bastano 3-4 cucchiai io ho messo la dose della coppetta nella foto. 
Poi sopra alla crema stendere della marmellata ai mirtilli o ai frutti di bosco. 
A crema e marmellata stesa, possiamo creare la nostra treccia, non è difficile serve solo un po’ d’attenzione. Tagliare con una spatola a strisce diagonali regolari i due lati della sfoglia (vedere foto si capisce meglio) spennellare la parte della sfoglia libera che abbiamo appena tagliato con del latte quindi incominciare a chiudere dal lato superiore. 
Chiudere verso il basso per primo il lembo lasciato libero dalla crema e poi alternativamente chiudere sopra il ripieno i lembi della sfoglia. Si possono chiudere incrociandoli o in strisce parallele, io preferisco tirare in lembi verso il lato opposto quasi parallelamente, questo permette al ripieno d’essere racchiuso completamente all’interno senza fuoriuscite. 
Trasferire la nostra treccia ripiena su della carta forno e mettere coperta a lievitare. 
NB: Se non sete troppo pratici, o per sentirvi più sicuri, potete stendere la sfoglia direttamente sulla carta forno, eviterete di doverla trasferire a farcitura avvenuta 
A lievitazione avvenuta spennellare con il latte e cuocere in forno caldo a 180° per circa 30 minuti 
Far raffreddare e gustare
Che ne dite gradite una fettina per incominciare bene la giornata, 
una fettina speciale però va a Viviana ………….. gradisci vero?

Le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 21 ottobre 2022 |

Ricettepercucinare.com


E' sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Anche oggi, insieme ad Antonella Clerici e il suo fidato braccio destro Alfio, scopriamo le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 21 ottobre 2022. A dare il via è Natalia Cattelani con un dolce.

Torta olandese di Natalia Cattelani

INGREDIENTI

Per la frolla:

  • 400 g farina 0
  • 200 g burro
  • 120 g zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • scorza di limone
  • sale

Per il ripieno:

PREPARAZIONE

  • Preparare la pasta frolla mettendo in una ciotola la farina, burro morbido a pezzetti e lavorare fino a ottenere un impasto sabbioso;
  • Dopodiché unire lo zucchero a velo e proseguire con l’uovo intero, tuorlo, sale e scorza di limone grattugiata;
  • Impastare a mano per formare il panetto e metterlo in frigo a riposare per 1 ora;
  • Preparare il ripieno montando con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero;
  • Quando sarà chiaro e spumoso, aggiungere un uovo alla volta – a temperatura ambiente – e proseguire montando il composto;
  • Aggiungere poi la farina di grano saraceno e le mandorle in polvere, frullate in precedenza al mixer;
  • Stendere la frolla e sistemarla in una tortiera per crostate;
  • Spalmare con pochissima confettura di mandarino (va bene anche quella di albicocca o arance) e poi aggiungere il siepino di frutta secca, livellando con una spatola;
  • Aggiungere le strisce di frolla sopra e infornare a 170°C per 50 minuti;

Zuppa trentina di Barbara De Nigris

INGREDIENTI

  • 500 g funghi misti
  • 200 g patate
  • prezzemolo
  • 1 cipolla
  • 1 peperone rosso
  • 1 spicchio d’aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 250 ml panna
  • 20 ml brodo vegetale
  • maggiorana
  • cumino
  • paprika forte
  • 80 g speck a fette
  • erba cipollina

PREPARAZIONE

  • Tagliare i funghi e poi metterli a soffriggere a fiamma alta in padella con un goccio di olio extravergine di oliva e aglio;
  • In un tegame, soffriggere la cipolla con un goccio di olio e poi unire anche le patate tagliate a dadini;
  • Aggiungere anche i peperoni puliti e tagliati a dadini e un goccio d’acqua;
  • Condire con le spezie ed erbe aromatiche;
  • Aggiungere i funghi spadellati e sfumare con il vino bianco;
  • Una volta evaporato l’alcool, aggiungere la panna e far andare a fiamma bassa, con coperchio, per 30 minuti;
  • Dopo 10 minuti, aggiungere brodo o acqua;
  • Nel mentre, far diventare croccante lo speck in padella oppure in forno;
  • Servire la zucca con lo speck sbriciolato;

Rollè di tacchino farcito con castagne di Antonio Paolino

INGREDIENTI

  • 700 g petto di tacchino
  • 10 fettine di lardo
  • erbe aromatiche
  • 2 spicchi d’aglio
  • 100 g castagne
  • 300 g zucca
  • 100 g scamorza
  • 150 g salsiccia
  • 2 scalogni
  • 60 g olio
  • 80 ml vino bianco
  • 200 ml brodo
  • sale e pepe

Per il contorno:

  • 300 g patate
  • 200 g zucca
  • 50 g olio
  • 1 scalogno
  • 100 ml brodo
  • 50 g yogurt greco
  • timo
  • rosmarino
  • erba cipollina
  • basilico
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • Far rosolare in una padella lo scalogno con l’olio;
  • Aggiungere la zucca a dadini e far cuocere;
  • Quando sarà cotta, trasferirla in una ciotola e unire le castagne lesse sbriciolate, la salsiccia cruda sdraiata e la mozzarella grattugiata;
  • Aprire e battere la carne di tacchino, ottenendo una grande fetta;
  • Condire con sale, pepe, olio, timo, rosmarino e strofinare anche l’aglio;
  • Sistemare sopra il lardo affettato, foglie di salvia e la farcitura di zucca;
  • Chiudere la carne arrotolandola con lo spago;
  • In un’altra padella, mettere l’olio evo e lo scalogno affettato e far rosolare la carne su tutti i lari;
  • Sfumare con il vino bianco e poi aggiungere il brodo;
  • Coprire e far cuocere a fiamma dolce per un’ora, rigirandolo;
  • Preparare il contorno tagliando la zucca a dadini;
  • Tagliare a dadini anche le patate e mettere entrambe in teglia da forno con scalogno, sale, pepe, olio, rosmarino e un po’ di acqua o brodo;
  • Cuocere in forno a 175°C per 1 ora;
  • Servire l’arrosto tagliata a fette con il pure di patate e zucca ottenuto frullando insieme con lo yogurt;

Focaccia di Votri di Fulvio Marino

INGREDIENTI

Per la biga:

  • 500 g di farina 00
  • 5 g di lievito di birra
  • 250 ml di acqua

Per l’impasto:

  • 175 g di farina tipo 2
  • 175 g di farina tipo 0
  • 400 ml di acqua
  • 2 g di lievito di birra
  • 4 g di malto
  • farina di mais

PREPARAZIONE

  • Preparare la biga con un cucchiaio mescolando lievito sbriciolato e acqua;
  • Coprire e lasciare maturare per 18 ore a 18°C circa;
  • Preparare l’impasto mettendo in una ciotola le farine avanzate, la biga, malto e la maggior parte dell’acqua e lavorare con un cucchiaio;
  • Unire anche il sale e l’acqua rimasta;
  • Coprire e far lievitare per 40 minuti;
  • Dividere l’impasto in filoncini da 200 grammi e poi sistemarli tutti su tre teglie;
  • Coprire e lasciar lievitare per 2-3 ore;
  • Ungere con l’olio la teglia da forno, rotolarci il filoncino e poi passarlo nella farina di mais;
  • Allargare con le mani e ottenere uno spessore di mezzo centimetro;
  • Riscaldare il forno a 250°C con la pietra refrattaria o una teglia rovesciata;
  • Adagiare sopra la focaccia e cuocere per 20 minuti (i primi 10 minuti di cottura con la teglia o la pietra in basso e gli altri 10 minuti in alto);

Ti sei perso l’appuntamento in tv? Scopri tutte le ricette di È Sempre Mezzogiorno sul nostro portale!



Proudly powered by WordPress