Tag: originale

Carbonara, ricetta originale

Carbonara, la ricetta originale, basta con le varianti!
La carbonara originale e tradizionale è una e sola e non ci stancheremo mai di ripeterlo. Anche se tutti noi siamo caduti almeno una volta in tentazione e forse abbiamo aggiunto un goccino di panna o qualche verdurina, quando c’è da dare pane al pane e vino al vino bisogna farlo. La carbonara è una e sola!
Carbonara, la ricetta originale: eccola a voi!
La ricetta originale della carbonara nasce perchè era il piatto dei carbonari laziali che si portavano sul lavoro pochi semplici ingredienti per dar vita ad una pausa pranzo saporita. Pochi e semplici! Lasciamo in dispensa panne, creme, salse, verdure, frutta secca e altre diavolerie, insomma.
Ecco la ricetta originale della carbonara preparata da noi di ricettepercucinare, clicca e buon appetito! 
Buon appetito con la ricetta originale della carbonara e non dimenticate di farci sapere se vi piace di più l’originale oppure le varianti!

Nocino dei frati, ricetta autentica. Ecco i segreti

nocino fatto in casa - Myitalian.recipes


nocino fatto in casa - Myitalian.recipes

Del nocino, ricetta e preparazione sono contesi, copiati, personalizzati e tramandati un po’ ovunque in Europa. Non a caso il nocino fatto in casa è sempre un mix del tutto personale a gusto e “occhio” di chi lo prepara. E, se viene buono, lo si tramanda di generazione in generazione, quasi fosse avvolto da un’aura di sacralità. Vediamo dunque del nocino ricetta autentica e preparazione, oltre ad alcuni segreti che, se siete alle prime armi, vi consentiranno di non commettere errori. 

Ecco i segreti per il nocino fatto in casa

1 – La raccolta delle noci per un nocino dei frati irresistibile

Veniamo subito senza indugi al primo segreto per ottenere un buon nocino. Gli ingredienti di buona (anzi ottima) qualità. E’ vero che il nocino fatto in casa si basa su ricette spesso personali e personalizzabili, ma ci sono alcuni punti fermi dai quali non potrete prescindere. Uno di questi è la raccolta delle noci. Le noci non vanno raccolte prima (nè dopo) la festa di San Giovanni, ovvero il 24 giugno. Devono essere verdi, nè troppo dure, nè troppo molli.

2 – I limoni: freschi, verdi, biologici

Anche i limoni faranno la differenza nella ricetta del nocino dei frati. Vi servirà la scorza dei limoni (senza la parte bianca, ovviamente), ma che siano limoni verdi.

3 – L’alcol

La tradizione antica del nocino fatto in casa pugliese, così come la ricetta originale dei frati, quella antichissima, vogliono che il nocino non si prepari con solo alcol, ma con metà parte di alcol e metà parte di vino moscato rosso. Procuratevene uno buono della vostra zona dunque, che andrà benissimo per lo scopo. Preparerete un delizioso nocino dei frati fatto in casa.

4 – La pazienza: i frati la conoscono bene, ecco perchè il nocino dei frati è così buono

L’ultimo segreto sul nocino dei frati è quello di non avere fretta. Dovrete agitare i vostri barattoli in vetro tutti i giorni, tutti i giorni esporli al sole e tutti i giorni ritirarli la sera, per 40 giorni. Dopodichè dovrete invasare il tutto e aspettare il giorno di s. Andrea per l’assaggio. Il 30 novembre. Se accorcerete il tempi per fretta o golosità, comprometterete il risultato!

Nocino ricetta, ingredienti

  • 15 noci acerbe raccolte il 24 giugno
  • la scorza di un bel limone verde biologico
  • 1 stecca di cannella biologica
  • 3 chiodi di garofano
  • mezzo litro di alcool  95°
  • mezzo litro di acqua
  • mezzo kg di zucchero

Il procedimento per preparare il nocino dei frati fatto in casa è il seguente

Tagliate le noci e i malli, metteteli in un barattolo grande di vetro, aggiungete la cannella, il limone, i chiodi di garofano e l’alcol. Agitate tutto e lasciate macerare per 40 giorni avendo cura di agitare il vaso ogni giorno e di spostarlo alla luce durante il giorno. Al termine dei 40 giorni preparate uno sciroppo con acqua e zucchero, lasciatelo raffreddare, filtrate le noci dal liquido, mischiate il tutto e imbottigliate. Non aprite prima del 30 novembre!

Qui trovate una buona ricetta del nocino dei frati fatto in casa. Prima di trovare la vostra personale ricetta, fatta di ingredienti più o meno graditi e di dosaggi più o meno marcati (qualcuno preferisce più spezie, qualcuno meno), dovrete provare varie ricette. Buon lavoro!



Menu Sembra Ma Non È

Per l’ultimo appuntamento di settembre, Benedetta ci ripropone ancora una volta un menu originale con piatti che sembrano una cosa ma in realtà sono un’altra.

Ospite di questa puntata Fiammetta Cicogna, che si cimenta nella preparazione di una delle ricette di serata.

il Menù di Benedetta del 28 settembre 2012

(clicca sui link per vedere le ricette)

Antipasto: TONNO DI CONIGLIO
Primo: AGNOLOTTI DEL PLIN DI OSSOBUCO
Secondo: STRUDEL DI CIPOLLE
Dolce: TORTA TIRAMISU[1][2][3][4]

References

  1. ^ TONNO DI CONIGLIO
  2. ^ AGNOLOTTI DEL PLIN DI OSSOBUCO
  3. ^ STRUDEL DI CIPOLLE
  4. ^ TORTA TIRAMISU

Proudly powered by WordPress