Tag: altri

Come fare la pasta gorgonzola e noci velocissima

Ricettepercucinare.com


pasta gorgonzola e noci - Ricettepercucinare.com

La pasta gorgonzola e noci è un primo piatto molto gustoso che è possibile preparare velocemente proprio come si farebbe con un piatto di spaghetti “aglio e olio”. L’unica accortezza che bisogna avere è quella di condirla, spadellarla e servirla velocemente, in modo da non far perdere umidità al piatto. Un buon piatto di pasta gorgonzola e noci è cremoso al punto giusto, un po’ come accade con la famosa cacio e pepe. Se si asciuga troppo e diventa una “colla” finirete per rovinare tutto. Vediamo dunque come si fa questa pasta gorgonzola e noci velocissima e a regola d’arte.

Gorgonzola e noci, perché è un abbinamento che funziona

L’abbinamento tra gorgonzola e noci è un grande classico della cucina italiana. E’ ottimo e funziona sempre. Funziona perchè il gorgonzola è dolce al punto giusto e cremosissimo, mentre le noci sono aromatiche e croccantine. Dovete sapere che in cucina funzionano sempre i contrasti, dunque apprendete questa piccola lezione di cucina e fatene tesoro: analogamente, ecco spiegato perché funziona pancetta e zucchine, salmone e pistacchio o altri abbinamenti sulla falsa riga di questo. Ma mettiamoci al lavoro per preparare la nostra pasta gorgonzola e noci.

Primo passo per preparare la pasta gorgonzola e noci: preparare gli ingredienti

Preparatevi del buon gorgonzola dolce a dadini privato della crosta. Procuratevi anche delle noci fresche fresche, già in gherigli. Se avete l’albero, approfittate della stagione delle noci! Tritate le noci a coltello grossolanamente.

Secondo passo: scegliete il formato della pasta

Le trofie sono un grande classico per questo primo piatto, proprio come accade con il pesto alla genovese. In alternativa, vanno bene anche i fusilli o le penne. Scegliete voi!

E ora, al lavoro!

Mettete su l’acqua per la pasta e quando bolle mettete una presa di sale grosso e la pasta. A questo punto prendete una padella. Molte ricette di pasta gorgonzola e noci chiedono una noce di burro per partire ma noi non vogliamo aggiungere grassi ai grassi dunque vi consigliamo di usare il latte. Mettete il gorgonzola in padella e cominciate a scioglierlo a fuoco minimo mescolando con un cucchiaio di legno. Mescolate piano piano e vedrete che si crea una crema piuttosto densa. Aggiungete mezzo bicchiere di latte: in questo modo la crema sarà fluida al punto giusto e sarete pronti per immergervi la pasta. Quando la pasta è cotta, saltatela nella crema di gorgonzola e aggiungete le noci: siate generosi! Non serve aggiungere altro: chi aggiunge sedano, prezzemolo, erbe aromatiche, non ne ha bisogno, garantito!

Trucco per fare la pasta gorgonzola e noci perfetta

Per fare la pasta gorgonzola e noci perfetta dovete essere veloci. Ecco gli ultimi preziosissimi consigli:

  • Scolate la pasta senza troppa precisione. Lasciatela umida e lasciate che alcune gocce di acqua di cottura rimangano nella pasta e finiscano nel sugo di gorgonzola.
  • Se non basta, tenete da parte mezzo bicchiere di acqua di cottura da aggiungere eventualmente mentre saltate la pasta.
  • Non saltate la pasta sul fuoco, ma fuori dal fuoco, altrimenti la asciugherete troppo!



Torte di compleanno, 10 ricette facili e veloci

Ricettepercucinare.com


torte di compleanno - ricettepercucinare.com

Non v’è compleanno senza torta questo è davvero indubbio. Potete realizzarla voi, acquistarla, farla semplice o scenografica, bassa o a strati. L’importante è che ci sia lei, la torta di compleanno. La tradizione vuole che la torta decorata con panna sia la protagonista, la modernità invece vuole la torta con pasta di zucchero, decorata nei modi più fantasiosi che si possa immaginare. E che dire dei grandi classici? Ogni famiglia ha le sue tradizioni e ogni festeggiato ha la sua preferita. C’è chi non può rinunciare a festeggiare il compleanno con la millefoglie, chi invece impazzisce di fronte alla torta foresta nera, chi invece adora la torta Saint-Honoré, con la sua suggestiva e deliziosa montagna di bignè.

Torte di compleanno per bambini

I bambini impazziscono per le torte di compleanno e non v’è bambino invitato a un compleanno disposto a tornare a casa prima del taglio della torta. Spopolano le torte a tema, solitamente decorate con pasta di zucchero. I personaggi vanno con le mode, ma i grandi classici piacciono sempre, come le Barbie, Spiderman o altri. Molto amata dai bambini è la torta arcobaleno, nota anche con il nome di rainbow cake.

Torte di compleanno semplici

Gli adulti invece preferiscono le torte di compleanno semplici. Molto gradite le crostate di frutta, le cheesecake, la torta morbida al cioccolato, la torta mattonella e altre. Solitamente per le torte semplici non è necessario essere pasticceri ma basta un po’ di pazienza e buona volontà! Per le torte di compleanno particolari invece dovrete impegnarvi un po’ di più.

Torte di compleanno particolari

Le torte di compleanno particolari sono invece quelle che garantiscono un grande effetto visivo e sono amate da grandi e piccini. Va molto di moda la cheesecake zebrata, la cream tart (quella coi numeri, per intenderci), la torta pacco regalo, la torta a scacchi, la torta cassetta della frutta. Sono tutte torte bellissime che richiedono però un po’ di manualità in cucina.

10 idee facili e veloci per torte di compleanno

Vediamo ora 10 idee per torte di compleanno che potete realizzare anche da soli a casa, naturalmente con un minimo di impegno. Sulle pagine del nostro sito troverete per tutte queste torte un comodissimo passo a passo: immagini e spiegazioni per realizzare queste torte di compleanno facili e veloci senza fatica.

1 – Cheesecake ai frutti di bosco

Fresca e cremosa, è l’ideale per i compleanni estivi. Si presenta molto bene. Volendo, potete introdurre delle variazioni in merito alla frutta scelta.

torte di compleanno - Ricettepercucinare.cim

2 – Torta mimosa

Un grande classico per gli amanti dell’ananas, da non relegare solamente a dolce per la festa della donna. Il sapore acidulo dell’ananas non accontenta però i bambini, dunque eventualmente preparate anche un’alternativa.

torte di compleanno - Ricettepercucinare.cim

3 – Salame al cioccolato

Non è una torta di compleanno ma non potevamo non menzionare questo grande classico: il salame di cioccolata. Preparatelo magari come proposta in più oltre alla torta di compleanno sulla quale metterete le candeline.

torte di compleanno - Ricettepercucinare.cim

4 – Meringata al cioccolato

Questa è davvero la torta che accontenta tutta la famiglia. A una fetta di meringata al cioccolato nessuno potrà dire di no!

torte di compleanno - ricettepercucinare.com

 

5 – Torta Isa alle fragole

Una proposta di compleanno bella da vedere e buona da mangiare. A patto che le fragole siano fresche e di stagione!

torte di compleanno - ricettepercucinare.com

6 – Cheesecake marmorizzata

Buona, confortante, indulgente e irresistibile. Cosa volere di più? E’ la torta di compleanno perfetta per tutte le età!

torte di compleanno - ricettepercucinare.com

 

7 – Nutellotta

Ottima per gli amanti della Nutella, questa torta spopola sul web e nelle cucine di tutti noi. Anche senza che ci sia per forza un motivo di festa!

torte di compleanno - ricettepercucinare.com

 

8 – Crostata di Nutella

Ideale per un buffet di torte di compleanno al quale partecipano bambini e golosi. Con la crostata non si sbaglia mai!

Crostata Nutella - ricettepercucinare.com

9 – Profiteroles

Un tripudio di dolcezza bello da vedere e goloso da mangiare. Una torta di compleanno particolare, ma non per questo meno gradita.

torte di compleanno - Ricettepercucinare.cim

10 – Diplomatico

Il classico dei classici per i palati più esigenti: è il diplomatico, buono, bello, elegante e soffice al punto giusto.

torte di compleanno - ricettepercucinare.com

 

 



Come fare la birra artigianale

Ricettepercucinare.com


come fare la birra in casa - Ricettepercucinare.com

Sono tante le persone che già prima del lockdown cercavano di apprendere le tecniche per fare in casa tale o tal’altro prodotto gastronomico. Come fare la birra artigianale è uno di quei temi molto cercati e richiesti e dunque abbiamo ritenuto di proporre qui una piccola guida sull’argomento, sperando che sia cosa gradita per chi desidera preparare la deliziosa bevanda anche in autonomia. Vediamo come muoversi allora.

Come fare la birra artigianale in casa: una premessa

L’homebrewing, ovvero l’arte della birrificazione casalinga, non si impara propriamente in un pomeriggio. Vi sono tantissime persone che si fanno la birra in casa da anni e che riescono finalmente ad ottenere un buon prodotto dopo innumerevoli tentativi. Dunque armatevi di buona volontà e di pazienza, ma siamo certi che riuscirete nell’intento.

Le 6 mosse per fare la birra artigianale in casa

Ecco le sei fasi dalle quali non è possibile prescindere per fare la birra artigianale in casa. Prima di entrare nel dettaglio delle fasi, devi sapere che online puoi comprare dei kit per fare la birra in casa. Dunque se sei alle prime armi perchè non provare? Potrebbe essere una bella avventura e potresti scoprire una nuova passione, magari da coltivare in modo più professionale anche nel futuro.

  1. Preparare il mosto: si ottiene dalla bollitura di malto e luppolo assieme ad acqua
  2. Aggiungere il lievito: si aggiunge il lievito al mosto precedentemente preparato
  3. Far fermentare il mosto: è un momento di attesa
  4. Aggiungere lo zucchero: è indispensabile per rendere la bevanda frizzante
  5. Imbottigliare: al termine della fermentazione e dopo l’aggiunta degli zuccheri, si imbottiglia in lattine ermetiche oppure in bottiglie
  6. Maturare in bottiglia: è un altro momento di attesa, durante il quale la birra acquisisce il sapore e l’aroma “finale”.

La preparazione del mosto

Il mosto come abbiamo detto si compone di malto, luppolo e acqua. Si procede all’apertura o sfarlatura del malto, che consiste nella rottura del chicco, che viene sì rotto, ma non ridotto in farina. Il malto macinato viene poi messo in una pentola, dove viene aggiunta acqua: si porta poi il tutto ad una temperatura tra i 50° e gli 80°. Questa fase è detta di ammostamento. Terminato l’ammostamento, si filtra nuovamente, e si procede ad una seconda bollitura. I grani saranno, ora, tutti aperti. Con la seconda bollitura si aggiunge il luppolo. La seconda bollitura dura più o meno un’ora.

come fare la birra artigianale - Ricettepercucinare.com

L’aggiunta del lievito

Dopo la seconda bollitura si aggiunge il lievito. E’ fondamentale che il liquido sia raffreddato prima di aggiungere il lievito. La temperatura ideale è di 30 gradi. Per velocizzare il raffreddamento puoi usare una serpentina nella quale scorre acqua fredda. La serpentina si immerge nel liquido. Oppure ricorri alla pazienza! Aggiungere il lievito serve ad indurre la fermentazione, facendo in modo che gli zuccheri naturali si convertano in alcol. Chi usa lievito in polvere dovrà reidratarlo con poca acqua per farlo diventare una sorta di pappetta. Oppure, puoi usare i cosiddetti “starter”, che dovrai preparare un po di ore prima.

La fermentazione

Questa fase dura dalla settimana ai 10 giorni e dovrà essere fatta in un luogo buio, secco e asciutto. Armati di pazienza. Poi dovrai travasare il tutto per eliminare i depositi, e procedere ad una seconda fase di fermentazione, di circa altri 5 giorni / una settimana. Occhio a tutto quello che tocchi, usi e maneggi. Come sempre in cucina l’igiene è d’obbligo: fai in modo che recipienti e attrezzi siano sempre sterilizzati.

L’aggiunta degli zuccheri

Detta anche carbonazione o priming, l’aggiunta di zuccheri serve a conferire frizzantezza alla tua birra fatta in casa. Lo zucchero innescherà una reazione chimica che favorirà la liberazione di anidride carbonica. Sapevi che spesso nei birrifici industriali per risparmiare tempo si aggiunge l’anidride carbonica tramite bombole? Un po come succede per l’acqua frizzante addizionata con anidride carbonica e non effervescente naturale. Tu invece aggiungerai lo zucchero, perchè farai una birra fatta in casa artigianale fatta come da tradizione. Otterrai una rifermentazione insomma.

Imbottigliamento

Sull’imbottigliamento abbiamo poco da dire, se non ricordarti di usare sempre bottiglie nuove e ben sterilizzate! Un errore igienico e dovrai buttare via tutto. Niente leggerezze!

Maturazione

La maturazione in bottiglia è un altro tempo d’attesa fondamentale per ottenere un buon prodotto. Dovrai attendere due o tre settimane almeno, per dare il tempo ai lieviti, vitamine e proteine di continuare la fermentazione ed assumere il perfetto sapore di birra che piace a te. Perchè la birra, in fondo, è viva! Dunque devi trattarla bene, e soprattutto avere pazienza. Quanto alla temperatura, in questa fase dovrai conservare le bottiglie ad una temperatura tra i 16 ed i 22 gradi.

Come fare la birra artigianale insomma può essere insidioso e lungo ma vale sempre la pena di provare. E’ bello fare le cose in autonomia ed è bello poi poterle gustare con i propri cari. Dunque buon lavoro con il tuo primo tentativo di birrificazione casalinga. 

 

Ilaria Scremin, martedì, 27 Luglio 2021 e classificato in Come Fare, Consigli, News.



Proudly powered by WordPress