Tag: fetta

Marmellata di uva senza zucchero, come si prepara

Ricettepercucinare.com


marmellata di uva - Ricettepercucinare.com

La marmellata d’uva è un grande classico autunnale che ci piace preparare in abbondanza in vista dei mesi a venire. E’ una conserva molto versatile in quanto si presta bene ad essere usata come dolce (per esempio su una fetta di pane con il burro) sia come confettura da servire con formaggi stagionati. Vediamo oggi come preparare in casa la marmellata di uva senza zucchero, a beneficio di chi voglia o debba ridurre gli zuccheri nella sua dieta.

Come fare la marmellata di uva senza pectina

La pectina come sapete è fondamentale per addensare le marmellate e le conserve o confettura di frutta. Se non vi va di usare la pectina o semplicemente non avete una bustina di pectina sottomano potete anche sostituire il prodotto con una mela. La mela contiene naturalmente della pectina. Si aggiunge una mela per ogni kg di frutta.

Come fare la marmellata di uva senza zucchero

Potete anche decidere di fare la marmellata di uva senza zucchero, come anticipato in apertura. Per fare ciò, dovrete assicurarvi di avere sottomano dell’uva molto matura. L’uva non molto matura non è molto zuccherina dunque non solo non darà origine ad un buon prodotto finale, ma darà origine anche ad un prodotto finale poco “stabile” ovvero molto propenso ad andare a mano. Gli zuccheri invece, non tutti lo sanno, danno stabilità alle marmellate.

Scala Brix e marmellate senza zucchero

Esiste una scala chiamata scala Brix che misura proprio gli zuccheri presenti nella marmellata o confettura. Se il livello dei Brix è troppo basso il prodotto è instabile e soggetto a proliferazione batterica. Quindi se non avete un prodotto molto maturo e zuccherino, vi consigliamo di aggiungere comunque una minima quantità di prodotto. La marmellata di fichi ad esempio è molto facile da preparare senza zucchero in quanto il fico maturo è altamente zuccherino. Con l’uva dovrete comprare l’uva giusta se volete preparare la marmellata di uva senza zucchero.



Tostovo

Cucinare una frittata utilizzando qualche avanzo per arricchirla non sempre da la giusta soddisfazione. Benedetta ci insegna oggi un’idea originale che cucina spesso alla figlia Eleonora: il Tostovo, ovvero una sorta di french toast bucato con l’uovo all’occhio di bue all’interno. Davvero  un piatto carino e gustoso.

Puntata I Menu di Benedetta: 19 ottobre 2012 (Menu Compleanno di Eleonora[1])
Tempo preparazione e cottura:  15 min ca.

Ingredienti Tostovo per 1 persona:

  • 1 fetta di pancarre
  • burro chiarificato qb
  • 1 uovo
  • mezzo scalogno
  • olio
  • piselli qb
  • sale

Procedimento ricetta Tostovo di Benedetta Parodi

  1. Ritagliare un buco circolare nella fetta di pane, poi metterla a rosolare in padella con un po’ di burro.
  2. Girare la fetta sull’altro lato e rompervi dentro un uovo.
  3. Lasciare cuocere dolcemente coperto finchè l’uovo non si è raddensato.
  4. Per il contorno, rosolare lo scalogno tritato in un po’ di burro e aggiungere i piselli, poi salare.
  5. Servire il tostovo accompagnato dai piselli

References

  1. ^ Menu Compleanno di Eleonora

Tomini ripieni

Volete stupire la vostra dolce metà? Ecco un antipasto facilissimo ma davvero d’effetto. La pera, il gin e la paprika rendono questi tomini gustosi e insoliti. Consiglio di preparare questo antipasto per una cenetta romantica. Oltre a essere buoni sono anche belli da presentare a tavola. Non solo: la paprika, si sa, è afrodisiaca. Insomma un piatto davvero ad hoc per una cenetta speciale.
INGREDIENTI per 4 persone

– 2 tomini
– 4 fette di prosciutto di praga
– ½ pera
– gin qb
– paprika qb
– misticanza e pomodorini qb

Procedimento:
Tagliare a metà in senso orizzontale i tomini. Farcirli con le fette di prosciutto di praga, qualche fetta di pera . Spruzzare la fetta di pera con un po’ di gin, quindi richiudere i tomini con la metà rimasta. Spennellare i tomini con un po’ di gin, spolverizzarli con la paprika forte e metterli sotto il grill del forno ben caldo, per 4-5 minuti fino a che il formaggio inizia a fondere servire subito completando con un rametto di timo

Proudly powered by WordPress