Tag: cottura

Come preparare la pasta frolla senza burro

crostata ricotta e marmellata - My Italian Recipes


crostata ricotta e marmellata - My Italian Recipes

Non tutti amano il burro oppure per ragioni legate alla dieta preferiscono evitarlo. Questo non significa dover rinunciare ad una bella fetta di crostata, anzi. Oggi è possibile preparare la pasta frolla senza burro ottenendo un risultato dal sapore gradevole e friabile al punto giusto. I tuoi ospiti non se ne accorgeranno nemmeno. E allora, mano al grembiule e vediamo come preparare la pasta frolla senza burro.

Come preparare la pasta frolla senza burro

La pasta frolla senza burro si prepara naturalmente senza burro, che andrete a sostituire con dell’olio. Scegliete un olio di semi, che è insapore e rende bene per questo tipo di preparazioni. L’olio extravergine di oliva, per quanto buono e sano, non va bene in questo caso, in quanto il suo sapore sarebbe un pò troppo coprente.

La ricetta della pasta frolla senza burro

Procuratevi 120 grammi di olio di semi, 100 gr di zucchero, 1 uovo, 300 gr di farina 00.

Prendete una ciotola e lavorate bene l’olio, lo zucchero e l’uovo. Poi aggiungete poco per volta la farina setacciata. Lavorate bene sino ad ottenere la vostra pasta frolla senza burro. E voilà! E’ pronta. Tiratela come di consueto, farcitela a piacere e cuocete. I tempi di cottura sono uguali a quelli di una frolla normale con il burro.

Cosa preparare con la pasta frolla senza burro?

Una ricetta che vi consigliamo è quella della crostata ricotta e marmellata, che è una delle ricette più amate dai nostri utenti. Potete prepararla sostituendo alla frolla tradizionale quella senza il burro e poi scegliendo la marmellata che meglio preferite. Potete usare quella di more, oppure preparare la crostata di ricotta e marmellata di frutti di bosco, o ancora affettare sottilmente una mela o una pera.

 

Risotto al Nero di Seppia

Che menu veneto è se manca un piatto con il nero di seppia? Benedetta Parodi per l’occasione ha cucinato questa sera un classico tra i primi preparati con questo ingrediente: il risotto al nero di seppia.

Puntata I Menu di Benedetta: 25 ottobre 2012 (Menu Veneto[1])
Tempo preparazione e cottura: 35 min ca.

Ingredienti Risotto al Nero di Seppia per 4 persone:

  • olio
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 350 gr di seppie
  • 200 gr di riso
  • sale
  • vino bianco qb
  • 3 cucchiai di sugo di pomodoro
  • brodo vegetale qb
  • 1 bustina di nero di seppia
  • burro qb
  • prezzemolo qb

Procedimento ricetta Risotto al Nero di Seppia di Benedetta Parodi

  1. Rosolare la cipolla con l’aglio in un po’ d’olio.
  2. Tagliare a pezzetti le seppie ed aggiungerle al soffritto, rosolandole appena prima di aggiungere il riso.
  3. Sfumare con il vino poi aggiungere il sugo di pomodoro e continuare la cottura aggiungendo poco per volta il brodo.
  4. A fine cottura aggiungere il nero di seppia, poi spegnere il fuoco e aggiungere un goccio di brodo prima di mantecare con il burro “all’onda”, ovvero mantenendo il risotto con una consistenza leggermente liquida.
  5. Completare con una spolverata di prezzemolo.

References

  1. ^ Menu Veneto

Pasta ai Broccoli Arriminati

In compagnia di un’amica siciliana, ottima cuoca, Benedetta Parodi ci consegna questa sera la ricetta di un primo tipico di questa terra: le penne ai broccoli “arriminati” (ovvero, mescolati nel tegame – in questo caso con pinoli, uvetta e acciughe). Si tratta di una pasta bianca davvero semplice da cucinare.

Puntata I Menu di Benedetta: 26 settembre 2012 (Menu Primi Giorni d’Autunno[1])
Tempo preparazione e cottura: 30 min ca.

Ingredienti Pasta ai Broccoli Arriminati per 4 persone:

  • 250 gr di penne
  • 1 cavolfiore
  • pangrattato qb
  • olio
  • 1 cipolla
  • 2-3 acciughe
  • uva sultanina qb
  • pinoli qb
  • 1 bustina di zafferano
  • acqua di cottura qb
  • concentrato di pomodoro qb
  • burro e parmigiano qb
  • pepe

Procedimento ricetta Penne ai Broccoli Arriminati di Benedetta Parodi

  1. Lessare i cavolfiori in acqua bollente, poi scolarli e nella stessa acqua mettere a cuocere la pasta.
  2. Tostare il pangrattato in una padella.
  3. In un’altra padella rosolare la cipolla tritata in olio, poi unire le acciughe e farle sciogliere.
  4. Unire anche uvetta, pinoli e cavolfiori al soffritto.
  5. Aggiungere anche lo zafferano stemperato in un goccio di acqua di cottura e il concentrato di pomodoro.
  6. Schiacciare leggermente i cavolfiori in padella.
  7. Scolare la pasta e ripassarla nel sugo ai cavolfiori.
  8. Mantecare con burro e parmigiano e unire il pangrattato. Completare con una macinata di pepe.

References

  1. ^ Menu Primi Giorni d’Autunno

Proudly powered by WordPress