Tag: cottura

Le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 27 settembre 2022 |

Ricettepercucinare.com


E' sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Oggi le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 27 settembre 2022 sono davvero deliziose: scopriamo insieme che cosa preparare

Torta sbriciolata con crema al Marsala di Natalia Cattelani

INGREDIENTI

per la frolla:

  • 350 g di farina 0
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 120 g di burro freddo
  • 130 g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • sale

per la crema al marsala:

  • 4 tuorli d’uovo
  • 150 g di zucchero
  • 40 g di amido di mais
  • 400 ml di latte
  • 50 ml di marsala all’uovo
  • 30 g di uvetta ammollata

per decorare:

  • 30 g di pinoli
  • zucchero a velo

PREPARAZIONE

  • Mettere quattro tuorli d’uovo in una scodella insieme allo zucchero e sbattere;
  • Unire anche l’amido e un po’ di latte e continuare a mescolare con la frusta a mano;
  • Aggiungerlo poi tutto e mescolare;
  • Unire anche il Marsala e continuare a mescolare;
  • Mettere il composto in un tegame e mescolare con una frusta a mano;
  • In una scodella mettere la farina con burro morbido tagliato a tocchetti;
  • Aggiungere il lievito setacciato e mescolare ancora insieme allo zucchero;
  • Continuare a mescolare usando le mani e poi unire anche l’uovo intero e il tuorlo;
  • Continuare a impastare fino a quando non si otterranno le briciole di frolla (non si dovrà vedere la farina);
  • Far riposare la frolla e lasciar riposare la crema;
  • Spennellare la tortiera con lo staccante (50 g di farina, 50 g di burro e 70 g di olio) e poi stenderci dentro le briciole di frolla;
  • Ammollare l’uvetta con vino Marsala e acqua e poi scolarla;
  • Unire l’uvetta alla crema raffreddata;
  • Aggiungere la crema sulle briciole e poi aggiungere altre briciole sopra creando un decoro aiutandosi con un disco;
  • Aggiungere nel centro i pinoli crudi e poi togliere il disco
  • Cuocere in forno statico a 180°C per 45 minuti;
  • Spolverare con un po’ di zucchero a velo;

Ciambelle della sposa di Fulvio Marino

È il momento di scoprire tra le ricette di È Sempre Mezzogiorno il piatto del panettiere piemontese: scopriamo un pane rituali!
Siamo nella Sabina, dove questo pane è regalato per battesimi e matrimoni.

INGREDIENTI

  • 500 g di farina 0
  • 150 g di uova
  • 130 ml di vino bianco
  • 10 g di lievito di birra
  • 40 g di olio evo
  • 12 g di sale
  • 20 g di zucchero
  • 5 g di liquore anice
  • 20 g di semi di anice
  • scorza di 1 limone

PREPARAZIONE

  • In una scodella mettere la farina con le uova sbattute a parte e la maggior parte del vino bianco;
  • Mescolare aiutandosi con un cucchiaio e poi aggiungere lo zucchero, continuando a lavorare il composto;
  • Aggiungere il lievito di birra sbriciolato e poi ancora un po’ di vino e continuare a impastare;
  • Dopo aver lavorato per qualche minuto unire anche il sale, liquore e il vino restante;
  • Impastare ancora fino all’assorbimento;
  • Aggiungere l’olio e la scorza del limone grattugiata e impastare fino a quando l’olio sarà assorbito completamente;
  • Aggiungere alla fine i semi di anice e lavorare in maniera che siano presenti in tutto l’impasto;
  • Coprire e far lievitare per 4 ore in frigo;
  • Dividere l’impasto in panetti da 60 grammi circa e poi allungarli creando dei salsicciotti di circa 15-20 cm di lunghezza;
  • Chiudere a mo’ di ciambella e sistemare su una teglia dove li lasceremo per 2 ore a lievitare, a temperatura ambiente;
  • Immergere le ciambelle in acqua bollente per 40-60 secondi e poi scolarli e passarli in zucchero semolato;
  • Metterli di nuovo sulla teglia da forno e cuocere in forno statico già caldo a 200°C per 12 minuti;

Green shakshuka di Francesca Marsetti

Oggi è il compleanno di Francesca Marsetti e festeggia proponendoci insieme a tutti i cuochi le ricette di È Sempre Mezzogiorno. La ricetta che ci propone oggi è di Jamie Oliver!

INGREDIENTI

  • 200 g di spinaci lessi
  • 100 g di cavolo nero
  • 50 g di piselli
  • 3 uova
  • 2 cipollotti
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 limone
  • 50 g di feta
  • foglie di menta
  • aneto
  • cumino
  • coriandolo
  • origano
  • olio evo
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • Soffriggere con un goccio di olio evo il cipollotto e aglio in una padella;
  • Aggiungere il cavolo nero tagliato a tocchetti e farlo appassire;
  • Condire con sale e pepe;
  • Unire anche i piselli precotti e spinaci;
  • Impreziosire il piatto con il coriandolo e cumino;
  • Aggiungere origano;
  • Rompere le uova e poi unirle in dei spazi creati appositamente;
  • Coprire e terminare la cottura;
  • A fine cottura aggiungere la feta sbriciolata;
  • Terminare con un giro di olio ed erbe aromatiche;

Pollo con salsa tartare e verdure in tempura di Giampiero Fava

INGREDIENTI

  • 1 petto di pollo intero
  • 50 ml di panna
  • 1 mazzetto di timo
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 50 g di formaggio grattugiato
  • polvere di peperoni
  • paprika affumicata
  • 75 g di farina
  • 100 ml di acqua
  • 250 g di panko

per la tempura:

  • 2 zucchine romanesche
  • 2 carote
  • 300 g di funghi galletti
  • 1 pak choi
  • 150 g di farina 00
  • 50 g di farina di ceci
  • 1 uovo
  • 400 ml di acqua frizzante
  • 10 g di amido di mais
  • 150 g di farina
  • ghiaccio

per la salsa tartara:

  • 200 g di maionese
  • 50 g di cetriolini sottaceto
  • 30 g di capperi sottaceto

PREPARAZIONE

  • Tagliare a tocchetti il pollo;
  • Mettere nel mixer il pollo, formaggio grattugiato, timo, amido e panna;
  • Frullare il tutto fino a ottenere un composto omogeneo;
  • Mettere il composto in un sac-a-poche e fare delle strisce;
  • Mettere al composto sulla pellicola trasparente e poi stringerlo a mo’ di salsiccia;
  • Cuocere a vapore nel cestino con sotto la carta da forno e far andare per 15 minuti;
  • In una scodella, posta sopra ad un’altra con ghiaccio, mettere acqua frizzante e farina di ceci;
  • Mescolare con la frusta a mano e poi unire anche l’uovo sbattuto
  • Pulire e tagliare le verdure e passarle in questa tempura;
  • Friggere in olio caldo le verdure;
  • Togliere le caramelle dal vapore e poi passare nel panko dopo averli messi su stecchini di legno;
  • Friggere il pollo su stecco in olio caldo;
  • Un altro si può impanare con la paprika e cuocere in forno a 160°C per 8 minuti;
  • Preparare la salsa con maionese, cetrioli e capperi tagliati;
  • Servire il pollo con le verdure e la salsa;

Involtini di melanzane alla norma di Fabio Potenzano

INGREDIENTI

per la pasta:

  • 300 g di farina 00
  • 100 g di semola rimacinata
  • 4 uova
  • acqua

inoltre:

  • 3 melanzane
  • 1,5 kg di pomodori
  • 1 spicchio d’aglio
  • zucchero
  • basilico
  • mezza cipolla
  • olio extravergine di oliva
  • 500 mld i olio per friggere
  • 150 g di ricotta salata
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • Fare la pasta fresca con la farina ,semola, uova e acqua;
  • Far riposare il panetto;
  • Preparare la salsa, mettendo in una pentola i pomodori a pezzettini con l’olio, la cipolla, il sale e il basilico;
  • Far andare il tutto per 20 minuti circa e poi passare al passaverdure fino ad ottenere un composto liscio;
  • In una padella, mettere a soffriggere l’aglio tritato con un filo di olio evo e aggiungere la passata appena fatta;
  • Far insaporire il tutto insieme poi aggiungere delle foglie di basilico;
  • Tagliare le melanzane a fette, salarle e fargli perdere per 1 ora circa l’acquetta;
  • Lavarle e asciugarle su carta assorbente;
  • Scolare la pasta e mescolare con il sugo e la ricotta salata grattugiata;
  • Su ogni fetta di melanzana fritta in olio caldo e asciugata con carta disporre un mestolo di pasta;
  • Ripiegare la melanzana sulla pasta e formare l’involtino;
  • In una pirofila mettere un po’ di salsa di pomodoro e disporre gli involtini;
  • Coprire con altro sugo e aggiungere un po’ di ricotta salata grattugiata;
  • Terminare cuocendo il tutto in forno statico a 180°C per 10-20 minuti;

Vi auguriamo buon appetito con tutte le ricette dello show cooking di oggi!



Marmellata di uva, come farla senza semini

Ricettepercucinare.com


marmellata di uva - Ricettepercucinare.com

Marmellata d’uva, come farla senza semini? Siete in molti a scriverci per domandarci come fare. Cominciamo dunque dal principio ed arriviamo a rispondere a questo quesito. Settembre è alle porte e la marmellata d’uva fa davvero voglia a tutti. Per prepararla, vi siete procurati della deliziosa uva matura, la vostra preferita. Avete già in mente di gustare la vostra marmellata di uva su pane o fette biscottate, la mattina. Oppure di preparare qualche deliziosa crostata con marmellata di uva. Ebbene, vediamo però come superare un ostacolo tipico che si presenta nella preparazione della marmellata d’uva. Ovvero, la presenza dei fastidiosissimi semini che si trovano dentro l’uva. E che possono rendere poco gradevole in bocca il prodotto finito. 

Marmellata d’uva, che uva scegliere?

Ebbene dovete sapere che è davvero impossibile trovare una varietà di uva senza semi. Tutti gli acini d’uva, qualcuno di più o qualcuno di meno, contengono semi. Ma non solo, ora vi sveleremo qualcosa che vi lascerà di sasso. Dopodichè deciderete se fare la marmellata di uva senza semi oppure no.

Parola d’ordine, vinaccioli!

Quelli che fino ad ora abbiamo chiamato semi dell’uva, hanno invece un nome ben specifico. Si chiamano vinaccioli. Dovete sapere che i vinaccioli sono davvero preziosissimi. E fanno anche bene. Sono infatti ricchissimi di oli buoni e polifenoli. Si tratta di ingredienti antiossidanti, cioè capaci di ridurre lo stress ossidativo cellulare, ritardare l’invecchiamento cellulare, favorire l’ossigenazione dei tessuti. In breve, tenerci alla larga da tutte le patologie tipiche del tempo che avanza e di quelle legate al decadimento o alla degradazione cellulare (cioè i tumori).

Insomma, i vinaccioli sono un ingrediente preziosissimo usato ampiamente sia in ambito alimentare (si produce l’olio di vinaccioli), sia cosmetico (molte case cosmetiche usano i vinaccioli per produrre creme viso, sieri, latti detergenti e altro). Insomma, a livello di salute gettare i vinaccioli non è una buona idea. Certo lo è a livello di gradevolezza in bocca e al palato. Scegliete voi! Ora vi diciamo come rimuovere i vinaccioli per fare la vostra marmellata di uva!

Come fare la marmellata di uva senza semi

Dunque per fare la marmellata d’uva metterete l’uva a cuocere con la quantità di zuccheri che deciderete secondo la vostra ricetta. Potrete poi aggiungere spezie o altra frutta o aromi di vostro gusto. Quando gli acini in cottura cominceranno a sfaldarsi, fate così: prendete un colino a maglie strette e passate tutto il contenuto della vostra pentola in una seconda pentola, passando tutto attraverso il colino. Potete anche usare un passaverdure, montando l’attrezzo apposito (ogni passaverdure ha attrezzi con fori più o meno larghi).

A questo punto avrete, nella seconda pentola, la purea di uva priva dei semini e anche di parte delle bucce. Proseguite la cottura, fate la famosa prova del piattino e poi invasate la vostra marmellata d’uva come d’abitudine!

L’alternativa al “lavoraccio” della preparazione della marmellata di uva

Se hai poco tempo ma anche tanta voglia di assaggiare una marmellata di uva dal piglio casereccio, ebbene, ti diamo un indirizzo dove comprare un ottimo prodotto casereccio fatto con uve locali. Stiamo parlando dello shop di prodotti tipici pugliesi La Terra di Puglia. Clicca sul nome dello shop oppure sull’immagine, per acquistare la tua marmellata d’uva tradizionale (o meglio, confettura!) e prepararti per una colazione all’insegna dei sapori di casa!

confettura di uva pugliese - Laterradipuglia.it



Minestra di Fagioli Magici

Nome fiabesco per il primo del menu di oggi: una minestra di fagioli …”magici”. In realtà si tratta di un piatto piuttosto semplice e non occorre essere dei “maghi” dei fornelli per prepararla. La magia? Un modo per far mangiare questo piatto anche ai bambini!

Puntata I Menu di Benedetta: 26 novembre 2012 (Menu delle Favole[1])
Tempo preparazione e cottura: 45 min ca.

Ingredienti Minestra di Fagioli Magici per 4 persone:

  • 100 gr di pancetta a cubetti
  • misto per soffritto qb
  • 450 gr di borlotti surgelati
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • brodo vegetale qb
  • sale
  • rosmarino qb
  • 150 gr di pasta da minestra (tipo ditalini)

Procedimento ricetta Minestra di Fagioli Magici di Benedetta Parodi

  1. Rosolare la pancetta senza olio nel tegame assieme al misto per soffritto.
  2. Unire i fagioli e farli insaporire bene.
  3. Aggiungere il rosmarino e qualche mestolo di brodo (oppure acqua calda con dado granulare), poi una presa di sale grosso.
  4. Unire il concentrato di pomodoro poi lasciare andare per una mezzoretta a fuoco dolce.
  5. Fuori dal fuoco frullare leggermente col mixer ad immersione, ottenendo una consistenza leggermente cremosa ma non completamente frullato.
  6. Rimettere sul fuoco ed aggiungere la pasta  e portare al termine della cottura.
  7. Servire con parmigiano e un giro d’olio.

References

  1. ^ Menu delle Favole

Proudly powered by WordPress