Tag: composto

Torta Kinder Paradiso senza latte condensato

Ricettepercucinare.com


torta kinder paradiso - My Italian Recipes

Se sulla ricetta della base della torta kinder paradiso siamo tutti daccordo, non accade lo stesso per quanto riguarda la crema. La base di fatto è una soffice torta paradiso o torta margherita, fatta a regola d’arte secondo la classica ricetta della nonna. Se preferite tenervi leggeri e fare il pan di spagna senza uova o senza burro ne avete facoltà, ma tenete presente che la perfetta riuscita di questa “merendina Kinder” fatta in casa dipende anche dal pan di spagna. Dunque se vi è possibile usate uova e burro. Detto questo, la crema per la kinder paradiso si prepara in diversi modi: c’è chi usa il latte condensato con panna e miele, chi invece colla di pesce, panna e vanillina. Sono due scuole di pensiero, insomma. Vediamo oggi come preparare la torta kinder paradiso senza latte condensato

Come preparare la torta kinder paradiso senza latte condensato

La crema della kinder paradiso, o meglio la farcitura della torta kinder paradiso, deve essere bella alta (non siate timidi), ben compatta e molto fresca. Il segreto del successo di questa famosa merendina commerciale sta proprio nella sua freschezza e leggerezza.

La preparazione della crema è dunque un momento cruciale. Se non vi piace l’idea di usare il latte condensato o semplicemente non ce l’avete in casa, ci sono diversi modi per preparare questa crema deliziosa e fresca per farcire la vostra torta. Vediamo dunque come si fa questa torta kinder paradiso senza latte condensato.

Ricetta 1: crema per torta paradiso senza latte condensato

La prima ricetta che vi proponiamo per preparare la torta kinder paradiso senza latte condensato è la seguente:

  • 500 ml latte intero
  • 200 ml panna fresca
  • 2 cucchiai di miele millefiori
  • mezza fialetta di aroma alla vaniglia
  • 50 grammi di amido di mais
  • 100 grammi di zucchero

Per preparare la crema, portate a bollore il latte con la vaniglia. A parte in un pentolino unite amido e zucchero. Quando il latte bolle, versatelo sopra amido e zucchero lavorando con la frusta. Lavorare bene il tutto e riportate a bollore.

Quando ha bollito, togliete dal fuoco e fate raffreddare. Montate la panna molto bene e, quando il composto di latte è freddo incorporate la panna e il miele. Lavorate bene il tutto e farcite la vostra torta.

Ricetta 2 per la crema della kinder paradiso senza latte

condensato

Vediamo ora una seconda proposta per preparare la crema della torta kinder paradiso senza usare il latte condensato. In questo caso vi serviranno:

  • 200 ml di panna per dolci
  • 8 grammi di colla di pesce
  • 2 cucchiai di miele
  • una bustina di vanillina

In questo caso dovrete montare la panna, incorporare la vanillina, aggiungere il miele e la colla di pesce precedentemente messa in ammollo a bagnomaria e sciolta benissimo. Infine stenderete la crema sulla torta e riporrete il tutto in frigorifero.

 



Limoncello fatto in casa, tre trucchi per farlo perfetto

Ricettepercucinare.com


Limoncello fatto in casa

Tra i liquori più conosciuti nella tradizione italiana non possiamo fare a meno di menzionare il limoncello: scopri tre semplici trucchi per avere un limoncello fatto in casa davvero superlativo.

La ricetta del limoncello fatto in casa

Prima di metterti a conoscenza dei tre trucchi per fare il limoncello fatto in casa buono come quello delle nonne sorrentine, ti diamo la ricetta infallibile. In realtà esistono veramente tante ricette per fare il limoncello fatto in casa, ma oggi vogliamo dartene una che ti farà sentire come se fossi in Campania, circondata da i celebri limone della Costiera amalfitana.

Ingredienti per il limoncello fatto in casa

  • 600 g di zucchero
  • 500 ml di alcool puro
  • 750 ml di acqua
  • 5 limoni della Costiera amalfitana (grossi, carnosi e bio)

Preparazione del limoncello fatto in casa

La prima cosa da fare è di recuperare degli ottimi limoni biologici, meglio ancora se amalfitani, così da poterli utilizzare senza alcun pericolo per la salute. Dovrai lavare per bene la buccia di limone, asciugarla e poi sbucciarli aiutandoti con un pelapatate; ricorda che non dovrai utilizzare la parte bianca poiché é amara.

Successivamente, inserisci tutte le scorze del limone in un barattolo pulito con chiusura ermetica e lascia macerare nell’alcool puro alimentare dai 3 ai 7 giorni, in un luogo fresco e riparato dalla luce. Scuoti il barattolo tutti i giorni, così da far amalgamare per bene gli ingredienti contenuti al suo interno. Una volta terminata la macerazione, potrai filtrare accuratamente il liquido ottenuto con un colino.

Mettere in una pentola l’acqua e portarla ad ebollizione con lo zucchero, mescolando di continuo: lo zucchero dovrà essere completamente sciolto. Lascia raffreddare il composto e poi unisci il liquido che ai ottenuto dalle scorze di limone. Mescolare per bene, imbottiglia in bottiglie di vetro sterilizzate e con chiusura ermetica. Conserva poi al buio e al fresco le bottiglie per almeno 30 giorni!

Tre trucchi per un limoncello fatto in casa perfetto

Una volta appresa la ricetta del limoncello fatto in casa, sei pronto per scoprire anche i nostri tre trucchetti per avere un gustoso liquore al gusto di limone. Come anticipato nel titolo, infatti, vogliamo darti 3 suggerimenti per ottenere un limoncello fatto in casa perfetto e te li sveliamo qui…..

  1. Scegliere il luogo di macerazione e conservazione ideale
  2. La scelta dell’alcool puro
  3. Quantità di zucchero

Il primo riguarda il luogo dove avviene la macerazione e la conservazione delle bottiglie! Trattandosi di un prodotto sensibile alla luce e al calore ti suggeriamo di scegliere una cantina fresca: in questa maniera, rimanendo al buio e al fresco potrai ottenere un sapore di limoncello eccezionale. Quindi, evita ti scegliere un armadio o una credenza della tua cucina che apri spesso perché potresti compromettere il gusto!

Come avrai capito bene per ottenere un prodotto di qualità è fondamentale selezionare anche un buon alcool puro: evita di prenderne uno qualunque, poiché potrebbe congelare quando lo metterai in freezer! E’ vero che l’alcol è un po’ costoso, ma in fondo il limoncello fatto in casa non è cosa di tutti i giorni…dunque sacrifica qualche euro e non badare a spese!

Terminiamo parlando della quantità dello zucchero: noi ti abbiamo suggerito la nostra dose ideale per un buon limoncello, ma nessuno ti vieta di cambiare la dose, aumentando o diminuendo in base ai tuoi gusti. In questo modo, potrai ottenere un limoncello dal gusto differente!



Come fare il filetto di maiale in crosta

Ricettepercucinare.com


come fare il filetto di maiale in crosta - Ricettepercucinare.com

Se desideri preparare un piatto alternativo, diverso dalla solita fettina di carne impanata o dalla salsiccia ai ferri, il filetto di maiale in crosta è davvero un’ottima proposta di piatto a base di carne. Vediamo come fare il filetto di maiale in crosta in modo coreoagrafico, così da ottenere un piatto semplice ed economico ma di grande effetto.

Ecco la ricetta del filetto di maiale in crosta

Quando si parla di secondi a base di carne, non si può fare a meno di menzionare la carne di maiale: oltre ad essere economica, difatti, la carne di maiale è solitamente molto tenera e facile da preparare. Le ricette con carne di maiale sono solitamente facilissime! Anche se non siete particolarmente esperti in cucina. Il filetto di maiale, in particolare, è un taglio di carne molto tenero e versatile. E’ possibile cucinarlo intero oppure porzionarlo in eleganti medaglioni.. Lasciandolo intero, è possibile preparare un ottimo filetto di maiale in crosta da servire con patate, funghi o verdure miste, a seconda della stagione dell’anno.

Vediamo dunque come fare il filetto di maiale in crosta

INGREDIENTI per il filetto di maiale in crosta

Per la crosta del filetto:

  • 200 grammi di farina
  • 50 grammi di acqua fredda
  • 100 grammi di burro da frigo
  • sale q.b.

Per il filetto di maiale:

  • 500 grammi circa di filetto di maiale
  • 30 grammi di senape di Digione
  • 60 grammi di pancetta (dolce)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 rametti di rosmarino
  • olio evo
  • sale e pepe q.b.

Altri ingredienti per fare il filetto di maiale in crosta:

  • 1 uovo per spennellare il filetto di maiale

PREPARAZIONE del filetto di maiale in crosta

  • Iniziare preparando la pasta brisé mettendo all’interno di un mixer la farina, il burro freddo da frigo tagliato a cubetti ed un pizzico di sale;
  • Attivare il frullatore e far andare fino a quando non si otterrà una consistenza farinosa;
  • Trasferire tutto il composto sulla spianatoia e impastare velocemente, aggiungendo nel centro l’acqua fredda, un po’ per volta;
  • Impastare, senza surriscaldare il composto, fino a quando il panetto risulterà sodo;
  • Una volta pronta la pasta, metterla avvolta in pellicola da cucina e farla riposare in frigorifero per 30 minuti;
  • Rimuovere dal filetto di maiale l’eccesso di parti grasse e poi legarlo con lo spago da cucina;
  • Salare e pepare il filetto di maiale;
  • Passare in una padella con un goccio d’olio caldo, aglio e rosmarino, facendo sigillare la carne;
  • Una volta rosolata la carne su tutti i lati, metterlo a raffreddare su un piatto;
  • Stendere sulla spianatoia la pasta brisé fino ad ottenere uno spessore di 3-4 millimetri circa;
  • Sistemare sulla pasta le fettine di pancetta e poi sistemarvi sopra il filetto di maiale già spennellato di senape;
  • Avvolgere il filetto con le fettine di pancetta, così da ricoprirlo completamente;
  • Ora avvolge la pasta sfoglia per ricoprire il filetto e sigillare le estremità pressando anche con le dita;
  • Pre-riscaldare il forno a 180°C e poi, dopo aver fatto dei tagli decorativi obliqui sulla carne, cuocere a 180°C per mezz’ora circa;
  • Terminare la cottura del filetto di maiale in crosta attivando il grill per 5 minuti, così da dorare la pasta;
  • Sfornare e servire accompagnando nuovamente con la senape;

Suggerimenti per la preparazione del filetto di maiale in crosta

Ora che ti abbiamo spiegato come fare il filetto di maiale in crosta, ti vogliamo dare qualche altra dritta per velocizzare la preparazione o per personalizzarla:

  • se non desideri preparare da sola la pasta brisé, potrai anche acquistarne una già pronta al supermercato, così da ridurre i tempi in cucina per il filetto di maiale in crosta
  • per preparare la pasta brisé a casa, il burro deve essere assolutamente freddissimo e la lavorazione veloce in modo che non perda temperatura
  • la sigillatura della carne in padella è fondamentale per mantenere tutti i succhi della carne al suo interno
  • se non gradisci la pasta brisé, questa si potrà sostituire con un’ottima pasta sfoglia
  • la pancetta potrà essere sostituita con lo speck, donando un sapore più deciso.
  • tra gli accostamenti ti suggeriamo: patate al forno o purè di patate, verdure miste al forno, verdura cotta, insalata di carote.
  • quanto alle bevande da servire con il filetto di maiale, ottima è la birra, ma va bene anche un buon vino rosso corposo.

In generale, possiamo affermare che il filetto di maiale in crosta è un “cugino” meno nobile del famoso filetto alla Wellington. E’ una ricetta buona, economica e di grande effetto sia per tutti i giorni, sia, perché no, per i giorni di festa. Ti consigliamo dunque di annotarla e tenerla da parte tra le tue ricette di Natale. All’occorrenza ti tornerà utile!



Proudly powered by WordPress