Tag: fino

Pomodori secchi, ricetta pugliese | MyItalian Ricette Italiane

pomodori secchi ricetta pugliese - La Terra di Puglia


pomodori secchi ricetta pugliese - La Terra di Puglia

I pomodori secchi sono un prodotto di una semplicità disarmante. Il loro sapore unico e sempre gradito a tutti deriva proprio da questa semplicità. Da cosa sanno i pomodori secchi? Vi verrà da domandarvi. Semplice, da pomodoro. Ma il sole (quello vero, non quello degli essiccatori industriali) aggiunge quel quid in più che li rende davvero speciali. Morbidi e carnosi al punto giusto, ma pur tuttavia secchi e croccanti. Se avete assaggiato pomodori secchi di qualità mediocre, comprati a poco prezzo in un grande supermercato, resettate mente e palato. E per quanto riguarda i pomodori secchi, la ricetta pugliese parla chiaro. Amore, sole e terra sono gli ingredienti. E niente più. Scopriamola insieme. 

pomodori secchi ricetta pugliese - My Italian Recipes

Pomodori secchi, ricetta pugliese

La ricetta pugliese dei pomodori secchi prevede, in breve, i passaggi che vi elenchiamo qui sotto. Per conoscere tutti i dettagli di ciascun passaggio oppure per ricevere ulteriori informazioni, vi consigliamo di contattare gli amici di La Terra di Puglia, che saranno felici di assistervi nella preparazione dei pomodori secchi. Ecco i passaggi:

  1. acquistate ottimi pomodori maturi
  2. lavate i pomodori
  3. tagliateli per lungo
  4. disponeteli su un graticcio a faccia in su
  5. spolverizzateli di sale fino
  6. posizionateli in pieno sole
  7. ogni tanto girateli e cambiategli il verso
  8. la notte spostateli al coperto in modo che non prendano troppa umidità
  9. proseguite per alcuni giorni così (una settimana dovrebbe bastare): i pomodori dovranno perdere il 50% della loro umidità
  10. quando sono secchi al punto giusto potete riporli in un sacchetto e condirli al momento di gustarli
  11. oppure potete bollirli velocemente (pochi secondi) in acqua e aceto (metà e metà) e poi depositarli tutti aperti su un canovaccio
  12. lasciate asciugare tutta la notte
  13. l’indomani cominciate ad invasare i pomodori secchi (in un vaso ben sterilizzato), infilandoli verticalmente ed orizzontalmente pochi per volta, con pazienza, in modo da lasciare meno spazi e meno aria possibile
  14. se necessario, lasciate asciugare ancora
  15. poi aggiungete olio pugliese (in fondo state seguendo la ricetta pugliese) e, aiutandovi con una posata, spingete giu’ i pomodori in modo da favorire la fuoriuscita di altre eventuali bolle d’aria.
  16. se gradite aggiungete erbe aromatiche
  17. chiudete il vaso, ma non troppo stretto
  18. l’indomani verificate di nuovo la presenza di spazi e se necessario aggiungete altro olio extravergine di oliva pugliese (tutti i pomodori devono essere ben coperti dall’olio)
  19. poi chiudete ben stretto.

Una ricetta semplice coi pomodori secchi?

Ecco una ricetta coi pomodori secchi, perfetta, leggera, sana e di grande effetto: i filetti di orata ai pomodori secchi! Provatela e fateci sapere….ancor meglio se la proverete coi pomodori secchi fatti da voi.

filetti di orata ai pomodori secchi - My Italian Recipes

Cheesecake frutti di bosco | Ricettepercucinare.com

cheesecake frutti di bosco - RicetteperCucinare.com


cheesecake frutti di bosco - RicetteperCucinare.com
Come fare la cheesecake frutti di bosco: ricette cheesecake fredda con frutta fresca

Le cheesecake fredde sono dolci freschi e deliziosi, perfetto per ogni occasione. In questo articolo, ti mostreremo come fare la cheesecake, con particolare riferimento alla ricetta della cheesecake fredda ai frutti di bosco. Anche se, naturalmente, sei libero di cambiare la tipologia di frutta secondo il tuo gusto. Seguendo questi semplici passaggi, potrai realizzare una torta irresistibile e senza bisogno di accendere il forno.

Ricette cheesecake fredda: cheesecake senza cottura ricetta con frutti di bosco freschi

Ingredienti per la cheesecake

Per preparare una deliziosa cheesecake ai frutti di bosco, avrai bisogno dei seguenti ingredienti per la cheesecake:

  • 200 g di biscotti digestive
  • 100 g di burro fuso
  • 500 g di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia)
  • 200 ml di panna fresca
  • 100 g di zucchero a velo
  • 10 g di gelatina in fogli
  • 300 g di frutti di bosco misti (mirtilli, lamponi, more)
  • Succo di mezzo limone
  • 50 g di zucchero semolato

Come si fa la cheesecake: procedimento

Preparazione della base

  • Per fare la cheesecake inizia dalla base. Tritate finemente i biscotti digestive in un mixer.
  • Mescolate i biscotti tritati con il burro fuso fino a ottenere un composto omogeneo
  • Foderate il fondo di una tortiera a cerniera con carta forno e pressate il composto di biscotti sul fondo, compattandolo bene con il dorso di un cucchiaio
  • Mettete in frigorifero a rassodare per almeno 30 minuti.

Preparazione della crema

  • Mettete a mollo i fogli di gelatina in acqua fredda per circa 10 minuti.
  • In una ciotola capiente, lavorate il formaggio spalmabile con lo zucchero a velo fino a ottenere una crema liscia.
  • Riscaldate 50 ml di panna e scioglietevi dentro la gelatina ben strizzata, mescolando fino a completo scioglimento.
  • Montate la panna restante e incorporatela delicatamente alla crema di formaggio, aggiungendo anche la panna con la gelatina sciolta.

Asemblaggio della cheesecake frutti di bosco

  • Versate la crema sopra la base di biscotti e livellate la superficie con una spatola.
  • Riponete in frigorifero per almeno 4 ore, meglio se tutta la notte, affinché la cheesecake si solidifichi perfettamente.

Preparazione della copertura ai frutti di bosco

  • In un pentolino, cuocete i frutti di bosco con il succo di limone e lo zucchero semolato per circa 5-10 minuti, finché i frutti saranno morbidi e il composto leggermente addensato.
  • Lasciate raffreddare completamente, poi versate il composto di frutti di bosco sulla cheesecake fredda.

Cheesecake fredde: varianti e consigli

Le cheesecake fredde sono estremamente versatili. Puoi personalizzare la ricetta aggiungendo un tocco personale, come cioccolato fuso, caramello salato o frutta secca.

Consigli utili

– Assicurati che la panna sia ben montata per ottenere una consistenza soffice e areata.
– Per un taglio perfetto, immergi il coltello in acqua calda e asciugalo prima di affettare la cheesecake.
– Se preferisci una base più croccante, aggiungi una manciata di noci tritate ai biscotti.

Conclusioni

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

Speriamo che questa ricetta della cheesecake fredda ai frutti di bosco ti abbia ispirato a metterti ai fornelli. Ricorda che fare la cheesecake richiede solo un po’ di pazienza e precisione, ma il risultato finale ne vale sicuramente la pena. Prova questa ricetta cheesecake fredda non prima di aver acquistato tanta frutta fresca di tuo gusto (noi ti consigliamo frutti di bosco, ma come detto puoi cambiare) e sorprendi i tuoi ospiti con un dessert irresistibile!

 



Tagliata di filetto FAQ | Ricettepercucinare.com

tagliata di carne - tagliata di maiale - tagliata di manzo - RicetteperCucinare.com


tagliata di carne - tagliata di maiale - tagliata di manzo - RicetteperCucinare.com

Guida alla tagliata di filetto: scegliere la carne perfetta e prepararla al meglio

La tagliata di filetto è un piatto amato in tutto il mondo per la sua semplicità e delizia. Si tratta di un taglio di carne di manzo tenero e succulento, che viene grigliato o rosolato e servito a fette spesse, solitamente accompagnato da contorni semplici come rucola, pomodorini e scaglie di parmigiano. Ma quali sono i segreti per preparare una tagliata perfetta? E quali sono le differenze tra i vari tagli di carne utilizzati?

La carne perfetta per la tagliata

Il pezzo di carne ideale per preparare una tagliata di filetto è proprio il filetto di manzo. Questo taglio proviene dalla parte più tenera e magra del bovino, garantendo una carne morbida e succulenta. Molte persone preparano anche una tagliata di carne veloce e gustosa a base di carne di maiale.

Che cos’è la tagliata di Manzo?

La tagliata di manzo è un piatto costituito da fette spesse di carne di manzo grigliate o rosolate rapidamente. La sua consistenza tenera e il sapore intenso la rendono una delle scelte più popolari nei ristoranti e nelle cucine casalinghe.

Qual è la differenza tra filetto e controfiletto?

Il filetto e il controfiletto sono entrambi tagli di carne pregiata, ma presentano alcune differenze. Il filetto è particolarmente magro e tenero, mentre il controfiletto ha una maggiore quantità di grasso e quindi un sapore più ricco. Entrambi i tagli sono adatti per la preparazione della tagliata, ma il filetto tende a essere più morbido e delicato.

Marinatura e ammorbidimento della carne

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

Per ammorbidire la tagliata di manzo e infondere sapore, è possibile marinarla prima della cottura. Una marinatura classica potrebbe includere olio d’oliva, aceto balsamico, aglio, erbe aromatiche e spezie. La carne può essere lasciata a marinare in frigorifero per almeno 30 minuti, fino a diverse ore, a seconda della preferenza personale e della ricetta.

Quando salare la tagliata di manzo?

La regola d’oro per salare la tagliata di manzo è farlo poco prima della cottura. Il sale applicato troppo presto può trarre umidità dalla carne, rendendola meno succulenta. È meglio salare la carne appena prima di metterla sulla griglia o in padella.

Come condire la tagliata?

La tagliata di manzo è spesso condita con un filo di olio d’oliva extravergine, una spruzzata di succo di limone e una generosa macinata di pepe nero. Questi semplici condimenti si sposano perfettamente con il sapore intenso della carne.

Che pezzo di carne si usa per la tagliata?

Il pezzo di carne ideale per la tagliata è il filetto di manzo, noto per la sua morbidezza e tenerezza.

Cosa è la tagliata di manzo?

La tagliata di manzo è un piatto composto da fette spesse di carne di manzo grigliate o rosolate rapidamente.

Quante ore di marinatura?

La carne può essere lasciata a marinare in frigorifero per almeno 30 minuti, fino a diverse ore, a seconda della preferenza personale e della ricetta.

Quando mettere il sale sulla tagliata?

È meglio salare la carne appena prima di metterla sulla griglia o in padella, per evitare che trai umidità dalla carne.

Quando salare la tagliata di manzo?

Il sale dovrebbe essere applicato poco prima della cottura, per mantenere la succulenza della carne.

Come condire la tagliata?

La tagliata di manzo può essere condita con olio d’oliva extravergine, succo di limone e pepe nero macinato fresco. Naturalmente ognuno poi può fare a piacimento: anche una generosa manciata di pomodorini, la rucola fresca e le scaglie di grana sono una buona soluzione. Altri amano molto la glassa di aceto balsamico. Insomma, per quanto riguarda la domanda relativa al condimento della tagliata, ognuno è libero di fare a modo suo.



Proudly powered by WordPress