Tag: grammi

Crema di limoncello, l’alternativa al limoncello fatto in casa

Ricettepercucinare.com


crema di limoncello, limoncello fatto in casa - Ricettepercucinare.com

Il limoncello fatto in casa è una bevanda moderatamente alcolica, sgrassante del palato e rinfrescante. Si può servire in tutte le stagioni, l’estate con ghiaccio e l’inverno senza. Preparare il limoncello in casa è semplice, ma dà al contempo molta soddisfazione. Di certo è più piacevole offrire ai propri ospiti qualcosa che si è preparato con le proprie mani piuttosto che un prodotto commerciale. Una bella alternativa al limoncello fatto in casa è la crema di limoncello. Anch’essa è di semplice preparazione. Vediamo come si fa.

Come si prepara la crema di limoncello

Vediamo dunque come si prepara la crema di limoncello. Per questo genere di bevande, sia che si tratti del liquore di limoncello, sia che si tratti della crema di limoncello, non potete fare a meno di partire da una materia buona qualitativamente valida. Acquistate o raccogliete dunque dei limoni biologici con la scorza ben grossa. Detto questo, vediamo la ricetta della crema di limoncello come gradevole alternativa al limoncello fatto in casa classico.

Ingredienti

  • mezzo litro di alcol puro per liquori
  • otto limoni non trattati
  • mezzo litro di panna fresca liquida
  • 800 grammi di zucchero
  • una stecca di vaniglia

Preparazione

  • il primo passaggio è quello di mettere le scorze del limone a macerare nell’alcol puro per 1 mese
  • agitate di tanto in tanto
  • trascorso un mese mettete in un pentolino panna, vaniglia e latte a bollire
  • quando ha bollito spegnete la fiamma e lasciate che intiepidisca
  • filtrate l’alcol e gettate le bucce
  • mescolate alcol e crema assieme, agitate bene e riponete a raffreddare
  • quando è freddo mettete in freezer per almeno un mese

Sia il limoncello fatto in casa che la crema di limoncello sono l’ideale come dopopasto ma anche come bagna per pan di spagna, babà o altri dolci che necessitano di essere imbibiti. Un cucchiaio di limoncello è ottimo anche per dare profumo alla crema pasticcera.

 



Come si fa la cheesecake zebrata

Ricettepercucinare.com


cheesecake zebrata - Ricettepercucinare.com

Come già detto in altre occasioni ci sono dolci per tutti i giorni, come torte per la colazione o torte per la merenda, e dolci invece dai quali ci aspettiamo un minimo presentazione estetica più curata e ricercata. Solitamente si tratta di torte di compleanno, ma non solo. La cheesecake zebrata della quale andiamo ora a parlare è davvero esteticamente bellissima ed ha una resa visiva molto gradevole. Se dovete prepararla per un’occasione, provatela qualche giorno prima giusto per prenderci la mano. Ma vedrete, non è difficile come si può pensare. Al lavoro e vediamo come si fa la cheesecake zebrata.

Come si fa la cheesecake zebrata: la base

La cheesecake zebrata è di fatto una cheesecake americana con la sua base di burro e biscotti ed il suo mix di formaggi e panna nella parte superiore. La base dunque si otterrà con 200 grammi di biscotti (potete usare i classici Digestive o quelli che desiderate voi) e 100 grammi di burro fuso. Come sapete, i biscotti si frullano e il burro si fonde, infine si compone la base della torta e si ripone in frigo. Se si tratta della cheesecake al cioccolato potete anche aggiungere un cucchiaio di cacao amaro in polvere alla base. Ma non è obbligatorio.

Come si preparano le creme della cheesecake zebrata

La cheesecake zebrata può essere solitamente bicolore al cioccolato e panna oppure bicolore alla crema di frutta e panna. Nel secondo caso la crema di frutta sarà con more o fragole. Evitate frutti troppo “pallidi” perchè l’esito visivo non sarebbe soddisfacente. Vediamo dunque come si fa la cheesecake zebrata in due varianti cotta e cruda.

Per la variante alla frutta della cheesecake zebrata

La variante alla frutta della cheesecake zebrata non è cotta in forno e prevede:

  • yogurt greco 400 grammi
  • panna liquida 300 grammi
  • 120 grammi di zucchero a velo
  • 14 grammi di gelatina in fogli
  • 150 grammi della frutta che preferite (frutti di bosco è l’ideale)

Ecco come si prepara la cheesecake zebrata alla frutta. Avrete bisogno della gelatina perchè a differenza di quella alle creme qui non usate le uova e la frutta in generale tende ad essere più umida. Infine, tenete conto che la gelatina è fondamentale anche perchè questa cheesecake non prevede cottura.

Separate la gelatina in due parti e mettetela in acqua fresca. A parte lavorate lo yogurt con lo zucchero, con una forchetta. Con le fruste invece montate benissimo la panna, tenendone da parte 100 grammi. Incorporate la panna allo yogurt e poi dividete il tutto in due ciotole. Frullate benissimo la frutta ed incorporatela ad uno dei due composti. Scaldate poi la panna tenuta da parte in due pentolini (50 e 50 grammi), strizzate la gelatina e aggiungetela alle due creme mescolando bene.

Ora avete due creme, una rosa e una bianca, entrambe con la colla di pesce all’interno. Riprendete la base, versate a cucchiaiate le creme partendo dal centro e poi riponete in frigorifero per almeno 4 ore.

Per la variante alle creme della cheesecake zebrata

Abbiamo visto come si fa la cheesecake zebrata alla frutta. Ora vediamo quella con le creme. Questa seconda proposta a differenza della prima è cotta.

  • 200 grammi di formaggio spalmabile
  • 300 grammi di ricotta di vacca
  • 100 grammi di zucchero a velo
  • 3 uova
  • 80 grammi di latte (un po’ alla volta)
  • 25 grammi di cacao amaro in polvere

Ecco come si prepara questa cheesecake zebrata. Preparate la crema dapprima lavorando uova e zucchero, poi aggiungendo i formaggi e infine il latte. Regolatevi con il latte: la crema deve essere non troppo densa e nemmeno troppo liquida. Poi suddividete la crema in due, e a metà di essa aggiungete il cacao. Togliete la base dal frigo e cominciate a versate cucchiaiate le due creme, partendo dal centro della torta. Infornate a 180 gradi per 55 minuti.

Altre idee per dar vita a torte bicolore

Un’altra bella idea per preparare una torta bicolore è quella di fare una ciambella o mattonella lievitata separando la crema in due parti. Ne otterrete la famosa torta marmorizzata, molto amata da tutti i bambini. Vi abbiamo spiegato come si fa la cheesecake zebrata. Questa nell’immagine ha una resa estetica diversa in quanto è un ciambellone e le due creme sono state sovrapposte. Se volete fare il classico ciambellone marmorizzato con tortiera tonda, versate sempre l’impasto a cucchiaiate partendo dal centro.

ciambella marmorizzata - My Italian Recipes



Come addensare la crema di mascarpone

Ricettepercucinare.com


tiramisu - crema di mascarpone - Ricettepercucinare.com

La voglia di tiramisù si fa sentire. O semplicemente la voglia irresistibile di affondare il cucchiaio in una dolcissima e voluttuosa crema di mascarpone. Dunque siete andati al supermercato e avete acquistato tutto il necessario: mascarpone, uova, zucchero, il vostro liquore preferito per dare quel tocco di profumo che a voi piace tanto, il cacao in polvere. Però, ora che avete preparato la vostra crema di mascarpone, sorge un problema: il risultato è troppo liquido? E allora, come addensare la crema di mascarpone? Niente panico. Scopriamolo subito assieme i rimedi.

Crema di mascarpone troppo liquida: che fare

La crema di mascarpone troppo liquida è una seccatura non da poco. Specie se è previsto l’arrivo di ospiti. Dal momento che l’alternativa è gettare tutto nella spazzatura, dovete per forza trovare un rimedio veloce. Prima di pensare ai rimedi, però, cerchiamo di capire perchè è accaduto questo. Perchè la crema di mascarpone è troppo liquida? Gli errori che potete aver commesso sono due:

  1. Avete lavorato troppo poco le uova con lo zucchero. Le uova non si sono gonfiate a sufficienza, non hanno incorporato aria e dunque sono rimaste troppo liquide
  2. Avete sbagliato le proporzioni degli ingredienti (le proporzioni corrette sono 100 grammi di zucchero per ogni tuorlo e per ogni 100 grammi di mascarpone)

Ad ogni modo, ormai il danno è fatto e avete davanti agli occhi una crema di mascarpone davvero molto liquida. Che fare?

tiramisu - My Italian Recipes

Rimedi per la crema di mascarpone troppo liquida

Vediamo i possibili rimedi per una crema di mascarpone liquida:

  1. Componete lo stesso il tiramisù e sperate che in frigo si addensi (di solito si addensa, ma dipende da quanto liquida è, il frigo non fa miracoli). Se si tratta di un dolce al cucchiaio e non intendevate fare un tiramisù, questa opzione potrebbe non essere praticabile.
  2. Cercate di addensare la crema aggiungendo altro mascarpone. Se non ne avete più potete usare della ricotta. O un mix di ricotta e mascarpone, per conferire un sapore equilibrato.
  3. Aggiungete della panna montata. E’ vero, la crema diventerà più calorica, ma sembrerà fatto apposta.
  4. tiramisu, crema di mascarpone - My Italian Recipes



Proudly powered by WordPress