Tag: Cuocere

Quanto deve cuocere il brodo di carne?

Ricettepercucinare.com


quanto deve cuocere il brodo di carne - Ricettepercucinare.com

Saper fare il brodo di carne è fondamentale non solo per gustare un buon piatto di brodo con tortellini o con pastina, ma anche per avere la giusta base per i tuoi risotti o preparazioni cotte a base di altri ingredienti. Vediamo dunque assieme come si prepara e quanto deve cuocere il brodo di carne.

Come si prepara il brodo di carne?

Il brodo di carne non è difficile da preparare e pur tuttavia per prepararlo bisogna seguire alcune semplici regole. Se pensate che basti un pezzo di carne qualunque e delle verdurine che avete in frigo, vi sbagliate. Ci è capitato di vedere qualcuno preparare il brodo aggiungendo carne di maiale e pomodorini, ma è completamente sbagliato! Vediamo come si prepara il brodo di carne:

  • procuratevi un pezzo di carne di manzo magra ma non troppo
  • procuratevi anche un pezzettino di osso
  • sedano, carota e cipolla in grossi pezzi
  • sale grosso

Non servono olio, pomodori, altre spezie o altri odori da brodo. Il brodo classico di carne si fa con questi ingredienti. Prima di rispondere alla domanda “quanto deve cuocere il brodo di carne”, vediamo i passaggi di preparazione.

Preparazione del brodo di carne

Mettete abbondante acqua a bollire in una pentola capiente. Aggiungete sedano, carota e cipolla. Ora avete due opzioni:

  1. aggiungere la carne assieme ad acqua ed odori da brodo, a freddo
  2. aggiungere la carne quando l’acqua giungerà ad ebollizione

Nel primo caso otterrete un ottimo brodo di carne ma una carne “così così”. Nel secondo caso otterrete un buon brodo di carne ed una carne buona da gustare (il classico bollito di carne). Se l’acqua è il ebollizione, la carne trattiene all’interno i suoi succhi e rimane tenera. Al contrario, se l’acqua è fredda, la carne rilascia tutti i suoi succhi ed al termine della cottura sarà più secca. Rispondiamo ora alla fatidica domanda “quanto deve cuocere il brodo di carne”.

Quanto deve cuocere il brodo di carne?

Il brodo di carne deve cuocere almeno due ore se il pezzo di carne è di peso medio. Se è molto grande anche tre ore. Considerate che l’acqua si ridurrà della metà. Se usate la pentola a pressione, potete anche ridurre il tempo a 1 ora e mezza.

 



Le ricette di oggi de La Prova del Cuoco del 20 novembre 2012

Pubblicato da Melody Laurino[1] alle martedì, 20 novembre 2012 e classificato in Programmi TV[2], Ricette La prova del cuoco[3].

    Stampa ricetta/articolo[4]

ANNA CONTRO TUTTI

Oggi a La Prova del Cuoco[5] del 20 novembre 2012 vediamo Anna contro Tutti che si sfida con la casalinga Nadia De Angelis di Roma

La ricetta delle lasagne con carciofi, funghi e salsiccia e lasagna tricolore sciué sciué

INGREDIENTI DI NADIA

Per la besciamella

  • 80 g farina
  • 80 g burro
  • 1/2 lt di latte
  • noce moscata
  • sale q.b.

Per la sfoglia:

  • 300 di farina 00
  • 3 uova
  • sale

Per la farcia:

  • 4 carciofi
  • 3 salsicce di maiale
  • 400 g di funghi champignon
  • 50 g di burro
  • 1 l di brodo vegetale
  • prezzemolo q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 limone
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

INGREDIENTI DI ANNA MORONI

Per la pasta al basilico:

  • 250 g di farina 00
  • 25 g di basilico
  • 50 g di pecorino toscano
  • 2 cucchiai di olio di oliva[6]
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 250 g di farina 00
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di olio
  • concentrato di pomodoro

PREPARAZIONE DI NADIA

  • Preparare la besciamella con farina, burro, noce moscata e latte tiepido;
  • Mettere in padella i carciofi con l’olio, poi la salsiccia ed alla fine i funghi;
  • Cuocere il tutto per 20 minuti;
  • Disporre la besciamella, la pasta, il composto della padella, besciamella, parmigiano e poi proseguire con gli strati;
  • Cuocere 180°C per 20 minuti;

PREPARAZIONE DI ANNA

  • Preparare la salsa con pomodori freschi, cipolla, basilico e poi passarla con il passa verdure;
  • Preparare la pasta bianca, rossa e verde;
  • Sbollentare in acqua calda con ordine lasagna bianca, rossa e poi verde;
  • Su carta da forno disporre la pasta verde, mozzarella, abbondante grana, pasta bianca, pasta rossa e salsa di pomodoro;
  • Aggiungere qualche fiocco di burro e si cuoce al forno;

I giudici di oggi sono: Lorenzo Santì e Michele Potenza

Voti per la signora: Michele vota 7, mentre Lorenzo 8 => 15 punti

Voti per Anna Moroni: Michele vota 9, mentre Lorenzo 9 => 18 punti

SERGIO BARZETTI – LA RICETTA DEL TIRAMISU’ ALLE NOCI

INGREDIENTI

  • 400 g di mascarpone
  • 50 g di zucchero semolato
  • 80 g di zucchero a velo
  • 4 uova
  • 1 confezione di biscotti all’uovo
  • 150 g di noci sgusciate
  • 2 bicchieri di caffè espresso
  • 1/2 bicchieri di caffè espresso
  • 1/2 bicchiere di liquore Nocino
  • cacao amaro in polvere q.b.
  • 1 pizzico di sale

PREPARAZIONE

  • Dividere i bianchi dai rossi;
  • Tritare le noci in un mixer;
  • Montare con lo zucchero a velo i bianchi d’uovo;
  • Unire ai rossi lo zucchero con un pizzico di sale;
  • Nel frattempo, mettere il caffè con un pò di Nocino ed un goccio di latte;
  • Unire al mascarpone con i tuorli d’uovo;
  • Aggiungere i bianchi dell’uovo montati con le noci;
  • Bagnare i biscotti e poi sistemarli in una teglia;
  • Aggiungere il composto di mascarpone e proseguire nuovamente con caco e poi altri biscotti bagnati;
  • Ultimare il dolce con della granella di noci e poi far riposare in freezer;

Servire con il Moscato bianco.

GABRIELE BONCI – LA RICETTA DEL PANE CON LE PATATE

INGREDIENTI

  • 400 g di farina di farro
  • Farina tipo 1 600 g
  • 400 g di patate
  • 500 g di acqua
  • 200 g di lievito madre o 5 g di lievito birra secco
  • 18 g di sale
  • rosmarino
  • aglio

PREPARAZIONE

  • Unire alla farina le patate schiacciate;
  • Prepare un’impasto consistente ed allo stesso tempo morbido, aggiungendo acqua, il lievito, rosmarino;
  • Lievitare per 5-6 ore;
  • Tagliare la pasta in quattro parti e fare il filone portando la pasta in centro dai fianchi e poi arrotolare;
  • Prendere una forma da plumcake e poi far riposare per 1 ora avvolta da uno strofinaccio;
  • Dopo aver fatto riposare, mettere i una teglia un po’ infarinata, fare un taglio obliquo;
  • Cuocere il pane al massimo abbassare a 160°C;
  • Fare delle fette di pane e condire con verdure a piacere come cicoria;

LA GARA DEI CUOCHI

SQUADRA DEL POMODORO – SPAGHETTI CON CARCIOFINI CROCCANTI E CALAMARO RIPIENO

  • Ingredienti:  calamaro, patate, carciofi, lupini di mare e cime di rapa
  • Saltare in padella le cime di rapa;
  • Mettere in acqua e sale i lupini;
  • Poi mettere su padella con spicchio d’aglio, peperoncino e prezzemolo;
  • Mettere a bagno nel latte il carciofo e poi friggerlo;
  • Fare una salsa verde con base di prezzemolo ed aglio;
  • Unire delle patate, la salsa verde e cime di rapa;
  • Unire il tutto per il ripieno del calamaro e sistemarlo con il sac a poche;
  • Cuocere il calamaro al vapore;
  • Lessare gli spaghetti e poi terminare la cottura nella padella con i frutti di mare;
  • Fare il purè al limone, schiacciando le patate e grattuggiare un po’ di scorza di limone, un goccio d’olio ed un goccio di  latte;

SQUADRA DEL PEPERONE – CROCCHETTE DI FORMAGGIO E COSCIOTTO RIPIENO DI SPECK SU POLENTA TARAGNA

  • Ingredienti:  pere, cosciotto tacchino, casera, polenta taragna, speck a fettine
  • Togliere l’osso al tacchino, aggiungere lo speck ed arrotolare;
  • Terminare la cottura in forno, tagliando a fettine;
  • Fissare con uno spago la carne e passare in padella con olio;
  • Mettere dello speck in forno con salvia, rosmarino e noci;
  • Preparare la polenta in un pentolone con acqua salata;
  • Tagliare la pera a listarella, mettendo a mollo in acqua e limone, e poi mettere da base alla crocchetta di formaggio e lo speck passato in forno;
  • Terminare con un goccio di miele;
  • Preparare le crocchette di formaggio con una tripla impanatura di uovo, farina e formaggio e poi friggere;

Il voto è dato con il televoto. La vittoria va alla squadra del pomodoro!

gabriele bonci,lasagna,Lorenzo Santi,Michele Potenza,pane,patate,polenta[7][8][9][10][11][12][13]

References

  1. ^ Melody Laurino (plus.google.com)
  2. ^ Visualizza tutti gli articoli in Programmi TV (www.imenùdibenedetta.com)
  3. ^ Visualizza tutti gli articoli in Ricette La prova del cuoco (www.imenùdibenedetta.com)
  4. ^ Stampa ricetta/articolo (www.imenùdibenedetta.com)
  5. ^ Prova del Cuoco (www.imenùdibenedetta.com)
  6. ^ olio di oliva (www.imenùdibenedetta.com)
  7. ^ gabriele bonci (www.imenùdibenedetta.com)
  8. ^ lasagna (www.imenùdibenedetta.com)
  9. ^ Lorenzo Santi (www.imenùdibenedetta.com)
  10. ^ Michele Potenza (www.imenùdibenedetta.com)
  11. ^ pane (www.imenùdibenedetta.com)
  12. ^ patate (www.imenùdibenedetta.com)
  13. ^ polenta (www.imenùdibenedetta.com)

Quanto deve cuocere un uovo sodo?

Quanto deve cuocere un uovo sodo?


quanto deve cuocere un uovo sodo - Ricettepercucinare.com

Sembra una domanda banale la cui risposta è altrettanto intuitiva ma spesso sono proprio le domande più banali a sollevare nella nostra mente i dubbi più insidiosi. E allora, quanto deve cuocere un uovo sodo? Vediamo di dare una risposta definitiva a questa domanda. Che, dovete sapere, non è univoca. 

Cuocere un uovo immerso in acqua fredda

Se immergete l’uovo in acqua fredda e poi mettete il tutto sul fuoco, ci vorranno 9 minuti dal bollore. Dopodiché toglierete l’uovo dal fuoco e lo sposterete sotto il getto dell’acqua fredda per arrestare la cottura e per poterlo sbucciare senza ustionarvi le dita.

Uovo sodo in acqua bollente

Se invece desiderate cuocere un uovo sodo immergendolo in acqua già bollente, dovrete attendere solamente 7 minuti. Quando metterete l’uovo in acqua, specie se è freddo, il guscio tenderà a rompersi. Per evitare che questo accada, aggiungete due gocce di limone in acqua. Il limone renderà il guscio più stabile e renderà anche più agevole la sbucciatura dell’uovo. Dopo 7 minuti, spostate il pentolino sotto l’acqua fredda analogamente a quanto fatto per l’immersione in acqua fredda.

Il limone avanzato vi potrebbe tornare utile per preparare una maionese o una cirtronette con la quale condire le vostre uova sode prima di servirle. Ecco spiegato quanto deve cuocere un uovo sodo. 

E se l’uovo sodo è di colore verde?

Capita di sgusciare un uovo sodo e di trovarlo di colore verdino. Cosa significa? Significa semplicemente che l’avete cotto un po’ troppo. Non occorre gettarlo nell’immondizia, la prossima volta controllate meglio i tempi di cottura, magari usando un timer. Sulle pagine di questo magazine troverete anche le risposte ad altri quesiti culinari, come per esempio:

 

 



Proudly powered by WordPress