Tag: suoi

Le migliori ricette con calamari

Le migliori ricette con calamari


ricette con calamari - Ricettepercucinare.com

I calamari sono un ottimo ingrediente per dar vita a tante ricette differenti: antipasti, piatti unici, primi piatti. Le ricette con calamari hanno in comune la caratteristica di essere tutte sane e leggere. Potete persino portarle in ufficio! Inoltre il calamaro ha un tempo di cottura abbastanza ridotto dunque potrete preparare deliziose ricette gourmet in pochissimo tempo. Vediamo qualche idea.

Ricette con calamari

Vediamo allora alcune idee per dar vita ad ottime ricette con calamari. Si parte!

Frittura di pesce mista o di soli calamari

La frittura è un piacere al quale non sappiamo rinunciare. Se non ci dispiace l’idea di friggere, allora procuriamoci il pesce di nostro gusto o i soli calamari. Laviamo e puliamo bene il pesce e poi tamponiamolo con carta assorbente in modo che sia ben asciutto. Lasciamolo poi nel frigo per un’oretta in modo che si asciughi ancor di più. Infariniamolo con farina 00 mista a semola, e friggiamo in olio di arachidi a 170 gradi.

Calamari alla Griglia

Tra le ricette di calamari che ci piace suggerire troviamo i calamari alla griglia. I calamari alla griglia devono essere teneri. L’inesperienza può portare ad avere un prodotto finale duro e gommoso dunque prestate le dovute attenzioni. Dunque pulite, lavate e asciugate bene i calamari. Praticate dei tagli sulla superficie della sacca dei calamari. Questo servirà a far evaporare l’acqua rilasciata dai calamari anzichè riversarsi sulla griglia, bistecchiera o barbecue. Il calamaro va cotto in tempi diversi, dapprima i tentacoli e poi la sacca. Il calamaro è pronto quando assume un bel colore bianco.

Insalata di Mare

A proposito di ricette con calamari, imperdibile è la insalata di mare. Quando preparare l’insalata di mare, considerate che ogni pesce o mollusco avrà i suoi tempi di cottura. Vi consigliamo di cuocere il tutto separatamente. Il polpo sarà quello che impiegherà di più a cuocere. Per 800 grammi di polpo ci vorranno 40 minuti. Se è più piccolo ovviamente ci vorrà di meno. Ancora, i calamari richiederanno poco meno di 10 minuti di cottura, i gamberi invece due o tre minuti. Occhio ai tempi di cottura ed all’adeguato raffreddamento del pesce. Per ottenere un’insalata di pesce bella morbida vi consigliamo di lasciar raffreddare i cefalopodi nella loro acqua di cottura.

Calamari con piselli o calamari in umido

Segnaliamo poi i calamari con piselli o i calamari in umido o ancora i calamari con patate. In questo caso potrete mettere tutto assieme in una casseruola e portare a cottura in una ventina di minuti. Occhio alle patate: o le tagliate piccoline oppure dovrete pre cuocerle affinchè arrivino a cottura tutte assieme.

Calamari ripieni al forno

Infine, terminiamo la carrellata dei calamari ripieni al forno citando i calamari al forno, che potete farcire con un ripieno a base di pane, erbe aromatiche e piccoli pezzettini di tentacoli. Una grattata di scorzetta di limone darà la giusta freschezza. Quanto ai tempi di cottura, 20 minuti saranno sufficienti per ottenere un prodotto morbido e succoso.

 

 



A cosa fanno male le castagne?

Ricettepercucinare.com


castagne - Ricettepercucinare.com

Finalmente l’autunno fa capolino nelle nostre vite con i suoi colori ed i suoi sapori inconfondibili. E’ la stagione che ci accompagna dolcemente verso l’inverno e che seppur frizzantina ci coccola con un tripudio di emozioni sensoriali uniche nel loro genere. Tra queste non possiamo non citare il sapore, l’aroma e il profumo delle castagne al forno. Ma sappiamo davvero tutto sulle castagne? Cosa distingue le castagne dai marroni? E a cosa fanno male le castagne? Scopriamolo assieme. 

Cosa sono le castagne

Le castagne sono i frutti dell’albero del castagno. Attenzione a non confondere le castagne con i frutti di un altro albero, l’ippocastano. Anche l’ippocastano dà frutti bellissimi che somigliano molto alle castagne ma non sono commestibili. E sono note anche come castagne “matte”. La loro forma è più piccola, tondeggiante, la buccia è molto più spessa ed il colore è decisamente di qualche tonalità più chiaro. E soprattutto non sono commestibili.

Proprietà nutrizionali delle castagne

Ora che abbiamo chiarito la differenza tra castagne commestibili e castagne matte, vediamo velocemente le proprietà nutrizionali delle castagne. Esse sono ricche di amidi, noti anche come carboidrati complessi. Contengono anche proteine, fibre e sali minerali, e tante vitamine del gruppo D. Non contengono invece colesterolo.

A livello di proprietà benefiche sul nostro organismo dovete sapere che le castagne fanno bene all’apparato circolatorio, al sistema nervoso e anche al buon andamento delle funzioni intestinali. Vi domanderete dunque visto che hanno tutte queste proprietà come mai il titolo del nostro articolo si riferisca ai potenziali danni che le castagne possono arrecare al nostro organismo.

In effetti, e riassumendo, le castagne contrastano il colesterolo alto, aiutano il buon funzionamento dell’intestino, favoriscono il lavoro dell’apparato cardiocircolatorio e combattono l’anemia (per via della presenza di ferro).

Vediamo dunque a cosa non fanno bene le castagne (o a chi)

In generale, si sconsiglia di gustare molte castagne a chi soffre di diabete, a chi è in sovrappeso o a chi soffre di colite. Dunque attenzione se rientrate in queste tre categoria di persone perchè le castagne potrebbero darvi un po’ di fastidio. Se siete diabetici in particolare considerate il fatto che le castagne sono particolarmente ricche di zuccheri.



Le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 14 settembre 2021

Ricettepercucinare.com


È Sempre Mezzogiorno

Si avvia un nuovo appuntamento con È Sempre Mezzogiorno del 14 settembre 2021 e tante nuove ricette golose da assaporare tutti insieme!

La ricetta della Brioche di Fulvio Marino

Per questa ricetta Fulvio usa uno stampo per il budino, così da poter preparare facilmente questo dolce ovvero un buon pan brioche. Questa ricetta è un ricordo dei tempi dell’università!

INGREDIENTI

Per l’impasto

  • 1 kg di farina 0 forte
  • 5 uova
  • 150 g di acqua
  • 150 ml di latte
  • 150 g di zucchero
  • 20 g di sale
  • 25 g di lievito di birra
  • 200 g di burro

PREPARAZIONE

  • Mettere in una scodella la farina, il lievito di birra e poi l’acqua;
  • Mescolare con un cucchiaio il composto;
  • Aggiungere il latte intero e poi le uova già sbattute (300 grammi di uova);
  • Incorporare per bene e poi unire lo zucchero;
  • Usare le mani e far assorbire la farina;
  • Dopo pochi minuti inserire il sale;
  • Solo alla fine aggiungere il burro a pomata o grassi scelti;
  • Si può impastare anche con il robot;
  • Far riposare per 12 ore in frigo;
  • Tagliare con il tarocco due forme da 1 kg circa l’una;
  • In uno stampo imburrato mettere l’impasto e far lievitare per 1 ora e mezza;
  • Sbattere un uovo intero e spennellare l’impasto;
  • Creare un taglio per fare un cerchio;
  • Cuocere in forno a 180°C per 25 minuti;
  • Controllare e se serve ancora cottura portare avanti ancora;
  • Tagliare e aggiungere la confettura sulla brioche con la panna montata;

Brodo di carne di Zia Cri

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

  • Si parte con l’acqua fredda e tutti gli elementi aromatici si mettono al suo interno, facendo rilasciare i suoi sapori e umori;
  • L’acqua calda, invece, si parte per il lesso;
  • IN AGGIORNAMENTO

Vol au vent ai quattro formaggi di Chloe Facchini

Oggi vediamo ospite Chloe Facchini che ci propone un antipasto che possiamo preparare anche con anticipo o, perché no, congelare. Si tratta dei vol au vent ai quattro formaggi di Chloe Facchini, un antipasto davvero goloso.

Continua la lettura » 1 2



Proudly powered by WordPress