Tag: state

E’ sempre mezzogiorno, lutto inaspettato: ecco chi è mancato

è sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com


è sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

E’ sempre mezzogiorno: se amate il programma, la notizia che state per leggere vi intristirà. Grave lutto in casa E’ sempre mezzogiorno, amatissimo cooking show italico in onda da un ventennio su Rai 1. E’ mancata infatti Giuseppina Villani, nota a tutti, grandi e piccini, come Nonna Pina. Ebbene sì, è lei la protagonista della simpaticissima canzone che ha fatto da colonna sonora di tante puntate del programma La Prova del Cuoco ma anche, semplicemente, dell’infanzia di tutti noi e dei nostri figli.

E’ sempre mezzogiorno, addio a nonna Pina

Un grande classico dello Zecchino d’Oro, ispirato proprio da nonna Pina è la canzone Le tagliatelle di nonna Pina, che spesso abbiamo cantato e ballato in famiglia. L’annuncio del decesso della gentile e simpatica nonna Pina è stato dato da Antonella Clerici stessa, durante il programma E’ sempre mezzogiorno. La conduttrice era visibilmente commossa: d’altronde nonna Pina è entrata nel cuore di tanti italiani affezionati al programma culinario ma anche al famoso Zecchino d’Oro. Nonna Pina aveva 86 anni ed era la suocera di Gian Marco Gualandi, autore e compositore televisivo. E’ lui infatti l’autore della famosa canzone.

Le tagliatelle di nonna Pina

Non ci resta che riascoltare la divertente canzone per grandi e piccini Le tagliatelle di Nonna Pina, ispirata appunto a nonna Pina e scritta dal genero per i bambini di tutta Italia, usata poi più e più volte nel corso dei programmi televisivi La Prova del Cuoco ed E’ sempre mezzogiorno.

https://www.youtube.com/watch?v=dgDF16R6axc?feature=oembed&enablejsapi=1&origin=https://www.ricettepercucinare.com



Come fare i peperoni in agrodolce perfetti

Ricettepercucinare.com


peperoni in agrodolce - Ricettepercucinare.com

I peperoni in agrodolce sono un contorno decisamente goloso che si presta molto molto bene ad accompagnare carne, pesce, o semplicemente a farcire qualche semplicissima e pur tuttavia irresistibile bruschetta o fetta di pane. Ma come si preparano alla perfezione? E quante varianti ne esistono? Vediamo di rispondere a queste domande.

Che aceto usare per preparare i peperoni in agrodolce?

I peperoni in agrodolce non possono prescindere dall’uso dello zucchero e dell’aceto. Se vi state chiedendo che aceto usare per preparare i peperoni in agrodolce, vi consigliamo di usare l’aceto di mele oppure l’aceto balsamico. Sono due tipologie di aceto differenti che potete provare per ottenere gusti e retrogusti differenti.

Primo step per preparare i peperoni in agrodolce perfetti

Il primo step da mettere in conto se desiderate preparare i peperoni in agrodolce perfetti è quello di sterilizzare opportunamente i vasetti. La sterilizzazione dei vasetti è fondamentale per prevenire la proliferazione di batteri patogeni pericolosi per la salute umana. Per sterilizzare i vasetti potete ricorrere al forno, al microonde, alla classica pentola colma d’acqua in ebollizione. C’è anche chi sterilizza i vasetti in lavastoviglie! Scegliete il metodo che vi pare più opportuno e procedete.

Come preparare i peperoni in agrodolce da conservare

Se volete preparare i peperoni in agrodolce da conservare, mettete a bollire 1 litro di aceto con 125 grammi di zucchero e 50 grammi di sale. Quando lo zucchero è sciolto, aggiungete i peperoni a listarelle non troppo sottili. Fateli cuocere per una ventina di minuti. Quando sono cotti, toglieteli con una schiumarola dalla miscela agrodolce. Lasciate che la miscela agrodolce si raffreddi quindi invasate la miscela e i peperoni.

Se invece volete preparare i peperoni in agrodolce in padella da consumare subito

Se invece volete preparare i peperoni in agrodolce in padella da consumare subito, potete semplicemente soffriggere un po’ d’aglio in padella con dell’olio di oliva, aggiungere i peperoni e cuocerli (non troppo, devono rimanere croccanti). A questo punto aggiungerete sale, zucchero e l’aceto che preferite. Alzerete la fiamma e salterete i peperoni velocemente. Dopodiché gusterete.

 



Torta di mele, tutti i segreti

Ricettepercucinare.com


torta di mele segreti - Ricettepercucinare.com

La torta di mele è un classico dolce italiano che possiamo annoverare tra le torte classiche italiane. E’ un dolce che accontenta i bambini ed i grandi. Chi ama la mela sicuramente non dirà mai di no ad una torta di mele appena fatta. Calda, fragrante, che profuma di montagna. Alla quale sarà stato aggiunto forse un tocco di cannella. E allora scopriamo qualche piccono grande segreto sulla torta di mele. 

Quanto dura la torta di mele fatta in casa?

La torta di mele fatta in casa può durare anche una settimana, a patto che la conserviate con le giuste attenzioni. Dunque, occhio a riporla in un’alzatina, un copritorta o un vassoio con coperchio per torta. Se conservata adeguatamente, la torta di mele fatta in casa durerà il giusto tempo. Non vi consigliamo di metterla in frigo, a meno che non sia piena estate e la temperatura non sia davvero torrida.

Come si lucida la torta?

Se la vostra torta di mele è fatta in casa per la vostra famiglia, non è necessario lucidarla in modo particolare. Se invece dovete regalarla o ricevere ospiti, potete lucidarla con una classica gelatina per torte. La gelatina per torte è in vendita al supermercato ed è molto facile da preparare. Seguite le istruzioni sulla confezione e versate poi il preparato sopra la torta. La gelatina per torte è insapore ma donerà un finish extra lucido alla superficie del dolce. E’ molto indicata per le torte classiche italiane con frutta.

Quali sono le mele adatte per la torta di mele?

Se vi state domandando quali sono le mele adatte per la torta di mele, la risposta potrebbe essere dipende dai vostri gusti. C’è chi ama usare mele più acidule e saporite. Chi invece predilige le mele dolci. Ad ogni modo, ed in linea di massima, le mele più adatte per la torta di mele sono le Golden Delicious. Ovvero le classiche mele gialle, che sono anche ottime da cotte.

Come servire la torta di mele?

La torta di mele si può servire in modo molto semplice su un piattino con una forchettina. Se volete fare bella figura ed ottenere un effetto un po’ gourmet ed elegante, potete accompagnarla ad una crema pasticciera fatta in casa. Ancora, potreste decidere di servirla con dello yogurt bianco, magro o zuccherato, come si usa nei paesi anglosassoni. Oppure con del gelato alla vaniglia. In tal caso, servite la torta in comode coppette, con cucchiaini.



Proudly powered by WordPress