Tag: cucchiaio

Ceci al rosmarino-

Ingredienti x 2 persone:
200 g di ceci già cotti 
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva Dante
sale qb gemma di mare

Procedimento:
Mettete i ceci in ammollo per una notte.
Trascorso il tempo necessario, scolate i ceci e risciacquateli. 
Lavate il rosmarino e tritatelo finemente.
In un tegame antiaderente, mettete i ceci, il rosmarino, il sale e aggiungete 1 bicchiere di acqua.
Iniziate la cottura procedendo come per un risotto, lentamente e mescolando di tanto in tanto.
Aggiungete acqua, solo quando la precedente, è stata assorbita dai ceci quasi completamente.
A fine cottura, i ceci saranno sodi esternamente ma morbidi all’interno.
Aggiungete un filo di olio evo e servite.

Tempo di preparazione: 90 minuti + 12 ore ( minimo) di ammollo dei ceci 
Tempo di cottura: 90 minuti
Difficoltà:  bassa





Le ricette di È sempre mezzogiorno del 5 dicembre 2022

Ricettepercucinare.com


È sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Inizia la nuova puntata a È Sempre Mezzogiorno del 5 dicembre 2022 con Daniele Persegani. Scopriamo il piatto del giorno!

Profiterole salato di Daniele Persegani

INGREDIENTI

per la pâté a choux:

  • 250 ml di acqua
  • 120 g di burro
  • 130 g di farina
  • 5 uova

Per la farcia:

  • 800 g di panna fresca
  • 300 g di mascarpone
  • 1 rametto di basilico fresco
  • 150 g di formaggio grattugiato
  • 150 g di culatello + 4 fette per decorare

Per la copertura:

  • 250 ml di panna
  • 150 g di formaggio grattugiato
  • 2 tuorli
  • 50 g di granella di nocciole tostate
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • Mettere a scaldare l’acqua con il burro e non appena sciolto, versare la farina tutta insieme;
  • Mescolare e ottenere la pasta che si stacca dalle pareti;
  • Lavorare la pasta nella planetaria, intiepidendo leggermente, e poi unire un uovo per volta;
  • Mettere la pasta in un sacco da pasticcere e poi realizzare sulla teglia con carta da forno i bignè;
  • Cuocere a 180°C per 30 minuti e gli ultimi 5 minuti alzare di dieci gradi la temperatura e lasciare leggermente aperta la porta del forno per la fuoriuscita del vapore;
  • Preparare la crema di farcitura e poi fare un buco sul fondo per inserire il composto con un sac-a-poche;
  • Far riposare in frigo e poi dopo iniziare a montare il “dolce” salato, aiutandosi con un po’ di crema per fissare;
  • Scaldare della panna in un pentolino e poi unire i rossi dell’uovo;
  • Mescolare il composto e poi versare il composto sopra ai bignè;
  • Aggiungere anche le rose di culatello;

Panuzzi di San Nicola di Fulvio Marino

INGREDIENTI

  • 500 g di farina 0
  • 60 g di burro
  • 60 g di zucchero
  • 10 g di lievito di birra
  • 280 g di latte
  • 10 g di sale
  • 2 cucchiai di semi di finocchio
  • uovo per spennellare

PREPARAZIONE

  • Mettere nella scodella la farina 0, lievito di birra e zucchero con il latte un po’ per volta;
  • Impastare sempre con il cucchiaio e quando è abbastanza formato aggiungere il sale e l’ultima parte del latte;
  • Continuare a impastare e poi aggiungere a fiocchetti il burro e farlo assorbire;
  • Far riposare per 1 ora in frigo;
  • Aggiungere un po’ di semi di finocchio dopo 10 minuti dall’uscita dal frigo;
  • A questo punto far lievitare per 1 ora ancora coperto;
  • A questo punto si può lavorare sul tavolo l’impasto;
  • Ottenere dei panetti a gruppi di tre da 30-40 grammi l’una e ripiegare su sé stessa la pallina;
  • Far lievitare per un’ora e mezza a temperatura ambiente;
  • Spennellare con l’uovo sbattuto e cuocere in forno a 200°C per 20 minuti;

Cannelloni fiorentini al cavolo nero di Federico Fusca

INGREDIENTI

Per i cannelloni:

  • 250 g di farina 00
  • 500 ml di latte
  • 3 uova
  • sale

Per la farcia:

  • 2 mazzi di cavolo nero
  • 4 salsicce
  • 600 g di ricotta
  • sale e pepe

Per la besciamella

  • 2 l di latte
  • 100 g di burro
  • 100 g di farina 00
  • noce moscata
  • sale e pepe

Per ultimare

  • 400 g di formaggio grattugiato
  • burro

PREPARAZIONE

  • Pulire le foglie tirare per lungo;
  • Sbollentare le foglie in acqua bollente e salata per qualche minuto fino a farlo appassire;
  • In una scodella mettere le uova e farina;
  • Mescolare il composto e poi aggiungere anche il latte fino a ottenere la giusta consistenza;
  • Mettere a raffreddare il cavolo con acqua e ghiaccio in una scodella;
  • Strizzare le foglie del cavolo e tritarlo finemente e metterlo in una scodella con la salsiccia rosolato e sgranata;
  • Aggiungere anche la ricotta, formaggio grattugiato e noce moscata;
  • Mettere il composto in un sac-a-poche oppure dosate con un cucchiaio;
  • Preparare anche la besciamella e tenerla da parte;
  • Farcire le crespelle e poi creare i cannelloni;
  • Mettere nella teglia la besciamella e adagiare i cannelloni;
  • Versare sopra la besciamella, il formaggio grattugiato e burro a fiocchi;
  • Cuocere per 20 minuti a 180°C;

Filetto “Uè Uè Wellington” di Mauro e Mattia Improta

INGREDIENTI

Per il filetto:

  • 1 kg di filetto di manzo
  • 300 g di pasta sfoglia
  • 8 fette di prosciutto crudo
  • 200 g di funghi champignon
  • 50 g di funghi secchi
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche
  • 1 uovo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 30 g di senape

Per il contorno

  • 1 cespo di broccoli
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 peperoncino
  • sale e pepe
  • olio evo

PREPARAZIONE

  • Pulire i broccoli e sbollentarli in acqua bollente e salata;
  • Ripassarli in padella con olio, aglio e peperoncino a bassa temperatura;
  • Mettere a rosolare la carne condita in un tegame;
  • Tagliare grossolanamente i funghi champignon e metterli nel mixer con quelli secchi, olio e sale;
  • Passare anche in padella i funghi trifolati;
  • Far riposare la carne cotta e poi spennellarla con la senape;
  • Stendere la pasta sfoglia per ricoprire il filetto;
  • Sulla pellicola trasparente mettere il prosciutto crudo su cui adagiare il filetto;
  • Aggiungere anche i funghi sia sul prosciutto sia sopra alla care;
  • Avvolgere con l’aiuto della pellicola trasparente la carne spennellata;
  • Avvolgere la sfoglia intorno alla carne;
  • Spennellare con l’uovo;
  • Cuocere a 200°C per 35 minuti ventilato;
  • Servire il filetto con i broccoli;

Paglia e fieno al ragù di prosciutto e carciofi di Chloe Facchini

INGREDIENTI

Per l’impasto giallo:

  • 300 g di farina 00
  • 3 uova

Per l’impasto verde:

  • 300 g di farina 00
  • 2 uova
  • 50 g di spinaci lessi

Per il ragù:

  • 400 g di prosciutto crudo
  • 3 carciofi
  • 300 g di passata di pomodoro;
  • 100 g di burro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 cipolle
  • 2 foglie di salvia
  • olio evo
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • Frullare uova e spinaci a immersione;
  • Preparare la pasta fresca in planetaria con questo composto e la farina;
  • Impastare ottenere il panetto verde;
  • Impastare la farina e le tre uova per fare la pasta bianca;
  • Far riposare i due panetti per almeno 10-15 minuti a temperatura ambiente;
  • Tirare la pasta e ottenere la pasta da cuocere in acqua bollente e salata;
  • Tagliare i gambuccio sottile, sbollentarlo per 1 minuto e poi metterlo in padella con un goccio di olio evo e cipolla;
  • Pulire e tagliare i carciofi e unirli in padella;
  • Condire con sale, pepe e salvia;
  • Aggiungere anche la salsa di pomodoro;
  • Scolare la pasta e condirla con il sughetto;
  • Aggiungere un po’ di burro nel sughetto e poi condirci dentro la pasta;



Ricette con finocchi, 5 idee da copiare

Ricettepercucinare.com


Ricette con finocchi crudi, cotti, leggere, golose: ad ognuno la sua!
finocchi al vapore - Ricettepercucinare.com

Ricette con finocchi, 5 idee da copiare. I finocchi sono un ortaggio tipicamente invernale molto gustoso sia da cotto che da crudo. Sono anche particolarmente sani e, dettaglio non trascurabile, anche economici. Vediamo dunque come portarli in tavola con fantasia accontentando tutti i gusti e facendo mangiare un po’ di verdura anche ai più restii.

Finocchi cotti o crudi?

Come ben sapete i nutrizionisti di tutto il mondo consigliano di preferire sempre le verdure crude a quelle cotte. In cottura la maggior parte delle verdure perde alcune delle sue importanti proprietà nutrizionali. Non tutte, ad ogni modo. Un ortaggio che fa eccezione è il pomodoro che in cottura sprigiona ancor più licopene di quello che offre da crudo. In generale, comunque, alternare cotto e crudo non è male: e si consideri anche che ci sono alcuni metodi di cottura che non portano ad una totale dispersione dei nutrienti. Se la cottura in acqua ad esempio porta gli ortaggi ed i vegetali a perdere gran parte dei nutrienti, non possiamo dire lo stesso della cottura a vapore. In generale è buona norma alternare vari metodi di cottura, per coccolare il nostro intestino su più fronti ma anche per allietare il palato con fantasia.

Proprietà dei finocchi

I finocchi sono ricchi di calcio e fosforo, due minerali molto importanti per la salute delle ossa ma anche per il buon andamento delle prestazioni cognitive. Oltre al calcio e al fosforo, i finocchi sono anche molto ricchi di vitamine. Ci riferiamo alla vitamina A, alla vitamina C ed anche ad alcune vitamine del gruppo B. Contengono anche degli antiossidanti chiamati flavonoidi.

Finocchi al vapore, parola d’ordine semplicità

Tra le ricette con finocchi menzioniamo sicuramente quella dei finocchi al vapore. I finocchi al vapore non hanno bisogno di grosse presentazioni o spiegazioni. Sono davvero facili da preparare. Noi di Ricette Per Cucinare abbiamo pensato di proporveli in una veste più golosa, con una salsa che ricorda vagamente la salsa tonnata (ma non lo è). Frullando assieme qualche cucchiaio di ricotta con tonno, acciughe e capperi, otterrete una crema saporita e divertente per rendere i finocchi al vapore oltre che sani anche più interessanti al palato. Peraltro non è una salsa contenente grassi o maionese, dunque se state preparando i vostri finocchi al vapore nell’ambito di una dieta, non farete nessun tipo di sgarro (o quasi).

Insalata di finocchi e arance, un grande classico invernale

Un’altra idea sfiziosa è quella di preparare una semplicissima insalata a base di frutta e verdura insieme. Arance e finocchi è un grande classico che funziona sempre. Anche in questo caso la ricetta è molto semplice: non dovrete far altro che affettare finemente sia i finocchi che le arance e condire con sale, olio e un po’ di succo d’arancia se gradito. E’ un’insalata invernale molto gustosa e si presta molto bene ad accompagnare anche secondi piatti di pesce.

Finocchi gratinati

A proposito di ricette con finocchi, non potete perdervi i finocchi gratinati. Sono perfetti per le giornate invernali più fredde! Preparateli se avete modo di accendere il forno: in questo modo ottimizzerete anche i consumi energetici di casa! I finocchi gratinati si possono preparare in diversi modi: una gratinatura molto semplice si ottiene con fiocchetti di burro, pangrattato e Grana Padano grattugiato. Ma se l’occasione è importante e festiva potete invece ricorrere a qualche generosa cucchiaiata di besciamella.

Finocchi cotti con cicoria

Un’altra ricetta molto semplice e golosa da copiare è quella dei finocchi cotti con cicoria. La ricetta è semplice. Affettate finemente uno spicchietto di cipolla bianca e mettetelo in una casseruola a bordi alti. Aggiungete due finocchi anch’essi affettati, qualche ciuffetto del loro verde, e poi un po’ di cicoria catalogna o cicoria di Galatina (dipende da cosa trovate). Salate, aggiungete un quarto di dado vegetale, mezzo bicchiere d’acqua e coprite. Dopo una ventina di minuti il vostro contorno cotto è pronto.

ricetta dello sformato di finocchi - Ricettepercucinare.com

Ricette con finocchi: proviamoli filanti al forno

Terminiamo la carrellata delle ricette con finocchi con la più golosa forse di tutte. Si tratta dei finocchi filanti al forno. Questa ricetta è molto simile a quella dei classici finocchi gratinati, ma in questo caso si aggiungeranno un po’ di formaggi di proprio gusto. Possono essere delle fettine di mozzarella, della scamorza grattugiata….oppure potete approfittare della ricetta per terminare degli avanzi di formaggio presenti in frigorifero da un po’. Un’ottima idea, se amate i sapori forti e non gradite troppo il sapore dei finocchi, è quella di aggiungere qualche dadino di formaggio gorgonzola.

 



Proudly powered by WordPress