Tag: tavola

Misto di verdure: 3 ricette originali

Ricettepercucinare.com


misto di verdure - Ricettepercucinare.com

Non tutti amano le verdure ed ognuno ha i suoi gusti. Tuttavia, è bene non evitare di mangiarle. I maggiori nutrizionisti al mondo raccomandano di assumere 5 dosi di frutta e verdura al giorno. Oggi vi proponiamo un’idea: dar vita di volta in volta ad un misto di verdure colorato, divertente, veloce e leggero. Ma sempre con un sapore diverso. Come? Scopriamolo assieme.

Un misto di verdure per un contorno goloso

Il misto di verdure si configura come un contorno leggero e appetitoso da portare sempre in tavola: se, però, ti sei annoiato di presentare sempre la solita insalata di rucola con i pomodori o di radicchio con le noci, è arrivato il momento di salutare il contorno a crudo e pensare qualcosa di davvero speciale. Nonostante ti dobbiamo ricordare che le verdure a crudo sono molto più ricche di nutrimenti, non possiamo fare a meno di far apprezzare anche il misto di verdure cotte. Vi sono diversi metodi di cottura che ti consentiranno di assaporare le verdure di stagione e, dunque, perché non approfittarne. provando anche qualcosa di nuovo?

Ecco tre modi per gustare il misto di verdure

Qui di seguito ti suggeriamo tre metodi di preparazione per il tuo misto di verdure: la cottura al vapore che ti permette di preservare al meglio le proprietà nutrizionali, la cottura al forno che è ideale soprattutto quando vuoi dare un tocco di originalità al tuo piatto e la cottura in padella, quella più veloce che ti consentirà di servire un contorno delizioso e fantasioso. A ciascuno di questi metodi abbiamo aggiunto uno “sprint” in più che ti consentirà di ottenere un misto di verdure saporito e diverso dal solito.

Misto di verdure al vapore con un piglio orientale

Il contorno di misto di verdure al vapore si presenta come una soluzione light, perfetta da abbinare ad un secondo di carne bianca. È senz’altro il miglior metodo per cucinare le verdure e gli ortaggi, giacché i nutrienti in esse contenuti sono preservati. Per avere un buon contorno sarà necessario acquistare delle verdure fresche nel negozio di fiducia o, in alternativa, raccogliere quelle del proprio orto. Il suggerimento per una buona cottura al vapore è di scegliere verdure che hanno tempi di cottura abbastanza simili: in tal caso, perché non scegliere dei peperoni, zucchine e carote? Dovrai cuocere il tuo contorno per 10/12 minuti, in base al grado di croccantezza che desideri ottenere, sfruttando il cestello. Una volta che il tuo contorno sarà pronto, potrai condire le verdure con un filo di olio extravergine di oliva e dell’aceto; se preferisci, potrai anche utilizzare olio e salsa di soia per ottenere qualcosa di diverso dal solito.

Misto di verdure al forno: tutti i sapori del mediterraneo

Anche il misto di verdure al forno é un piatto veloce da fare anche quando ci sono degli ospiti, giacché ti permette di sfoggiare in tavola un piatto sano e al tempo stesso bello da vedersi. È una soluzione perfetta anche per accompagnare un buona frittata o, perché no, un tagliare di salumi e formaggi. Per questa ricetta potrai scegliere delle melanzane, pomodori, cipolla, ma anche peperoni e zucchine, in base al tuo gusti: ti basterà tagliare le verdure di uno spessore simile, spolverare con del pangrattato, erbette aromatiche e un filo d’olio e il gioco sarà fatto. In alternativa, potrai anche preparare una panatura speciale con pangrattato, prezzemolo e, se gradisci, dell’aglio. Inforna il tutto a 180°C per 20 minuti (statico) e poi termina con gli ultimi 10 minuti in modalità ventilato.

Misto di verdure in padella: un viaggio in India tra spezie e colori

Un altro contorno davvero delizioso e, soprattutto, veloce da fare per accompagnare un bel secondo a base di carne o pesce è quello del misto di verdure in padella. Dovrai recuperare una padella antiaderente, così da non far attaccare niente sul fondo, e un coperchio per creare una camera di vapore: in questo modo, potrai cuocere le tue verdure senza friggerle! Per questo piatto potrai usare delle patate, melanzane, zucchine e peperoni: taglia le verdure a cubetti cercando di ottenerle delle stesse dimensioni: mi raccomando, questo dettaglio di aiuterà per la cottura! Con un goccio di olio evo e uno spicchio d’aglio potrai far cuocere il misto verdure per 10 minuti circa, a fiamma moderata. Non dimenticare di aggiungere un goccio di acqua, sale ed erbe aromatiche, se gradisci. Il nostro consiglio è quello di aggiungervi un cucchiaino di curcuma, che rende il piatto profumatissimo ed aromatico, ma anche molto più sano. Sono infatti famose le proprietà benefiche della curcuma.

Ed ecco pronto il tuo misto verdure: ora scegli la modalità di cottura che preferisci e assaporalo ad ogni pasto!



Come fare il merluzzo in umido con patate

Ricettepercucinare.com


merluzzo in umido

Se vuoi preparare un secondo piatto a base di pesce, il merluzzo in umido con patate è sicuramente uno della tradizione che riuscirà a soddisfare il tuo palato. Scopri questo goloso piatto per un pranzo o una cena sana e gustosa!

Ecco la ricetta del merluzzo in umido che devi provare

Questo secondo piatto è senz’altro una variante interessante per cucinare il pesce in maniera saporita. Solitamente, difatti, il merluzzo viene servito in tavola dopo esser stato cotto in forno con una panatura o gratinatura.

La proposta che, invece, desideriamo farti oggi, è in umido con patate: potrai preparare il tuo piatto direttamente in padella, in una versione mediterranea. Qui di seguito ti illustriamo tutti i passaggi e le grammature ideali per la preparazione del merluzzo in umido con patate.

INGREDIENTI

PREPARAZIONE

  1. Inizia tritando lo spicchio d’aglio;
  2. In una padella antiaderente mettere un filo di olio evo ed aggiungere l’aglio tritato;
  3. Fai andare dolcemente il tutto per insaporire
  4. Aggiungi le patate pelate e tagliate a dadini non troppo grossi
  5. Dopo 10 minuti, aggiungi il merluzzo ben tamponato con carta da cucina e infarinato leggermente
  6. Fai rosolare il pesce per qualche minuto, girandolo sui diversi lati;
  7. Sfuma con il vino bianco e far evaporare l’alcool;
  8. Aggiungi i capperi dissalati, la salsa di pomodoro e le olive nere;
  9. Mescola il tutto facendo attenzione a non danneggiare i filetti di merluzzo (saranno molto delicati);
  10. Aggiungi mezza tazzina di acqua, condisci con sale e pepe a piacere e poi copri;
  11. Far cuocere il merluzzo in umido, a fiamma dolce, per circa 10 minuti;
  12. Spegni il fuoco e aggiungere il prezzemolo tritato;
  13. Porta in tavola il tuo merluzzo in umido da caldo;

Segreti per un merluzzo in umido davvero gustoso

Come avrai ben capito, si tratta di un piatto di estrema facilità da preparare, ma davvero gustoso. In questo modo, potrai gustare una ricetta a base di pesce, senza trascorrere chissà quanto tempo davanti ai fornelli. Oltre alle indicazioni per la preparazione, però, desideriamo anche darti degli ulteriori suggerimenti per rendere migliore la ricetta del merluzzo in umido.

Iniziamo dicendo che il merluzzo dovrà esser fresco: generalmente lo si compra surgelato, ma se vuoi davvero ottenere un piatto da leccarti i baffi, ti suggeriamo di andare direttamente dal pescivendolo a prendere la giusta quantità di pesce. Un altro suggerimento che è altrettanto importante riguarda il vino: mi raccomando, per sfumare il tuo piatto non utilizzare qualcosa che hai aperto già da troppi giorni, che sa di tappo o di scarsa qualità. Porta in tavola un buon vino bianco ed utilizzalo pure per cucinare il tuo merluzzo in umido!

Terminiamo con l’ultimo suggerimento: se non gradisci la versione mediterranea con olive e capperi, potrai optare per una proposta a base di verdure, aggiungendo quelle che ti piacciono di più, come le zucchine o le melanzane. Ne otterrai un buon merluzzo in umido, diverso dal solito e ugualmente buonissimo.



La torta paradiso della nonna

torta paradiso ricetta classica - MyItalian Recipes


Ricordi in tavola grazie alla torta paradiso con la ricetta della nonna

torta paradiso ricetta classica - MyItalian Recipes

Tra i dolci più semplici e gustosi che ci preparano spesso le nostre mamme e nonne vi è la torta paradiso: questa deliziosa torta paradiso fatta con la ricetta della nonna potrà riportare alla vostra mente tutti i ricordi dell’infanzia.

La torta paradiso sofficissima, un dolce della tradizione lombarda

Il dolce di cui vi parliamo oggi ha origini antiche riconducibili alla regione della Lombadia e più precisamente di Pavia: infatti, la ricetta lombarda della torta paradiso sembra provenire da un’idea di un frate erborista della Certosa di Pavia. Dopo averla proposta tra i suoi fratelli, il dolce fu talmente apprezzato che venne chiamato “torta del paradiso”. Molto più tardi, intorno al 1878, il pasticcere Enrico Vigoni della pasticceria pavese Vigoni codificò la ricetta su volere del marchese Cusani Visconti. Dunque, la torta paradiso che conosciamo tramite la ricetta della nonna è un dolce davvero antico e ricco di tradizione che ottenne un grande riconoscimento addirittura nel 1888, con un premio assegnato a Roma, e nel 1906 venne addirittura mostrata all’Esposizione internazionale di Milano.

Come si presenta e come gustare la torta paradiso

La torta paradiso sofficissima si presenta come un dolce che viene servito come dessert a merenda, arricchito con una crema, oppure semplice per la prima colazione con latte, té o caffé. Chi lo vuole gustare semplice, però, potrà semplicemente accontentarsi di una spolverata di zucchero a velo.

La torta paradiso soffice come una nuvola

Se volete fare la torta paradiso con la ricetta classica , siete sul sito giusto! Per preparare una torta paradiso soffice come una nuvola e servirla ai vostri bambini per la merenda oppure farla gustare a tutta la famiglia per la colazione di domenica, vi suggeriamo di recuperare ingredienti di prima qualità. In questa maniera, potrete riuscire a realizzare la torta paradiso come la ricetta della nonna!

Ecco la ricetta della torta paradiso:

INGREDIENTI

  • 100 g di farina 00 oppure 0
  • 100 g di fecola di patate
  • 100 g di burro morbido
  • 180 g di zucchero semolato
  • 2 tuorli d’uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • scorza di limone grattugiato non trattato

PREPARAZIONE

  • Lavorare il burro morbido con lo zucchero;
  • Unire pure i tuorli, uno per volta badando di incorporarli bene prima di aggiungere il seguente;
  • Aggiungere poi le polveri setacciate (farina, fecola setacciate e lievito) e poi la scorza di limone grattugiata;
  • Imburrare e infarinare la teglia, versando poi il composto ottenuto;
  • Cuocere la torta paradiso a 170°C per 35 minuti;
  • Far raffreddare la torta prima di aggiungere una spolverata di zucchero a velo.

A questo punto farcitela come meglio desiderate: se è destinata a soli adulti potete fare una bagna alcolica oppure al caffè, ed aggiungervi una crema sempre al caffè oppure una leggera chantilly. Se si tratta di un’occasione di festa, potete aggiungervi una generosa dose di pezzettini di frutta fresca e dei ciuffetti di panna montata.

Proudly powered by WordPress