Tag: pesce

Baccalà, ricette facili per chi ha poco tempo

Baccalà, ricette facili per chi ha poco tempo


baccala ricette facili - Ricettepercucinare.com

Il baccalà è un alimento sano e gustoso spesso raccomandato da medici e nutrizionisti. Al pari del merluzzo fresco. Tuttavia, essendo sottosale, prevede che la sua preparazione cominci la bellezza di 3 giorni prima del suo consumo. In quanto va ben dissalato e lavato. In realtà questo processo non è troppo faticoso: basta cambiare l’acqua un paio di volte al giorno! Il problema sorge quando si cercano ricette facili con baccalà, non troppo laboriose né impegnativo. Vediamo dunque del baccalà ricette facili e veloci per chi ha poco tempo, non è troppo abile in cucina ma….ha molta fame! 

Baccalà mantecato

Tra le ricette facili (ma non possiamo dire che sia la più facile in assoluto, a onor del vero) per preparare il baccalà non possiamo non menzionare il baccalà mantecato. Fare il baccalà mantecato è questione di abilità, più che di tempo. Si tratta, in breve, di ottenere una crema di baccalà leggera e deliziosa. Per preparare questo piatto tipico veneto dovrete lessare il baccalà in acqua bollente con alloro e limone per una mezz’ora. Quando sarà ben cotto e raffreddato, dovrete prendere una planetaria e montare il baccalà versando a filo olio di oliva e un po’ della sua acqua di cottura. Regolate infine di sale e pepe.

Paccheri con il baccalà

A proposito di baccalà ricette facili, anche un buon primo piatto non è una cattiva idea. Il sugo della pasta si preparerà per il tempo di cottura della pasta stessa. I paccheri vanno molto bene ma se preferite potete usare un formato di pasta diverso. Prendete una padella, aggiungete aglio e olio, prezzemolo, il baccalà ben dissalato a pezzi, fate rosolare, sfumate con vino bianco e aggiungete una dose generosa di pomodori freschi. Intanto cuocete la pasta!

Baccalà in umido

Anche il baccalà in umido è una buona idea a proposito di baccalà ricette facili. In questo caso procederete come sopra, ma al posto dei pomodori freschi aggiungerete 400 ml di passata di pomodoro. Regolate di sale e coprite. Sarà pronto in una ventina di minuti. Se cercate una ricetta facile e veloce questa è una buona idea, e basterà accompagnarla con del buon pane. Se vi va potreste anche servire con polenta

Baccalà fritto

Decisamente goloso e tutto sommato facile è il baccalà fritto. Ammollate come di consueto il vostro baccalà, e dopo 3 giorni sciacquatelo per un’ultima volta e tamponate con carta assorbente. La pastella che vi consigliamo di fare è quella della tempura ed è leggerissima, realizzata con acqua frizzante e farina di riso. Friggete poi in olio bollente.

Baccalà al forno con olive e patate

Terminiamo la nostra piccola incursione nell’argomento baccalà ricette facili con una ricetta che praticamente “si fa da sola”, in forno. E’ il baccalà al forno con olive e patate. Anche qui non dovrete far altro che infornare il baccalà con patate tagliate in sfoglie sottilissime, olive, aglio, origano e se vi va qualche pomodorino. Il baccalà è ottimo sia in bianco che in rosso. A voi la scelta! Se le patate sono state tagliate sottili, la ricetta sarà pronta in 20-25 minuti, altrimenti tenete conto che le patate al forno impiegano 40 minuti per essere pronte. Dunque dovrete cuocere dapprima le patate e poi aggiungere il baccalà. O, ancora, sbollentare le patate e poi terminare la loro cottura in forno.

Alternative golose al baccalà al forno con olive e patate sono:

  • baccalà con olive e capperi
  • baccalà con olive e pinoli
  • baccalà con olive e patate
  • baccalà con olive e pomodorini
  • baccalà con olive capperi e pomodorini

Vi abbiamo dato diverse ricette con baccalà facili e gustose. Non vi resta che mettere in ammollo il vostro baccalà e scegliere quella che desiderate preparare.

 

 



Risotto con pesce spada e limone: una proposta chic

Ricettepercucinare.com


ricetta del risotto con pesce spada e limone - Ricettepercucinare.comUna proposta chic per le feste da riproporre durante tutto l’anno è il risotto con pesce spada e limone. Buono, semplice, elegante e dal gusto ben calibrato, incontra solitamente l’approvazione anche di chi non ama particolarmente il pesce. Lo potete preparare in occasione di una vigilia ma anche, come detto, durante tutto il resto dell’anno. Scopriamo assieme la ricetta del risotto con pesce spada e limone. 

Risotto con pesce spada e limone, ingredienti

  • un piccolo mazzetto di prezzemolo fresco
  • 30 grammi di scalogno
  • 30 grammi di olio extravergine di oliva
  • 320 grammi di riso per risotti (tipo Carnaroli o Arborio)
  • 50 grammi di vino bianco secco per sfumare
  • 400 grammi di pesce spada a pezzi
  • 700 g di brodo vegetale
  • 1 cucchiaino di sale
  • 40 g di burro per mantecare
  • il succo e la scorza di mezzo limone

Risotto con pesce spada e limone, preparazione

  1. Lavate per bene il prezzemolo e tritatelo finemente
  2. Tritate finemente anche lo scalogno
  3. Aggiungete l’olio e fate appassire lo scalogno dolcemente
  4. Aggiungete il riso e fate tostare per bene
  5. Sfumate con il vino bianco e con il succo di mezzo limone
  6. Aggiungete il pesce spada a dadini
  7. Aggiungete il sale e cominciate a portare a cottura aggiungendo il brodo e mescolando continuamente
  8. Completate con una generosa grattugiata di buccia di limone (solo la parte gialla)
  9. Mantecate con il burro e spolverizzate con prezzemolo fresco
  10. Servite subito il vostro risotto con pesce spada e limone: se vi va, potete guarnire come nell’immagine proposta con qualche gamberetto o qualche dadino di pesce spada tenuto precedentemente da parte.

Ecco la ricetta del risotto con pesce spada e limone, pronta e fresca, perfetta per soddisfare tutta la famiglia.



Le migliori ricette con calamari

Le migliori ricette con calamari


ricette con calamari - Ricettepercucinare.com

I calamari sono un ottimo ingrediente per dar vita a tante ricette differenti: antipasti, piatti unici, primi piatti. Le ricette con calamari hanno in comune la caratteristica di essere tutte sane e leggere. Potete persino portarle in ufficio! Inoltre il calamaro ha un tempo di cottura abbastanza ridotto dunque potrete preparare deliziose ricette gourmet in pochissimo tempo. Vediamo qualche idea.

Ricette con calamari

Vediamo allora alcune idee per dar vita ad ottime ricette con calamari. Si parte!

Frittura di pesce mista o di soli calamari

La frittura è un piacere al quale non sappiamo rinunciare. Se non ci dispiace l’idea di friggere, allora procuriamoci il pesce di nostro gusto o i soli calamari. Laviamo e puliamo bene il pesce e poi tamponiamolo con carta assorbente in modo che sia ben asciutto. Lasciamolo poi nel frigo per un’oretta in modo che si asciughi ancor di più. Infariniamolo con farina 00 mista a semola, e friggiamo in olio di arachidi a 170 gradi.

Calamari alla Griglia

Tra le ricette di calamari che ci piace suggerire troviamo i calamari alla griglia. I calamari alla griglia devono essere teneri. L’inesperienza può portare ad avere un prodotto finale duro e gommoso dunque prestate le dovute attenzioni. Dunque pulite, lavate e asciugate bene i calamari. Praticate dei tagli sulla superficie della sacca dei calamari. Questo servirà a far evaporare l’acqua rilasciata dai calamari anzichè riversarsi sulla griglia, bistecchiera o barbecue. Il calamaro va cotto in tempi diversi, dapprima i tentacoli e poi la sacca. Il calamaro è pronto quando assume un bel colore bianco.

Insalata di Mare

A proposito di ricette con calamari, imperdibile è la insalata di mare. Quando preparare l’insalata di mare, considerate che ogni pesce o mollusco avrà i suoi tempi di cottura. Vi consigliamo di cuocere il tutto separatamente. Il polpo sarà quello che impiegherà di più a cuocere. Per 800 grammi di polpo ci vorranno 40 minuti. Se è più piccolo ovviamente ci vorrà di meno. Ancora, i calamari richiederanno poco meno di 10 minuti di cottura, i gamberi invece due o tre minuti. Occhio ai tempi di cottura ed all’adeguato raffreddamento del pesce. Per ottenere un’insalata di pesce bella morbida vi consigliamo di lasciar raffreddare i cefalopodi nella loro acqua di cottura.

Calamari con piselli o calamari in umido

Segnaliamo poi i calamari con piselli o i calamari in umido o ancora i calamari con patate. In questo caso potrete mettere tutto assieme in una casseruola e portare a cottura in una ventina di minuti. Occhio alle patate: o le tagliate piccoline oppure dovrete pre cuocerle affinchè arrivino a cottura tutte assieme.

Calamari ripieni al forno

Infine, terminiamo la carrellata dei calamari ripieni al forno citando i calamari al forno, che potete farcire con un ripieno a base di pane, erbe aromatiche e piccoli pezzettini di tentacoli. Una grattata di scorzetta di limone darà la giusta freschezza. Quanto ai tempi di cottura, 20 minuti saranno sufficienti per ottenere un prodotto morbido e succoso.

 

 



Proudly powered by WordPress