Tag: mela

Torta di ricotta: un’idea, mille varianti

torta di ricotta - Ricettepercucinare.com


torta di ricotta - Ricettepercucinare.com

La torta di ricotta è un classico di tante case italiane. La troviamo in una miriade di forme ed accontenta sempre tutti. Grandi e piccini. Ma cosa possiamo fare con 500 grammi di ricotta? Vediamolo subito insieme.

Quale dolce si può fare con la ricotta?

Con la ricotta si possono preparare innumerevoli dolci. Molti di questi dolci possono essere anche ideali per chi soffre di intolleranze al glutine. Vediamo insieme qualche idea e scopriamo quale dolce si può fare con la ricotta.

  • torte lievitate classiche, come la famosa torta Fedora siciliana, oppure torte con ricotta nell’impasto
  • plumcake alla ricotta, soffici e ideali per ogni momenti della giornata
  • dolci ispirati ai cheesecake americani, volendo con l’aggiunta di mascarpone oppure di formaggio spalmabile
  • crostate di vario genere, con solo crema di ricotta, o con l’aggiunta di mela o pera a fettine, o ancora con l’aggiunta di arancia
  • frittelle di ricotta

Cosa si può fare con la ricotta avanzata?

Se è avanzata della ricotta, tutto dipende da quanta ne avete. L’ideale, se è ancora bella fresca ovviamente, è condire una pasta o pastina dei bambini. Non dovrete far altro che aggiungervi un po’ d’acqua di cottura e poi condire la vostra pasta.

crostata di ricotta con gocce di cioccolato - Ricettepercucinare.com

Come si fa la ricotta dolce?

La ricotta dolce è una crema molto usata come dessert al cucchiaio. Ma anche per farcire, per esempio, cannoli siciliani, cassata o altri dolci. Si setaccia la ricotta e la si lavora con dello zucchero a velo. Dopodichè si possono aggiungere gocce di cioccolate, scaglie di mandorla, canditi o altro a piacere.

Quanto zucchero va nella ricotta?

Nella ricotta se è 1 kg ci vanno 400 grammi di zucchero. Se desiderate una crema leggermente meno dolce, optate per 350 grammi di zucchero.

torta di ricotta - Ricettepercucinare.com

Come decorare la torta di ricotta?

Per decorare la torta di ricotta potete optare per un velo della vostra marmellata preferita, sciroppo di zucchero, sciroppo d’acero, ma anche con un po’ (non troppa) di crema pasticcera. Le decorazioni sono diverse. Si possono anche aggiungere scaglie di mandorle, o altre decorazioni golose secondo fantasia.



Frittelle veneziane ricetta originale | Ricettepercucinare.com

Storia delle frittelle veneziane | Ricettepercucinare.com


frittelle veneziane - Ricettepercucinare.com

Le frittelle veneziane sono un dolce tipico della tradizione veneta legato alla festa del Carnevale. In Veneto le si trova in giro già dai primissimi giorni di Carnevale e spesso già in occasione dell’Epifania, e si possono gustare praticamente ovunque fino alla Quaresima. Se non vi va di comprare le frittelle veneziane online o volete provare a prepararle voi stessi in casa, vi diamo noi la ricetta. E allora, pronti a preparare le frittelle veneziane, ricetta originale e autentica veneta? Si parte! 

Ingredienti per la ricetta originale delle frittelle veneziane

  • 250 grammi di farina

  • 20 grammi di lievito di birra (tre quarti di cubetto)

  • 30 grammi di zucchero (le frittelle veneziane non sono dolcissime, se desiderate un prodotto più dolce vi consigliamo di aumentare la dose di zucchero)

  • un uovo
  • un bicchiere di latte
  • 30 grammi di uvetta
  • 30 grammi di pinoli
  • la scorza di un limone (solo la parte gialla)
  • una mela tagliata a pezzettini piccoli
  • un bicchierino di rum
  • olio per friggere
  • zucchero a velo

Preparazione della ricetta delle frittelle veneziane

Ed ora vediamo come si preparano le frittelle veneziane.

  • Procuratevi una terrina piuttosto ampia e metteteci il latte intiepidito (passate la terrina con il latte un minuto in microonde) con il lievito sbriciolato al suo interno.
  • Aggiungete 50 grammi di farina setacciata e lavorate il tutto. Coprite con un canovaccio e lasciate che lieviti.
  • Nel frattempo mettete l’uvetta a bagno nel rum.
  • Quando l’impasto ha raggiunto il doppio del volume, aggiungete la farina restante, l’uovo, l’uvetta strizzata bene, asciugata con carta da cucina e infarinata, la scorza di limone grattugiata finemente, la mela e un pizzico di sale. Riponete di nuovo a lievitare.
  • Quando l’impasto sarà ben gonfio friggete le frittelle usando dei cucchiaini o cucchiai. Raccogliete un cucchiaio di impasto e con l’altro cucchiaio fate cadere la pallina di impasto nell’olio bollente.
  • Quando avranno un bel colore caramellato toglietele e posatele su carta forno. Infine spolverizzatele con zucchero a velo. Ecco spiegato come si fanno le frittelle veneziane.

Varianti delle frittelle veneziane

Le frittelle veneziane sono ottime così come sono “senza niente” ma sono buone anche se farcite con crema pasticcera o zabaione. In tal caso dovrete farle un po’ più grandi, senza uvetta e senza mela. Poi quando le avrete preparate, dovrete usare una sac à poche per farcirle. In un altro articolo vi spiegheremo come preparare la crema pasticcera e come preparare la crema allo zabaione per le frittelle.



Ricerche frequenti:

Marmellata di uva senza zucchero, come si prepara

Ricettepercucinare.com


marmellata di uva - Ricettepercucinare.com

La marmellata d’uva è un grande classico autunnale che ci piace preparare in abbondanza in vista dei mesi a venire. E’ una conserva molto versatile in quanto si presta bene ad essere usata come dolce (per esempio su una fetta di pane con il burro) sia come confettura da servire con formaggi stagionati. Vediamo oggi come preparare in casa la marmellata di uva senza zucchero, a beneficio di chi voglia o debba ridurre gli zuccheri nella sua dieta.

Come fare la marmellata di uva senza pectina

La pectina come sapete è fondamentale per addensare le marmellate e le conserve o confettura di frutta. Se non vi va di usare la pectina o semplicemente non avete una bustina di pectina sottomano potete anche sostituire il prodotto con una mela. La mela contiene naturalmente della pectina. Si aggiunge una mela per ogni kg di frutta.

Come fare la marmellata di uva senza zucchero

Potete anche decidere di fare la marmellata di uva senza zucchero, come anticipato in apertura. Per fare ciò, dovrete assicurarvi di avere sottomano dell’uva molto matura. L’uva non molto matura non è molto zuccherina dunque non solo non darà origine ad un buon prodotto finale, ma darà origine anche ad un prodotto finale poco “stabile” ovvero molto propenso ad andare a mano. Gli zuccheri invece, non tutti lo sanno, danno stabilità alle marmellate.

Scala Brix e marmellate senza zucchero

Esiste una scala chiamata scala Brix che misura proprio gli zuccheri presenti nella marmellata o confettura. Se il livello dei Brix è troppo basso il prodotto è instabile e soggetto a proliferazione batterica. Quindi se non avete un prodotto molto maturo e zuccherino, vi consigliamo di aggiungere comunque una minima quantità di prodotto. La marmellata di fichi ad esempio è molto facile da preparare senza zucchero in quanto il fico maturo è altamente zuccherino. Con l’uva dovrete comprare l’uva giusta se volete preparare la marmellata di uva senza zucchero.



Proudly powered by WordPress