Tag: gli

Mercatini di Natale, tutti gli appuntamenti regione per regione

mercatini di Natale - Ricettepercucinare.com


mercatini di Natale - Ricettepercucinare.com

I mercatini di Natale rappresentano l’occasione per godere dell’atmosfera festiva, trascorrere un pomeriggio o una giornata diversa dal solito e fare qualche acquisto Natalizio. Vi si possono trovare addobbi di ogni genere, creazioni artigianali, piccole idee regalo (anche di indole enogastronomica). E possono anche essere l’occasione per bere un vin brulé o una cioccolata calda o mangiare piatti di Natale o di montagna! Vediamo dunque dove sono i mercatini di Natale quest’anno, regione per regione.

E’ ovvio e risaputo che i mercatini di Natale “originali” ed imitati in tutta Italia sono quelli del Trentino Alto Adige seguiti da quelli dalla Val D’Aosta. In queste regioni da sempre si allestiscono incantevoli mercatini con casette di legno tipo chalet, dove acquistare regali di Natale oppure dove fare un pasto di strada all’insegna dei tipici sapori di montagna. Trento e Bolzano in questo sono le regine indiscusse, ma anche Merano. Ma non tutti abbiamo modo di andare a Trento per comprare addobbi il legno, mussole in lana vergine e mangiare strudel di mele. Dobbiamo accontentarci di quello che la nostra regione offre. E, tranquilli, non v’è regione dove non si trovi un bel mercatino di Natale. Vediamo dove.

Abruzzo

  • L’Aquila: mercatino di Natale nel centro storico e pista di pattinaggio:  8 dicembre-6 gennaio
  • L’Aquila: sempre a L’Aquila, ci sarà un altro mercatino di Natale interamente incentrato sul tema Harry Potter: in tal caso la durata è limitata dal 16 dicembre al 18 dicembre
  • Pacentro : 10 e 11 dicembre mercatino di Natale con prodotti d’artigianato, statuine per il presepe e idee regalo
  • Roseto degli Abruzzi: 15 dicembre – 6 gennaio, tradizionale mercatino di Natale
  • Avezzano: ha luogo dal 6 dicembre al 6 gennaio l’evento Magie di Natale, con pista di pattinaggio sul ghiaccio, trenino di Babbo Natale, stand enogastronomici, spettacoli, animazione e naturalmente il mercatino di Natale
  • Tussio:  il mercatino è previsto per i soli giorni 3 e 4 dicembre

Basilicata

  • Matera: a Matera ogni anno si allestisce un bellissimo mercatino di Natale ed ha anche luogo un presepe vivente molto amato e visitato
  • Potenza:  per quanto riguarda Potenza l’appuntamento è in Piazza Pagano dall’1 dicembre sino all’Epifania

mercatini di Natale - Ricettepercucinare.com

Calabria

  • Cosenza: mercatino di Natale in centro storico
  • Tropea: anche a Tropea mercatino di Natale nel centro storico, già dal 26 novembre in poi

Campania

  • Apice (Benevento):  19-20-26-27 novembre, 3-4-8-10-11-17-18  dicembre, tutti i sabati e le domeniche.
  • ad Apice Vecchia (sempre in provincia di Benevento) invece va in scena Natale al castello di Ettore: dal 19 novembre al 18 dicembre
  • Arpaise (Benevento): 8-9-10 dicembre dalle 17 alle 24 presso il Santuario dei Santi Cosma e Damiano.
  • Bellizzi (Salerno): anche qui trovate il mercatino di Natale nell’ambito del programma della manifestazione organizzata dal dal titolo “Babbo Natale arriva in città!”: con tanti momenti di intrattenimento per i più piccoli. Le date sono 8, 10, 11, 17, 26 e 30 dicembre e 6 gennaio.
  • Cannalonga (Salerno): consueto mercatino di Natale solo nei giorni 16-18 dicembre.
  • Caposele (Avellino): trovate il mercatino di Natale e l’accensione dell’albero di Natale più alto d’Europa. L’appuntamento è per il 3-4 dicembre.
  • Capua (Caserta): appuntamento in piazza dei Giudici con il mercatino di Natale, aperto nei giorni 3, 4, 8, 9, 10, 11, 17 e 18 dicembre
  • Castellabbate (Salerno): mercatini di Natale nel suggestivo centro storico del borgo medievale. Appuntamento dal 2 al 10 dicembre
  • Castellammare di Stabia (Napoli): a Castellammare appuntamento in Piazza Matteotti con il mercatino di Natale, con l’evento artigiani in ferrovia e con vari laboratori artigianali per i visitatori di ogni età. Il mercatino inaugura il 18 novembre e poi rimane aperto nei giorni  20, 26 e 27 novembre, 3, 4, 9, 11, 17, 18 e 22 dicembre e 5 gennaio.
  • Gioia Sannitica (Caserta): l’appuntamento è in via Madre Teresa di Calcutta nei soli giorni 9, 10 e 11 dicembre con un evento natalizio sotto forma di mercatino.
  • Lettere (Napoli): a Lettere va in scena l’evento Natale al Castello, dal 19 novembre al 26 dicembre
  • Portici (Napoli): presso il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa è allestito un bellissimo mercatino di Natale
  • San Michele di Serino (Avellino): in Via Roma nei giorni 8, 10, 11, 17, 18 e 27 dicembre è allestito il Villaggio di Babbo Natale
  • San Marco Evangelista (Caserta): dal 7 all’11 dicembre e poi dal 16 al 18 dicembre è allestito il Villaggio di Babbo Natale presso il Polo Fieristico
  • Torre del Greco (Napoli): anche qui è aperto il Villaggio di Babbo Natale, dal 26 novembre al 26 dicembre. L’indirizzo è via Giovanni XXIII, 54.
  • a Napoli Christmas Village alla Mostra d’Oltremare dall’1 al 18 dicembre tutti i giorni, e poi vi consigliamo di fare un giro a San Gregorio Armeno per vedere le creazioni dei maestri artigiani intenti nella creazione a mano di personaggi del presepe.

Emilia Romagna

  • Grazzano Visconti (Piacenza): Mercatino di Natale nel borgo, apre i battenti il 12 novembre sino all’8 gennaio
  • Comacchio (Ferrara): a Ferrara il mercatino di Natale è singolare in quanto le casette non sono tirolesi ma sono le classiche barchette che navigano sul Po, ma capovolte. Un forte segno di amore per il territorio.
  • Piacenza:  mercatino di Natale allestito nei giorni 10 e 11 dicembre presso l’Auditorium di Sant’Ilario e poi tutti sotto i portici di Palazzo Gotico in Piazza dei Cavalli per il mercatino di Natane il giorno 18 dicembre
  • Sant’Agata Feltria (Rimini): l’evento natalizio qui prende il nome di Il paese del Natale
  • Cesenatico (Forlì-Cesena): mercatino di Natale nelle vie del centro storico, dal 4 dicembre all’8 gennaio.
  • Taneto di Gattatico (Reggio Emilia): villaggio di Babbo Natale, si conclude dopo l’Epifania
  • Rimini: Fiera di Natale, dal 15 dicembre al 6 gennaio.
  • Bologna: Fiera di Santa Lucia: dall’11 novembre al 26 dicembre tutti i giorni sotto il Portico dei Servi; Mercatino e Villaggio di Natale Francese: in piazza Minghetti e in piazza del Francia dal 26 novembre fino alla Vigilia di Natale; Fiera di Natale di via Altabella: dal 18 novembre all’8 gennaio accanto alla Cattedrale di San Pietro; Natale a Porta Galliera: in Piazza XX Settembre dal 24 novembre al 10 gennaiomercatini di Natale - Ricettepercucinare.com

Mercatini di Natale in Friuli Venezia Giulia

  • Trieste: Mercatini di Natale dall’8 dicembre al 2 gennaio
  • Lignano Sabbiadoro: l’evento Natalizio si chiama Lignano d’A… mare e va in scena dall’Immacolata sino all’Epifania. Vi si trova il classico mercatino di Natale con le casette di legno, la pista di pattinaggio su ghiaccio e altre occasioni di intrattenimento.
  • Pordenone: mercatino di Natale con casette di legno tirolesi dal 3 dicembre all’8 gennaio
  • Tarcento (Udine): i mercatini di Natale aprono i battenti il 26 novembre fino al 18 dicembre
  • Villa Santina (Udine): solo il 27 novembre va in scena l’evento La Magia del Natale.
  • Ragogna (Udine): solo il 3 e 4 dicembre mercatino di Natale tradizionale
  • Aquileia (Udine): anche qui mercatini di Natale solo il giorno dell’Immacolata
  • Sauris di Sopra (Udine): Mercatino di Natale per tutto il periodo natalizio
  • San Vito al Tagliamento (Pordenone): dall’8 all’11 dicembre mercatino di Natale
  • Aviano (Pordenone): appuntamento il 3, 8 e 11 dicembre con il mercatino di Natale

I mercatini di Natale in Lazio

  • Greccio (Rieti): Dal 26 novembre al 31 dicembre mercatino di Natale, non si dimentichi che c’è anche un bellissimo presepe da visitare
  • Viterbo: dal 26 novembre fino all’Epifania Viterbo Christmas Village
  • Cassino (Frosinone): dal 26 novembre all’8 gennaio tutto al Magico Bosco del Natale
  • Aquino (Frosinone): dal 13 novembre al 26 dicembre appuntamento al villaggio di Natale
  • Frascati (Roma): anche qui dal 26 novembre fino all’Epifania l’appuntamento è al Frascati Christmas Village
  • Gaeta (Latina): dal 29 ottobre al 15 gennaio imperdibile l’evento Favole di Luce
  • Roma: Cinecittà World: 12 novembre – 8 gennaio; Piazza di Spagna: Mercatino di Natale 1 dicembre – 6 gennaio;
  • Castello di Lunghezza: 12 novembre – 6 gennaio

mercatini di Natale - Ricettepercucinare.com

I mercatini in Liguria

  • Loano (Savona): 3 dicembre – 8 gennaio Loano Christmas Village
  • Finale Ligure (Savona): dal 2 dicemre all’8 gennaio, Villaggio di Natale con mercatino di Natale
  • Santo Stefano D’Aveto (Genova): 3 – 18 dicembre, mercatini di Natale
  • Genova: dal 3 al 23 dicembre Mercatino di San Nicola in Piazza Piccapietra

Natale in Lombardia: dove andare

  • Livigno (Valtellina): anche a Livigno lungo la centrale via Ostaria non mancano i tradizionali mercatini di Natale  tutti i giorni dal 25 novembre al 24 dicembre con eccezione dei giorni 28-29 novembre, 12, 13, 19 e 20 dicembre.
  • Bormio (Valtellina): il Natale con gli artigiani valtellinesi ha luogo in centro a Bormio (piazzale del Ginnasio) 7 -11 dicembre, 15 – 18 dicembre, 21 – 24 dicembre e 5 – 8 gennaio
  • Aprica (Valtellina):  Piazza delle Sei Contrade è allestito il Villaggio di Natale, con le tradizionali casette tirolesi in legno ed esposizione di prodotti artigianali. Sino all’8 gennaio.
  • Santa Caterina Valfurva (Valtellina): mercatini di Natale in piazza Magliavaca
  • Cernobbio (Como): a Cernobbio ha luogo la magica Città dei balocchi, dal 7 dicembre all’8 gennaio
  • Mantova: 19 novembre – 26 dicembre mercatini di Natale
  • Gandino (Bergamo): tutti alla Casa di Babbo Natale
  • Bergamo: dal 18 novembre al 27 dicembre mercatini di Natale in centro storico
  • Crema: l’evento natalizio di Crema si chiama Atmosfere di Natale ed ha luogo in Piazza Garibaldi solamente il 27 novembre
  • Bienno (Brescia): 8, 11 e 18 dicembre va in scena Natale nel Borgo
  • Verolanuova (Brescia): l’evento di Verolanuova si chiama Natale nel Parco
  • Monza: a Monza tutti ai mercatini di Natale nell’ambito dell’evento Christmas Experience, in Villa Reale, solo il 26 e 27 novembre
  • Bellusco (Monza): a Bellusco ha luogo l’evento Villaggio di Natale in asinoteca.
  • Cavenago (Monza): 26 novembre – 8 gennaio, è allestito il Villaggio di Natale
  • Milano: si parte il 7 dicembre con la tradizionale fiera degli Oh’ Bej oh’ bej, a seguire a Rho Fiera troverete dal 3 all’11 dicembre Artigiano in Fiera. Poi Mercatino Nordico presso il Circolo Arci di Via Bellezza 16, Presso la Fonderia Napoleonica nei giorni 17 e 18 dicembre va in scena l’evento Green Christmas e infine imperdibile il Villaggio delle Meraviglie dal 19 novembre all’8 gennaio.

Marche: i mercatini di Natale

Spostiamoci alla scoperta dei mercatini di Natale delle Marche.

  • Candelara (Pesaro): Candele a Candelara, dal 26 novembre all’11 dicembre.
  • Urbino: Mercatini di Natale in centro storico e sotto il loggiato di Piazza San Francesco dal 26 novembre fino all’Epifania
  • Gradara: a Gradara il famoso Castello diventa un incantevole Castello di Natale.
  • Ancona: Mercatino di Natale allestito nel centro storico in piazza Cavour
  • Fossombrone (Pesaro): dal 26 novembre al 6 gennaio “Il Natale che non ti aspetti”

mercatini di Natale - Ricettepercucinare.com

Gli appuntamenti in Molise

Per quanto riguarda il Molise per ora abbiamo solo da segnalare:

  • Campobasso: Mercatini di Natale presso le vie del centro storico, 3 – 31 dicembre.

Mercatini di Natale in Piemonte

Anche in Piemonte l’agenda è piuttosto fitta.

  • Santa Maria Maggiore (Verbania): mercatino di Natale (9-11 dicembre)
  • Ricetto di Candelo (Biella): Borgo di Babbo Natale
  • Stresa (Verbania): Grotta di Babbo Natale.
  • Govone (Cuneo): Il magico paese di Natale.
  • Galliate (Novara): Bancarelle in corte è il nome dei mercatini di Natale allestiti in quel di Galliate
  • Rivoli (Torino): tutti al Villaggio di Babbo Natale a partire dall’Immacolata fino all’8 gennaio.
  • Asti: mercatino di Natale in piazza dal 12 novembre al 18 dicembre,
  • Viverone (Biella): Natale sul lago.
  • Verbania: Natale delle meraviglie a Villa Giulia, dal 18 al 20 novembre
  • Macugnaga (VCO): Mercatino di Natale, 3 e 4 dicembre.
  • Domodossola (VCO): Mercatino di Natale 17 e 18 dicembre
  • Stupinigi (Torino): Natale è Reale
  • Pinerolo (Torino): Mercatini in piazza: 25, 26 e 27 novembre; 3 e 4 dicembre; 8, 9, 10 e 11 dicembre; 17 e 18 dicembre; 23 e 24 dicembre.
  • Torino: Luci d’artista, dal 27 ottobre all’8 gennaio.

Puglia, i mercatini di Natale

E’ ora di avventurarci alla scoperta dei mercatini di Natale in Puglia.

  • Martina Franca (Taranto): a Taranto il Villaggio di Babbo Natale è vicino al mare, con attività per i piccini ed intrattenimento per i più grandi.
  • Alberobello (Bari): Mercatino di Natale tra i trulli, e meraviglioso spettacolo di installazioni luminose sui trulli stessi, dal 6 dicembre al 6 gennaio
  • Lecce: presso l’ex convento dei Teatini Mercatino di Natale dal 7 dicembre al 6 gennaio, con esposizione di pupi e personaggi del presepe in carta pesta
  • Taranto: appuntamento in in corso Vittorio Emanuele II per il Mercatino di Natale. Inizio il 22 novembre, fine all’Epifania
  • Brindisi: a Brindisi i mercatini di Natale sono allestiti in Piazza della Vittoria, con il suggestivo Villaggio di Babbo Natale,
  • Ostuni: dall’8 dicembre al 6 gennaio appuntamento anche nella Città Bianca, Ostuni, per un bellissimo mercatino di Natale. Non manca la ruota panoramica.

A caccia di mercatini anche in Sardegna

Anche in Sardegna si festeggia il Natale con  mercatini ed eventi.

  • Cagliari: tutti al Castello di Babbo Natale,  nei giorni 8, 9, 10 e 11, 15, 16, 17 e 18 dicembre.
  • Cagliari: Creative Corner Market Christmas Edition, dal 15 al 18 dicembre, una tre giorni sotto il segno della creatività e dell’artigianalità
  • Carbonia: In miniera tra i presepi, appuntamento che ricorre ogni anno, dall’Immacolata all’Epifania
  • San Sperate:  Villaggio di Babbo Natale a San Sperate nei giorni 4, 8, 10, 11, 17, 18 dicembre

Regali di Natale, enogastronomia e artigianato in Sicilia

  • Caltagirone (Catania): a Caltagirone l’appuntamento è dall’1 dicembre al 15 gennaio con i Presepi di Caltagirone
  • Erice (Trapani): anche ad Erice per tutto il periodo natalizio è allestito un bellissimo mercatino di Natale
  • Calatafimi Segesta (Trapani): appuntamento al nel castello Eufemio per il Villaggio di Babbo Natale
  •  Catania: villaggio di Natale in fattoria.

Mercatini di Natale in Toscana

  • Montepulciano (Siena): dall’11 novembre fino al 6 gennaio mercatino di Natale, eventi, intrattenimento per ogni età
  • Pietrasanta (Lucca): tutti all’evento L’incanto del Natale dal 26 novembre sino al 15 gennaio
  • Campi Bisenzio (Firenze): dal 12 novembre al 24 dicembre l’evento natalizio allestito presso Campi Bisenzio si chiama Il mondo di Babbo Natale
  • Montecatini Terme (Pistoia):  dal 13 novembre fino al 26 dicembre. tutti alla baita di Babbo Natale
  • Siena: il 3 e 4 dicembre presso la suggestiva Piazza del Campo, mercatino di Natale dove comprare regali di Natale ed addobbi
  • Arezzo: 19 novembre all’8 gennaio ad Arezzo è allestito un meraviglioso villaggio tirolese. L’appuntamento è in Piazza Grande
  • Empoli: dal 19 novembre al 24 dicembre. imperdibili i mercatini di Natale in piazza Vittoria
  • Lucca: l’evento natalizio di Lucca si chiama Il mondo segreto di Babbo Natale, con mercatino ed occasioni di intrattenimento
  • Fucecchio (Firenze): in provincia di Firenze tutti a Fucecchio per Il magico paese della parata di Babbo Natale.
  • Firenze: mercatini di piazza Santa Croce, bellissimi, con le tipiche casette tirolese che vi faranno sentire come in mezzo ai monti!

mercatini di Natale - Ricettepercucinare.com

I mercatini di Natale in Trentino Alto Adige

Come detto in apertura il Trentino Alto Adige è forse la patria dei mercatini di Natale. Vediamo dove andare.

I mercatini di Natale tradizionali si trovano in mezzo ai monti in alcune tra le località più suggestive della regione. Ecco dove:

  • Riva del Garda: evento di Natale “di gusto in gusto”.
  • Levico Terme: a Levico, cittadina incantevole in estate e inverno per il suo lago, il mercatino di Natale è allestito dal 9 novembre all’Epifania
  • Ortisei: mercatini di Natale con tradizionali casette tirolesi
  • Bressanone: dal 25 dicembre sino all’Epifania mercatino di Natale
  • Vipiteno: dal 24 novembre all’Epifania mercatino di Natale
  • Moena: a Moena l’atmosfera è magica con Mercatini della fata.
  • Vigo di Fassa: anche a Vigo di Fassa immancabili i tradizionali mercatini di Natale.
  • Brunico: dal 25 novembre all’Epifania. mercatino di Natale
  • Arco di Trento: il mercatino di Natale di Arco ha luogo dal 18 novembre all’8 gennaio
  • Selva Val Gardena: l’evento di Natale di Selva di Val Gardena si chiama Mountain Christmas.
  • Ala: Natale nei palazzi barocchi.
  • Molveno: se vi trovate a Molveno troverete anche qui i tradizionali mercatini di Natale
  • Rango: se non siete mai stati a Rango vi consigliamo di farci un giro, cogliendo magari l’occasione del Natale per vedere il mercatino di Natale. L’appuntamento è dal 19 novembre al 30 dicembre.
  • Tenno: ecco un altro luogo suggestivo dove visitare il mercatino di Natale: tutti a Tenno dal 26 novembre al 18 dicembre. 
  • Lago di Carezza (Bolzano): l’evento prende il nome di Magie natalizie al Lago di Carezza ed ha luogo per tutto il periodo natalizio.
  • Rovereto: il mercatino di Natale di Rovereto ha luogo dal 25 novembre all’Epifania.

I mercatini di Natale in Umbria

Anche in Umbria non mancano mercatini ed eventi, a partire dall’albero di Natale più grande del mondo (certificato dal Guinness dei primati), che si trova  a Gubbio.

  • Terni: tutti a Terni a vedere il Villaggio di Babbo Natale.
  • Gubbio: l’evento natalizio organizzato dal comune si chiama “Gubbio… è Natale”. A Gubbio si accende anche uno degli alberi di Natale più grandi del mondo!
  • Perugia: Barton Park Special Christmas

Val d’Aosta: il Natale è di casa

Anche in Val d’Aosta il Natale ha sempre un sapore magico. Vediamo dove andare

  • Aosta: Marché Vert Noel: nelle piazze Roncas, Caveri e Giovanni XXIII dal 19 novembre all’8 gennaio,
  • Chatillon: Le petit marché do bourg.
  • Chambave: il mercatino di Natale si chiama Tsalende a Tsambava (che significa Natale a Chambave), mercatino di Natale in programma il 27 novembre (solitamente la prima domenica dell’Avvento)
  • Gressoney: Mercatini di Natale (3 dicembre – 5 gennaio)

Mercatini di Natale in Veneto

  • Verona: mercatino di Natale nel centro storico oltre ad innumerevoli eventi natalizi con intrattenimento per ogni età
  • Castelfranco Veneto (Treviso): la cornice medievale delle mura è perfetta per il Natale sotto le mura.
  • Asiago: nella cornice di montagna di Asiago ha luogo l’evento natalizio Giardini di Natale.
  • Gardaland: a Gardaland ha luogo l’evento Magic Winter, Natale tra le attrazioni del parco divertimenti
  • Bussolengo (Verona): tutti al Villaggio di Natale di Bussolengo
  • Quinto di Treviso: anche a Quinti non mancano i Mercatini di Natale.
  • Jesolo (Venezia): Christmas Village, dal 23 novembre al 9 gennaio.
  • Venezia e Mestre: anche a Venezia e Mestre troverete i mercatini di Natale con i caratteristici stand pieni di artigianato e dolciumi
  • Padova: il mercatino di Natale si trova in tutto il centro storico dall’Immacolata fino all’Epifania

mercatini di Natale - Ricettepercucinare.com

 



Cavolini di Bruxelles in padella con cipolla

cavolini di bruxelles in padella con cipolla - Ricettepercucinare.com


cavolini di bruxelles in padella con cipolla - Ricettepercucinare.com

I cavoletti di Bruxelles o cavolini di Bruxelles in padella con cipolla sono un contorno davvero goloso e saporito. Si prestano molto bene a sottolineare ed accompagnare secondi piatti di carne dal piglio autunnale. Sono perfetti con gli arrosti di carne, con il pollo arrosto con patate, con uno stinco di maiale, o con della salsiccia. Se volete tenervi leggeri, invece, potete gustarli senza aggiunta d’altro semplicemente come piatto unico, magari con una bella fetta di pane abbrustilito. Vediamo insieme come si preparano.

Cavoletti di Bruxelles in Padella con cipolla, come si preparano

Vediamo subito come preparare i cavoletti di Bruxelles in padella con cipolla. Tenete presente che anche se questa ricetta prevede l’uso di pancetta, potete anche eliminarla del tutto. Questo vale per gli amici vegetariani ma anche per chi desidera servire i cavoletti di Bruxelles senza accendere il forno assieme ad un secondo piatto di pesce anzichè di carne. Per esempio, questo contorno di cavoletti è ottimo anche con il merluzzo.

Cavolini di Bruxelles in padella con cipolla, ingredienti

Procedimento per preparare i cavoletti con cipolla

Mondate e lavate per bene i cavolini di Bruxelles, poi tuffateli per 5 minuti in acqua bollente salata al fine di ammorbidirli. Scolateli. A parte preparatevi una padella nella quale metterete poco olio extravergine di oliva e la pancetta o guanciale. Non esagerate con l’olio in quanto la pancetta o guanciale hanno già abbondante grasso. Fate rosolare il vostro insaccato e quando ha rilasciato tutto il grasso aggiungete la cipolla tritata grossolanamente. A questo punto aggiungete anche i cavolini di Bruxelles. L’abbinamento tra cipolla rossa, cavolini di Bruxelles e pancetta o guanciale è davvero indovinato. Non mettete coperchio ma, al contrario, fate saltare tutto a fiamma viva. I cavolini dovranno abbrustolirsi e rosolarsi un pochino. Salate e pepate secondo vostro gusto e servite.

In tutto ci vorranno una ventina di minuti, ed ecco pronto un goloso contorno autunnale!



Tette delle Monache ricetta, storia, curiosità

tette delle monache - Ricettepercucinare.com


tette delle monache - Ricettepercucinare.comLe tette delle monache sono deliziosi dolcetti tondeggianti, soffici e voluttuosi quasi fossero dei budini, di un pan di spagna particolarmente sottile e morbido, farciti con una deliziosa crema chantilly dolce al punto giusto e spolverizzati con zucchero a velo. Un biglietto di sola andata per il Paradiso, insomma. Una vera goduria per il palato! Se la vostra passione sono i dolci con le creme, soffici e leggeri, questi dolci sospiri (così sono anche chiamate) fanno proprio al caso vostro. E allora conviene imparare a farle in casa. Lo stesso Iginio Massari, uno dei più famosi pasticceri italiani, si è dedicato alle tette delle monache. Proviamo anche noi a prepararle insieme, ma prima scopriamo quali sono le teorie che spiegano il loro nome.

Tette delle Monache, perchè si chiamano così?

Il nome tette delle monache è indubbiamente curioso e singolare. Come mai questi dolcetti si chiamano così? Le teorie attualmente sono 4, se non di più. Scopriamole assieme:

  1. Secondo una leggenda molto popolare in Puglia, le tette delle monache furono preparate per la prima volta dalle suore di clausura di Bisceglie. L’obiettivo era dar vita ad un dolce del tutto nuovo in onore delle nozze tra Lucrezia Borgia e il Conte di Conversano. Di fatto, i dolci furono creati, ma le nozze alla fine non si celebrarono, perchè la promessa sposa non si presentò il giorno delle nozze. E fu così che gli invitati, per ingannare l’attesa e sospirando a più non posso (di qui il nome dolci sospiri), mangiarono tutti i dolcetti.
  2. Secondo un’altra leggenda, i dolci sospiri sono invece l’opera di un pasticcere innamorato, che voleva riprodurre la forma del seno della sua innamorata. Non a caso ancora oggi i dolci sospiri o tette delle monache si preparano anche in occasione delle nozze.
  3. Secondo un’altra teoria, le tette delle monache sarebbero state preparate per la prima volta da una monaca. La religiosa intendeva creare dei dolci tondeggianti, ma casualmente il risultato fu tondeggiante con una lieve punta al centro. Un passante si affacciò al laboratorio del convento e commentò la singolare forma dei dolci, definendoli “minne de le suor”.
  4. Infine, la quarta ed ultima leggenda che vi riferiamo è quella secondo la quale le tette delle monache ricorderebbero il sacrificio di Sant’Agata, alla quale fu strappato un seno per la colpa di non aver ceduto alle lusinghe del preconsole romano Quinzano.

Pugliesi sì, ma di dove?

La domanda è legittima in quanto la Puglia è una regione molto ampia. Ebbene, le zone dove tipicamente si preparano le tette delle monache sono Bisceglie e Altamura. Se vi recate a Bisceglie, attenzione a non confondervi con i sospiri di Bisceglie, che invece sono più simili alle bocche di dama, un’altra specialità pugliese molto gradita anche fuori regione.

Curiosità sui dolci sospiri

Una curiosità sui dolci sospiri: persino Giuseppe Garibaldi ebbe modo di assaggiarli e ne rimase positivamente impressionato!

Ricetta delle tette delle monache

E ora veniamo alla ricetta delle tette delle monache.

Ingredienti

  • 10 uova fresche
  • 100 grammi di zucchero a velo
  • 200 grammi di farina per dolci
  • il succo di mezzo limone biologico, filtrato
  • crema chantilly
  • zucchero a velo per la decorazione

Preparazione delle tette delle monache

  • Montate i tuorli con 90 grammi di zucchero: dovrete montare piuttosto a lungo
  • Setacciate per bene la farina
  • Quando avrete montato i tuorli per almeno un quarto d’ora, aggiungete la farina
  • A parte montate gli albumi con il limone e 10 grammi di zucchero
  • Quando le due creme sono ben spumose, incorporatele
  • Con una sac à poche collocate la crema ottenuta nei pirottini
  • Cuocete a 180 gradi (modalità statica) per 15 minuti, tenendo il forno leggermente socchiuso (aiutatevi con un cucchiaino)
  • Quando il tempo è trascorso, lasciate raffreddare le vostre tette delle monache
  • Poi praticate un foro sotto i dolcetti e farciteli con la crema chantilly
  • Riponeteli nei pirottini e spolverizzateli con zucchero a velo

Leggi anche: cosa sono le tette delle monache e come si preparano in Puglia



Proudly powered by WordPress