Tag: scorza

Bensone modenese-

 basi d’appoggio  ICookCake

Vi propongo ancora un bensone modenese, in una delle sue tante varianti.
Qui e Qui altre ricette.
Ingredienti: 
500 g di farina doppio zero 
2 uova e un tuorlo 
150 g di burro 
200 g di zucchero eridania
scorza di limone 
una bustina di lievito per dolci
Procedimento:
Con l’aiuto della planetaria ho impastato tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto non troppo liscio,
questo è un dolce rustico e tale deve restare, se dovesse però risultarvi troppo secco aggiungete appena un goccio di latte.
Appoggiate direttamente sulla teglia, rivestita di carta forno e dategli la forma a S, lucidate la superficie con un uovo sbattuto o del latte (non presenti tra gli ingredienti) ricoprite con granella di zucchero o semplicemente zucchero semolato.
Cuocete a 180 gradi per 40 minuti circa.

ricette

Treccia Danese

Il dolce con cui si conclude il menu di questa sera, dedicato alle regioni del nord europa, proviene dalla Danimarca. Si tratta di una traccia simile ad un panbrioches ripiena di marmellata, davvero buonissima e anche molto bella da vedere. Scopriamo come l’ha cucinata Benedetta Parodi.

Puntata I Menu di Benedetta: 9 ottobre 2012 (Menu del Grande Nord[1])
Tempo preparazione e cottura: 2 ore ca.

Ingredienti Treccia Danese alla Marmellata:

  • 1/2 panetto di lievito
  • 125 ml di latte
  • 60 gr di burro
  • 50 gr di zucchero
  • 1/2 uovo
  • scorza di arancia qb
  • 325 gr di farina
  • 1 vasetto di marmellata di lamponi
  • mandorle a lamelle qb
  • 1/2 uovo
  • zucchero di canna qb

Procedimento ricetta Treccia Danese di Benedetta Parodi

  1. Stemperare il lievito nel latte, poi unire il burro fuso, lo zucchero, mezzo uovo, la scorza d’arancia e la farina. Impastare per circa 10 minuti.
  2. Formare un panetto e lasciare lievitare coperto un ora.
  3. Stendere l’impasto con il mattarello sopra alla carta forno.
  4. Aiutandosi con uno stampo da plumcake disegnare una forma rettangolare al centro della pasta, poi incidere a striscioline oblique sulle eccedenze ai lati (vedi video).
  5. Farcire il rettangolo centrale con la marmellata e le mandorle, poi richiudere le striscioline di pasta formando delle trecce.
  6. Spennellare con l’uovo e spolverizzare con zucchero di canna.
  7. Infornare per 30 minuti circa a 180 gradi

References

  1. ^ Menu del Grande Nord

‘A munnezzaglia con zucchina lunga al profumo d’origano

 

Da quando,ragazzina,ho iniziato a cucinare ho capito subito una cosa: una pietanza insignificante sia nell’aspetto che nel sapore può essere trasformata in qualcosa di molto buono con l’aggiunta di qualche ingrediente e servendola (l’occhio vuole sempre la sua parte) su un piatto carino.

In Sicilia se a qualcuno dici: “ oggi ho mangiato una buonissima pasta con le zucchine”,ti sentirai rispondere: “ sempre cucuzza è !!! “.Questo per dire che si tratta di un ortaggio che invoglia poco….a dire il vero se oggi avessi mangiato pasta con la cucuzza (leggasi zucchina)bollita,cioè semplicemente cotta in acqua e sale,avrei detto anch’io: “ sempre cucuzza è !!!!”.

Ma io,la cucuzza lunga l’ho sempre cucinata con l’origano,la cipollina,il pomodorino,la scorza di parmigiano…….ed ora non venitemi a dire: “ sempre cucuzza è !!!!”

 

Ingredienti:

300 g di pasta mista ‘A munnezzaglia Le Gemme Del Vesuvio

una zucchina lunga ( quella verde chiaro)

due cipolline

due pezzi di scorza di parmigiano (non mancano mai nel mio frigorifero)

un bel pizzico d’origano di Pantelleria Bonomo E Giglio

acqua q.b.

due dadi

olio extravergine d’oliva

15 pomodorini

poco sale

pepe nero macinato fresco

prezzemolo tritato

 

Iniziare con il pulire la zucchina lunga togliendo la buccia e facendola a bastoncini.

Riunire in un largo tegame tutti gli ingredienti e mettere sul fuoco.

Cuocere dolcemente fino a completa cottura.

Quando è ora di pranzare riaccendere il fuoco ed appena bolle versarvi   ‘a munnezzaglia e cuocere la pasta.

Servire con un altro filo d’olio a crudo ed una bella macinata di pepe nero.

 

 

 

 

 

 

 

Proudly powered by WordPress