Tag: lasciate

Pomodori secchi, ricetta pugliese | MyItalian Ricette Italiane

pomodori secchi ricetta pugliese - La Terra di Puglia


pomodori secchi ricetta pugliese - La Terra di Puglia

I pomodori secchi sono un prodotto di una semplicità disarmante. Il loro sapore unico e sempre gradito a tutti deriva proprio da questa semplicità. Da cosa sanno i pomodori secchi? Vi verrà da domandarvi. Semplice, da pomodoro. Ma il sole (quello vero, non quello degli essiccatori industriali) aggiunge quel quid in più che li rende davvero speciali. Morbidi e carnosi al punto giusto, ma pur tuttavia secchi e croccanti. Se avete assaggiato pomodori secchi di qualità mediocre, comprati a poco prezzo in un grande supermercato, resettate mente e palato. E per quanto riguarda i pomodori secchi, la ricetta pugliese parla chiaro. Amore, sole e terra sono gli ingredienti. E niente più. Scopriamola insieme. 

pomodori secchi ricetta pugliese - My Italian Recipes

Pomodori secchi, ricetta pugliese

La ricetta pugliese dei pomodori secchi prevede, in breve, i passaggi che vi elenchiamo qui sotto. Per conoscere tutti i dettagli di ciascun passaggio oppure per ricevere ulteriori informazioni, vi consigliamo di contattare gli amici di La Terra di Puglia, che saranno felici di assistervi nella preparazione dei pomodori secchi. Ecco i passaggi:

  1. acquistate ottimi pomodori maturi
  2. lavate i pomodori
  3. tagliateli per lungo
  4. disponeteli su un graticcio a faccia in su
  5. spolverizzateli di sale fino
  6. posizionateli in pieno sole
  7. ogni tanto girateli e cambiategli il verso
  8. la notte spostateli al coperto in modo che non prendano troppa umidità
  9. proseguite per alcuni giorni così (una settimana dovrebbe bastare): i pomodori dovranno perdere il 50% della loro umidità
  10. quando sono secchi al punto giusto potete riporli in un sacchetto e condirli al momento di gustarli
  11. oppure potete bollirli velocemente (pochi secondi) in acqua e aceto (metà e metà) e poi depositarli tutti aperti su un canovaccio
  12. lasciate asciugare tutta la notte
  13. l’indomani cominciate ad invasare i pomodori secchi (in un vaso ben sterilizzato), infilandoli verticalmente ed orizzontalmente pochi per volta, con pazienza, in modo da lasciare meno spazi e meno aria possibile
  14. se necessario, lasciate asciugare ancora
  15. poi aggiungete olio pugliese (in fondo state seguendo la ricetta pugliese) e, aiutandovi con una posata, spingete giu’ i pomodori in modo da favorire la fuoriuscita di altre eventuali bolle d’aria.
  16. se gradite aggiungete erbe aromatiche
  17. chiudete il vaso, ma non troppo stretto
  18. l’indomani verificate di nuovo la presenza di spazi e se necessario aggiungete altro olio extravergine di oliva pugliese (tutti i pomodori devono essere ben coperti dall’olio)
  19. poi chiudete ben stretto.

Una ricetta semplice coi pomodori secchi?

Ecco una ricetta coi pomodori secchi, perfetta, leggera, sana e di grande effetto: i filetti di orata ai pomodori secchi! Provatela e fateci sapere….ancor meglio se la proverete coi pomodori secchi fatti da voi.

filetti di orata ai pomodori secchi - My Italian Recipes

Gorgonzola e noci: un abbinamento, 3 ricette diverse

Ricettepercucinare.com


gorgonzola e noci - Ricettepercucinare.com

L’abbinamento tra gorgonzola e noci è un grande classico che piace davvero a tutti per il suo sapore deciso ed intenso. Certo, non è una carezza alla linea, ma è un accostamento di una tale bontà che nessuno sa dire di no. Sicuramente avete già sentito parlare dei deliziosi ravioli gorgonzola e noci, un primo piatto delizioso ma forse un pò laborioso. Vi proponiamo dunque oggi 3 idee più veloci per godere dell’abbinamento gorgonzola e noci in modo più veloce.

Pasta gorgonzola e noci

La pasta con gorgonzola e noci è un primo piatto autunnale abbastanza veloce da preparare. Scegliete il gorgonzola dolce per prepararla così otterrete una bella cremina fondente molto invitante. Per preparare questo primo piatto potete sciogliere il gorgonzola in padella con un goccio di latte ed aggiungere i gherigli di noci solamente al termine della preparazione. Quando scolate la pasta, lasciate pure qualche goccia di acqua di cottura, e non saltatela troppo a lungo sulla fiamma accesa, altrimenti il formaggio si rapprenderà troppo. Servite caldissima.

Gnocchi gorgonzola e noci

Anche gli gnocchi gorgonzola e noci sono davvero irresistibili. Se avete tempo di preparare gli gnocchi in casa, è l’ideale. Ma oggigiorno vi sono tanti pastifici che preparano settimanalmente gnocchi di patate freschi: potete prenotarli la sera prima così da avere gnocchi freschissimi e buoni come se li aveste fatti voi. Quanto al condimento, un’alternativa al latte per fondere il gorgonzola è un cucchiaio di mascarpone. Certo, il piatto diventerà ancora più calorico, ma è decisamente goloso. I gherigli di noce saranno perfetti come decorazione del piatto, ma siate generosi, altrimenti non sarà un piatto di gnocchi con gorgonzola e noci!

Pizza gorgonzola e noci

La terza proposta pensata per valorizzare l’abbinamento tra gorgonzola e noci è quella della pizza con gorgonzola e noci. Per prepararla e far si che sia digeribile vi consigliamo di fare un impasto con semola e farina 0. La farina 00 è molto raffinata e può risultare pesante e difficile da digerire. Se avete una ricetta collaudata per fare la pizza in casa, usatela, altrimenti usate 400 grammi di semola, 200 grammi di farina 0, 300 ml di acqua, 10 grammi di lievito, 10 grammi di sale, 10 grammi di zucchero, 25 ml di olio evo. Quando la pizza ha lievitato (lasciatela tutto il giorno a lievitare), farcitela con gorgonzola e mozzarella e infornatela. Aggiungete le noci negli ultimi due minuti di cottura. Attenzione a non seccare la pizza!



Crostata di grano saraceno-

 Teglia Ottimo Cadis

Ingredienti per la frolla:
300 g di farina
60 g di burro
2 uova
la buccia di un limone grattugiato
100 g di zucchero Italia Zuccheri
una bustina di lievito
Ingredienti per il ripieno
Burro 30 gr
Grano cotto 250 gr
Latte 200 gr
  la scorza grattugiata di un limone o aroma in fialetta
 250 gr di ricotta
Uova 2 intere + 2 tuorli
  1 bustina di vanillina
 350 gr di zucchero Italia zuccheri
 50 gr di gocce di cioccolato
Qui trovate il procedimento per la frolla,
Che andrete a stendere e farcire con la crema di grano ottenuta così:
In un tegame versate il grano precotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata del limone o la fialetta di aroma, fate bollire a fuoco lento fino ad ottenere una crema densa. Versate il composto in una ciotola capiente e lasciate intiepidire. Nel frattempo, con il mixer, frullate le uova assieme allo zucchero alla ricotta e alla vanillina. Ora aggiungete la crema di ricotta e amalgamate fino ad ottenere una crema omogenea.
Stendete la frolla in una teglia a bordi alti, trattenendone un po’ per la griglia di superficie, coprite bene anche i bordi della teglia.
Riempite la base di frolla con la crema ottenuta e con la pasta tenuta da parte formate le striscioline e formate la griglia classica della crostata.
Spennellate le striscioline di frolla con un uovo sbattuto e cospargete di zucchero semolato.
Infornate per un’ ora circa a 200 gradi.
Lasciate raffreddare completamente la crostata prima di sformarla.
Questo è un buonissimo dolce fatto anche 2 giorni prima.  
Qui le mie ricette

Proudly powered by WordPress