Tag: Frutta

Frutta al forno con copertura di biscotti

Questo è un dessert favoloso e ideale da fare in questa stagione quando la frutta è ancora molta e saporitissima. Si possono mettere le pesche, le more, i mirtilli, le banane e in generale tutta la frutta che volete, poi si ricopre con questi biscottini che preparerete con lo yogurt. E’ un dessert fresco e leggero, ottimo a fine pasto ma perfetto anche a colazione.

INGREDIENTI per 8 persone
– 800 gr di frutta mista pulita (more, mirtilli, pesche, banana)
– Succo di 1 limone
– 80 gr zucchero semolato
– un cucchiaio di fecola
– vanillina qb
– 250 gr di farina
– 3 cucchiai di zucchero semolato
– 50 gr di burro
– 150 gr di yogurt naturale
– 2 cucchiai di lievito in polvere
– zucchero a velo
Procedimento:
Mescolare in una ciotola, la farina con il lievito, lo zucchero, il burro morbido e la vanillina. Lavorare un po’ l’impasto, quindi aggiungere lo yogurt e impastare bene. Tagliare le banane, versarle in una tortiera, aggiungere le pesche tagliate a pezzetti, il resto della frutta, lo zucchero e la fecola.
Preparare delle palline di impasto e disporle sulla frutta. Infornare a 180° per 30-45’.

Marmellata di uva, domande e risposte frequenti

Ricettepercucinare.com


marmellata di uva - Ricettepercucinare.com

L’autunno ci coccola con sapori e profumi inebrianti e confortanti, colori caldi ed avvolgenti e sapori che amiamo ritrovare dopo una lunga estate. Castagne, cachi, zucche, uva ripopolano e colorano la nostra cucina. L’uva è forse, tra la frutta autunnale, la regina. E ci piace preparare la marmellata d’uva, per rendere la colazione autunnale ancor più piacevole. Abbiamo dunque deciso di preparare la marmellata di uva in casa e ora ci sorgono mille dubbi sul tema. Siamo sicuri di sapere come si fa e di conoscere tutti i trucchi del mestiere? Scopriamo insieme a proposito della marmellata di uva un po’ di domande frequenti con relative risposte.

Come togliere i semi dai chicchi di uva?

Una delle domande più frequenti è relativa alla preparazione dei chicchi di uva. Come togliere i semi dai chicchi di uva? Un bel problema! Se iniziamo ora, forse finiremo domani! Ma è un’operazione che va fatta altrimenti la nostra marmellata di uva sarà immangiabile. E allora vi diciamo noi come fare: prendete una pentola e metteteci dentro l’uva. Accendete la fiamma bassa. Dopo 10 minuti togliete dal fuoco e passate l’uva al setaccio. La polpa scenderà al di sotto del setaccio e i semi rimarrano nel setaccio!

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Molte persone pensano che la differenza tra marmellata e confettura risieda nella percentuale di frutta. In realtà non è così. La percentuale di frutta può fare la differenza tra confettura e confettura extra (nella confettura extra ci deve essere + del 45% di frutta. Quanto alla differenza tra marmellata e confettura, invece la differenza risiede nel tipo di frutta. La marmellata è a base di agrumi (almeno 20%), la confettura invece è a base di altra frutta (almeno 35%). Dunque come noterete quando parliamo di marmellata di uva usiamo un gergo “di casa”, ma a voler essere precisi dovremmo dire confettura di uva.

Nella marmellata di uva si può sviluppare il botulino?

Il botulino si può sviluppare anche nella marmellata di uva. E’ raro: le intossicazioni da botulino da consumo di marmellata sono remote ma è qualcosa che può accadere dunque meglio informarsi bene e tenerne conto. Dovete sapere che il botulino si sviluppa anche in assenza di aria. Avrete spesso sentito dire che dopo aver riempito i vasetti di marmellata o confettura di uva bollente dovete metterli capovolti in modo da creare il sottovuoto. Per completare la sterilizzazione invece si consiglia di bollire i vasi chiusi bene per 30 minuti in acqua. 

 



Frutta al Cartoccio

Per la cena di mezzanotte niente torte o dolci troppo pesanti: la soluzione migliore per il dessert è la frutta, da accompagnare con una pallina di gelato. Benedetta ci insegna a prepararla in un modo un po’ particolare ed originale, caramellata e servita dentro ad un cartoccio con gelato e crumble.

Puntata I Menu di Benedetta: 14 marzo 2013 (Menu Cena di Mezzanotte[1])
Tempo preparazione e cottura: 20 min. ca.

Ingredienti Frutta al Cartoccio per 2 persone:

  • 1 mela renetta
  • 1 banana
  • ananas
  • 1 fetta di melone bianco
  • uva bianca e rossa qb
  • scorza e succo d’arancia
  • 1 noce di burro
  • 3 cucchiai di zucchero
  • biscotti secchi qb
  • nocciole qb
  • gelato alla crema o vaniglia

Procedimento ricetta Frutta al Cartoccio di Benedetta Parodi

  1. Sbucciare e tagliare a tocchetti non troppo piccoli la mela, la banana, il melone e un po’ di ananas.
  2. Unire questa frutta con uva bianca e rossa.
  3. In una padella rosolare una noce di burro con scorza d’arancia grattugiata
  4. Aggiungere il resto della frutta nella padella con lo zucchero e farla caramellare per pochi minuti unendo anche del succo d’arancia.
  5. In una ciotola disporre in foglio di carta forno e riempirlo con qualche cucchiaiata di frutta caramellata.
  6. Richiudere la carta forno a cartoccio legando con lo spago.
  7. Ripassare in forno i cartocci per pochi minuti disposti su una teglia.
  8. Nel frattempo preparare il crumble sbriciolando i biscotti secchi e mescolandoli con le nocciole tritate grossolanamente e tostate in padella.
  9. Servire i cartocci aperti con una pallina di gelato e cospargere con crumble di biscotti e nocciole

References

  1. ^ Menu Cena di Mezzanotte

Proudly powered by WordPress