Tag: marchio

Ecco chi produce i prodotti Eurospin

Ricettepercucinare.com


chi produce i prodotti eurospin - Ricettepercucinare.com

L’Eurospin è una delle catene di supermercati più apprezzate dal grande pubblico. Varietà e scelta, prodotti qualitativamente buoni e prezzi accattivanti sono alla base del successo di questa formula che ogni settimana attrae innumerevoli acquirenti pronti a riempire carrelli e dispense sborsando il giusto. E forse anche qualcosa meno. Ma chi produce i prodotti Eurospin? Come avrete notato sono tutti prodotti come si suol dire “sottomarca”. E cosa significa sottomarca? Cerchiamo di capire qualcosa di più su questo argomento. 

Cosa sono i prodotti “di sottomarca”

I prodotti di sottomarca sono prodotti le cui marche sono meno note. Spesso questi prodotti sono l’imitazione dei prodotti più famosi della marche altrettanto famose. E costano di meno. Come mai? E’ presto detto. Le cosiddette sottomarche sono normalissime marche che non sono sostenute da in imponente apparato di marketing – con relativi budget importanti – e che pertanto non hanno la visibilità delle cugine con nomi più altisonanti. Dunque, domanderete voi, i biscotti marchiati Eurospin sono buoni tanto quanto i loro simili del marchio più famoso? La risposta è che se non sono identici, sono molto molto simili!

Quali sono i marchi Eurospin

Se leggete le etichette dei prodotti Eurospin noterete che su tutti o quasi tutti c’è scritto “prodotto per Eurospin da…”. Dunque vediamo quali sono i prodotti ed i brand che producono per Eurospin:

Fette biscottate

  • Fette biscottate Tre Mulini: prodotte da Colussi

Biscotti

  • I biscotti a marchio Buon Mattino sono un prodotto di Colussi
  • I Crumiri di Dolciando Eurospin provengono da casa Bistefani
  • I frollini con confettura di mele “Love Is” della linea Dolciando Eurospin sono prodotti da Vicenzi Caffè
  • Il caffè classico Espresso Italia in grani è un prodotto di Gimoka
  • Il Caffè Don Jerez, sia in grani che macinato, è prodotto da Pellini e Saicaf
  • Prodotti solubili per latte
  • Orozo caffè Eurospin prodotto da Crastan
  • Caffè istantaneo Eurospin prodotto da Ristori

Merendine

  • Le merendine tipo le Buondì sono prodotte nella fabbrica Bistefani proprio dove si producono i Buondì “originali”
  • Le Fiorentine con marmellata di albicocca, le Sfogliatine e i Ventagli di sfoglia sono prodotti dalla Biancoforno Arte Pasticcera.
  • I Croissant Albicocca, Cacao e Crema pasticcera di Dolciando sono prodotti dalla Bauli
  • Le merendine Dolciando” sono prodotti da Balconi.

Riso e pasta

  • Il riso basmati a marchio Delizie del Sole è prodotto da Riso Scotti
  • Il riso Thai parboiled a marchio Delizie del Sole è prodotto da Riso Scotti

Pasta

  • La pasta Tre Mulini secca viene prodotta da pasta Ceccato
  • La pasta Tre mulini Fresca è un prodotto di Pasta di Sardegna
  • La pasta all’uovo Tre Mulini è prodotta da Pastificio Andalini
  • I tortellini al crudo e tertelloni con ricotta e spinaci Tre Mulini sono prodotti Giovanni Rana. Le altre tipologie di pasta ripiena sono prodotti da Avesani.
  • La pasta fresca di semola Tre Mulini è prodotta da Maffei

Olio

  • L’Olio extravergine di oliva Frantoio La Rocca è prodotto da Castel del Condimenti
  • Il dado di carne Eurospin è prodotto dalla San Martino
  • I Funghi sottolio Delizie del Sole sono di Coelsanus
  • I peperoni sott’aceto e le olive verdi denocciolate in salamoia Varia Gusto sono di Coelsanus

 

Chi produce i prodotti Eurospin a base di carni e affettati

  • I Wursteloni TOBIAS sono prodotti AIA
  • I Wurstel Tobias da 4 pezzi sono prodotti Amadori
  • Il Prosciutto cotto in vaschetta La bottega del Gusto è prodotto da Raspini
  • La Carne in Gelatina e La trippa al sugo Il buon Pascolo Eurospin sono prodotti da Montana
  • La Mortadella in vaschetta La Bottega del Gusto è prodotta da Fiorucci
  • Il Prosciutto e il Salame Milano (a fette, in vaschetta) La Bottega del Gusto sono prodotti da Casa Modena

Succhi di frutta

  • Il succo di Arancia Rossa, Multivitaminico e Ace Puertosol è un prodotto di Pfanner
  • I succhi di frutta Pesca, Pera e Albicocca PuertosolL sono prodotti da Boschi Food and Beverage (Santal)
  • I succhi di frutta in brik Puertosol sono prodotti da La Doria

Bevande Gassate, birre e thè

  • Le bibite (cola, aranciata, limonata ecc…) sono prodotte da acqua Guizza
  • l Thè (limone, pesca e verde) sono prodotti da S. Benedetto
  • Il the al limone/pesca/verde Blues è prodotto da S.Benedetto negli stabilimenti di Sciroppi
  • I Bitter BLUES sono prodotti dalla Spumador
  • Le birre Best Brau Eurospin bionda, doppio malto e rossa sono prodotte da Castello
  • Lo sciroppo di menta blues è prodotto da Toschi

Gelati

  • Il sorbetto al limone Lemoon è prodotto da Polenghi
  • I ghiaccioli da congelare mister fruit (imitazione dei) sono prodotti da Dolfin s.p.a
  • I coni gelato al caffè, panna e ciliegia della linea le nostre stelle della Dolciando sono prodotti Sammontana
  • I sorbetti fragola, ananas e mirtillo 50% frutta confezione da 6 della Dolciando sono prodotti Sammontana
  • I ghiaccioli limone e liquirizia (tipo liuk) della Dolciando sono prodotti da Sammontana

Verdure surgelate

  • Il prezzemolo, il misto soffritto e la cipolla a cubetti Delizie del Sole sono prodotti da Orogel

Latte e derivati del latte

  • Gli Yogurt Land sono prodotti da Trentina latte
  • La Panna da cucina è prodotta da Sterilgarda
  • Il latte Land è prodotto da Parmalat
  • Le mozzarelle Land sono prodotte da Alival
  • Le mozzarelle di Bufala Land sono prodotte da Mandara
  • La Soia Drink Land è prodotta da Sterilgarda
  • Il Parmigiano Reggiano grattugiato Land è prodotto da Parmareggio
  • Il Parmigiano è prodotto da Virgilio
  • Il formaggio spalmabile Cremosella, Robiola e Primosale sono prodotti da Fattoria Osella
  • Il mascarpone Land è prodotto da Latterie Virgilio
  • Gli Yogurt di Soia Land sono prodotti dalla Alpro (uno dei pochi stabilimenti all’estero, in Belgio)
  • Il formaggio fresco spalmabile Land è prodotto dalla Exquisa
  • Prodotti per l’igiene personale
  • I bagnoschiuma da 500 ml sono prodotti da Malizia
  • Il sapone liquido Near Your Hand cosi come i gel doccia da 300 ml e i bagnoschiuma da 500 ml di Near Your Body sono prodotti da Mil Mil. Lo stesso dicasi per i solari Look Bronze
  • Lo shampoo Gocce di Seta è uno shampoo Wella
  • Il talco Near è prodotto dalla Italsilva (Spuma di Sciampagna)
  • La carta igienica La Lunghissima 2 veli è prodotta nello stesso stabilimento da dove provengono i famosi rotoloni Regina

Prodotti per la prima infanzia

  • Le patatine e i pop corn Mambo Kids sono prodotti Pata
  • Gli omogenizzati Prime Pappe sono prodotti nello stabilimento di TrentoFrutta 
  • Gli Stick al cioccolato Dolciando sono prodotti da Tuc
  • Le arachidi tostate salate Mister Sibamba sono prodotte da Pata

Detersivi per piatti e lavastoviglie:

  • Le ecodosi Dexal vengono prodotte dalla Packaging Imolese (azienda che lavora anche per Dixan, Dash)
  • I prodotti Eco commercializzati da Eurospin provengono dalla stessa azienda che produce i prodotti Winni’s

Uova zucchero e farina

  • Le Uova fresche Delizie del Sole sono uova AIA
  • La farina “00″ e quella per dolci Tre Mulini è prodotta da due aziende: Pasta di Sardegna e Molini Tandoi S.p.A.
  • Lo zucchero a velo Dolciando  Eurospin è prodotto da San Martino
  • Lo zucchero in buste monodose Sudzuker è prodotto da Maxi

Pesce

Proseguiamo la nostra carrellata volta a rispondere alla domanda “chi produce i prodotti Eurospin” con i prodotti a base di pesce: 

  • Il Tonno PERLA è prodotto di As Do Mar
  • I Bastoncini di merluzzo sono prodotti da Deutsche See (un’azienda che era di proprietà della Findus)
  • Il Tonno Ondina e il Tonno Athena sono prodotti da Frinsa (un’azienda spagnola)

Pet-food per animali

  • I Bocconi per cane (in lattina 1.25 e 1.6 kg) Radames sono prodotti da Morando (Miglior Cane)
  • I bocconcini di erbette e pomodoro per gatto Radames sono di Arovit
  • Il salamotto Radames di manzo è prodotto da Pets Choice
  • Le crocchette per cani, le crocchette Premium e i croccantini per gatti Radames sono prodotti da Morando (Miglior Cane e Miglior Gatto)

Ecco risposto alla domanda “chi produce i prodotti Eurospin”. Se dovessero esserci nuovi prodotti avremo cura di aggiungerli, oppure scriveteceli voi!



Burger King apre il primo fast food “meat-free”

fast food vegani - burger vegan . MyItalian.recipes


fast food vegani - burger vegan . MyItalian.recipes

La cultura vegana ormai è diffusa e consolidata ampiamente in tutto il mondo. La nuova sensibilità nei confronti di chi per principio o per gusti personali non desidera alimentarsi con prodotti di origine animale occupa oramai una percentuale importante del mercato alimentare anche in Europa. A tal punto che il colosso del fast food Burger King ha preso la decisione di aprire il primo punto vendita “meat free” in Europa. Dove? In quel di Colonia. Approfondiamo assieme l’argomento. 

Ha dunque aperto i battenti a Colonia in primo Burger King totalmente meat free, in collaborazione con il brand europeo The Vegetarian Butcher. Al posto di una delle icone della catena americana, amato ed addentato da migliaia di clienti ogni giorno, ovvero il Chichen Royal, sarà dunque proposto il nuovo Vegan Royal.

Cos’è il Vegan Royal di Burger King

Il Vegan Royal è un hamburger senza carne certificato dalla Vegan Society, con maionese vegana, lattuga e panino al sesamo. Un’alternativa gustosa anche per chi non ha voglia di mangiare carne, disponibile all’interno di diversi menu, come sempre accade in questo genere di catene.

C’è da dire che questa piccola rivoluzione vegana non è una novità per il colosso dell’hamburger a stelle e strisce. Già in America la multinazionale californiana aveva proposto l’Impossible Whopper, e il Rebel Whopper, due panini che si professavano vegani ma che hanno avuto qualche problemino con la giustizia.

L’Impossible Whopper (nome e marchio registrato di un noto panino vegano di Burger King) ha dato infatti qualche problemino all’azienda, che è stata citata a giudizio per non professare la “fede” vegana in tutto e per tutto. Sembra infatti che il panino in questione fosse cotto su piastre usate anche per cuocere la carne. Addirittura, nel Regno Unito le pubblicità del panino in questione furono bannate in quanto fuorvianti.

I fast food che si adeguano al cambiamento

Al di là di questi intoppi, appare chiaro che l’intenzione del colosso americano di aprire le porte alla svolta vegan sono sincere. I fast food insomma si stanno adeguando al cambiamento, come d’altronde provato anche dalla concorrente Mc Donald’s, che ha a sua volta introdotto proposte vegane, oltre ad una sempre più marcata attenzione verso l’uso di materie prime locali in tutti i paesi nei quali ha aperto i suoi punti vendita. E lo stesso vale per KFC, che propone nuggets di pollo stampati in 3D.

E quelli che propongono solo hamburger vegani

Oltre agli storici colossi del fast food che stanno compiendo la svolta vegana, oggi stanno anche nascendo numerose catene di negozi di fast food che propongono solamente panini vegani. Pensiamo, per fare un esempio, a Flower Burger, che oltre ad avere numerosi punti vendita in Italia ha recentemente aperto anche in Gran Bretagna. La proposta di menu include diversi burger vegani, di lenticchie, fagioli, ma anche appetizers e persino dolci.



Comunicato stampa Pomì-

Costantino Vaia, Managing Director del Consorzio Casalasco del Pomodoro, relatore al  Convegno “L’impronta ambientale dei prodotti”, durante la Sessione II – “Le prime esperienze italiane nella realizzazione e nell’utilizzo competitivo delle impronte ambientali”.

Coltura del Benessere è la filosofia Pomì che, consapevole delle conseguenze sociali ed ambientali del proprio operato, pone attenzione globale a tutti gli aspetti della produzione e all’impatto che le scelte alimentari hanno sulle economie globali oltre che sul clima. Pomì si impegna quotidianamente nel condurre la propria attività all’insegna di una green economy che sappia coniugare la qualità tradizionale del marchio e la nuova sensibilità del consumatore, sempre più attento al benessere attuale e futuro di sé stesso e del contesto sociale e ambientale in cui vive.

Da qui nasceva, lo scorso ottobre, l’adesione volontaria dell’azienda al progetto ‘etichetta PER IL CLIMA’, ideato da Legambiente insieme ad Ambiente Italia. Pomì è stato infatti il primo marchio del settore alimentare ad ottenere l’etichetta PER il CLIMA attraverso la quale ha comunicato la quantità di CO2 emessa durante il ciclo di vita di alcuni prodotti.

“Aver aderito all’iniziativa nel 2011 ed aver proseguito oggi nella stessa direzione – dichiara Costantino Vaia, Managing Director di Consorzio Casalasco del Pomodoro – è per noi una conferma della qualità del progetto, una piena e consapevole assunzione di responsabilità nei confronti del consumatore e dell’ambiente che si inserisce all’interno di un progetto più ampio per il quale ci definiamo promotori di una Coltura del Benessere per il territorio e le persone, intese sia come fruitori che come risorse per il lavoro. Abbiamo infatti la gestione completa di tutta la filiera, e volere dichiarare l’impatto che ogni singola fase del nostro lavoro ha sull’ambiente ,ci ha permesso di monitorarle in modo continuativo migliorando quelle più critiche per un ottimo risultato complessivo. Abbiamo infatti ridistribuito gli investimenti, sia economici che in termini di risorse umane, per agire direttamente sulle attività che incidevano in modo sostanziale. Nostro obiettivo primario: combinare l’alta qualità, assicurando al consumatore un prodotto 100% italiano, certificato in tutte le fasi della filiera, con una sostenibilità reale e percepibile a tutti”.

L’azienda, infatti, investe da sempre in un sistema di coltivazione, produzione e confezionamento che ha come obiettivi il risparmio idrico e l’assoluta salubrità del cibo, garantendo elevati livelli di qualità e sicurezza, sia per la forza lavoro che per l’ambiente. Pomì, infatti, ottimizza i sistemi d’irrigazione sperimentando ed applicando nuove tecniche che possono risparmiare fino al 26% d’acqua ogni anno rispetto alle tecniche tradizionali: dal 2008 sono stati infatti apportati importanti interventi tecnologici per dotare i campi di sonde in grado di suggerire con precisione millesimale quantità e modalità di acqua da utilizzare.

Tale scelta è in linea con l’applicazione rigida dei disciplinari per un’agricoltura integrata nel rispetto della biodiversità, con l’oculata gestione dei rifiuti e l’elevata ottimizzazione della logistica per il trasporto sia del pomodoro fresco verso gli stabilimenti di confezionamento che da essi, col prodotto finito, verso la grande distribuzione.

Da evidenziare, inoltre, l’attenzione per le confezioni: la versione brick dei prodotti Pomì di tutti i formati disponibili è certificata con il marchio FSC (Forest Stewardship Council) che identifica la carta proveniente da foreste gestite secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Di più recente ideazione è Pomì Trace, il sistema tecnologico e informatico creato dall’azienda a favore del consumatore che rende possibile la tracciabilità dei prodotti a marchio Pomì: grazie al lotto e all’ora di produzione presente su ogni singola confezione, il consumatore, collegandosi al sito web, può infatti risalire lungo tutta la catena produttiva fino ad arrivare all’azienda agricola che ha coltivato i pomodori, verificandone l’effettivo luogo di produzione e quindi la distanza tra il campo e il sito di trasformazione. Un servizio utile per il consumatore e una dimostrazione ulteriore di quanto sia breve il percorso che i pomodori, coltivati principalmente nelle province
di Parma, Piacenza, Cremona e Mantova, compiono dal campo alla tavola.

Gli interventi adottati dall’azienda per ridurre notevolmente l’impatto ambientale hanno una loro efficacia individuale, ma incidono in modo importante soprattutto perché combinati insieme in un sistema integrato la cui finalità è di raccogliere sotto un solo denominatore – BENESSERE – le persone, il territorio e l’ambiente.

Per ulteriori informazioni   http://www.pomionline.it/coltura-del-benessere.php

Proudly powered by WordPress