Tag: fame

Che fine fa il cibo avanzato di E’ sempre mezzogiorno?

Ricettepercucinare.com


cibo avanzato a E' sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

A noi tutti piace e diverte, quando ne abbiamo occasione, incantarci di fronte alle bellissime ricette che gli chef di E’ sempre mezzogiorno realizzano in televisione tutti i giorni sotto la guida sapiente di Antonella Clerici. Una padrona di casa simpatica alla quale gli italiani sono davvero tanto affezionati. Ma vi siete mai domandati che fine faccia il cibo avanzato al termine di ciascuna puntata di E’ sempre mezzogiorno? Vediamo dunque assieme che fine fa il cibo avanzato di E’ sempre mezzogiorno. Un quesito al quale ci pare giusto rispondere, specie in un periodo storico in cui sprecare sia davvero inammissibile. 

Che fine fa il cibo avanzato a E’ sempre mezzogiorno?

Cominciamo col dire che durante la messa in onda di E’ sempre mezzogiorno non è infrequente che la stessa conduttrice e i vari chef e ospiti assaggino di qua e di là da tutti i piatti che sono preparati in diretta. D’altronde, sappiamo bene che il programma va in onda in orario di pranzo e dunque è lecito aspettarsi che tutti i partecipanti abbiano una certa fame.

La doggy bag di E’ sempre mezzogiorno: una scelta virtuosa adottata anche da altri programmi tv

Detto questo, è evidente che non tutti mangiano tutto e che ci sono sempre degli avanzi. Il cibo avanzato durante le riprese di E’ sempre mezzogiorno è incartato in apposite doggy bag e portato a casa dagli chef o dai vari partecipanti al programma. Dunque, non si butta via niente, ma tutto viene opportunamente consumato.

Una scelta che ci sembra più che lodevole dal momento che è sempre preferibile, anche in ambito domestico, non sprecare cibo, ottimizzare le risorse, fare una spesa oculata ed avere un occhio di riguardo verso chi ha meno di noi.  Anche nel corso del programma televisivo Masterchef gli avanzi di cibo rimasti al termine delle registrazioni sono raccolti in apposite doggy bag e portati a casa dai concorrenti. Ecco risposto alla domanda “che fine fa il cibo avanzato di E’ sempre mezzogiorno”?



La ricetta degli school buns di Fulvio Marino (video) a E’ sempre mezzogiorno

Ricettepercucinare.com


school buns di fulvio marino a E' sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Come tutti sapete a E’ sempre mezzogiorno Fulvio Marino è sempre un ospite molto gradito ed i suoi appuntamenti fissi con i piccoli grandi segreti dell’arte panificatoria conquistano tutti noi. Tra le ricette di Fulvio Marino che ci hanno colpito particolarmente figurano gli School Buns, golosi panini che i vostri figli potrebbero portare a scuola. Vediamo dunque la ricetta degli school buns di Fulvio Marino.

La ricetta degli school buns di Fulvio Marino

Gli school buns ci ricordano un pò il dolce danubio. Sono soffici panini alla crema molto comuni nel nord Europa. Da quelle parti le mamme preparano questi school buns e li danno ai loro figli da portare a scuola per merenda. Un’idea che potrebbe essere gradita anche ai nostri figli, quindi vediamo come si preparano questi school buns di Fulvio Marino.

Gli ingredienti per gli School Buns di Fulvio Marino

A E’ sempre mezzogiorno quando c’è l’esperto panificatore la fame si fa sentire. Vediamo gli ingredienti

  • un chilo di farina zero
  • un cubetto di lievito di birra
  • se ce l’avete, 100 grammi di lievito madre, ma è facoltativo
  • 400 grammi di uova (6 uova vanno bene)
  • 180 grammi di latte intero
  • 180 grammi di burro
  • 180 grammi di zucchero
  • 200 grammi di crema pasticciera
  • 100 grammi di farina di cocco
  • 200 grammi di zucchero a velo e acqua oppure di glassa all’acqua già pronta

Ecco come si preparano gli school buns di Fulvio Marino visti a E’ sempre mezzogiorno

Prendete una ciotola e lavorate la farina, il lievito ed il latte. Aggiungiamo lo zucchero e le uova ed impastiamo per alcuni minuti. Quando il tutto è ben omogeneo, aggiungiamo il burro morbido a pezzetti e lavoriamo sino a quando il burro non è stato ben incorporato. A questo punto riponiamo in frigo per 12 ore.

Trascorso questo tempo, ricaviamo delle palline da 50 grammi l’una e eseguiamo la pirlatura dell’impasto. Questo vuol dire ripiegare ciascuna pallina su se stessa e poi facciamola roteare sul piano di lavoro. Disponiamo tutte le palline in una teglia distanziandole di un centimetro l’una dall’altra. Dopo 1 ora le palline avranno lievitato ancora e saranno tutte attaccate.

Poi con due dita facciamo un foro al centro di ogni pallina e mettiamo la crema pasticcera. Lasciamo lievitare per altri tre quarti d’ora e poi cuociamo per 30 minuti in forno statico. Quando le palline sono tiepide, potranno essere glassate con la glassa e poi spolverizzate con farina di cocco.

Ecco il video della ricetta degli school buns di Fulvio Marino

https://www.youtube.com/watch?v=Pwq6AY-reH0?feature=oembed&enablejsapi=1&origin=https://www.ricettepercucinare.com



Dolce ricotta e cioccolato

Il dietro le quinte della festa di laurea l’hanno visto veramente in poche persone e le loro espressioni trasmettevano stupore e fame. La quantità di stuzzichini, panini, tramezzini e piattini che ho preparato ha richiesto circa 10 ore di lavoro e la collaborazione di mani ferme e menti rilassate, esattamente l’opposto delle mie.

Il dopo festa si esprime in: sacchetti di patatine che mi costringono ad una corsa di almeno 1 ora il sabato mattina, salse di vario genere che mi aprono le porte di Amici, etti di prosciutto cotto, sapientemente trasformato in pasticcio[1], e ricotta. Chili e chili di ricotta.

Non so come possa essere avanzata tutta quella ricotta. E allora bisogna ingegnarsi e sfornare qualcosa di buono.

Indovinate qual è la ricetta di oggi? Un dolce alla ricotta, e cosa altrimenti?!? La pasta sfoglia con la ricotta si unisce alla perfezione, tanto che a seconda degli altri ingredienti, si trasforma in un piatto dolce o salato. E’ bene sapere che la ricotta è un formaggio leggero leggero e viene spesso consigliato nelle diete. Ma una torta non può essere leggera e ipocalorica, quindi io ho aggiunto a questo dolce alla ricotta un po’ di cioccolato, poco però.

Ingredienti:
1 rotolo pasta sfoglia
250gr ricotta
75gr zucchero
50gr cioccolato fondente

 

Preparazione:

Foderate lo stampo della tortiera con il rotolo di pasta sfoglia.

In una terrina lavorate con una forchetta la ricotta e lo zucchero. Quando il composto sarà morbido, aggiungete il cioccolato tritato.

Riempite lo stampo di pasta sfoglia con la ricotta e il cioccolato.

Infornate per 40 minuti a 180°

Per questo dolce alla ricotta io ho utilizzato uno stampo rettangolare 15x13cm così da coprire il fondo con metà pasta sfoglia e ricoprire il composto con l’altra metà.

Tagged: cioccolato, dolci, pasta sfoglia, ricotta[2][3][4][5]

References

  1. ^ pasticcio
  2. ^ cioccolato
  3. ^ dolci
  4. ^ pasta sfoglia
  5. ^ ricotta

Proudly powered by WordPress