La zuppa di cozze ai capperi

 

Vado dal pescivendolo e vedo delle magnifiche cozze…decido di farle a zuppa. Chiedo a persona quante ne dovrei prendere e mi risponde: un kg a persona.

Me ne dia 4 kg,siamo in quattro (non è vero,mi sono dimenticata che mio figlio Eugenio è partito il giorno prima..o forse l’ho volutamente dimenticato per mangiarmi la mia e la sua porzione? Mah,non lo so….).

Arrivo a casa,sempre di corsa, e mi rendo conto che,in base a quanto costavano al kg me ne ha date 5 kg…..Mah,non lo so….forse perchè avendo visto una signora bella in carne ha pensato: questa mangia per due,non la lasciamo a bocca asciutta,diamogliene 5 kg.

Risultato matematico: 1 kg di cozze a persona

                                   3 persone (e non 4 con mio figlio Eugenio)= 3 kg di cozze.

Secondo voi chi se li è mangiati gli altri due kg?

Ma io naturalmente!!!!!!! “ Morta  sono! “ sazia e satolla come non mai. Ho pucciato tanto di quel pane nel buonissimo sughetto che per un pò sono a dieta ….fino a quando mi ritornerà la fame!!!

E non mi parlate di cozze per un pò!!!!Se le incontro sul web cambio subito pagina,parola mia!!!

 

 

Ingredienti:

5 kg di cozze

due latte di pomodoro pelato  da 400 g ciascuna

due cipolline

olio extravergine d’oliva Dante

un pugnetto di capperi di Pantelleria Bonomo e Giglio

abbondante prezzemolo tritato

pepe o peperoncino (secondo i gusti)

un nonnulla di sale

 

Dopo aver pulito e lavato le cozze,prendere un largo padellone e rosolare due cipolline tritate in olio. Aggiungere il pomodoro pelato e schiacciarlo con una forchetta; subito dopo un pugnetto di capperi,una bella spolverata di pepe o peperoncino,un bel trito di prezzemolo,un pizzichino di sale e cuocere lentamente il tutto.

Quando il sughetto è ben ristretto,versare nel padellone le cozze e,a fuoco forte,farle aprire.

Un altro trito di prezzemolo sopra e la zuppa è pronta per essere gustata accompagnata da fette di pane tostate o non.

Con questa ricetta partecipo al contest VIVA IL POMODORO di IL CRUDO E IL COTTO in collaborazione con LA FIAMMANTE

Ricerche frequenti:

Proudly powered by WordPress