Subscribe via RSS

Ogni Riccio un Pasticcio

E lo so, oggi starete tutti a pubblicare ricette di zeppole, io invece no, quest’anno niente (almeno che non vada a comprarle o le faccia fritte) il mio forno è ancora in pessime condizioni, non mi permetterebbe di realizzare quei fantastici zeppoloni di qualche anno fa.
Pazienza!

Oggi una bella brioche 😀
E come potrei definirla diversamente questa brioche tutta attorcigliata da sembrare dei ricci?
La ricetta dell’impasto è dell’ormai famosissima “cosa” 😀

Brioche Riccia alla Nutella
  • Per la pasta:

250 gr di farina,
250 gr di farina Manitoba,
2 uova
80 gr zucchero
200 ml di latte
30 gr burro
1 bustina di lievito di birra secco (o un cubetto di fresco).

  • Per farcire e decorare:
Nutella q.b.
un po’ di latte + 1 tuorlo.

Miscelare le farine tra loro, aggiungere il lievito e lo zucchero, mescolare bene e formare un buco al centro. Versarci le uova sbattute, iniziare a impastare e poi aggiungere a filo il latte tiepido e il burro sciolto fatto intiepidire.
Lavorare il tutto a lungo fino a formare un impasto morbido, coprire la ciotola con la pellicola e lasciar lievitare in luogo caldo fino al raddoppio di volume (io lascio lievitare 2 ore minimo).
(se usate il cubetto di lievito allora scioglietelo prima in un dito di latte).

Riprendere la pasta, dividerla in due parti uguali e stenderla, sulla spianatoia infarinata, in due rettangoli (non troppo sottili), spalmare tutta la superficie con la Nutella e ricoprire con l’altro rettangolo facendo aderire bene i bordi..
Con un coltello affilato tagliare delle strisce larghe circa due dita, arrotolarle su se stessa a formare una treccia a due fili, sistemare questi riccioli a spirale sulla teglia, partendo dal centro, spennellare con un po’ di latte tiepido e mettere a lievitare di nuovo per un’altra ora.

Prima di infornare sbattere un tuorlo con il latte rimasto e spennellare di nuovo la brioche.

Inforna a 180°C per circa 20-30 minuti (regolatevi in base al colore, il tempo è indicativo).

Cantucci salati al gorgonzola ricetta bimby


Cantucci salati al gorgonzola ricetta bimby. Questi cantucci salati nell'aspetto assomigliano ai classici e noti Cantucci dolci. Devo dire che non li avevo mai provati e nemmeno mai avevo pensato a questa versione. Navigando tra un mondo di ricette, mi si sono presentati in diverse versioni. Volevo realizzare i Cantucci salati con il bimby ma la ricetta di Giallo Zafferano che avevo scelto, non mi dava questa opzione. Ho deciso di provarla ugualmente anche con il bimby. Ad intuito mi pareva che gli ingredienti, così dosati non mi avrebbero dato troppi problemi con questo robot. Così è stato, inizialmente ho tritato le noci i pinoli e il parmigiano della consistenza che ritenevo giusta per me, poi successivamente non ho fatto altro che mettere nel boccale, prima i liquidi (in questo caso le uova e il burro fuso) e sopra ho messo il gorgonzola a pezzi e sopra ancora le polveri (farina, lievito spezie e sale). Ho azionato portando lentamente a velocità 8 e lavorato per 1 minuto. L’impasto si è presentato morbido ma perfettamente lavorabile con le mani, è uscito tutto dal boccale senza faticare con il solo aiuto della spatola.

  • Tempo di preparazione: 10 minuti
  • Tempo di cottura: 20 minuti +10 minuti
  • Difficoltà: bassa

Leggi il seguito…..»

Vellutata di Asparagi con Crème fraîche

La Crème fraîche è una panna acida molto diffusa in Francia. Benedetta utilizza la sua versione per dare una marcia in più ad una vellutata di asparagi alla francese davvero gustosa.

Puntata I Menu di Benedetta: 29 gennaio 2013 (Menu Vive la France![1])
Tempo preparazione e cottura: 20 min. ca.

Ingredienti Vellutata di Asparagi con Crème fraîche per 4 persone:

  • 1 cipolla
  • 1 kg di asparagi
  • 2 patate
  • acqua qb
  • dado granulare di carne qb
  • 1 tuorlo
  • sale
  • pepe
  • 120 ml di panna fresca
  • succo di un limone

Procedimento ricetta Vellutata di Asparagi con Crème fraîche di Benedetta Parodi

  1. Affettare la cipolla e metterla in pentola con acqua.
  2. Pelare la parte del gambo degli asparagi poi tagliarli a pezzi e aggiungerli alla cipolla.
  3. Unire anche le patate sbucciate e tagliate a pezzi e aggiungere altra acqua bollente con dado granulare e un pizzico di sale e portare a cottura.
  4. A parte unire la panna fresca con il succo di limone filtrato e lasciare riposare qualche minuto per rapprendere.
  5. A fuoco spento, eliminare il brodo in eccesso dalla zuppa di asparagi e frullarla col mixer ad immersione.
  6. Unire poi un tuorlo alla vellutata e mescolare.
  7. Impiattare la vellutata completando con qualche cucchiaio di crème fraîche e pepe.

References

  1. ^ Menu Vive la France!