Tag: primi

Pasta ai Broccoli Arriminati

In compagnia di un’amica siciliana, ottima cuoca, Benedetta Parodi ci consegna questa sera la ricetta di un primo tipico di questa terra: le penne ai broccoli “arriminati” (ovvero, mescolati nel tegame – in questo caso con pinoli, uvetta e acciughe). Si tratta di una pasta bianca davvero semplice da cucinare.

Puntata I Menu di Benedetta: 26 settembre 2012 (Menu Primi Giorni d’Autunno[1])
Tempo preparazione e cottura: 30 min ca.

Ingredienti Pasta ai Broccoli Arriminati per 4 persone:

  • 250 gr di penne
  • 1 cavolfiore
  • pangrattato qb
  • olio
  • 1 cipolla
  • 2-3 acciughe
  • uva sultanina qb
  • pinoli qb
  • 1 bustina di zafferano
  • acqua di cottura qb
  • concentrato di pomodoro qb
  • burro e parmigiano qb
  • pepe

Procedimento ricetta Penne ai Broccoli Arriminati di Benedetta Parodi

  1. Lessare i cavolfiori in acqua bollente, poi scolarli e nella stessa acqua mettere a cuocere la pasta.
  2. Tostare il pangrattato in una padella.
  3. In un’altra padella rosolare la cipolla tritata in olio, poi unire le acciughe e farle sciogliere.
  4. Unire anche uvetta, pinoli e cavolfiori al soffritto.
  5. Aggiungere anche lo zafferano stemperato in un goccio di acqua di cottura e il concentrato di pomodoro.
  6. Schiacciare leggermente i cavolfiori in padella.
  7. Scolare la pasta e ripassarla nel sugo ai cavolfiori.
  8. Mantecare con burro e parmigiano e unire il pangrattato. Completare con una macinata di pepe.

References

  1. ^ Menu Primi Giorni d’Autunno

Torta di riso e spinaci



Torta di riso e spinaci. Uno dei tanti modi di sfruttare il riso per proporre dei  primi piatti alternativi…

Chi traffica in cucina e sfoglia ricettari si è reso conto di quanti piatti si possano preparare utilizzando il riso
La torta di riso e spinaci che vi propongo è un piatto che mi riporta all’infanzia e che ho mangiato tante volte al rientro da scuola. Una dimostrazione concreta che questa ricetta è apprezzato anche dai bambini! Tra l’altro è anche una preparazione abbastanza ricca che contiene riso, uova e verdure, ideale,quindi, da proporre come piatto unico
Vediamo nel dettaglio cosa ci serve per cucinare la torta di riso e spinaci.


Ingredienti per la torta di riso e spinaci



Dosi per 4/6 persone:

  • 200 grammi di riso Arborio;
  • 500 grammi circa di spinaci freschi;
  • 3 spicchi d’aglio;
  • 4 pomodori pelati;
  • 2 uova(*);
  • un ciuffetto di prezzemolo;
  • 50 grammi di provola affumicata;
  • noce moscata;
  • olio d’oliva;
  • sale e pepe.



Note.
(*) Per una preparazione più leggera potete sostituire le uova intere con circa un bicchiere di albume. Un’opzione utile soprattutto se si hanno degli albumi da smaltire ( vanno bene anche se congelati)


Preparazione della torta di riso e spinaci.
Lavate bene gli spinaci sotto l’acqua corrente. Se necessario sciacquateli più volte fino a quando non vi sarà più traccia di terra nell’acqua residua di lavaggio.
Portate all’ebollizione poca acqua nella quale sbollenterete per pochi secondi gli spinaci appena lavati. 
Lasciateli scolare per eliminare l’acqua in eccesso.
Tritate molto finemente gli spicchi d’aglio e fateli insaporire in una padella insieme a due cucchiai d’olio. Aggiungete i pomodori pelati e fate cuocere per circa 10 minuti, mescolando spesso.
Aggiungete,ora, alla salsa gli spinaci tritati in modo piuttosto grossolano e fate insaporire per due- tre minuti.Tenete da parte, e procedete alla cottura del riso.
Lessate il riso in abbondante acqua salata per circa 10 minuti. Scolatelo al dente.
Aggiungetelo al composto di spinaci e pomodoro e mescolate bene. Aggiungete il prezzemolo tritato e una grattata di noce moscata ed eventualmente regolate di sale. Per ultimo aggiungete la provola tagliata a piccoli cubetti ( o meglio ancora se grattugiata) e le uova.
Imburrate e cospargete di pan grattato il fondo e i bordi di una teglia e versate il composto appena preparato. Livellate la superficie e cospargete di pan grattato. Mettete in forno caldo a 180°C per circa 30 minuti. Sfornate la vostra torta di riso e spinaci e lasciate intiepidire qualche minuto prima di servire.





Se vi piace il mio blog e volete rimanere aggiornati sui miei post seguitemi nelle pagine

Twitter[1].

References

  1. ^ Twitter (twitter.com)

Pane al basilichito e olio agrumato-

Frizzante collaborazione con una fresca bevanda a base di
succo di limone e basilico.
Una bevanda analcolica, gasata a base di succo di limone e basilico.
E’ nata per promuovere il territorio ligure, attraverso un prodotto originale e
alla portata di tutti. Borea&Rossi bevande, presentano Basilichito.
Una bevanda versatile da gustare fredda, talmente versatile,
che con un lampo di genio ho fatto il pane.
E che pane!

Ingredienti:
500 g di farina per pizza
300 g di basilichito
20 g di olio extravergine di oliva agrumato al limone Azienda agraria Duca Carlo Guarini
Sale qb gemma di mare
1 bustina di lievito di birra
Procedimento:
Nella ciotola della planetaria, inserite tutti gli ingredienti, avendo cura di non mettere vicino il lievito con il sale. Avviatela lentamente
ed aumentate la velocità poco alla volta. Lasciatela lavorare per 10/12 minuti
o fino a che non abbiate raggiunto una palla di impasto, bella liscia.
Togliete l’impasto dalla planetaria e finitelo sul tagliere
dando la forma al filone.
Appoggiatelo su carta forno in una teglia che lo contenga
comodamente e fate delle incisioni oblique.
Accendete il forno alla massima temperatura per un minuto
solamente, spegnete e inserite il pane.
Fatelo lievitare per 30 minuti. Accendete il forno, senza
togliere il pane, a 180 gradi.
Cuocete per 35 minuti.
Tempo di preparazione: 12 minuti
Tempo di lievitazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 30 minuti
Difficoltà: bassa
Due parole..
Chi mi segue sa,  che
impasti a mano ne faccio ben pochi… tutto ciò che posso lo velocizzo con
utensili vari da cucina. A maggior ragione per fare un pane in poco tempo, come
ho fatto con questo. Ho utilizzato la planetaria, ma le dosi,  sono giuste anche per il bimby, senza bisogno
di apportare alcuna modifica.
Ho utilizzato questo nuovo prodotto per impastare, sicuramente
non nato a questo scopo, ma ho pensato che essendo frizzante e aromatizzato al
basilico, si potesse ottenere un risultato eccellente come ottengo con la birra. Così è stato. Ne è uscito un pane profumatamente  delicato. L’olio aromatizzato al limone ha
fatto il resto.
La farina per pizza è stata una scelta casuale, era in
dispensa e ho utilizzato quella.
Anche per questa volta la mia curiosità di sperimentare ha
fatto centro. J

Proudly powered by WordPress