Tag: torta rustica

Antipasto con tortillas chips e simil-maionese e ……. comunicazione

In estate si cercano sempre delle ricette veloci da fare, ma che siamo ugualmente stuzzicanti.

Qui oggi non è proprio un giorno estivo, però mi sa che quest’anno ci dobbiamo proprio abituare ad un’estate strana, quindi non ci resta che coccolarci con delle splendide Tortillas chips ( http://www.zonzolando.com/2013/05/tortillas-chips.html.) al forno della bravissima Elena, accompagnate da una sfiziosissima simil maionese e a delle deliziose olive del Corno di Nago ………….. le mie olive per capirci

Tortillas chips
vi riporto la ricetta di Elena, io le ho fatte al forno più leggere, ma si possono anche friggere
Dosi per 4 persone:
200 g di farina di mais integrale (o altra farina per polenta)
100 g di semola di grano duro (o farina 0 – o per celiaci fecola di patate)
130-140 g di acqua (a seconda dell’impasto)
10 g di olio evo per l’impasto e qualche goccia per ungere la teglia
sale aromatizzato
Semi di cumino (o altre spezie a piacere)
Accendere il forno in modalità ventilato a 200°C. 
Rivestire con carta forno le teglie che useremo e ungerle leggermente con una spruzzata d’olio.
Impastare le farine con acqua, 10 g di olio e un pizzicotto di sale fino ad ottenere una pasta granulosa ma malleabile e affatto molliccia.
Dividere in 2-3 o 4 parti l’impasto a seconda di quanto siamo in grado di stenderne alla volta. Io l’ho fatto in 4 volte. 
Prendere una palla di impasto e stenderla con un matterello sottilmente fra due fogli di carta forno. Lo spessore finale dovrà essere di un mm o poco più (già 2 mm è troppo). 
Si possono stendere in un rettangolo o se si vogliono più sfiziose formare con un coppapasta tanti cerchi di diametro indicativo di circa 12 cm o altre misure a piacere
Incidere quindi la sfoglia, in diagonale se a cerchio o a quadratini se stesa in rettangolo.
Trasferire la pasta stesa sulla teglia rivestita e unta. Spruzzare un velo l’olio vaporizzato misto ad acqua e infornare per 5 minuti circa, la cottura è breve controllatele potrebbero scurirsi troppo e ogni forno è diverso.
Toglierle da forno e gustare a piacere.
Simil-maionese 
Tengo a precisare che non è una maionese, assomiglia solo come aspetto e consistenza 
1 tazzina di latte (intero o parzialmente scremato) 
olio d’oliva
curcuma (o altri aromi a piacere)
Riscaldare il latte a 40-45° circa, poi trasferirlo in un bicchiere alto e con un robot ad immersione iniziare a frullare il latte da solo, dopo un po’ inizierà a montarsi a questo punto continuando a frullare aggiungere a filo un po’ d’olio d’oliva e gli aromi scelti. 
Io questa volta ho aggiunto un po’ di curcuma, ma si può aggiungere anche del finocchietto, origano …….
Continuando a frullare dopo un po’ il latte con l’olio monterà creando una mousse della consistenza della maionese, appena avrà raggiunto la consistenza desiderata, smettere di frullare ed è pronta per essere assaporata, meglio se si fa riposare e raffreddare un po’ in frigo
Per un antipasto sfizioso servire le tortillas chips con la simil maionese e qualche oliva
Se volete continuare a seguire il blog, visto le modifiche di google reader potete seguirlo tramite bloglovin in alto nella colonna a destra
A proposito queste buonissime tortillas con simil-maionese nonle ho fatte solo per questo antipastino, ma per un altro piatto estivo che vi presenterò nei prossimi giorni
Grazie Elena per queste sfiziosissime tortillas chips e per l’improvvisata di ieri mattina

Torta di pane grattugiato e mele ….. semplice e gustosa

Oggi è tornato il sole con un venticello piuttosto freddo però nulla in confronto alla giornata di ieri. 
Sarà stata il ritorno dell’ora solare o del freddo o della pioggia o della neve in montagna, sta di fatto che proprio avevo bisogno di una giornata di puro relax, anzi in famiglia tutti ne avevamo bisogno. 

Alla domanda dei ragazzi: 

“che cosa ci prepari oggi di buono?” 

mi sono sentita rispondere:
“niente ragazzi oggi proprio non sono in vena” 
“Va benissimo mamma, hai ragione ci vuole un giorno di relax”

A pranzo naturalmente c’era un ottimo spezzatino con la polenta e per cena dei buonissimi gnocchetti di pane, però niente di particolarmente sfizioso. 


Ma ……………………… si c’è sempre un ma ……………. 

mentre riordinavo la cucina dopocena mi sono detta che almeno uno strudel potevo prepararlo in tutto il giorno …………….. 
adesso per lo strudel era un po’ troppo tardi però non per quella splendida tortina di mele e pane grattugiato di Marianne, di cui conoscete la treccia russa
E così in pochi minuti eccomi infornare una splendida e semplicissima torta di mele 

5 mele sbucciate e tagliate a fettine 

150 gr pane grattugiato 

100 gr burro sciolto a bagnomaria *

100 gr zucchero 

mezzo cucchiaino cannella in polvere 

scorza grattugiata di mezzo limone

In una ciotola mescolare bene il pane grattugiato, lo zucchero, la cannella e la scorza del limone, poi aggiungere il burro fuso ed amalgamare tutto molto bene 

Quindi mettere da parte un terzo dell’impasto di pane 

All’impasto rimanente (2/3) aggiungere le mele tagliate a fettine molto sottili e mescolare molto bene 

Quindi mettere l’impasto di mele e pane grattugiato in una tortiera** foderata con carta forno, comprimendolo bene con le mani fino a formare uno strato abbastanza compatto, quindi coprirlo con il pane tenuto da parte e comprimere anche questo strato. 

Infornare nel forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti
Lasciare raffreddare nella teglia

Migliore se consumata il giorno dopo, o comunque fredda perchè si sbriciola di meno

NB:
* io il burro lo metto tutto sciolto nel pane grattugiato perchè si amalgama meglio, se però volete potete lasciarne a parte 20gr circa e metterlo a pezzetti sopra la torta prima di infornarla
** come tortiera potete usarne una più piccola e farla più alta io preferisco il mio stampo rettangolare da crostata così la torta risulta più bassa e favolosa da assaporare

Con questa semplice ricettina auguro a tutti Voi buona settimana
e ringrazio Marianne per questa splendida delicatezza

La ricetta della torta rustica di cipolle

Pubblicato da Ilaria Scremin[1] alle lunedì, 22 ottobre 2012 e classificato in L’Angolo dello Chef[2], Piatti unici[3].

    Stampa ricetta/articolo[4]

Oggi vogliamo proporvi una torta rustica a base di cipolle di Tropea con pancetta e fragrante pasta sfoglia. Abbiamo deciso di cuocere separatamente le cipolle prima di infornare la torta, sfumandole con un mestolino di brandy, così da renderla ancora più digeribile e profumata. Provare per credere…

cipolle di tropea,grana padano,pancetta,panna,pasta sfoglia,uova[5][6][7][8][9][10]

References

  1. ^ Ilaria Scremin (plus.google.com)
  2. ^ Visualizza tutti gli articoli in L’Angolo dello Chef (www.imenùdibenedetta.com)
  3. ^ Visualizza tutti gli articoli in Piatti unici (www.imenùdibenedetta.com)
  4. ^ Stampa ricetta/articolo (www.imenùdibenedetta.com)
  5. ^ cipolle di tropea (www.imenùdibenedetta.com)
  6. ^ grana padano (www.imenùdibenedetta.com)
  7. ^ pancetta (www.imenùdibenedetta.com)
  8. ^ panna (www.imenùdibenedetta.com)
  9. ^ pasta sfoglia (www.imenùdibenedetta.com)
  10. ^ uova (www.imenùdibenedetta.com)

Proudly powered by WordPress