Tag: salsiccia

Ricetta del ragu alla napoletana

ragu alla napoletana - Ricettepercucinare.com


Il ragu alla napoletana è ricco e include diversi tagli di carne: provatelo assieme a noi
ragu alla napoletana - Ricettepercucinare.com

Ricetta del ragu alla napoletana: di che si tratta? Come si prepara? Ebbene, il ragu alla napoletana appartiene alla vasta gamma di ragu che la cucina italiana propone, da nord a sud. Vi raccontiamo subito come si fa questa ricetta tradizionale della cultura gastronomica partenopea. Non esitate ad inviarci la vostra foto del ragu alla napoletana da aggiungere a questo breve articolo! 

Una ricetta tradizionale dalle cotture lunghe

La ricetta del ragu alla napoletana è una ricetta tradizionale e come spesso accade nelle ricette della tradizione le cotture sono particolarmente lunghe. Mettete in conto dunque una mezz’ora di preparazione, ma ben 4 ore di cottura a fiamma minima. Per questo motivo spesso questo genere di ricette si preparano maggiormente nei giorni festivi. Ma mettiamoci all’opera.

Ragu alla napoletana, ingredienti

Come si prepara il ragu alla napoletana

  • tritare la cipolla a dadolata piccola e fatela appassire in una pentola abbastanza capiente nella quale avrete messo un generoso “giro” di olio extravergine di oliva
  • preparate gli involtini di scamone farcendo ciascuna fettina (che dev’essere ben sottile) con prezzemolo, pecorino, parmigiano e aglio e poi fissandole con un po’ di spago da cucina
  • aggiungete gli involtini sulla cipolla e poi anche tutto il resto della carne
  • a questo punto fate rosolare per bene la carne rigirandola da tutti i lati con l’aiuto di una pinza da cucina
  • sfumate poi con il vino rosso
  • quando la parte alcolica del vino è evaporata, è il momento di aggiungere il pomodoro
  • aggiungete dunque il concentrato diluito in poca acqua e tutta la passata
  • regolate di sale e coprite parzialmente
  • lasciate sobbollire per 4 ore abbondanti
  • servite con dei rigatoni ed una spolverata di pecorino e parmigiano, oppure con il vostro formato di pasta preferito!

Et voilà il ragu alla napoletana è pronto, ci è voluto del tempo ma sicuramente il risultato sarà perfetto e gradito a tutti!



Le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 14 dicembre 2022

Ricettepercucinare.com


È sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Iniziamo a cucinare a È Sempre Mezzogiorno con Sergio, il maestro dei risotti.

Ciambella di risotto alle verze di Sergio Barzetti

INGREDIENTI

  • 900 g di riso vialone nano
  • 1 verza
  • 50 g di pancetta tesa
  • 1 bicchiere di Barbera
  • brodo di carne e verdure
  • 250 g di Toma
  • 120 g di burro
  • 300 g di salsiccia
  • 2 carote
  • 1 cipolla bionda
  • 1 costa di sedano
  • salvia
  • rosmarino
  • foglie di alloro
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • Eliminare le foglie esterne della verza e scottarle;
  • Tagliare la verza al coltello;
  • In un tegame mettere una noce di burro con la pancetta tagliata;
  • Tagliare sedano, carota e cipolla e unire anche questa;
  • Aggiungere la verza tagliata e farla appassire;
  • aggiungere il vino e far sfumare;
  • Continuare a stufare la verza e poi tenerne una parte via;
  • Nell’altra parte aggiungere il riso a tostare;
  • Aggiungere poi il vino e proseguire la cottura con il brodo;
  • Sistemare il risotto cotto su una teglia a raffreddare;
  • Eliminare il budello dalla salsiccia e metterla a rosolare in una padella calda con un po’ di sale e un filo di olio;
  • aggiungere anche rosmarino e salvia;
  • Imburrare una forma per ciambella e adagiare le foglie esterne della verza sbollentata;
  • Assemblare mettendo il risotto cotto, la verza tenuta da parte, formaggio Toma;
  • Aggiungere altro riso sopra e infornare a 180°C per 25 minuti;

Ghirlanda di pizza di Fulvio Marino

INGREDIENTI

Per l’impasto:

  • 500 g di farina di monococco Enkir
  • 500 g di farina tipo 2
  • 600 g di acqua
  • 5 g di lievito di birra
  • 200 g di pomodori secchi
  • 50 g di olio evo
  • 22  di sale
  • origano
  • maggiorana
  • timo

PREPARAZIONE

  • Mischiare nella ciotola i due tipo di farina con il lievito e una parte d’acqua;
  • Impastare e poi aggiungere il sale con l’ultima parte d’acqua;
  • Continuare a impastare e poi aggiungere l’olio evo;
  • Farlo assorbire per bene e poi unire anche i pomodori tritati ed erbette;
  • Far lievitare l’impasto omogeneo per 12 ore in frigo;
  • Dividere l’impasto in due parti per ottenere due ghirlande per uno stampo da 22 cm;
  • Creare un rettangolo e con il tarocco dividere ancora a metà;
  • Fare due filoni lunghi e schiacciare per creare una conca nel centro;
  • Guarnire con altri pomodori secchi avanzati oppure olive spolverare con origano;
  • Richiudere l’impasto sul ripieno arrotolando ogni filone e poi sistemarli entrambi nella tortiera a forma di ciambelle;
  • Far raddoppiare di volume;
  • Cuocere in forno a 230°C per 40 minuti;

Filetto al vin brûlé di Barbara De Nigris

INGREDIENTI

  • 360 g di filetto di maiale
  • alloro
  • rosmarino
  • anice stellato
  • la scorza di 1 limone
  • cannella
  • chiodi di garofano
  • noce moscata
  • 100 g di burro
  • 200 g di mele golden
  • 300 ml di vino rosso
  • 50 ml di vino bianco
  • 50 g di cipolla
  • olio evo
  • pepe in grani
  • sale

per la coronino di patate:

  • 750 g di patate
  • 70 g di formaggio grattugiato
  • 20 g di burro
  • noce moscata
  • sale e pepe
  • olio evo

PREPARAZIONE

  • In un tegame mettere il vino rosso con chiodi di garofano, cannella, anice stellato, scorzetta di limone e arancia, noce moscata e una foglia di alloro;
  • Aggiungere la cipolla tritata per la versione salata;
  • Far ridurre per 10 minuti;
  • In una padella sciogliere una noce di burro;
  • Tagliare le mele a quadretti e ripassarle in padella;
  • Aggiungere anche un po’ di scorza di limone e un pizzico di sale;
  • Quando si asciuga il burro si sfuma con il vino bianco e si fa andare per 10 minuti;
  • Filtrare e riportare sul fuoco;
  • Aggiungere poi le mele;
  • Fare dei medaglioni legati con la carne;
  • Cuocere la carne su tutti i lati in padella con un po’ di burro e rosmarino;
  • A fine cottura aggiungere anche il pepe;
  • Bollire le patate e poi tagliarle a fettine sottili;
  • Sulla carta da forno fare una corona di patate;
  • Mescolare pangrattato, formaggio grattugiato, un pizzico di noce moscata e aggiungere sopra alle patate;
  • Aggiungere sopra alle patate anche il burro sciolto;
  • Cuocere a 200°C per 20 minuti;
  • Servire nel centro della corona il filetto di maiale e la riduzione;

Torta tronchetto di Natale di Sal De Riso

INGREDIENTI

Per il pan di Spagna alle mandorle:

  • 300 g di uova
  • 180 g di zucchero
  • 100 g di mandorle in polvere
  • 50 g di farina
  • 40 g di fecola
  • 1 bacca di vaniglia
  • bagna all’amaretto

per la crema mousseline alle nocciole:

  • 400 ml di latte intero
  • 100 ml di panna
  • 6 tuorli
  • 160 g di zucchero
  • 45 g di amido di mais
  • 2 g di sale
  • 1/3 di bacca di vaniglia
  • 100 g di pasta di nocciole
  • 100  di cioccolato bianco
  • 100 g di burro

per terminare:

  • cioccolato fondente
  • gocce di cioccolato fondente
  • granella di nocciole pralinate
  • decorazione natalizie
  • gelatina neutra

PREPARAZIONE

  • Setacciare la farina con la fecola e unire le mandorle in polvere;
  • In planetaria montare le uova a temperatura ambiente con lo zucchero per il pan di Spagna;
  • Su una teglia con carta da forno fatta aderire con l’olio adagiare questo composto;
  • Cuocere in forno per 15 minuti a 200°C;
  • Unire le polveri al composto montato, mescolando dal basso verso l’alto;
  • Per la crema mousseline: miscelare in una ciotola il burro morbido con pasta di nocciole e cioccolato bianco fuso a 45°C ma non caldo(30°C);
  • Fare l’emulsione con la frusta e miscelare tutte le parti grasse;
  • Unire la crema pasticcera classica lasciata a 18°C;
  • Montare anche la crema con la planetaria;
  • Bagnare con lo sciroppo di acqua zucchero e amaretto il pan di Spagna;
  • Spalmare la crema con la spatola;
  • Farcire con nocciole e cioccolato fondente;
  • Arrotolare aiutandosi con la carta da forno;
  • Far riposare in freezer o abbattitore;
  • Aggiungere la crema all’esterno e far raffreddare di nuovo;
  • Fonder eia cioccolato fondente e poi fare il temperaggio;
  • Mettere il cioccolato sulla carta da forno e stenderlo con una spatola;
  • Con una spatola apposta fare l’effetto legno;
  • Far asciugare a temperatura ambiente e poi aggiungere un altro strato di crema;
  • Adagiare il tronchetto sopra e arrotolarlo da capovolto;
  • Far riposare di nuovo in freezer e spennellare con la gelatina neutra;
  • Decorare il tronchetto a piacere;

Frittata di pasta di Mauro Improta

INGREDIENTI

  • 700 g di spaghetti
  • 400 ml di passata di pomodoro
  • 1/2 cipolla
  • 80 g di formaggio grattugiato
  • 200 g di mozzarella
  • 200 g di salame napoletano
  • 100 g di caciocavallo dolce
  • basilico fresco
  • 6 uova
  • sale e pepe
  • olio evo

PREPARAZIONE

  • Sbattere le uova con il formaggio grattugiato, sale e pepe;
  • Preparare il sugo in padella con un fondo di cipolla e olio evo;
  • Profumare la salsa con il basilico a fine cottura;
  • Unire una parte del sugo alle uova sbattute e tenere quello rimasto per condire gli spaghetti cotti;
  • Scaldare in padella un po’ d’olio e poi aggiungere sopra gli spaghetti conditi con il sugo e l’uova;
  • Distribuire sopra il salame e la mozzarella tagliati a dadini;
  • aggiungere anche il caciocavallo a fette e il formaggio grattugiato;
  • Coprire con la pasta tenuta da parte e capovolgere con il coperchio;
  • Far cuocere su entrambi i lati;



Ricette con cavolini di Bruxelles, idee da copiare

Ricette con cavolini di Bruxelles, idee da copiare


Idee sfiziose per primi, contorni o piatti unici con i cavolini di Bruxelles

Ricette con cavolini di Bruxelles, idee ne abbiamo? Ebbene, in fatto di ricette con cavolfiori, broccoli o cavolini di Bruxelles è sempre bene tenersi pronti a tutte le evenienze. Capita in tutte le famiglie infatti che vi sia un commensale che non ama particolarmente questi ortaggi. Solitamente il commensale in questione ha dagli 8 anni in giù ma potrebbe anche essere adulto. C Come elaborare, camuffare, rendere golosi o addirittura irresistibili cavolini di Bruxelles o ortaggi affini? Vediamo assieme qualche ricetta da copiare. 

Cavoletti di Bruxelles al forno

Una delle ricette più classiche ed alternative alla semplice bollitura dei cavolini di Bruxelles prevede l’uso del forno. Dopo aver lessato i cavolini, li potete quindi trasferire in forno con tutto ciò che vi aggrada o che vi salta in mente: una generosa colata di besciamella con l’aggiunta di una bella grattugiata di Grana Padano, oppure una gratinatura a base di formaggi misti, o ancora del semplicissimo pangrattato. Se volete dar vita ad un piatto unico, potete invece infornare i vostri cavoletti di Bruxelles con delle piccole salsiccie precedentemente forate qua e là in modo che il grasso fuoriesca ed insaporisca il tutto.

Pasta al forno con cavolini di Bruxelles

Una bella idea che prevede sempre l’uso del forno ma ci consente di dar vita ad uno strepitoso primo piatto è quella della pasta al forno con cavoletti di Bruxelles. Vi domanderete cosa è necessario aggiungere, quale tipo di proteina tra pancetta, salsiccia, prosciutto o altro. Ebbene, questo primo piatto a base di Cavolini di Bruxelles è già strepitoso senza dover aggiungere null’altro. Vedrete! Le istruzioni dettagliate per questo primo piatto a base di cavolini di Bruxelles golosi e filanti sono qui.

Ricette con i cavolini di Bruxelles: cavolini di Bruxelles in agrodolce

I cavolini di Bruxelles in agrodolce strizzano l’occhio alla cucina mediorientale ed accontentano i palati che hanno voglia di sperimentare qualcosa di nuovo e di diverso frequentemente. Per preparare questa ricetta, bollite i cavolini di Bruxelles e poi ripassateli in padella con olio, un po’ di cipollotto e salsa di soia. Per ultimi aggiungete l’aceto di mele e lo zucchero, dunque alzate la fiamma per un minuto e saltate bene il tutto.

ricette con cavolini di Bruxelles - Ricettepercucinare.com

Cavolini con pancetta (ma anche broccoli, perché no)

Terminiamo la carrellata delle nostre ricette con i cavolini di Bruxelles con un abbinamento che funziona sempre. E’ quello tra cavolini di Bruxelles e pancetta. Per realizzare la ricetta  che può essere un contorno ma anche un piatto unico – sbollentate i cavolini di Bruxelles in acqua bollente salata. A parte fate saltare un po’ di pancetta in padella. Non occorre aggiungere olio in quanto la pancetta rilascerà già abbastanza grasso. Spezzettate i cavolini di Bruxelles e aggiungeteli in padella. Alzate la fiamma e non mettete il coperchio. Regolate di sale e fate rosolare per bene il tutto. Il risultato deve essere un po’ abbrustolito!



Proudly powered by WordPress