Tag: My Cooking Idea

Involtini di melanzane ripieni di ricotta


<a href="https://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/my-cooking-idea.html">My Cooking Idea</a>. Ricette di cucina vegetariana, vegana, dolci e dessert.: Involtini di melanzane ripieni di ricotta

Involtini di melanzane ripieni di ricotta




Ancora una ricetta con la coppia vincente: melanzane e ricotta…
Anche questo post vede come protagoniste le melanzane, sempre accompagnate dal gusto dolce e delicato della ricotta vaccina.
 Vi propongo degli involtini  molto stuzzicanti, realizzati con delle fette di melanzane che racchiudono al loro interno una crema di ricotta, vivacizzata da croccanti pezzetti di noce. La loro preparazione è semplice e veloce. La cottura delle melanzane è la fase che richiede relativamente più tempo. Io le ho semplicemente grigliate nel forno, come descrivo anche in questa[1] ricetta, ma se ritenete che in questo modo possano risultare troppo asciutte e volete qualcosa di più goloso e succulento potete friggerle, a voi la scelta tra  più gusto o meno calorie! 
Ingredienti per 4 persone:

  • 12 fette di melanzane grigliate;
  • 250 grammi di ricotta;
  • 2 pomodori ;
  • 30 grammi di grana grattuggiato;
  • 6 noci;
  • uno spicchio d’aglio;
  • qualche fogliolina di prezzemolo.

Preparazione delle melanzane.
Mondate e lavate le melanzane, tagliatele nel senso della lunghezza in fettine di circa 1 centimetro di spessore, grigliatele su una piastra calda, oppure se preferite potete friggerle in olio caldo. Mettete da parte e dedicatevi alla preparazione del ripieno.
Preparazione del ripieno e farcitura degli involtini.
Sgusciate e tritate grossolanamente le noci, pelate e tritate molto finemente la polpa di due pomodori ben sodi. Lavorate con un cucchiaio la ricotta fino a renderla cremosa e omogenea, unitevi le noci, la polpa di pomodoro ( eliminate l’acqua di vegetazione in eccesso, altrimenti renderebbe il ripieno troppo morbido) e il grana grattugiato. Mescolate al fine di distribuire omogeneamente tutti gli ingredienti. Distribuite la crema appena preparata su ogni singola fetta, richiudete quest’ultima avvolgendola su se stessa e fermate l’involtino con uno stuzzicadenti (oppure per una preparazione più “elegante” utilizzate dell’erba cipollina). Man mano che farcite i vostri involtini riponeteli in un teglia con il fondo leggermente unto e cospargete sulle loro superficie un  trito di aglio, prezzemolo, noce moscata e un filo d’olio (ovviamente se le melanzane sono fritte, evitate aggiunta di altro olio). Trasferite la teglia nel forno preriscaldato a 180°C per 6-7 minuti. 
Sono ottimi anche da consumare freddi; in tal caso se, come me, non gradite il sapore pungente dell’aglio crudo, vi suggerisco di spolverizzarli con dell’origano e un filo d’olio crudo, oppure con un leggero soffritto di aglio e prezzemolo (due opzioni rivolte sempre alle melanzane grigliate). 

References

  1. ^ questa

Zucchine ripiene delicate


<a href="https://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/my-cooking-idea.html">My Cooking Idea</a>. Ricette di cucina vegetariana, vegana, dolci e dessert.: Zucchine ripiene delicate

Zucchine ripiene delicate

Dopo una breve interruzione dolce, ancora una ricetta con zucchine…

Questi giorni post brevi e concisi, vediamo subito gli ingredienti e la preparazione della ricetta
Ingredienti per 2/4 persone :

  • 2 zucchine di medie dimensioni;
  • 100 grammi circa di patate;
  • 100 grammi di ricotta vaccina;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • un cucchiaio di capperi sotto sale;
  • noce moscata;
  • dragoncello;

Preparate le zucchine.
Lavate e tagliate le estremità delle zucchine. Dividete ciascuna zucchina in circa tre pezzi in modo  da ottenere dei cilindretti di circa 5 centimetri di altezza.Scavate l’interno facendo attenzione a non bucare il fondo delle vostre “scodelline”.
Preparate il ripieno.
Tritate molto finemente la polpa ricavata e trasferite in una padella, aggiungete i due spicchi d’aglio tritati e le patata tagliate a piccoli cubetti. Unite un cucchiaio d’olio, i capperi tritati e portate a cottura. Non è necessario aggiungere liquidi perché sarà sufficiente l’acqua di vegetazione rilasciata delle zucchine permetterà la cottura delle patate. Spegnete solo quando le patate saranno ben cotte e morbide. Schiacciate il tutto grossolanamente con uno schiacciapatate.
Aromatizzate con della noce moscata e del dragoncello, vi consigli odi non aggiungere sale perché sarà sufficiente quello contenuto  nei capperi. Lasciate intiepidire il composto prima di aggiungere la ricotta setacciata e mescolate in modo da amalgamare il tutto
Prima di riempire i gusci di zucchine spolverizzatene il fondo con del dragoncello e della noce moscata. Suddividete il ripieno nelle scodelline e trasferitele in una teglia con il fondo leggermente unto e spolverato con del pan grattato. Fate cuocere in forno a 200°C per circa 20 minuti.


E questo è la mia cena a base di zucchine ripiene immerse in un morbido letto di verdure miste e accompagnate da ceci saltati con del pomodoro fresco.

Gli anicini in due nuove versioni


<a href="https://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/my-cooking-idea.html">My Cooking Idea</a>. Ricette di cucina vegetariana, vegana, dolci e dessert.: Gli <a href="https://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/anicini.html">anicini</a> in due nuove versioni

Gli anicini in due nuove versioni




Come preannunciato nel post [1]di agosto, ho provato delle varianti di un dolce della pasticceria tradizionale sarda: gli Anicini trasformati in Cannellini! Ma non solo…Leggete per scoprire di cosa si tratta…

Nel post sugli anicini[2] avevo accennato ad altri possibili aromi da associare a questo tipo di biscotto e tra questi avevo ipotizzato l’utilizzo della cannella(da qui l’idea di chiamarli Cannellini!!) e dello zafferano. In questi giorni  ho provato entrambe le versioni e ora le ripropongo a voi!
Le dosi e la tipologia degli i ingredienti sono pressoché uguali alla ricetta originale, se non per la sostituzione del liquore con il latte e una piccola aggiunta di mandorle. A questo punto mi sembra privo di senso continuare a chiamarliAnicini” quando l’aroma dell’anice è passata in secondo piano ( nel caso di quelli allo zafferano) o è stata del tutto eliminata, come in quelli alla cannella). Passi pure il nuovo nome Cannellini, ma Zafferancini mi sembra troppo…Per quest’ultimi preferisco ripiegare su un generico “ Biscotti allo zafferano”
Di seguito vi riporto gli ingredienti per i neonati “Cannellini” e “Biscotti allo zafferano” mentre per la preparazione vi rimando al post sugli Anicini[3] . Per ciascuna ricetta otterrete un impasto di circa 500 grammi  adatto a riempire uno stampo rettangolare di dimensioni pari a 30×15.
Ingredienti per i Biscotti allo zafferano:

  • 104 grammi di uova intere ( circa due uova di media categoria);
  • 120 grammi di zucchero semolato;
  • 24 ml di latte ps (può essere interscambiato anche con il latte intero);
  • 190 grammi di farina 00;
  • 36 grammi di olio d’oliva (o di semi);
  • 5 grammi di lievito in polvere;
  • 15 grammi di semi d’anice;
  • mezza scorza di limone grattugiato;
  • 40 grammi di farina di mandorle;
  • 1 bustina di zafferano.

Qui[4] trovate le spiegazioni per la preparazione
E questi sono i miei “biscotti allo zafferano” che sinceramente trovo più gustosi di quelli tradizionali con i soli semi d’anice. 


Per quelli alla cannella le dosi degli ingredienti base sono sempre le stesse però ho eliminato l’anice e le mandorle sono state tritate grossolanamente anziché ridotte in polvere, in quanto volevo creare un contrasto tra la morbidezza del biscotto e la croccantezza dei pezzi di mandorla.
Ingredienti per i Cannellini:

  • 104 grammi di uova intere ( circa due uova di media categoria);
  • 120 grammi di zucchero semolato;
  • 24 ml di latte ps (può essere interscambiato anche con il latte intero);
  • 190 grammi di farina 00;
  • 36 grammi di olio d’oliva (o di semi);
  • 5 grammi di lievito in polvere;
  • una generosa spolverata di cannella;
  • mezza scorza di limone grattugiato;
  • 40 grammi di mandorle tritate  grossolanamente.

Qui [5]la preparazione.
E questo è il risultato:


E questa è la nuova coppia:



References

  1. ^ post
  2. ^ anicini
  3. ^ Anicini
  4. ^ Qui
  5. ^ Qui

Proudly powered by WordPress