Subscribe via RSS

Pane con farina integrale di grano solina


<a href="http://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/my-cooking-idea.html">My Cooking Idea</a>. Ricette di cucina vegetariana, vegana, dolci e dessert.: Pane con farina integrale di grano solina

Pagine



Pane con farina integrale di grano solina


La farina integrale di grano Solina è un prodotto tipico delle terre abruzzesi. Venite a scoprire come utilizzarlo per fare un ottimo pane…
 ll grano Solina è una varietà di grano tenero che viene coltivata nelle terre abruzzesi. E’ un grano che si adatta ai climi freddi e cresce senza difficoltà anche in terre relativamente povere. Non presenta infatti particolari esigenza territoriali e per questo si presta bene ad una coltivazione  di tipo biologica.


La sua farina integrale di colore scuro viene utilizzata per la preparazione di pane e pasta e permette di ottenere dei prodotti dal profumo e sapore molto intenso.
Ho avuto modo di conoscere questo prodotto durante la visita alla “Sagra del pane” organizzata a Villaurbana. Ho assaggiato il pane e la focaccia  preparate con farina di grano Solina e ho trovato il loro gusto molto interessante. Con la farina che ho acquistato ho voluto provare il pane fatto con il lievito naturale e cotto nel forno a legna.
Si ottiene un pane scuro, con una mollica piuttosto umida e una alveolatura chiusa, caratteristiche tipiche dei pani integrali. Il sapore è molto aromatico e sembra tendere al dolciastro. 

Ingredienti per il pane solina:

  • 1 kg di farina integrale di grano solina;
  • 100 grammi di lievito naturale rinfrescato (*);
  • 600 ml di acqua;
  • 10 grammi di sale.



Preparazione dell’impasto.
Preparate l’impasto la sera.
Sciogliete il lievito in 500 ml di acqua. Aggiungete la farina e lavorate. Se vedete che l’impasto è troppo duro aggiungete anche i restanti 100 ml.
Essendo una farina povera di glutine l’impasto tenderà ad essere un po’ appiccicoso. Se impastate a mano proseguite per 10-15 minuti.
Date una forma sferica all’impasto e mettetelo in un contenitore di vetro o di ceramica per tutta la notte ad una temperatura di circa 18°C. 


Formatura del pane.
L’indomani togliete l’impasto dal contenitore e rovesciatelo su un piano di lavoro infarinato. Dividete l’impasto in due pezzi e dategli la forma che preferite: allungata o a sfera. Io ho fatto due pagnotte di forma allungata. Coprite con della pellicola per evitare la formazione di croste e lasciate lievitare nuovamente per circa due-tre ore.


Cottura del pane.
Noi abbiamo cotto questo pane nel forno a legna insieme ad un’infornata di pane civraxiu (qui [1]e qui[2] trovate la ricetta e alcuni consigli). Potete cuocerlo anche nel forno di casa partendo da una temperatura alta e abbassando il valore dopo 10-15 minuti (dipende dalle prestazioni del vostro forno). Sfornate e lasciate raffreddare prima di tagliarlo.
Questo è il risultato.Nonostante sia una farina integrale, ha avuto uno sviluppo più che discreto.


Note.
(*) In caso lavoriate in un ambiente con temperature più alte diminuite la dose del lievito.

References

  1. ^ qui (blog.giallozafferano.it)
  2. ^ qui

Brioche Zuccherata a Pallina alle Tre Farine

Buongiorno e Felice lunedì!
passato un buon week end?
Io si, qui è da qualche giorno che il tempo è bellissimo, se non fosse per le temperature direi che è quasi estate!!!

In dispensa ho sempre qualche pacchettino di farina da finire e così mi diverto a sperimentare.
Stavolta la “colpa” è della farina si avena e di quella integrale…
La mia cucina è frutto di sperimentazioni, non c’è nessuna “scienza”, teoria o pratica alle spalle io sperimento e quel che conta per me è il risultato finale, quindi non aspettatevi spiegazioni per questo o quel passaggio, io ho sperimentato (come per la maggior parte delle ricette di questo blog dove non espressamente specificato)!

Per chi attendeva da tempo questa ricetta…

Brioche Zuccherata a Pallina alle Tre Farine

Si ringrazia:
Nocciolata e Fior di Frutta Rigoni di Asiago

250 gr di farina “0”,
150 gr di farina d’avena,
200 gr di farina integrale,
80 gr di zucchero,
1 uovo intero,
1 cubetto di lievito di birra (o una bustina di lievito disidratato),
250 ml di latte,
50 gr di strutto (o burro, o margarina),
1 bustina di vanillina,
1 pizzico di sale,
2 cucchiaini di miele.
Per il ripieno:
Fior di Frutta fragole e fragoline di bosco,
Nocciolata

Preparare il lievitino sciogliendo il lievito in 100 ml di latte tiepido (dal totale) e due cucchiaini di zucchero, unire qualche cucchiaio di farina 0 (dal totale) fino ad ottenere una pastella densa e appiccicosa, coprire la ciotola con pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio (i tempi sono relativi, in casa mia era caldo e in 45 min. ho ottenuto una bella “pastella” gonfia, ma se è più fresco può impiegare anche un’ora o più, quindi regolatevi voi con i tempi).

Setacciate il resto delle farine nella planetaria e aggiungete il sale.
Sbattere l’uovo con lo zucchero.
Scaldare il restante latte.

Quando il lievitino è pronto unirlo al resto delle farine e iniziare a impastare, unire l’uovo sbattuto con lo zucchero e poco per volta il latte e lo strutto.
Lavorare a lungo l’impasto fino ad ad ottenere un panetto liscio.
Mettere a lievitare in luogo caldo e al riparo da correnti per almeno 2 ore.

Riprendere la pasta e ricavarne 12 palline del peso di 80/90 gr. circa, allargarla con le mani e mettere al centro di 6 di esse la Nocciolata e nelle 6 restanti la confettura.

Sistemare le palline nella teglia rivestita di carta forno alternando le palline di Nocciolata a quelle di confettura.
Lasciar lievitare ancora 1 ora e infornare, in forno caldo, a 180°C per 40 minuti circa.
Preparare una glassa con 5 cucchiai di zucchero a velo e qualche goccia d’acqua fredda e quando il dolce è ancora tiepido versarvi la glassa e lasciar raffreddare completamente prima di servire.
Il dolce resta morbidissimo e se avete la fortuna che arrivi al 3° giorno vedrete che è ancora più buono 😛

Biscotti al burro-

Ingredienti x 30 biscotti:
200 g di burro morbido
300 g di farina Mulino Marino
150 g di zucchero Italia Zuccheri
1 fiala di aroma limone
2 uova intere + 1 tuorlo
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per dolci
decorazioni a piacere
Procedimento:
Nella ciotola della planetaria, montate le uova il burro lo zucchero e la fialetta di aroma limone.
Una volta montati questi ingredienti  aggiungete la farina miscelata al lievito e iniziate a impastare a velocità bassa. Mettete il pizzico di sale e a media velocità portate a termine il lavoro, basteranno 10/12 minuti.
Date la forma tonda ai biscotti, non più grandi di una noce, appoggiateli su di una teglia rivestita di carta forno ben distanziati. Con un dito, pigiate leggermente al centro del biscotto schiacciandolo, in modo da formare un piccolo incavo. Appoggiate le decorazioni al centro dell’impronta e cuocete per circa 25 minuti a 180 gradi.
Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 25 minuti
Difficoltà: bassa
Due parole..
Un biscotto semplice e veloce, l’impasto è leggermente appiccicoso ed è conveniente infarinarsi le mani prima di procedere alla manipolazione.
Le decorazioni sono soggettive, io ho utilizzato ciò che avevo in casa, mandorle pelate e non, zucchero in granella e integrale in scaglie e letterine di zucchero colorate Gunthart