Subscribe via RSS

Torta di pesche di Caterina

Questa torta di pesche abbina la leggerezza al gusto. La ricetta me l’ha data la mia amica Caterina, fissata con la linea e poco avvezza ai fornelli. Infatti è furbissima. Si prepara in un lampo. L’unica cosa lunga è il tempo di cottura. Ma ne vale la pena!

INGREDIENTI
750 gr di pesche a fettine (circa 6-7 pesche piccole)
400 ml di latte
3 uova intere
200 gr di zucchero
4 cucchiai di farina

Procedimento:
Far scaldare il latte. Intanto sbattere le uova con lo zucchero e la farina, quindi amalgamare il tutto e unire anche le pesche, tagliate a fette. Mettere il composto in una teglia con la carta da forno e cuocere per 1 ora a 180°

Zuppa di cipolle – Soupe à l’onion

Normal
0
14

La ricetta di oggi è considerata un classico della cucina
francese, ma in realtà è un’antica ricetta toscana del ‘500 che fu introdotta
in Francia da Caterina de’ Medici quando vi giunse come sposa di Enrico II
d’Orlens re di Francia nel 1533.
La ricetta originale prevedeva solo l’accompagnamento con
fette di pane abbrustolite, mentre va dato il merito ai francesi di averla
perfezionata con l’aggiunta del formaggio e della gratinatura trasformando
così  un piatto povero in una raffinata
ricetta famosa in tutto il mondo.  

Normal
0
14

Ingredienti per 4 persone:
600 g di cipolle dorate
1 lt  di brodo di
manzo
20 g di farina (2 cucchiai)
50 g di burro
1 bicchiere di vino bianco (io ho usato la vernaccia di
San Giminiano)
100 g di Toma di Bra o Emmenthal
12 fette di pane tipo baguette o 6 fette tagliate a metà
di pane toscano
4
cucchiai di olio extravergine d’oliva
1
cucchiaino di zucchero
sale
e pepe q.b.
Procedimento
Pulite
le cipolle, lavatele e asciugatele e tagliatele ad anelli sottilissimi.
Metteteli
in una casseruola con il burro e l’olio e lasciateli cuocere per circa 10
minuti girandoli spesso, non devono assolutamente bruciarsi. Aggiungete lo
zucchero e continuate la cottura  sempre
a fuoco moderato per 5 minuti, unite poi la farina facendola cadere da un
colino.
 Mescolate bene per qualche minuto e unite il vino, fate sfumare per 2/3
minuti e unite il brodo caldo. Fate sobbollire per 35 minuti poi aggiustate di
sale e di pepe.
Nel
frattempo tagliate il pane e abbrustolitelo e grattugiate il formaggio.
Versate
la zuppa in quattro cocottine o contenitori da forno, adagiate le fette di pane
sulla superficie della zuppa e ricoprite con abbondante formaggio.
Infornate
per 4/5 minuti nel forno già caldo a 200° (dovrà formarsi una crosticina
dorata).
Servite
subito la zuppa e buon appetito!

Vino consigliato: Vernaccia di San Giminiano

Cous Cous estivo… di Caterina

Aaaaahhhh che caldooo!!! Ci sta riducendo a uova fritte! :((
Voi come siete messi?
Qui a giorni alterni (più o meno) si sfiorano, e a volte superano, i 40°… un forno fuori e dentro casa.
E con che coraggio si accende il forno?
Sto passando più tempo fuori casa che dentro, la mattina, col “fresco” me la sto (s)passando in campagna dai miei e così ne sto pure approfittando; accendo il fornetto a legna che è fuori per cuocere e cucinare le mie pietanze e farci un po’ la mano 😛
Sabato scorso ho cotto una pizza, una focaccia bianca e una focaccia farcita con zucchine, cipolle e emmental, devo migliorare e intanto faccio pratica e “bisso” sabato prossimo 😉

Oggi invece cous cous 😀 fresco e ricco di verdure di stagione.
Questa ricetta me l’ha inviata Caterina, una lettrice del blog, via email, per la mia nuova sezione “Le vostre ricette”.
La ricetta non aveva la foto così io l’ho provata e fotografata. 
Non avevo mai preparato il cous cous e devo dire che è stata una bella scoperta, anche per le piccole.

Se anche voi avete qualche ricetta che vi ha colpito particolarmente e volete condividerla con il resto del mondo, inviatemela e io la proverò (quando possibile) e la pubblicherò.
Se avete già una foto inviatemi pure quella 😛

Mi sono divertita anche a presentarlo in tavola, ho utilizzato il coppapasta a cuore della Guardini e l’ho arricchito con 
Balmì glassa con aceto balsamico di Modena della Toschi che gli ha dato un tocco in più.

Cous Cous estivo

Si ringrazia:
Coppapasta cuore Guardini,
Balmì glassa di aceto balsamico di Modena Toschi

200 gr di cous cous precotto,
un mazzetto di fagiolini freschi,
qualche pomodoro ciliegino,
1 cipolla bianca,
basilico,
olio,
sale,
Balmì glassa con aceto balsamico di Modena.

Mondare e lavare i fagiolini e lessarli al dente.

Cuocere il cous cous come indicato in confezione e nel frattempo in una ciotola tagliare i pomodori, unire i fagiolini e la cipolla sottile, condire con sale e un filo di olio e.v.o.
Unire il cous cous, mescolare bene e, utilizzando il coppapasta, impiattare.
Decorare con la salsa e servire.

Davvero un piatto molto gustoso, grazie Caterina :)) alla prossima.