Subscribe via RSS

Crostata morbida

Ancora una crostata direte voi! Si è vero ancora una crostata morbida questa volta. Ho utilizzato l’impasto fatto con il bimby che si presta benissimo per avere una crostata che non sembra crostata. Le ricetta della Crostata morbida e della pasta frolla fatta con il bimby, le trovate sul mio blog “La cucina di nonna papera-I Dolci” su Giallo Zafferano.

Crostata con Farina di Castagne Pere e Cioccolato

Ma è per oggi la fine del mondo?
Io intanto ho disdetto tutti gli impegni, aspetto……………

E mentre aspettiamo gustiamoci un bel dolcetto va.

Questa settimana sono in vena di scopiazzature 😛
Domenica, il nostro dolce è stata una bella crostata, golosa, fruttosa, buonaaaa… Pere e cioccolato e per renderla ancora più particolare ho usato della farina di castagne.
La farina di castagne e dolce di per se quindi non esagerate con lo zucchero 😉

La ricetta della frolla è quella che uso da sempre, la solita, collaudata ormai, anche per fare i biscotti.
Il ripieno invece l’ho scopiazzato da lei che è sempre una garanzia.

Crostata con Farina di Castagne Pere e Cioccolato 

  • Per la frolla:

250 gr di farina bianca,
250 gr di farina di castagne,
200 gr di burro (o strutto),
180 gr di zucchero,
3 uova intere,
1 cucchiaino di bicarbonato,
2 cucchiaini di lievito per dolci.

  • Per il ripieno:

250 g di cioccolato fondente
100 g di burro
2 uova intere e 1 tuorlo
120 g di zucchero + 50 g
1 bicchiere di vino bianco
1 bicchiere d’acqua
1 baccello di vaniglia
3 cm di stecca di cannella
il succo di un limone
3 pere Abate

Setacciare le due farine in una ciotola (io ho usato l’impastatrice), unire il lievito, il bicarbonato, le uova, lo zucchero e il burro morbido e impastare velocemente il tutto, avvolgere in un foglio di pellicola e lasciar riposare in frigo per 1 ora.
Riprendere la pasta, stenderla non troppo sottile e rivestire una teglia scannellata rivestita di carta forno.
Coprire l’interno con un foglio di cartaforno e riempire di ceci secchi (o pasta secca) e cuocere in forno “il vuoto” a 160°C per 10-15, non di più altrimenti brucia (infatti i miei bordi sono un po’ troppo scuri).


Nel frattempo, sbucciate le pere, tagliatele a spicchi e bagnatele con il succo del limone. Portate ad ebollizione il vino con l’acqua, il baccello di vaniglia (inciso nel senso della lunghezza), la stecca di cannella e 50 g di zucchero.
Immergetevi gli spicchi di mela e cuocete per 5 minuti.
Sgocciolate le pere e fate addensare il liquido di cottura a fuoco basso sino a creare uno sciroppo.
Sciogliete a bagnomaria, o al microonde, il cioccolato con il burro.
Montate le uova ed il tuorlo con lo zucchero, quando avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso, incorporate delicatamente la crema di cioccolato e burro.

Riempite il guscio di pasta frolla con la crema ottenuta e disponetevi sopra le pere – potete lasciarle a spicchi o tagliarle a pezzetti immergendone alcuni completamente ed altri per nulla (nella versione in foto ho optato per questa seconda opzione).
Infornate a 180° (forno sempre preriscaldato) per 30 minuti (20 minuti).
Una volta sfornata, lasciate intiepidire la crostata e solo dopo cospargetene la superficie con lo sciroppo precedentemente ottenuto.


La crostata con crema al pistacchio e cacao amaro

Una volta vi dissi che non amo particolarmente le crostate; le mangio quando non ho di meglio ma preferisco di gran lunga i panettoni morbidi piuttosto che una friabile e spesso croccante crostata.

Ho cambiato idea…………….

Ogni morso dato a questa crostata mi ha fatto esclamare: …….miiiiiiiiiiiiii….che bontà!!!!!!!

E’ vero che mi piace tutto ma questa è speciale tanto da farmi dimenticare che è una crostata.

La sua realizzazione ha avuto un piccolo incidente di percorso ( che ora vi racconto) il cui epilogo si è rivelato una sorpresa…..

Da mesi stazionava nella mia dispensa un barattolo di crema di pistacchio  regalatomi da una mia carissima amica.Ogni volta che andavo in dispensa lo guardavo,lo ammiravo ma non mi decidevo a farne un buon uso.

Quando finalmente mi sono decisa ad usarla ho combinato un pasticcio: ho usato uno stampo da crostata grande ma la frolla era poca per cui,ad un certo punto,mi sono resa conto che non mi bastava per ricoprire la parte superiore della torta ( neanche con le solite strisce che si mettono nelle “ solite” crostate!!!).

“ Disperata” Ho pensato di infornarla senza alcuna copertura ma solo con piccoli mucchietti di crema di pistacchio.

All’uscita del forno ho pensato di cospargere sulla superficie della crostata del cacao amaro sopra: la pensata ha avuto un ottimo esito…..era buonissima!!!!

 

 

 

Ingredienti per la frolla al pistacchio:

225 g di farina 00

25 g di pistacchi fatti in polvere

100 g di zucchero al velo

120 g di burro morbido

2 tuorli

Ingredienti per la crema pasticcera al pistacchio:

500 g di latte

3 tuorli

50 g di frumina

100 g di zucchero

un cucchiaino di estratto di vaniglia

due cucchiai e mezzo ( colmi) di crema di pistacchio

Inoltre:

cacao amaro q.b.

qualche altro cucchiaio di crema di pistacchio

poco cioccolato fondente fuso

burro e farina per lo stampo

uno stampo da crostata con fondo amovibile

 

 

Mettere tutti gli ingredienti della frolla nel boccale bimby e fare andare per 25 secondi a velocità 6.

Se non si possiede il bimby impastare velocemente il tutto a mano.

Con la frolla ottenuta fare un panetto e conservarlo in frigorifero,avvolto da pellicola,per almeno 30 minuti.

Per la crema:

Mettere tutti gli ingredienti ( eccetto la crema di pistacchio) nel bimby e cuocere per 8 minuti a 90° velocità 4.

Se non si possiede il bimby cuocere dolcemente il tutto in un tegamino fino ad ottenere una crema ben densa.

Aggiungere poi alla crema pasticcera fredda i due cucchiai e mezzo di crema di pistacchio e mescolare.

Imburrare ed infarinare lievemente lo stampo da crostata ed aiutandosi con un mattarello versare la frolla già spianata nello stampo.

Dopo averla ben sistemata versare la crema pasticcera al pistacchio.

Completare ( in mancanza di altra frolla,come detto sopra) con piccole cucchiaiate di crema di pistacchio.

Infornare a 170° per circa 40 minuti.

Quando la crostata sarà fredda cospargerla di buon cacao amaro in polvere.

Se si vuole strafare ( come ho fatto io) decorare ( meglio dire pasticciare) con cioccolato fuso. 

 

 

.

 

 

 

 

Con questa ricetta partecipo al contest di  “ In cucina con Gioia “ in collaborazione con  “ Aroma Sicilia”

categoria dolci