Tag: zucchero di canna

Finto Arrosto

Dalila e Benedetta ci insegnano una simpaticissima ricetta per cucinare un dolce che sembra un arrosto, dove le mele caramellate diventano “patate” e i pan di spagna diventano polpette e cosciotti, completando con topping al cioccolato.

Puntata I Menu di Benedetta: 9 aprile 2013 (Menu Poco Fumo, Molto Arrosto[1])
Tempo preparazione e cottura: 30 min. ca.

Ingredienti Finto Arrosto:

  • 1-2 mele
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • cannella qb
  • acqua
  • burro di arachidi
  • pan di spagna alla vaniglia
  • zucchero a velo
  • pan di spagna al cacao
  • crema gianduia (nutella)
  • caramelle
  • pasta di zucchero
  • topping al cioccolato

Procedimento ricetta Finto Arrosto di Benedetta Parodi

  1. Sbucciare le mele e tagliarle a pezzetti come fossero patate.
  2. Trasferire le mele in una teglia e condirle con zucchero, zucchero di canna e cannella stemperata in un po’ d’acqua.
  3. Infornare le mele a 180 gradi per una decina di minuti a caramellare.
  4. Sbriciolare il pan di spagna bianco e mescolarlo con burro d’arachidi e zucchero a velo e modellare delle cosciotte.
  5. Allo stesso modo sbriciolare il pan di spagna al cacao e mescolarlo con nutella o crema al cioccolato e formare delle palline.
  6. Decorare il cosciotto con pasta di zucchero per simulare l’osso, poi completare con una manciata di zucchero a velo e caramellarlo con la fiamma.
  7. Per gli spiedini, infilzare le “polpettine” di cioccolato alternandole con caramelle e pasta di zucchero colorate.
  8. Impiattare il finto cosciotto e lo spiedino accompagnando con le mele caramellate e completare con  topping al cioccolato per simulare l’aceto.

References

  1. ^ Menu Poco Fumo, Molto Arrosto

Torta dei 7 vasetti rivisitata

 

La torta sette vasetti è un dolce semplice e veloce. Ne
esistono molte versioni, ma tutte utilizzano come unità di misura il vasetto da
125 g di yogurt.
Quando ho visto questa
proposta, sul  forum di Giallo Zafferano,
non ho potuto non esserne contenta.  La
proposta consiste nel  personalizzare
questa ricetta, mantenendo come base l’unità di misura dei vasetti.
Ho cambiato quasi tutti gli ingredienti. Ho sostituito l’arancia
al limone di cui ho utilizzato anche il succo. Ho utilizzato yogurt di soia e
olio di riso, farina senza glutine e farina di riso. In aggiunta ho utilizzato
cioccolato fondente in scaglie, rimasto dalle uova di pasqua, che con il sapore
dell’arancia ci sta bene.
I tempi di cottura da me indicati sono più lunghi rispetto a
quelli di Sonia, semplicemente perché ho utilizzato una tortiera in alluminio
pesante, quindi se utilizzate stampi di stagnola usa e getta o di metallo
leggero, seguite i tempi indicativi che trovate nella ricetta originale e come
sempre basatevi sul vostro forno, che ben conoscete.
Su Giallo Zafferano
trovate la ricetta
base .
Ingredienti:
1 vasetto di yogurt alla soia
1 vasetto di farina senza glutine 
1 vasetto di olio di riso
2 vasetti di farina di riso
2 vasetti scarsi di zucchero di canna
1 arancia biologica (succo e scorza grattugiata)
1 bustina di lievito per dolci senza glutine
3 uova ( gli albumi montati a neve)
Scaglie di cioccolato qb
Procedimento:
In una grande terrina rompete le uova separando i tuorli
dagli albumi, che metterete da parte.
Unite lo zucchero di canna ai tuorli e con lo sbattitore
elettrico cominciate a montarli fino a renderli soffici e spumosi.
Lentamente inserite l’olio di riso e a bassa velocità
continuate a girare fino ad incorporarlo completamente.
Unite lo yogurt di soia e il succo dell’arancia biologica.
Miscelate le farine con il lievito, la scorza dell’arancia
grattugiata e unitele al composto di base.
Montate gli albumi e inseriteli delicatamente al resto degli
ingredienti. Rivestite una teglia da forno, del diametro di 25 cm, con carta
forno e versatevi l’impasto, livellate bene e inserite le scaglie di cioccolato
facendo una leggera pressione. Infornate e cuocete a 180 gradi per 45 minuti.
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 45 minuti
Difficoltà: bassa

Ricerche frequenti:

Proudly powered by WordPress