Tag: piedi

Ottobre, il nocino dei frati è quasi pronto

Ricettepercucinare.com


nocino fatto in casa - Myitalian.recipes

Abbiamo già avuto occasione di parlare sulle pagine di questo magazine della ricetta del nocino dei Frati, una ricetta antica tipicamente pugliese che prevede che il famoso liquore si prepari ogni anno raccogliendo le noci proprio in occasione della festa di San Giovanni. Ecco perchè questo liquore è detto anche nocino di San Giovanni. Se dunque avete seguito la ricetta, ricordatevi che siamo quasi pronti per assaggiare il nostro nocino….vediamo di fare il punto della situazione e di sapere qualcosa in più su questo liquore così buono e cosi tipicamente locale. 

Quando è pronto il nocino

Il nocino si prepara all’inizio dell’estate ed è pronto poi in autunno. Solitamente è bene attendere il Natale per stapparlo e gustarlo, ma è già sufficientemente maturo anche per Ognissanti. Dunque, sul finire del mese di ottobre potete già fare un primo assaggio e rendervi conto se il vostro prodotto è gradevole o meno, se risponde alle vostre aspettative o meno. Noi pensiamo di sì!

Perché il nocino è afrodisiaco?

Proprietà officinali e medicamentose del nocino di San Giovanni

Si sente spesso dire che il nocino è afrodisiaco. Innanzitutto diciamo subito che gli antichi consigliavano di bere il nocino come fosse uno sciroppo medicamentoso capace di rinvigorire il corpo, di dare tono e di rinforzare il sistema immunitario. Era anche considerato un ottimo digestivo, dunque perfetto dopo gli eccessi alimentari. Che sia afrodisiaco non ne siamo certi, ma se ha l’effetto rinvigorente e corroborante che abbiamo or ora menzionato, sicuramente porterà chi lo beve a sentirsi anche maggiormente propenso all’amore!

Mani femminili e piedi scalzi!

Se state leggendo questo articolo è perchè forse a suo tempo avete già fatto il nocino fatto in casa. Se al momento dell’apertura della bottiglia il nocino dei Frati non dovesse essere all’altezza delle vostre aspettative, sappiate che un motivo c’è. Vuole la tradizione che le noci per la preparazione del nocino debbano essere raccolte da mani femminili e da donne con piedi scalzi, solo la notte di San Giovanni, in corrispondenza al solstizio d’estate. Un prerequisito per dar vita alla vostra magia in bottiglia insomma!



Biscotti di ricotta e cioccolato

L’ultima volta che ho cercato disperatamente l’ombra fresca di un albero, è stata domenica pomeriggio nella bollente città di Bologna, quando trascinandomi con piedi e la lingua di fuori come farebbe il mio fedele Snoopy[1], sono arrivata nella gelateria più dolce degli ultimi tempi.

E’ incredibile quanti miti greci si siano abbattuti su di noi in queste ultime settimane. Ma che gli abbiamo fatto? Troppi turisti italiani a Mykonos?
Impossibile fare qualunque cosa che richieda il minimo sforzo, impossibile dormire di notte, impossibile non mangiare gelati al pistacchio, impossibile studiare/lavorare.
Meno male che per la ricetta di oggi servono solo ingredienti freschi, come la ricotta. Ah, ma non vi preoccupate cari fans dell’aria condizionata, questa ricetta prevede anche l’uso del forno!

Ingredienti:
150gr ricotta
3 cucchiai farina
2 cucchiai zucchero
1 uovo
50gr cioccolato fondente

Preparazione:
Lavorate l’uovo con lo zucchero.
Quando si sarà formata una cremina, aggiungete la ricotta e continuate a mescolare.

Unite la farina fino ad ottenere un composto omogeneo e aggiungete la cioccolata tritata a scaglie.

Amalgamate bene e formate con le mani delle piccole palline che sistemerete nella carta da forno.

Accendete il forno a 180° e con una forchetta schiacciate uno ad uno i biscotti. Infornate per circa 30 minuti.

Tagged: biscotti, cioccolato, dolci, ricotta[2][3][4][5]

References

  1. ^ Snoopy
  2. ^ biscotti
  3. ^ cioccolato
  4. ^ dolci
  5. ^ ricotta

Caramelle di Polenta

Per un pranzo da servire e consumare in piedi, ecco un piatto di Benedetta ideale per stupire i vostri ospiti. Si tratta di caramelle di polenta con cuore di asiago, che vanno passate in forno avvolte nella stagnola. Ecco il procedimento nel dettaglio.

Puntata I Menu di Benedetta: 14 novembre 2012 (Menu Happy Hour[1])
Tempo preparazione e cottura: 45 min ca.

Ingredienti Caramelle di Polenta per 4 persone:

  • 250 gr di polenta istantanea
  • acqua qb
  • burro qb
  • salvia qb
  • 200 gr di asiago
  • pepe

Procedimento ricetta Caramelle di Polenta di Benedetta Parodi

  1. Versare la polenta a pioggia nell’acqua bollente e mescolare finché non raggiunge la consistenza ideale.
  2. Trasferire la polenta su una teglia stendendola bene per farla raffreddare.
  3. Nel frattempo sciogliere il burro in un pentolino con la salvia.
  4. Tagliare l’asiago a cubetti.
  5. Formare dei supplì con la polenta tiepida inserendo l’asiago al centro e lavorando con le mani inumidite.
  6. Spennellare la polenta con il burro aromatizzato e pepare.
  7. Avvolgere le palline di polenta nella stagnola richiudendole come caramelle.
  8. Riporre le caramelle sulla teglia e infornare a 200 gradi per circa 10 minuti.
  9. Servire le caramelle chiuse e leggermente intiepidite.

References

  1. ^ Menu Happy Hour

Proudly powered by WordPress