Tag: passata di pomodoro

Uova in Purgatorio con Carciofi e Piselli

Le uova sono dei classici salvacena per tutti gli italiani: Benedetta ci insegna a cucinarle in un modo un po’ diverso dal solito, con il sugo rosso e accompagnate da una padellata di carciofi e piselli.

Puntata I Menu di Benedetta: 20 marzo 2013 (Menu Sinfonia di Sapori[1])
Tempo preparazione e cottura: 20 min. ca.

Ingredienti Uova in Purgatorio per 4 persone:

  • 1 spicchio di aglio
  • ½ cipolla
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • sale
  • zucchero qb
  • 4 uova
  • 2 cipollotti
  • olio
  • 3 carciofi
  • 250 gr di piselli
  • brodo vegetale qb

Procedimento ricetta Uova in Purgatorio di Benedetta Parodi

  1. Tagliare finemente cipollotti e carciofi e rosolarli in una padella con un goccio d’olio.
  2. Aggiungere anche i piselli e chiudere con il coperchio.
  3. Nel frattempo, in un’altra padella preparare un soffritto con cipolla tritata e uno spicchio d’aglio in un po’ di olio caldo.
  4. Quando la cipolla è ben rosolata aggiungere anche il pomodoro, una presa di sale, una di zucchero e girare col cucchiaio poi alzare un po’ la fiamma per restringere il sugo.
  5. Unire un po’ di brodo nella padella delle verdure e terminare la cottura scoperto.
  6. Rompere le uova nella padella con il sugo, coprire e lasciare andare fino a cottura.

References

  1. ^ Menu Sinfonia di Sapori

Polpette di spinaci e ricotta.


<a href="https://www.xn--imendibenedetta-pub.com/ricette/my-cooking-idea.html">My Cooking Idea</a>. Ricette di cucina vegetariana, vegana, dolci e dessert.: Polpette di spinaci e ricotta.

Pagine



Polpette di spinaci e ricotta.



Iniziamo il lunedi con qualcosa di facile e leggero ma, come sempre, senza rinunciare al gusto. Venite a dare uno sguardo a queste polpettine di ricotta e spinaci.
Spinaci e ricotta è il classico abbinamento che troviamo in vari ripieni, da quello dei ravioli a quello delle crepe. In questa ricetta togliamo il “vestito” a questi due ingredienti e li usiamo per fare delle polpette. Arricchiamo il composto con dei funghi e una salsa a base di pomodoro e aglio.


Ingredienti per le polpette di ricotta e spinaci.



Per le polpette: 

  • 300 grammi di spinaci freschi;
  • 500 grammi di ricotta vaccina;
  • 200 grammi di funghi champignon;
  • una piccola cipolla bianca;
  • pan grattato;
  • olio;
  • sale, pepe.

Per la salsa:

  • uno spicchio d’aglio;
  • un cucchiaio d’olio;
  • 300 grammi di passata di pomodoro;
  • sale, pepe.



Preparazione e cottura degli spinaci.
Lavate molto bene gli spinaci, sciacquando le foglie sotto l’acqua corrente anche più di una volta se necessario. Accertatevi che non vi siano più tracce di terra nell’acqua di risciacquo degli spinaci prima di metterli a cuocere.
Prendete una padella con i bordi alti e mettete dentro gli spinaci appena lavati e senza scrollarli troppo dall’acqua. Ponete su fuoco basso e fate cuocere fino a far appassire le foglie. 
Raccogliete gli spinaci e strizzateli bene per eliminare l’eccesso di acqua di vegetazione. Tritateli finemente con un coltello e mettete da parte. Preparate i funghi.


Preparazione e cottura dei funghi.
Pulite i funghi eliminando la parte terrosa del gambo. Lavateli sotto l’acqua corrente e asciugateli bene prima di metterli a cuocere.
Tritate finemente la cipolla e mettetela in una padella insieme ad un cucchiaio d’olio. Accendete il fuoco e fate cuocere per qualche minuto, unite di seguito i funghi tritati in modo grossolano. Mescolate, aggiungete un pizzico di sale e una grattata di noce moscata. Spegnete dopo pochi minuti prima che i funghi rilascino il loro liquido di vegetazione.


Preparazione delle polpette.
In una terrina riunite insieme gli spinaci tritati, i funghi appena cotti, e la ricotta setacciata. Mescolate bene il tutto fino ad avere un composto omogeneo. Regolate di sale, pepe e, se vi piace, rafforzate l’aroma della noce moscata aggiungendone un’altra grattata.
Con le mani leggermente umide formate delle palline e schiacciatele leggermente in modo da appiattirle. Disponetele in una teglia con il fondo ricoperto da carta da forno e mettete in forno caldo a 180°C  per 15 minuti. Durante la cottura potete preparare la salsa con la quale servirete le polpette.


Preparazione della salsa.
Tritate molto finemente uno spicchio d’aglio. Mettetelo in un tegame e fatelo insaporire insieme ad un cucchiaio d’olio. Prima che l’aglio prenda troppo colore aggiungete la passata di pomodoro e lasciate cuocere per 15 minuti. A pochi minuti dal termine della cottura aggiungete una foglia di alloro spezzata .
Servite le polpettine calde irrorate con la salsa di pomodoro.


Consiglio.
Se volete ottenere delle polpette dalla consisitenza più compatta aggiungeteal ripieno una dose di uovo intero, oppure un poco di albume.






Le cataneselle al forno con i broccoli arriminati

Da bambina tutte le volte che andavo ad Alcamo a trovare,con i miei genitori,la nonna Margherita,assistevo spesso alla preparazione della pasta con i broccoli arriminati ( arriminare,in siciliano,significa mescolare).

Era il piatto forte della nonna.

Mi piaceva tantissimo ma nè io,nè mia madre abbiamo mai saputo fare una pasta al forno così buona come la faceva la nonna.

Ogni volta che la faccio e la mangio penso sempre a lei.Tanti nostri piatti sono legati a ricordi,a momenti del nostro passato e questa è una cosa bellissima.

La sua crosticina superiore dorata,il sapore del broccolo fritto,la dolcezza dell’uvetta,i formaggi filanti………..insomma si capisce che mi piace??????

Nota: la stessa pasta si può anche non fare in forno in quanto,dopo averla condita,si  manteca  sul fuoco ( naturalmente,in questo caso,il pangrattato va prima tostato in un padellino con poco olio). 

 

 

 

Ingredienti:

1 kg di pasta formato cataneselle

3 kg (ma bastano anche 2 kg e mezzo) di broccoli a cimette (pesati crudi e già puliti)

una bustina di uvetta piccola di Corinto

70 g di pinoli

un pugnetto di granella di nocciole  (non è contemplata nella ricetta siciliana ma ci sta bene)

750 g di passata di pomodoro linea Le Masserie Del Duca  (  Duca Carlo Guarini )

una cipollina ( per la passata di pomodoro)

abbondante parmigiano reggiano grattugiato

abbondante provoletta Galbani a cubetti

abbondante formaggio primo sale a cubetti

pangrattato q.b.

burro q.b.

olio extravergine d’oliva q.b.  Duca Carlo Guarini

sale q.b.

 

Dopo aver pulito i broccoli ( cavolfiori) lessare ben al dente le cimette in acqua bollente salata.

Scolare i broccoli e friggerli in olio facendo far loro una bella crosticina.

Preparare una semplice salsa di pomodoro mettendo a rosolare una cipollina tritata in olio e poi versando la passata di pomodoro. Aggiungere un pizzico di sale,un pizzico di zucchero e far cuocere dolcemente.

Cuocere,ben al dente,le cataneselle e porle in una grossa ciotola condendole con la salsa di pomodoro,i broccoli fritti ( non tutti),abbondante formaggio primo sale a cubetti, abbondante provoletta a cubetti,un bel pugno di parmigiano grattugiato,uvetta e pinoli.

“ Arriminare “ il tutto.

Fatta questa semplice operazione non resta che preparare la teglia da mettere in forno.

Imburrare una grande teglia,cospargerla di pangrattato facendolo aderire bene anche ai bordi della teglia e versare la pasta condita precedentemente.

Livellata per bene la pasta con tutto il suo ricco condimento,cospargere sopra un altro poco di pangrattato,un po’ di nocciole tostate tritate grossolanamente, alcuni fiocchetti di burro ed infornare a 180° fino a cottura ed anche doratura della superficie della pasta ( metto poi anche la funzione grill).

 

 

 

 

 

 

 

Proudly powered by WordPress