Tag: parodi crostini con formaggio e pere

Ricetta Crostini cacio e pere (Tuma dla Paja e Asian Pears)

Pubblicata 02/11/2012 Scritto da
Benedetta in Stuzzichini e finger food[1]

Un vecchio detto popolare dice… “Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere“… niente di più vero, a mio parere, tant’è che ho riproposto questo “matrimonio vincente” realizzando dei crostini da passare in forno e servire tiepidi/caldi… i protagonisti, ovvio, sono il formaggio e la pera ma… quali? Come formaggio ho utilizzato la Tuma dla Paja, formaggio fresco e cremoso prodotto da Occelli[2] con latte ovino e vaccino (un tempo veniva maturata nella paglia, da cui il nome), e l’Asian Peer (o pera asiatica), la pera Nashi per intendersi, pera che somiglia esteticamente più ad una mela che ad una pera, con un sapore dolce, fresco, dissetante, quasi etereo. Quello che ne è derivato è un crostino inusuale, velocissimo da preparare e assolutamente sfizioso per il formaggio che, fondendo e sciogliendosi, si sposa appassionatamente con la pera colando negli spazi tra una fetta di pera e l’altra!

Ingredienti per 2 persone:

– 5/6 fette di pane[3]
– 1 pera nashi (o altra varietà di pera)
tuma dla paja Occelli[4] (o altro formaggio cremoso)

Preparazione:

Preparate la fette di pane[5] in una pirofila da forno

 Lavate e asciugate la pera nashi, quindi tagliatela a metà, senza sbucciarla

 Tagliate in 4 spicchi, togliete il torsolo e tagliate la pera a fettine sottili ma non troppo

Disporre le fette di pera sopra il pane

Prendete il formaggio.. ecco la mia tuma dla paja, formaggio vincitore del 1° premio come  ”miglior formaggio” alla Fiera Internazionale Fancy Food di New York, USA

La crosta del formaggio è fine e ricoperta di muffe bianche…

Tagliatene tante fettine quanti sono i crostini… (i crostini erano 5.. una fettina è stata gustata seduta stante dalla golosona me medesima con la gelatina di uva fragola che ho realizzato 1 mesetto fa!)

Mettete le fettine della tuma sopra le fettine di pera (se volete potete togliere la crosta); la pasta del formaggio è visibilmente morbida e cremosa

 Infornate a 150° fino a che il formaggio si è sciolto…

Sentirete come il sapore delicato della pera si sposa con quello del formaggio, delicato e con sentori variegati di nocciola e paglia

Buon appetito! Con questa ricetta ho rinnovato il set di taglieri con coltelli Joseph Joseph che mi è stato regalato dallo chef  Matteo Ghigino quando ci siamo conosciuti a Lignano Sabbiadoro… utilissimo per avere sempre vari taglieri a portata di mano… se siete interessati, potete acquistarlo sul sito Wearunique.com[7]!![6]

References

  1. ^ Visualizza tutti gli articoli in Stuzzichini e finger food (www.imenùdibenedetta.com)
  2. ^ Occelli (www.occelli.it)
  3. ^ pane (www.imenùdibenedetta.com)
  4. ^ tuma dla paja Occelli (www.occelli.it)
  5. ^ pane (www.imenùdibenedetta.com)
  6. ^ Matteo Ghigino (matteoghigino.blogspot.it)
  7. ^ Wearunique.com (wearunique.com)

Arrosto di maiale ricetta in pentola a pressione

Ispirata dalla ricetta dell’arrosto di agnello al forno, ho cucinato un arrosto di maiale, naturalmente a modo mio. Questa carne è tenera e se ben cucinata è gustosa e  saporita. Per la cottura ho utilizzato la pentola a pressione. Si accorciano i tempi e la carne rimane molto tenera. A parte ho rosolato le patate con olio e rosmarino e le ho aggiunte a metà cottura all’arrosto. Ho servito con aceto balsamico che ha reso la carne delicatamente dolce.

  • Tempo di preparazione: 10 minuti 
  • Tempo di cottura: 40 minuti 
  • Difficoltà: bassa 

Ingredienti per 3 persone:

  • 600 g di lombo di maiale intero
  • 500 g di brodo preparato in precedenza
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1 bicchiere di vino aromatizzato Vinchef
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva Dante più un filo per le patate.
  • Sale qb
  • Pepe bianco qb
  • 3 grosse patate

Procedimento:

  • Sbucciate le patate e tagliatele a pezzetti.
  • In una padella mettete un filo di olio 1 rametto di rosmarino e fatele rosolare lentamente rigirandole di tanto in tanto.
  • Nella pentola a pressione scoperta mettete l’olio e il rosmarino e rosolate.
  • Unite la carne fatela insaporire girandola su tutti i lati.
  • Bagnate con  il vino aromatizzato e fate la dorare.
  • Regolate di sale e pepe e unite il brodo.
  • Chiudete la pentola e portatela al sibilo.
  • Dal sibilo abbassate la fiamma e calcolate 20 minuti di cottura.
  • Togliete la pentola dal fuoco scaricatela dal vapore e apritela.
  • Girate l’arrosto, unite le patate che nel frattempo si saranno dorate e parzialmente cotte.
  • Chiudete la pentola e  riportatela al sibilo.
  • Terminate la cottura per altri 20 minuti.
  • Scaricate la pentola apritela e delicatamente togliete l’arrosto.
  • Tagliatelo appena si sarà intiepidito e rimettetelo in pentola.
  • Fatelo riscaldare alcuni minuti a pentola scoperta.
  • Servite con aceto balsamico di Modena.

Proudly powered by WordPress