Tag: olio

Grissini olive e capperi e tozzetti al rosmarino

Estate tempo di scampagnate e cene con amici, in compagnia non servono sempre grandi piatti, saranno apprezzati anche qualche stuzzichino da sgranocchiare tra una chiacchiera e l’altra. 
A me come accompagnamento piacciono molto i grissini o anche dei piccoli panini e così ecco nascere grissini al rosmarino e alle olive e capperi. Simpatici da sgranocchiare e di sicuro successo con la ricetta delle “crescenti” delle sorelle Simili. 

Ho usato in entrambi i casi la stessa base molto morbida, cambiando solo gli ingredienti aromatici e la forma


Tozzetti al rosmarino
500gr farina 00
200gr acqua
12gr lievito di birra
50gr strutto
60gr olio d’oliva
7gr sale
3 cucchiai rosmarino tritato fresco

Grissini olive e capperi
500gr farina 00
200gr acqua
12gr lievito di birra
50gr strutto
60gr olio d’oliva
7gr sale
3 cucchiai olive nere e capperi tritati

Impastare tutti gli ingredienti di ogni impasto fino a formare una bella palla lavorata che metteremo in una ciotola (una per ogni impasto) coperta con pellicola e lasceremo lievitare fino al raddoppio, circa 50 minuti.

Quando i nostri impasti saranno ben lievitati, rovesciarli sulla spianatoia e stenderli leggermente con il mattarello in un rettangolo uniforme.
Per i tozzetti al rosmarino con una rotella dentata tagliare l’impasto in strisce larghe 1cm circa e poi in tozzetti lunghi un dito,
spennellare bene con olio d’oliva e trasferire sulla teglia e far lievitare per circa 25 minuti e poi far cuocere in forno caldo a 190° per circa 18 minuti
Per i grissini alle olive e capperi tagliare invece il rettangolo, con una spatola o coltello, in due parti e poi da ogni parte ricavare dei grissini lunghi e larghi circa mezzo cm. 
Poi mettere anche i grissini a lievitare per circa 25 minuti quindi cuocerli a 190° per circa 18 minuti.
Quando sono cotti mettere a raffreddare su una griglia
e poi servire con un aperitivo o a piacere. 
Qui li avevo presentati con dei deliziosi biscottini al limone e al cocco
Con questi stuzzichini vi auguro buon inizio estate


Ricerche frequenti:

Camille-

Ingredienti:
200 gr di carote
2 uova
120 g di zucchero Italia zuccheri
120 g di miele millefiori
60 g di mandorle biologiche ecor
180 g di farina 
100 g di olio evo Antico frantoio muraglia
La scorza grattugiata di un limone
Il succo di un limone o 3 cucchiai di succo di limone Polenghi
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo qb Italia zuccheri
Procedimento:
Sbucciate e tritate finemente al mixer le carote toglietele dal mixer e tritate ora le mandorle con lo zucchero.
Nella planetaria inserite tutti gli ingredienti e azionate con l’accessorio a farfalla a media velocità per almeno 10 minuti.
Versate negli stampini a semisfera per camille o della forma che avete a disposizione, 
riusciranno comunque. 
Cuocete a 180 gradi per 25 minuti.
Fate raffreddare prima di sformarle e cospargete di zucchero a velo.

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 25 minuti
Difficoltà: bassa

La ricetta originale la trovate nel blog “La cucina degli angeli”
Grazie Francesco!

Per i premi ringrazio:

 “http://laborsadimary.blogspot.it/”

e

http://lapozionesegreta.blogspot.com/

Ricerche frequenti:

Merluzzo alla Ligure

In una puntata molto interessante e utile come quella di oggi Benedetta ci insegna a cucinare anche un secondo piatto regionale al pesce davvero prezioso per chi ha poco tempo per cucinare: il merluzzo alla ligure, utilizzando con filetti surgelati.

Puntata I Menu di Benedetta: 19 settembre 2012 (Menu Cena Improvvisata[1])
Tempo preparazione e cottura:  15 min ca.

Ingredienti Merluzzo alla Ligure per 4 persone:

  • olio
  • uno spicchio di aglio
  • prezzemolo qb
  • 2 filetti di merluzzo
  • zucchine qb
  • pomodorini qb
  • olive qb
  • vino bianco qb

Procedimento ricetta Merluzzo alla Ligure di Benedetta Parodi

  1. Rosolare un battuto di aglio e prezzemolo in padella con olio.
  2. Aggiungere i filetti di merluzzo e rosolarlo un paio di minuti su ogni lato.
  3. Aggiungere le zucchine tagliate a rondelle, i pomodorini a spicchi e le olive per pochi secondi.
  4. Sfumare con un po’ di vino bianco e impiattare.

References

  1. ^ Menu Cena Improvvisata

Ricerche frequenti:

Proudly powered by WordPress