Tag: Napoleon

Napoleon, caprese e poker di praline per Nozze d’Oro speciali

Questa settimana dedico il post ai miei genitori che festeggiano il bellissimo traguardo delle Nozze d’Oro.

Li abbiamo festeggiati ieri nella bellissima cornice del Maso Wallenburg,   sulla collina di Trento. 

Una bella tavolata di amici e parenti per festeggiare in allegria questo bellissimo traguardo e per me l’onore e sopratutto il piacere di poter preparare la torta dell’anniversario e i cioccolatini da servire con il caffè, oltre all’impaginazione di menù e segnaposti. 

Le ricette le trovate tutte sul blog, basta che guardiate i link, ma ora lasciamo spazio a qualche foto
Particolare del menù con riproduzione del quadro “Cittadini nel mondo” della pittrice Claudia Bertera, che aveva partecipato alla manifestazione “Artisti sotti i portici” e la ringrazio per avermi permesso di utilizzare la riproduzione del suo quadro per questa importante occasione
un particolare della tavola, semplice ed elegante
I dolci tutti assieme a casa
particolare della decorazione della torta, una caprese al cioccolato ricoperta con glassa alla coca-cola e decorata decorazioni in pasta di zucchero composta da 5 rose e 10 calle e una pioggia di 50 fiorellini a formare un rameggio pieno di vita per festeggiare le nozze d’oro
Assieme alla caprese anche un bellissimo millefoglie Napoleon, decorato con calle. 
* Un piccolo consiglio se desiderate proporre questo splendido millefoglie ad una cena, tagliatelo appena tolto dal frigo e poi componete il piatto, come ho fatto in questo caso sarà come aver acquistato delle splendide paste in pasticceria. In questo caso, rispetto alla ricetta originale ho aggiunto al burro della crema un po’ più di latte condensato in modo da ottenere una farcia un po’ più morbida anche appena tolto dal frigo
Con il caffè uno splendido vassoio di praline, assortite in forme e gusti alla nocciola, al caffè, al cocco e al grand Marnier. Li trovate tutti nel blog a parte la pralina al caffè, che è come quella al grand Marnier modificando solo gli ingredienti 
ripieno al caffè
180gr cioccolato al latte
60gr panna
1 cucchiaino caffè liofilizzato
portare la panna ad ebolizzione e sciogliervi il caffè liofilizzato, quindi buttarla bollente sul cioccolato al latte tritato e mescolare fino ad ottenere una crema fluida con cui farciremo i nostri cioccolatini
*Le praline bianche sono al grand Marnier, stesso procedimento solo usando il cioccolato bianco come involucro ………… veramente eccezionali, per il temperaggio vi consiglio di affidarvi sempre al post di Nanni
e come degna conclusione il taglio della torta, scusate le foto, ma in quei momenti l’emozione non permette mai una buona inquadratura
L’emozione era tanta, tutto è trascorso in perfetta sintonia ed armonia ai miei auguro di trascorrere ancora tantissimi anni assieme. 

Torta "Napoleon" superba per un buon 2013

In dicembre i giorni sono stati veramente intensi tra lavoro e casa sono volati e non sono proprio arrivata a dedicarmi al blog e quindi indirettamente non sono riuscita a fare degli auguri veri, colgo l’occasione di questa splendida torta per augurare a tutti Voi un sereno 2013 
L’altro giorno cercando di organizzare il menù per la cena dell’ultimo dell’anno mi sono imbattuta in questa torta “Napoleon” di Giulia ed è stato amore a prima vista. Una torta di cui Giulia ci spiega le origini che risalgono 1912 e come tutti i dolci tradizionali hanno più di una variante ed infatti questo dolce io lo conoscevo già e anche fatto moltissime volte, tra cui a novembre per le Nozze d’0ro dei miei ed è il millefoglie “Napoleon” di Stefania, quindi non potevo assolutamente non provare la versione di Giulia. 

Vi riporto la ricetta di Giulia e qualche foto, le mie considerazioni su queste delizie solo a fine post.
Sfoglie 
500 g di farina 
300 g di burro
1 uovo
1/2 bicchiere d’acqua
1 cucchiaio di aceto
Crema
2 tuorli
250 ml di latte
3 cucchiai di farina
1/2 tazza di zucchero
200 g di burro molto morbido
1/2 tazza di zucchero
1/2 tazza marmellata mirtillo nero (o altra agro-dolce)
Preparazione e cottura sfoglie
Aggiungere alla farina il burro freddo a cubetti e lavorando con le mani creare delle briciole senza riscaldare il burro (o nel robot con la lama frullare velocemente burro e farina creando uno sfarinato), aggiungere l’uovo ed impastare velocemente. 
Mescolare l’acqua con l’aceto ed aggiungerla un po’ alla volta all’impasto fino ad avere un impasto liscio ed omogeneo, ma non appiccicoso.
Dividere l’impasto ottenuto in 10 palline uguali e metterle in frigo a riposare per almeno 30 minuti.
Trascorsi i 30 minuti riscaldare il forno a 220° assieme alla teglia dove cuoceremo le sfoglie.
Prendere 1 pallina alla volta dal frigo e stenderla in una sfoglia sottile che poi trasferiremo su della carta forno, prima di infornarla ritagliare usando un piatto un cerchio di 24cm lasciando i ritagli sulla carta. 

Infornare per 4-5 minuti fino a doratura e poi sfornare e far raffreddare su una glriglia e procedere con la seconda pallina e poi tutte le altre.
Mentre una pallina cuoce si stende l’altra i tempi sono perfetti. 
Alla fine avremmo 10 sfoglie con i relativi ritagli che dovremmo sbriciolare

Preparazione crema 
Amalgamare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina, poi versare il latte e mescolare e cuocere lentamente fino a quando la crema si addensa e mettere a raffreddare 
Nel frattempo montare il burro aggiungendo un po’ alla volta lo zucchero.
Quando la crema con i tuorli sarà fredda aggiungerne un cucchiaio alla volta al burro montato, si può quindi aromatizzare io ho aggiunto due cucchiai di grand Marnier. 
Montaggio torta 
Su un piatto da portata mettere una sfoglia e spalmarla con un po’ di crema, mettere sopra un’altra sfoglia, quindi la crema e poi la terza sfoglia. 
La terza sfoglia deve essere spalmata con due cucchiai di marmellata di mirtilli (o altra a piacere), quindi aggiungere un’altra sfoglia che spalmeremo con la crema e procedere con le altre sfoglie e crema. 
La penultima sfoglia deve essere nuovamente spalmata con la restante marmellata, quindi si aggiunge l’ultima sfoglia e crema lasciandone da parte due cucchiai che spalmeremo sui bordi
Sulla torta e sui lati distribuire le briciole create dai ritagli, la torta adesso è pronta 
Lasciarla sul tavolo per 5-6 ore o tutta la notte. 
Al mattino (o dopo il riposo) mettere la torta in frigo fino al momento di servirla 

Torta “Napoleon” o millefoglie “Napoleon” :
sono entrambe torte spettacolari,
grazie a Giulia e Stefania per averci regalato queste splendide torte
– le sfoglie a parte i tempi di preparazione e forma sono molto simili 
– Le creme sono differenti entrambe buone, la crema della Torta “Napoleon” rimane morbida anche appena tolta dal frigo, l’altra si apprezza meglio se lasciata un po’ a temperatura ambiente 
– Marmellata per me questa variante da un gusto particolare alla torta, un valore in più alla sua bontà 
Apprezzamenti finali
……… la foto parla da sola

In casa il giudizio finale è finito in perfetta parità 2 a 2 ed a ragione non ci sono delle vere differenze, sono solo gusti personali
Un consiglio sincero qualunque preferiate non lasciatevele scappare sono deliziose, abbastanza facili da fare ed con il successo assicurato.

Auguro a tutte Voi un buon 2013 e mi scuso con chi è passato di qua facendomi gli auguri senza che avessi tempo di ringraziare

Grazie  
una fettina virtuale per tutte Voi

Proudly powered by WordPress