Tag: medaglioni di maiale alle mele

Filetto di Maiale al Sagrantino

Un secondo piatto sontuoso a base di carne di maiale cucinato con una composta di mele e una salsa al sagrantino, vino rosso tipico dei vitigni umbri e perfetto per arricchire questo filetto. A cucinare questo piatto in compagnia di Benedetta questa sera si è dilettata l’attrice Francesca Cavallin.

Puntata I Menu di Benedetta: 11 marzo 2013 (Menu Bello e Buono[1])
Tempo preparazione e cottura: 30 min. ca.

Ingredienti Filetto di Maiale al Sagrantino per 4 persone:

  • 1 mela renetta
  • 1 scalogno
  • 4 cucchiai di zucchero
  • burro
  • vino bianco
  • scorza di limone
  • vino rosso sagrantino
  • rosmarino
  • 1 filetto di maiale
  • olio
  • 2 foglie di salvia
  • pepe in grani e sale
  • fecola

Procedimento ricetta Filetto di Maiale al Sagrantino di Benedetta Parodi

  1. Tagliare grossolanamente lo scalogno.
  2. Sbucciare e tagliare a dadini la mela, poi metterla in una casseruola con zucchero sul fuoco.
  3. Unire poi una noce di burro e sciogliere bene burro e zucchero.
  4. Aggiungere del vino bianco e mescolare un po’, poi lasciare andare sul fuoco.
  5. In un’altra casseruola riempire con metà circa di sagrantino, poi unire lo scalogno e la scorza di limone grattugiata e mettere su fuoco alto con un rametto di rosmarino.
  6. Tagliare il filetto a fette spesse circa due dita e legarle con lo spago attorno al lato dei medaglioni ricavarti (vedi video).
  7. Aggiungere il burro al sagrantino e mescolare fino a farlo sciogliere bene, poi spegnere il fuoco e filtrare questa salsa.
  8. Se necessario, stemperare un po’ di fecola con un goccio di salsa al sagrantino, poi versare tutto nella salsa filtrata e mescolare sul fuoco in padella per raddensare.
  9. Nel frattempo scaldare un’altra padella con olio, burro, salvia e rosmarino, poi aggiungere i medaglioni e cuocerli a fuoco vivace su entrambi i lati.
  10. Completare con una macinata di pepe e sale, poi impiattare e irrorare con la salsa al sagrantino e accompagnare con la composta di mele. 

References

  1. ^ Menu Bello e Buono

Proudly powered by WordPress