Tag: giorno del Ringraziamento

Menu del Ringraziamento

Questa sera Benedetta festeggia il giorno del ringraziamento proponendo un menu tradizionale americano.

Ospite di questa puntata l’attore statunitense Daniel McVicar con cui Benedetta prepara il tacchino.

il Menù di Benedetta del 22 novembre 2012

(clicca sui link per vedere le ricette)

Antipasto: VELLUTATA DI ZUCCA E CAPESANTE
Per accompagnare: PANINI AL LATTICELLO
Secondo: TACCHINO DEL RINGRAZIAMENTO
Dolce: TORTA DI PERE CON FARINA DI CASTAGNE[1][2][3][4]

References

  1. ^ VELLUTATA DI ZUCCA E CAPESANTE
  2. ^ PANINI AL LATTICELLO
  3. ^ TACCHINO DEL RINGRAZIAMENTO
  4. ^ TORTA DI PERE CON FARINA DI CASTAGNE

Panini al Latticello

Insieme al tacchino con verdure e patate dolci, per il giorno del ringraziamento è abitudine servire i panini al latticello. Si tratta di panini preparati con un mix di yogurt e latte e si fanno abbastanza velocemente. Ecco la ricetta di Benedetta per cucinarli.

Puntata I Menu di Benedetta: 22 novembre 2012 (Menu del Ringraziamento[1])
Tempo preparazione e cottura: 25 min ca.

Ingredienti Panini al Latticello per 4 persone:

  • 260 gr di farina
  • 1 bustina di lievito
  • 25 gr di zucchero
  • bicarbonato qb
  • 50 gr di burro
  • 100 gr di latte
  • 100 gr di yogurt bianco
  • sale

Procedimento ricetta Panini al Latticello di Benedetta Parodi

  1. Mescolare la farina con il lievito, poi aggiungere lo zucchero e un pizzico di bicarbonato.
  2. Aggiungere il burro tagliato a tocchetti e il latticello (preparato mescolando latte e yogurt).
  3. Impastare bene il tutto, poi stendere con il matterello e ritagliare dei cerchi di pasta.
  4. Trasferire i dischi sulla placca con carta forno e cuocere a 250 gradi per 5 minuti e a 230 gradi per altri 5 minuti.

References

  1. ^ Menu del Ringraziamento

Il tacchino del Ringraziamento

Oggi è il giorno del Ringraziamento, per cui stasera si mangia tacchino! Il problema di noi italiani sone… Le dimensioni! Nei nostri forni, infatti, il tacchino, così grande – all’americana – non entra. Ecco allora come Laurel Evans, cuoca americana bravissima mi ha insegnato a gestire la situazione. Un tacchino porzionato, che si cuoce molto meglio e preparando un ripieno cucinato a parte e servito accanto alla carne. Da provare anche la salsa Grevy. E se mi seguite stasera a I menu di benedetta, imparerete un’altra squisita ricetta per cucinare il tacchino del Ringraziamento!

INGREDIENTI
– 1 petto di tacchino
– 3 cosce di tacchino
– 2 sovracosce di tacchino
– burro qb
– salvia qb
– sale
– pepe
Per la farcia
– 170 gr di burro
– 1-2 cipolle
– 2 coste di sedano
– 350 gr di castagne bollite
– 3 cucchiai di salvia tritata
– 750 gr di pane secco
– 100 gr di prezzemolo tritato
– brodo vegetale qb
– sale
Per la Salsa Gravy
– succo di cottura del tacchino
– 30 gr di burro
– 30 gr di farina
– brodo di pollo qb
Procedimento:
Scaldare il forno a 220 gradi. Sistemare i pezzi di tacchino in 2 teglie, tenendoli separati l’uno dall’altro. Versare 1 tazza d’acqua in ognuna. Spennellare I pezzi di tacchino con burro fuso e unire le foglie di salvia. Sistemare nel forno, una teglia in basso e una in alto. Cuocere 30 minuti, finché la carne non inizia a scurire. Abbassare il fuoco a 200 gradi, invertire la posizione delle teglie, e cuocere finché la parte interna del petto raggiunge gli 80 gradi, circa 1 ora e un quarto. Trasferire il tacchino su un piatto e coprirlo con l’alluminio per tenerlo caldo.
Travasare I succhi di cottura in una brocca. Unire il brodo. Scaldare in una padella il burro con la farina, mescolando per 5 o 6 minuti finché non si ottiene un composto dorato. Unire gradualmente il brodo e portare all’ebollizione mescolando continuamente con la frusta per circa 10 minuti. Salare e pepare a piacere.

Per il ripieno
Distribuire i cubetti di pane in un unico strato su un paio di teglie e lasciateli seccare, senza coprirli.
Cuocere le castagne in acqua bollente finchè sono tenere, per circa 20’. Scolarle, pelarle e tagliarle a quarti; metterle da parte.

Fondere il burro in una padella capiente su fuoco medio.: unire le cipolle e il sedano, cuocete mescolando per circa 10’. Unire la salvia, poi un mestolo di brodo e cuocete per altri 5 ‘. Trasferire il composto con la cipolla in una ciotola molto capiente. Mescolare con il brodo rimasto, le castagne, il pane, il prezzemolo, sale e pepe. Usare la farcia per riempire il tacchino, poi mettere quella rimasta in una teglia imburrata. Infornare coperto a 180° per 25’. Scoprire e cuocere per mezzora circa, finchè è ben dorato.

Per preparare la salsa Gravy, raccogliere i succhi di cottura delle due teglie di tacchino e raccoglierle in una ciotola. Tostare in un tegame il burro e la farina, sfumare prima con il succo di cottura del tacchino, poi, sempre poco per volta e sempre mescolando continuare a bagnare con circa mezzo litro di brodo di carne. Mescolare con la frusta per circa 10 minuti come per preparare una besciamella fino ad ottenere una salsa vellutata color nocciola. Regolare di sale e pepe e condire il tacchino.

Proudly powered by WordPress