Tag: ero

Ricetta pure? di patate, Happy Halloween

Buio, terrore, paura, streghe e pipistrelli, la notte di Halloween è ormai vicina e sempre più diffusa (quando io ero piccola non sono mai andata di casa in casa a chiedere dolcetto o scherzetto?)

Le ricette per Halloween hanno per protagonisti esserini mostruosi quanto dolci, ragni di cioccolato[1], dita mozzate, ricette alla zucca e fantasmini. Questi fantasmini non sono spaventosi, anzi direi piuttosto buffi, ma sono così semplici da preparare che, se ce l’ho fatta io, può riuscirci anche il più piccolo aiutante in cucina.

La base è stata preparata con la classica ricetta del pure’ di patate, proprio quella che mi ha insegnato la nonna, ma trasformata per renderla adatta alle ricette per Halloween.
Come ogni Ghostbusters che si rispetti, munitevi di passaverdura (io ho usato il minipimer) e saccapoche e aiutatemi a creare questi fantasmini di purè di patate.

Ingredienti:
4 patate medie
burro
latte
sale
pepe nero

Preparazione:
Fate lessare in acqua calda le patate pulite. Sono cotte quando sentire che al centro sono morbide.

Togliete la buccia dalle patate, tagliatele a pezzetti grandi e passatele nel passaverdura oppure rendetele in crema con il minipimer.

Mettete la crema di patate nel fuoco basso, aggiungete una noce di burro e un pizzico di sale. Per rendere il pure’ di patate più morbido, aggiungete del latte intero poco alla volta.

Togliete dal fuoco e riempite con il composto una saccapoche con il beccuccio rotondo e liscio. Partendo dal centro formate i fantasmini risalendo poco alla volta.

Formate gli occhi del fantasmino con le bacche di pepe nero.

Tagged: contorno, patate, ricetta veloce[2][3][4]

References

  1. ^ ragni di cioccolato
  2. ^ contorno
  3. ^ patate
  4. ^ ricetta veloce

Ricetta insalata russa

Già quando ero un’ingenua adolescente che sbadatamente prendeva l’autobus che andava nella direzione opposta alla scuola (e sottolineo, sbadatamente) qualcuno dubitava delle mie origini 100% italiane. Sarà stata la mia stretta vicinanza alla città lagunare veneta o la mia cadenza volutamente uguale a quella delle mie amiche ( è risaputo, quando si è giovani vogliamo appartenere ad un gruppo ) ma si azzardavano ipotesi che io avessi qualche lontano avo russo.

Allora l’unico russo che conoscevo io, era quello che accompagnava il mio dolce nonno ogni notte, ma di parenti russi non ne avevo mai sentito parlare.
Io, che credo molto nelle coincidenze e delle cose che non accadono mai per caso, solo qualche anno più tardi mi sono iscritta alla facoltà di lingue. Oltre all’inglese, l’idioma che ha conquistato il mondo, provate ad indovinare quale altra lingua ho scelto? Il russo, appunto!

Il mio destino ha voluto che iniziassi a mangiare l’insalata russa solamente quando ho iniziato a studiare la materia. Preparata solo con maionese homemade, questo antipasto-ma-anche-secondo ha conquistato il mio palato. Infine, per imparare una lingua bisogna abbracciare tutta la sua cultura, cucina compresa.

Piccola nota: insalata russa in russo si dice Салат Оливье (salat oliviè) che tradotto significa insalata francese.

 

Ingredienti:
100gr piselli
100gr fagiolini
2 patate
2 carote
3 cetriolini sott’aceto

Per la maionese:
2 tuorli
1/2 limone
200gr olio
sale

Preparazione:
Nel frullatore versate i tuorli, aggiungete il sale.
Iniziate a frullare e versate l’olio poco per volta. Aggiungete anche il succo di limone e continuate a frullare fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Fate riposare la maionese in frigorifero e nel frattempo pulite e fate lessare le verdure, preferibilmente in pentole diverse.
Quando saranno cotte, tagliatele a pezzetti e versatele in un’insalatiera.
Aggiunte anche i cetriolini tagliati a dadini e per ultima la maionese.

Amalgamate il tutto delicatamente e lasciate riposare in frigorifero almeno un paio di ore prima di servirla.

Tagged: antipasti veloci, carote, insalata, maionese, patate, uova[1][2][3][4][5][6]

References

  1. ^ antipasti veloci
  2. ^ carote
  3. ^ insalata
  4. ^ maionese
  5. ^ patate
  6. ^ uova

Il succo di frutta alla pera fatto in casa

 

Da anni ho il bimby e non avevo mai fatto i succhi di frutta……cosa mi ero persa!!!!!

Ci voleva una bella produzione,dal mio alberello, di piccole e dolci pere per provare il succo di frutta homemade.

Speriamo,il prossimo anno,in una maggiore produzione……………….

 

 

 

Ingredienti:

kg 1,4 di piccole pere mature (pesate non sbucciate)

600 ml di acqua

160 g di zucchero

succo di tre-quattro limoni ( in base alla grandezza)

Inoltre:

apparecchio bimby

 

Nel boccale bimby mettere l’acqua e lo zucchero e fare andare per 7 minuti a temperatura varoma velocità 1.

Aggiungere le pere sbucciate e fatte a pezzetti più il succo di limone ( che ho spremuto sulle pere mentre le andavo sbucciando).

Fare andare prima per 1 minuto a velocità 5 e poi per 1 minuto a velocità 8.

Il meraviglioso succo di frutta è pronto!!!!!

Non resta che imbottigliare.

Attendere il completo raffreddamento,chiudere con il tappo e porre la bottiglia in frigorifero. Consumare entro due,tre giorni… se ci arriva!!!!

Altrimenti sterilizzare per 20 minuti al fine di una più lunga conservazione.

 

 

Proudly powered by WordPress