Tag: con

E banana monge fu: ovvero, come mangiare la banana con la buccia

Come mangiare la banana con la buccia?
Se vi siete mai chiesti come mangiare la banana con la buccia e se questo sia effettivamente possibile, beh la risposta arriva dal popolo che in fatto di inventiva non perde mai un colpo. Si chiama Banana Monge, ed è infatti la nuovissima banana con la buccia da mangiare proprio con tutta la buccia, affettata. Vi pare strano vero? Eppure è così. E guardate un pò che scienza che c’è dietro a questa invenzione!
Come si coltiva la banana da mangiare con la buccia?
Il metodo giapponese che dà vita a banane commestibili con la buccia è singolare e un pò macchinoso. Per dirla in inglese, si chiama freeze thaw awakening, ovvero congela scongela e risveglia! Le povere banane vengono coltivate alla bellezza di sessanta gradi sotto zero e poi scongelate. Poi vengono ripiantate a 27 gradi circa, che è la temperatura ideale per la pianta del banano. Questo sbalzo di temperatura, ovvero questa specie di viaggio andata e ritorno Giappone Polo Nord Giappone, fa sì che le banane abbiano una buccia così sottile e tenera che si rende perfettamente commestibile!
Quanto costa la banana con la buccia commestibile?
Premesso che qui nel Vecchio Continente questa prelibatezza non è ancora arrivata, sappiate che se vi recate in Giappone potete acquistare una banana (una, non alcune!) a poco meno di 5 euro. Non poco, non è vero? Chissà se il costo vale l’assaggio! Chi l’ha già assaggiata dice che è davvero buona, che sa di frutto tropicale. Chi l’ha analizzata, invece, dice che è ricca di vitamine, insomma, fa anche bene!
Aspettiamo di assaggiare la banana con la buccia commestibile made in Giappone
Non ci resta che aspettare di assaggiare la banana con la buccia commestibile anche qui in Europa, se ci arriverà! Intanto consoliamoci con le vecchie care banane da sbucciare. Nel frattempo vi suggeriamo di assaggiare la ricetta del nostro

budino di banane….

Il gusto del gelato che fa rabbrividire è fatto con la maionese

La gelateria scozzese Ice Falkirk fa il gelato alla maionese
Solitamente, quando si parla di gelato non si può fare a meno di pensare ai classici gusti cioccolato e vaniglia, ma vi è chi azzarda con qualcosa di più complesso rispetto queste proposte, arrivando addirittura a coinvolgere gusti tipici della cucina salata. È il caso del gelato alla maionese che ha destato grande stupore: questa proposta elaborata da una gelateria scozzese ha incuriosito mole persone, ma tanti altri clienti sono rimasti stupiti davanti ad un gusto così insolito. Sul profilo Instagram della gelateria sono comparsi molti commenti che hanno dimostrato interesse e curiosità nell’assaggiare la nuova variante del gelato, ma c’è anche chi non vede bene la maionese per un prodotto così. Visto che il motto della gelateria è proprio quello di preparare gelati dai gusti unici, non possiamo non dire che sono riusciti a raggiungere il loro obiettivo!
Altri gelati dal gusto stravagante in giro per il mondo
Naturalmente, come si può ben immaginare, questo non è l’unico gusto di gelato strano che troviamo nel mondo, dato che di proposte stravaganti se ne trovano a dismisura. Ad esempio, possiamo citare il gelato al gusto latte di puerpera che è stato quasi subito ritirato dal commercio per via delle proteste dei clienti In America, invece, si vende il gelato gusto di pere e gorgonzola che viene servito insieme alle noccioline e miele; che cosa dire, poi, del gusto polpo proposto da un’azienda giapponese? Nella Grande Mela, però, troviamo anche il gelato gusto pizza con pomodoro, aglio e mozzarella, mentre che qualche anno fa in Venezuela era stato introdotto il gelato al gusto di spaghetti al formaggio. Insomma, di gusti strani se ne trovano davvero in tutti i paesi: non resta che avere un po’ di coraggio per assaggiarlo e capire se si è davanti ad un buon gelato oppure davanti a qualcosa di orrendo per le nostre papille gustative!

Alessandro Borghese si fa beffe del concorrente con un meme

Alessandro Borghese reagisce al polverone alzato dalla Gourmetteria di Padova
Sicuramente vi ricorderete che, proprio qualche giorno fa, abbiamo parlato della reazione della Gourmetteria di Padova nei confronti del programma televisivo di Sky “Quattro ristoranti” con Alessandro Borghese. Daniele Bovolato, il titolare del locale padovano di via Zabarella, si era recato dai legali per capire come comportarsi davanti a quel montaggio che, secondo lo stesso, avrebbe messo sotto cattiva luce il suo locale. Alla fine, però, la sua decisione non è servita a molto giacché, stando alle clausole del contratto, non si poteva far nulla. Questo suo atteggiamento, però, non ha potuto fare a meno di suscitare il pubblico del web e, addirittura, lo stesso chef e conduttore di “Quattro ristoranti” che ha deciso di condividere un meme famoso in cui vi è lui con le mani in faccia e la frase “Quando spieghi le regole del gioco e ci rimangono male se non vincono”. Peraltro, lo stesso maestro della cucina ha sottolineato che, se vi fosse stato anche un voto per la comprensione delle regole, non sarebbe stato un “diesci”.
Un meme per rispondere al concorrente di “Quattro ristoranti”
I fan dello chef, davanti alla condivisione di questo meme, non hanno potuto fare a meno di condividere il suo punto di vista. Così, la condivisione su Facebook e su Instagram in men che non si dica – quasi 2 ore – ha raccolto 4 mila like sul primo e 43 mila cuori sull’altro. Insomma, i commenti a favore dello chef non sono stati pochi e, anzi, anche su Twitter vi sono stati tanti altri commenti ironici sulla reazione di Daniele Bovolato. Ad ogni modo, tutti i commenti più interessanti per lo chef Alessandro Borghese sono stati riportati all’interno del “Gazzettino #Ale4Ristoranti” dallo stesso presentatore, subito dopo la trasmissione di giovedì scorso. Insomma, nella vita ci vuole anche un po’ di ironia per sopravvivere a tutte le polemiche, senza perdere mai la positività!

Proudly powered by WordPress